Royal Wedding il libro, tutti i segreti dei matrimoni reali

royal wedding il libro

Royal Wedding il libro, adesso ci siamo finalmente e, dopo oltre un anno e mezzo di lavoro, di ricerche e di viaggi sono davvero molto felice di mostrarvi la copertina e raccontarvi qualche dettaglio su un testo che è anche un sogno realizzato. Ancora una volta ho scelto la strada del self-publishing perché da tanto tempo desideravo scrivere su questo argomento e alla fine ho deciso di non scendere a compromessi con un editore.

Prima di entrare nei dettagli una piccola premessa molto personale: adoro i matrimoni, le spose, gli abiti da sposa, le cerimonie nuziali, i fiori e i confetti. Forse in una precedente vita ero una wedding planner o una sarta specializzata in abiti da sposa, ma di sicuro io sono una di quelle persone che se passando davanti a una chiesa o al Municipio vede aria di nozze in corso si ferma un attimo in attesa della sposa. Mi raccontano che da bambina, al matrimonio della cugina di mia madre, la quale aveva scelto un tailleur color tortora invece del classico abito lungo con velo, io ci rimasi così male da dirle “quando ti risposi non vengo”.  Confesso, inoltre, di essere un’affezionata spettatrice del programma “Abito da sposa cercasi” trasmesso da Real Time e sono orfana del canale La Sposa su Sky dove ho scoperto una celebre wedding planner napoletana organizzatrice di nozze che quelle di William e Kate potremmo definire semplici.

Insomma capite bene quanto desiderassi esplorare a fondo il magico mondo dei royal wedding britannici che sono, senza ombra di dubbio, l’esempio e il modello di tutti i matrimoni nel mondo occidentale e non solo. Nel libro racconto quattordici cerimonie nuziali e relative storie d’amore, ovvero quelle di Vittoria e Alberto e di dodici loro discendenti diretti più una. Il primo capitolo infatti è dedicato a un royal wedding finito in modo tragico ma che è fondamentale per la storia inglese, l’unione della principessa Charlotte con Leopoldo di Sassonia Coburgo.

Royal Wedding il libro, due secoli di storia 

Gli sposi reali degli ultimi due secoli di storia della monarchia britannica sono i protagonisti assoluti del libro, ci sono ovviamente Vittoria e l’amato Alberto (dei quali quest’anno ricorre il bicentenario della nascita) e poi, fra gli altri, Giorgio V e Mary, Giorgio VI ed Elizabeth, Elisabetta II e Filippo e naturalmente Carlo e Diana, William e Kate e gli sposi che hanno fatto esplodere i social: Harry e Meghan.

Quattordici matrimoni reali, fra riti immutabili e grandi innovazioni, perché è la giovane regina Vittoria a trasformare quello che era sempre stato per i sovrani un evento privato, celebrato nell’intimità familiare, in un vero e proprio show. Nel 1840 le nozze della sovrana con il principe tedesco mostrano ai sudditi la straordinaria novità di una coppia innamorata e felice, ma diventano anche uno straordinario mezzo per la promozione della dinastia e della nazione. E sono un’occasione per far conoscere i prodotti nazionali e ridare slancio a certi settori economici.

Royal Wedding il libro, da Vittoria a Meghan

A quasi duecento anni di distanza ancora oggi, attraverso i royal wedding, la monarchia più prestigiosa al mondo mette in scena se stessa e i riti immutabili che l’hanno resa leggendaria. Ma contemporaneamente crea nuove tradizioni, assorbite velocemente dall’immaginario collettivo, e si adatta all’uso dei nuovi mezzi di comunicazione che diventano importante veicolo di condivisione popolare.

Le nozze di Giorgio V e Mary di Teck, Giorgio VI ed Elizabeth Bowes Lyon, Elisabetta II e Filippo Mountbatten, Carlo e Diana Spencer, William e Kate Middleton, Harry e Meghan Markle insieme a quelle di molti altri membri della casa reale inglese, raccontano quindi anche la storia di una grande nazione e di una famiglia il cui ruolo simbolico non è mai venuto meno e anzi si consolida ogni giorno di più anche attraverso l’uso dei social e dei new media.

Royal wedding il libro, come e perché 

Tutto questo perché il matrimonio è uno dei momenti chiave nella vita di un sovrano in quanto oltre a contribuire al consolidamento del suo ruolo istituzionale attraverso la presenza sul trono e a corte di un consorte, fornisce alla corona una discendenza legittima che deve assicura la prosecuzione della stirpe e la successione. Quindi se pensate che i royal wedding siano solo una questione per le pagine di “cronaca rosa” o “fatti di costume” vi sbagliate di grosso. Dal punto di vista storico hanno sempre avuto capitale importanza politica e diplomatica ma in Gran Bretagna a partire dalla regina Vittoria sono diventati anche un potente strumento di propaganda.

Royal Wedding –> i contenuti extra  ovvero gli alberi genealogici, i link ai video, le foto vintage

Royal Wedding il libro, chi sono?

Sono laureata in Storia moderna a Bologna ha fatto per molti anni la giornalista di cronaca, ma le teste coronate sono la mia passione più grande fin da quando ero una bambina. Nel 2009 ho creato AltezzaReale.com, il primo sito italiano dedicato ai royal di ieri e di oggi. Ho partecipato come opinionista a Uno Mattina Estate, Estate in Diretta, La Vita in Diretta, TG1 Storia, Tg2 Costume&Società, Mattino Cinque e TG5 Storia. Ho pubblicato “La famiglia Ferretti di Ancona”, “101 storie di regine e principesse che non ti hanno mai raccontato”, “Le regine e le principesse più malvagie della storia”, “101 storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato”, “Un tè con la Regina”, “Sulle tracce di Lady Diana – Quindici itinerari a Londra e dintorni nei luoghi della principessa di Galles”. Colleziono libri, riviste e memorabilia reali fra cui royal commemorative potteries e ho esposto parte della mia collezione al museo Glauco Lombardi di Parma e al Völklinger Hütte di Saarbrücken (Germania). Nel giugno del 2017 ho seguito il Trooping the Colour, la parata ufficiale per il compleanno della Regina, come giornalista straniera accreditata e il 19 maggio 2018 ho commentato su SkyTg 24 la diretta del matrimonio fra il principe Harry e Meghan Markle. Da un paio di anni giro l’Italia con una serie di lezioni/conferenza sul tema royals fra cui “Un tè con la regina” sul rito dell’afternoon tea e “Un pomeriggio con la royal family” dedicato alla storia dei Windsor.

Royal Wedding il libro, dove e come.

Royal wedding il libro è disponibile in formato cartaceo su Amazon e in due librerie: Il Tomo d’Oro a Falconara e Mondadori Bookstore ad Ancona.

Royal Wedding il libro, gli incontri

Royal wedding ha fatto la sua prima uscita ufficiale il 25 maggio al Blogging Breakfast, gli appuntamenti mensili organizzati da Silvia Ceriegi al Gran Caffè Margherita di Viareggio. Il 7 giugno l’amica Chiara Simonini ha aperto in via del tutto eccezionale il suo show room Enjoy Coffee and More a Modena per brindare insieme al libro.

Sabato 17 agosto parteciperò all’evento “Le regine” organizzato dall’associazione L’Esterica dell’Effimero in collaborazione con Oasi Danze alla Rotonda a Mare di Senigallia (ore 21, ingresso libero).

Domenica 17 novembre presenterò Royal Wedding durante un evento organizzato dalla delegazione FAI di Ancona all’hotel Seeport.

Royal Wedding, gli alberi genealogici e i link

—> qui tutti i contenuti extra, le foto, gli alberi genealogici e i video. 

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

27 Commenti

  1. Maria Paola ha detto:

    formidabile Marina, complimenti!

  2. Dinora ha detto:

    Che bel libro!!! So già che mi piacerà tantissimo!!!
    Verrai anche a Bologna a presentarlo?

    Anch’io ho sempre adorato i matrimoni fin da piccola perché “ci si vestiva” in modo diverso. A qualsiasi matrimonio a cui ho partecipato non ho mai indossato un abito uguale!!
    I Royal Wedding poi…… noi ci siamo conosciute grazie al Royal Wedding di William e Kate!!!
    Per il matrimonio di Carlo e Diana io e mio cugino (molto British) ci organizzammo a casa sua per seguire tutta la cerimonia e a festeggiare in modo consono, facendo un “royal party” degno dell’occasione!!! Approfittando dell’assenza dei miei zii suoi genitori!!!
    Complimenti ancora Marina
    Per la prenotazione si fa solo via Amazon?

  3. farnesi stefania ha detto:

    Buonasera,come posso prenotare il libro?

  4. Marilena L. ha detto:

    Che meraviglia!
    Anch’io sono una fans dei matrimoni, in particolare di quelli reali.
    Spero che tu possa venire a presentare il libro a Bologna …magari in autunno.
    Anch’io ricordo il matrimonio di Carlo e Diana…mi ero sposata da pochi mesi e il 29 luglio 1981 , attaccata alla tv , battevo la mia tesi in storia moderna .
    Ovviamente farò la prenotazione via Amazon !

  5. Luka ha detto:

    Ecco qua, finalmente l’anteprima del nuovo libro atteso e circondato dal “doveroso mistero” perché nulla era trapelato fino ad oggi.
    Su FB dici che è possibile l’acquisto dal 24 maggio, quindi hai voluto proprio fare un regalo in differita alla regina Vittoria per i suoi duecento anni, decisamente ben portati dalla sua dinastia.

    Quattordici nozze più una, in effetti la figura della cugina Carlotta – sfortunata in quasi tutti i suoi ventuno ani di vita – è fondamentale per la piccola regina.

    Comunque in attesa di poter immergersi nella lettura (e nella Storia a modo nostro) un sincero ringraziamento a @Marina e ancora complimenti.

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      ahaha carissimo il mio Luka, hai indovinato è un omaggio a Vittoria per i 200 anni e anche a mio nonno materno che invece era solidamente repubblicano. 😀

  6. Luka ha detto:

    Giusto per allargare lo sguardo, pur rimanendo in campo matrimoni, il 19 ottobre prossimo nella chiesa di San Luigi degli Invalidi a Parigi ( e non in Corsica come avevo sperato) verranno celebrate le nozze tra Jean Christophe Napoleon e Olympia d’Arco Zinnenberg.

    https://deskgram.net/p/2038023285674650640_7735184828

    Come accennato da @Marina spesso dietro a “semplici matrimoni” si nascondono motivi politici e diplomatici – almeno nel passato – e se la Storia avesse preso una diversa piega avremmo potuto trovare nel nuovo libro un quindicesimo capitolo per il possibile matrimonio tra il giovane principe imperiale Napoleone Eugenio (figlio di Napoleone III e Eugenia de Montjo, morto in Africa nel 1879 appena ventitreenne) con l’ultimogenita della Regina Vittoria, la principessa Beatrice ( che poi chiamerà sua figlia Vittoria Eugenia che sarà poi la regina di Spagna).

    La famiglia imperiale viveva in esilio in Gran Bretagna e buoni erano i rapporti tra Eugenia e Vittoria , quindi nonostante la questione religiosa credo che la regina Vittoria – se lo avesse voluto – avrebbe trovato una adeguata soluzione.

    In questo caso gossip e romanticismo hanno ruolo maggiore rispetto alla Storia, però indubbi sono i legami tra la regina Vittoria e la sua famiglia con l’imperatrice Eugenia, vedova e sola.

  7. Mau ha detto:

    Complimenti per questo libro. Ti ammiro tanto, sei stata capace di trasformare la tua passione nel tuo lavoro. Lo prendo di sicuro. Poi mi piacerebbe venire a Modena

  8. Graziana ha detto:

    Su Amazon dicono che il libro sarò in uscita il 31 non il 24….se non ho capito male…
    Comunque appena disponibile sarà nella mia libreria!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      Amazon ha preso il codici Isbn autonomamente indicando una data probabile, io so che uscirà il 24 maggio perché lo farò materialmente, cioè metterò on line per quella data. 😉

  9. nicole ha detto:

    Complimenti! Mi congratulo per tuo ennesimo bijou !

  10. Nicoletta ha detto:

    Cara Marina Complimenti. Sono tanto felice per te. So quanto hai curato questo progetto e quanto l’argomento ti appassioni. Anche io ho sempre amato i matrimoni reali. Non vedo l’ora di riviverli attraverso le tue parole. L’ho appena ordinato, lo leggerò tutto di un fiato!

  11. Dinora ha detto:

    E oggi si è sposata la figlia dei principi di Kent.
    E The Queen ma soprattutto il Principe Filippo hanno partecipato alla cerimonia!!
    Inossidabili!!

  12. Maria Teresa ha detto:

    Mi è piaciuto moltissimo l’abito da sposa di Lady Gabriella, a mio parere il più azzeccato degli ultimi matrimoni reali.
    Meno pomposo di quello di Lady Diana, più raffinato di quello di Kate e molto più elegante di quello di Meghan, che le faceva pure difetto sulla pancia.
    Mi riservo però di leggere il libro di Marina per trarre le conclusioni finali.

  13. romina da milano ha detto:

    Salve Marina, ho appena ricevuto il tuo libro, sicuramente sarà molto interessante da leggere, ma una cosa che mi ha colpito è la mancanza di foto in ricordo di questi matrimoni reali.
    peccato!!!!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      Mi dispiace che tu sia rimasta delusa ma le foto dei matrimoni sono soggette a copyright se inserite in un libro pubblicato e il costo è di conseguenza proibitivo. Si parla di migliaia di euro. inoltre il mio lavoro non voleva essere un libro fotografico, ma un saggio.

      • romina da milano ha detto:

        ciao Marina, ho quasi finito di leggere il libro. E’ bellissimo…..anche se non ci sono le foto che supportano quanto tu descrivi questo mi invoglia a curiosare sul web per vedere questi meravigliosi abiti e gioielli e i volti di RE, REGINE….
        Solo una domanda come mai non ha parlato del royal wedding di Andrea, Duca di York con Sara Ferguson????
        per il resto complimenti non vedo l’ora di poter andare a Londra e visitare questi posti meravigliosi e visirare musei.

        • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

          ciao grazie, mi fa davvero molto piacere che il libro ti sia piaciuto e ti spiego perché non c’è Andrea: ho selezionato i royal wedding che hanno rappresentato qualcosa che sono stati in un modo o nell’altro determinanti, quello di Andrea e Sarah non ha apportato alcun cambiamento, è stato un matrimonio sfrarzoso un po’ meno di quello di Carlo ma sempre su quello stile.

          • Luka ha detto:

            Anche io mi sono posto la stessa domanda circa la mancanza del matrimonio dei duchi di York , poi ho pensato che forse sarebbe uscita successivamente un’apposita appendice MA vietata ai minori ….. 🙂
            Con il duca di Pork e Sarah la rossa il materiale non manca.

  14. Graziana ha detto:

    Finito! Stupendo, bellissimo…un’immersione nella storia e nelle tradizioni inglesi e ho scoperto alcune cose che non sapevo, pur essendo appassionata di tutto ciò che è inglese! Lasciato una recensione su Amazon (il messaggio dice che potrebbero volerci giorni però per vederlo pubblicato – sic!)
    Grazie per avermi fatto passare alcune ore in compagnia di personaggi indimenticabili!

  15. Roberta ha detto:

    Cara Marina, ho da pochissimo iniziato a leggere il tuo libro … e credo proprio che sarà davvero interessante … non vedo l’ora di arrivare all’inizio….e sì spero proprio di non essere ripresa ma ho iniziato a leggere il tuo libro da “I luoghi”, poiché personalmente preferisco immergermi in queste ambientazioni da favola per poi tuffarmi nei matrimoni… e a proposito di favole e matrimoni c’è una foto scattata alla cerimonia dell’Ordine della Giarrettiera, dove si vedono due regine consorti (Letizia e Maxima), due future regine consorti (Camilla e Kate) e una moglie di un figlio di una regina (Sofia)… tutte senza una goccia di sangue blu…per me inguaribile romantica e fan delle Cenerentole…una vera gioia per gli occhi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi