William e Kate in India e Bouthan, ma i bambini restano a casa

Per gli aggiornamenti e le nuove foto del viaggio di William e Kate in India e Bouthan scorrete il post.

Il nuovo attesissimo e già molto mediatico viaggio dei duchi di Cambridge (che dopo Canada e Stati Uniti, Sud-est asiatico e Australia e Nuova Zelanda, visiteranno come ambasciatori dell’inossidabile nonna una delle perle del vecchio impero britannico) inizierà domenica 10 aprile e sarà un vero e proprio tour de force. Forse proprio per questo motivo la coppia ha deciso di lasciare in Inghilterra George e Charlotte che saranno affidati alla tata spagnola Maria Borriello con la supervisione dei sempre molto presenti nonni Middleton.

William e Kate in India e Bouthan

Nel 2014 George, che all’epoca aveva solo nove mesi, aveva preso parte al lungo giro dell’Australia, rubando spesso la scena ai genitori, ma questa volta il piccolo erede dell’erede va alla scuola materna e i genitori hanno preferito non stravolgere la sua routine quotidiana per soli sette giorni. Inoltre gestire due bimbi piccoli durante un viaggio breve ma denso di appuntamenti ed eventi sarebbe stato davvero molto complicato. Un vero peccato però non vedere George e Charlotte che fra l’altro avrebbero potuto fare la conoscenza con un altro futuro sovrano, il figlio (ancora senza nome ufficiale) del re e della regina del Bouthan che riceveranno William e Kate per due intensissimi giorni.

William-Kate-India-Bouthan (2)

Pochi giorni prima della partenza i duchi di Cambridge hanno ricevuto nella loro residenza londinese di Kensington Palace un gruppo di giovani indiani e buthanesi che vivono a Londra e anche questa volta l’attenzione si è concentrata soprattutto sull’abito (di uno stilista indiano) della duchessa.

William-Kate-India-Bouthan

William e Kate in India e Bouthan per un tour de force di sei giorni

I duchi partiranno il 10 con un volo notturno e arriveranno a Mumbai il 10 mattina; appena atterrati i Cambridge si recheranno al Taj Palace Hotel, teatro del tragico assalto terroristico del novembre 2008, per deporre una corona nel memoriale all’interno della struttura e incontrare i membri del personale che hanno contribuito a proteggere gli ospiti durante l’attacco. A seguire William e Kate visiteranno l’Oval Maidan, un grande parco pubblico al cui interno si svolgono partite di cricket; il principe e la moglie infatti assisteranno a un match tra giovani, incontreranno i rappresentanti di tre associazioni benefiche e quindi giocheranno con i bambini che vivono nelle zone disagiate della città. Altro incontro sociale durante la visita al Banganga Water Tank, un antico serbatoio nella zona di Malabar Hill, per conoscere l’associazione “Smile”.

La sera grande festa organizzata dalla British High Commission con The British Asian Trust, di cui il principe Carlo è fondatore e presidente. Al ricevimento, durante il quale saranno raccolti fondi per altre tre organizzazioni benefiche, prenderanno parte famosi imprenditori indiani e i volti più noti di Bollywood, la celebre industria cinematografica che ha sede proprio a Mumbai.

L’11 aprile, dopo un incontro con giovani imprenditori, William e Kate voleranno a New Delhi e i primi due atti ufficiali sarà particolarmente simbolici, infatti prima deporranno una corona al memoriale detto “la Porta dell’India” per ricordare il sacrificio dei 70 mila soldati indiani morti durante la Prima guerra mondiale; poi il duca e la duchessa di Cambridge renderanno onore al padre fondatore dell’India moderna, visitando il museo Gandhi Smriti e percorrendo nel giardino gli ultimi passi del Mahatma fino al punto dove è stato assassinato. In serata i Cambridge parteciperanno a un ricevimento organizzato nella residenza dell’Alto commissario britannico per i 90 anni della regina.

Il giorno seguente, prima di lasciare Delhi, il principe William incontrerà in privati i lavoratori di NGO poi insieme alla moglie volerà verso il Parco Nazionale Kaziranga, nello stato di Assam. La visita del parco, patrimonio mondiale dell’umanità, comincerà la sera in pieno Bohag Bihu Festival e proseguirà per tutto il 13 aprile. Nel pomeriggio del 13 i Cambridge si recheranno al Centro per la Riabilitazione e la Conservazione della Fauna Selvatica, struttura che si occupa degli animali feriti o orfani poi visiteranno il Kaziranga Discovery Centre costruito dalla Elephant Family, l’associazione creata da Mark Shand, fratello della duchessa di Cornovaglia recentemente scomparso e grande amico del principe di Galles.

Il re e la regina del Bouthan con il loro bambino

Il 14 aprile i duchi di Cambridge arriveranno in Bhutan; dopo la visita della capitale Thimphu si recheranno nel famoso monastero buddista Tashichoedzong. La sera è in programma una cena privata con il re e la regina del Buthan al Palazzo Lingkana, la residenza del sovrano ai piedi del monastero Tashichhodzong.

Il 16 aprile sarà il giorno più impegnativo per William e Kate perché andranno in escursione fino all’antico monastero di Taktsang uno dei luoghi più sacri di tutto il Buddismo. La leggenda dice che Guru Rimpoche, fondatore del Buddhismo nei paesi himalayani, giunse qui su una tigre e restò in meditazione in una caverna per tre mesi. Sul luogo della caverna è stato costruito il monastero di oggi. Il monastero, importante luogo di pellegrinaggio e ritiro da più di 1.200 anni, si trova abbarbicato in cima a un’alta rupe che sovrasta la valle di Paro, a 2.900 m di altezza. Per raggiungerlo è necessaria una camminata di circa 4-5 ore, tra cascate, stupa, luoghi di preghiera e meditazione, ma la vista dalla sommità è impareggiabile. La sera a Thimphu è in programma un ricevimento a cui sono stati invitati i britannici che vivono in Bhutan.

I Cambridge rientreranno in India il 16 aprile per l’attesa visita al celebre Taj Mahal di Agra dove i fotografi di tutto il mondo sono pronti a immortalare William nello stesso luogo dove ventiquattro anni fa era stata fotografata una Diana triste, sconsolata e sola.

I sovrani del Bouthan il giorno delle loro nozze

William e Kate in visita al re e alla regina del Bouthan

Secondo la stampa britannica il duca e la duchessa di Cambridge sono felici e ansiosi di visitare India e Buthan e sperano di costruire, grazie a questo primo viaggio, “un duraturo rapporto con le due nazioni”. Il tour infatti prevede sia soste in luoghi chiave per la storia e la cultura indiana sia incontri con giovani, rappresentanti della società civile e delle associazioni visto che William e Kate sono ansiosi di “capire le speranze e le aspirazioni dei giovani indiani”.
La visita in Bhutan invece permetterà loro di consolidare il legame con il giovane sovrano Jigme Khesar Namgyel Wangchuck, il Druk Gyalpo il “Re Drago”, salito al trono nel 2006 dopo l’abdicazione del padre re Jigme Singye Wangchuck. Il giovane e affascinante sovrano, formatosi negli Stati Uniti e a Oxford, il 13 ottobre del 2011 ha sposato Jetsun Pema, una studentessa ventunenne che lo scorso 5 febbraio lo ha reso padre di un bambino. Il matrimonio di Jigme e Jetsum, celebrato con tre giorni di feste pochi mesi dopo quello di William e Kate, è stato un avvenimento mediatico senza precedenti in Buthan.

Aggiornamenti e informazioni dettagliate sul tour indiano deoi duchi di Cambridge li trovate nel nuovissimo ed interessante sito della casa reale inglese The home of The Royal Family

Come sempre in occasione di lunghi viaggi dei reali aggiornerò il posto strada facendo e vi chiedo di inserire nei commenti qui sotto anche i link ad articoli e foto. A presto e buon viaggio William e Kate.

GIORNO 1 – Mumbai

William e Kate sono arrivati e dopo l’omaggio alle vittime dell’attentato del 2008 la giornata si è svolta come da programma fra visite e incontri con associazioni e giovani. Riflettori puntati su Kate e le sue scelte in fatto di abbigliamento. La duchessa stavolta si è fatta prendere un po’ la mano e chissà chi l’ha consigliata di entrare nel mood indiano per rendere onore al paese che la ospita. A Mumbai infatti si è presentata con un completo Alexander McQueen in una fantasia chachemire sui toni del rosso. Vi piace? A me non tanto, vedremo il seguito. Le décolletée sono di Gianvito Rossi.

La scelta di Kate di uno stile hippie indiano si conferma anche con il secondo abito, indossato per giocare a cricket con i ragazzini di Mumbai. Nessuno ovviamente si preoccupa degli outfit di William  che quindi si è presentato in camiche di camicia, beato lui.

William-e-Kate-Mumbai3

Il viaggio di Williame Kate in India e Bouthan è già un grande successo mediatico. E siccome a Mumbai è già sera eccoli che arrivano alla festa organizzata in loro onore, presenti molti divi di Bollywood. Lei sempre in stile un po’ indianeggiante ma splendida con un abito di Jenny Packhman dalla gonna fluttuante e morbida e il corpino ricamato; tutto in uno splendido e sgargiante color blu inchiostro/elettrico che le dona molto. Questa volta niente diamanti della collezione reale ma vistosi orecchini del gioeielliere indiano Amrapali. Lui in smoking ma deve fare qualcosa per i capelli perché la pelata lo invecchia parecchio.

Il raccolto morbido sulla nuca trovo che le doni molti, voi che ne dite?

La cena con i divi di Bollywood – e anche un simpatico signore di Mumbai, proprietario di un ristorante indiano che voleva tanto incontrare i duchi, ha fatto una richiesta in un video diventato virale e alla fine è riuscito a incontrare William e Kate – è stata un successo. Durante la festa William, che era seduto accanto alla splendida Aishwarya Rai una delle attrici più celebri di Bollywood, ha preso la parola per rivelare  che lui e Kate desideravano moltissimo visitare l’India. “Quando Catherine e io ci siamo sposati – ha detto – l’India era al primo posto delle nostre mete; due figli e cinque anni più tardi ce l’abbiamo finalmente fatta e siamo entrambi onorati di essere qui”. Il principe inoltre ha spiegato il perché delle varie tappe: “Catherine ed io vogliamo conoscere la vivace India del 21mo secolo; un’India cui millenarie tradizioni ancora coesistono con l’India che è giovane, creativa, imprenditoriale, una potenza economica, culturale e politica”.

William e Kate in India e Bouthan

GIORNO 2 – I duchi di Cambridge oggi sono a New Delhi e stamani hanno visitato la casa-museo di Gandhi e deposto una corona di fiori al memoriale. Il momento commovente dedicato al ricordo del Mahatma è stato purtroppo completamente cancellato – sui social sui media – da un colpo di vento che ha alzato la gonna di Kate.

Stesera ricevimento informale per festeggiare il compleanno della regina e ancora una volta tutti concentrati sull’outfit della duchessa che si ispira allo stile e ai colori indiani restano fedele alla moda made in England questa volta con un abito di Alice Temperley.

 

William e Kate in India e Bouthan

GIORNO 3 – I duchi continuano nelle visite in programma a New Delhi, in queste foto sono con i bambini di una associazione che si occupa di minori abbandonati che vivono in strada.

William-Kate-India8

Parliamo anche dell’abito di Kate? Ok, ancora mood indiano, naturalmente, che in realtà visto il contesto sembra essere piuttosto adeguato.

Molto più formale l’abito indossato per l’incontro con il Primo ministro indiano Narenda Modi; pizzo verde acqua (giada) sempre di Alice Temperley, un po’ stile signore inglesi di Passage to India, non trovate?

William-Kate-India11

Ed eccoli arrivati nel Parco Nazionale Kaziranga, nello stato di Assam, ieri sera festa intorno ai fuochi oggi safari fotografico.

William e Kate in India e Bouthan

William anche se principe è un maschio come tutti gli altri e si è portato UN solo paio di scarpe buono per tutte le occasioni. Vedi anche foto sotto.

Eccoli con gli elefanti della riserva e nella fondazione creata da Mark Shand mentre danno l’ultimo tocco a una delle sculture che saranno esposte in giro per il mondo.

William e Kate sono in Bouthan e tutto si è svolto come da programma, incontro con i sovrani, gara di rito con l’arco e cena privata con il re e la regina e domani escusione in un dei monasteri più celebri del mondo.

William-Kate-Bouthan5

William-Kate-Bouthan9

William-Kate-Bouthan5

E mentre per l’incontro con i sovrani Kate ha scelto un mitch&match (cappa di un designer ingles e gonna con un tessuto bouthanese) per la sera eccola splendente con un abito della designer americana Tory Burch.

William e Kate in India e Bouthan

 

Kate-William-Bouthan10

La domanda di oggi è: come può questa donna fare sei ore di marcia ed essere così fresca, sorridente e sopratutto perfettamente pettinata?

Oggi sabato 16 aprile William e Kate sono ad Agra ed eccoli – foto della copertina – davanti al Taj Mahal esattamente come Diana 24 anni fa. Chissà che effetto ha fatto al principe, marito e padre felice, trovarsi nello stesso posto dove sua madre aveva l’aria così manifestatamente triste? Il monumento è in restauro e le autorità locali non hanno ritenuto opportuno togliere le impalcature per fare la foto.

William e Kate in India e Bouthan

William-Kate-TajMahal3

William e Kate in India e Bouthan

Kate-William-TajMahal

Diana-TajMahal

Il viaggio di William e Kate in India e Bouthan essere seguito quasi in diretta attraverso i canali social dei duchi e della casa reale con gli hashtag #RoyalVisitIndia #RoyalVisitBhutan. Su twitter foto e notizie praticamente in tempo reale seguendo @RoyalKensington

Copyright foto: Getty Images, sito e canali sociale della casa reale inglese per il viaggio di William e Kate in India e Bouthan

William e Kate in India e Bouthan

 

 

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

89 Commenti

  1. elettra/cristina palliola ha detto:

    non ho ancora capito di che colore è il vestito lungo di oggi per il “compleanno ” della regina….cipria? avorio? rosa delicatissimo? beige? tortora?nel complesso mi piace, ma il colore è alquanto smortino

  2. Chloe ha detto:

    Grazie @Marina della presentazione dettagliata del tour India-Bhutan di William e Kate e dei tuoi aggiornamenti man mano che circolano le immagini, una settimana colma di impegni e appuntamenti e una grande esperienza per loro, con tappe simboliche come quella odierna.

    Eh sì, l’attenzione mediatica come sempre è tutta concentrata nell’analisi al microscopio di Kate! Se devo essere sincera, a me finora gli outfit di Kate sono piaciuti quasi tutti e anche molto (unica eccezione l’abito bianco di oggi, quello da “educanda” che poi si solleva sottoposto ai colpi di vento!), li ho trovati azzeccati ed eleganti, stoffe, stampe, meraviglioso il colore e il modello dell’abito della serata di gala di ieri, carino finalmente il raccolto dell’acconciatura, unica nota stonata sì, il trucco, come sempre troppo, troppo carico.

  3. sisige ha detto:

    L’abito bianco è banale e le tasche sul seno inguardabili. Tutto il resto non male. Bellissimi gli abiti con i motivi che ricordano i disegni indiani. Sono molto curiosa sui giorni in Buthan

  4. Dora ha detto:

    l’abito color latte e menta lo boccio per un motivo: una microtetta a cristo e l’altra a maria. anche no. per il resto ok capello raccolto, ok colore, meh gli orecchini, per una volta ok abbinamento con le scarpe

    sull’abito dell’incontro coi bambini ok ma bocciatissime le scarpe. ma blu no? ha anche una zeppa che poteva adattarsi benissimo…. ç_ç

  5. elena ha detto:

    A proposito di vestiti…charme….e stile….ma ve la ricordate la signora Kennedy(allora 33enne) in India nel 1962?…Si d’accordo….e’un’epoca lontana anni luce….ma se si fa un confronto,la povera kate..(34)…oddio non so proprio a cosa paragonarla….!!!
    Saluti
    Elena

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      eh ma Jackie era di uno chic senza confronto e non aveva il problema di vestirsi solo dagli stilisti inglesi… che per carità Mary Quant ha inventato la minigonna però…

  6. Roberta ha detto:

    ricordando come vestiva nel periodo del fidanzamento e nei primi tempi del matrimonio ora Kate sembra che si stia un pò assoggettando allo stile della corte inglese

  7. noelie bourbon ha detto:

    kATE DEVRAIT TENTER QUELQUES JOLIES PETITS CHIGNONS TRES AETER ?CA LA CHANGERAIT UN PEU?.?

  8. Dinora ha detto:

    @elettra carissima mi hai rispolverato alcuni ricordi. Diversi anni fa una nostra coppia di amici andarono in viaggio di nozze in India. Non mi parve vero e con alte amiche demmo un fondo spese alla sposa per comprarci stoffe, conoscendo anche il suo buon gusto. Ritornò con una valigia in più. Allora si poteva!!! Come sua testimone di nozze ebbi la “prima scelta”!!!!! Mi sembrò di aprire lo scrigno di Ali Babà!!!! La scelta non fu semplice devo dire. Erano tutte stoffe bellissime. Comunque presi, fra le varie sciarpe arancioni, credo da cerimonia, verdi, una lunghissima sciarpa di cotone bianca(il khadi?) alcuni sari. Uno in particolare, antico da matrimonio,rosso scuro ricamato con fili d’argento che la mia brava sarta ha trasformato in un abito da sera cercando di non sconvolgere la trama, più altri che ancora porto.
    Veniamo alla nostra Duchessa. I suoi abiti mi sono piaciuti quasi tutti. A parte la scelta delle scarpe per l’abito rosso, non mi è piaciuto quello bianco. Perché il collettino e finte le finte tasche? Un tubino normale forse era meglio. L’abito bluette mi è piaciuto e trovo che le doni molto,gli orecchini di lapislazzuli sono molto belli anche se spariscono un po’ nel l’insieme. Il vestito da hippy portato con i ragazzini mi ha fatto ricordare uno molto molto simile che portavo, al tempo che andavano di moda anche da noi. Mi piaceva moltissimo!!
    Guardando anche i nuovi abiti, specialmente il verdino, ho l’impressione che la Duchessa stia spegnendo l’ardore nel scegliere la nuova linea Kate. Per me era molto più elegante nei primi momenti del matrimonio. Direttive dall’alto?
    Mi chiedo, gli abiti glieli propongono già belli pronti da scegliere o partecipa nella fase di disegno?

  9. Pellegrina ha detto:

    Help, Ma dov’è questo vestito bianco addirittura con le tasche sul seno di cui parlate tutti? solo io non riesco a vederlo?
    Sono d’accordo con @Roberta e @Dinora: malgrado troppe giacche e tanti jeans che non amo un granché, il periodo migliore di Kate è stato tra il fidanzamento ufficiale e i primissimi tempi di matrimonio. Capelli più lunghi e più folti, gonne più corte e sbarazzine, tagli più brillanti. Sia il vestito da sera di velluto nero, sia uno rosso portato in barca per il giubileo della bisuocera le stavano decisamente meglio. Se ci s’è messa la vecchia guardia, davvero questi come toccano qualsiasi cosa fanno danno.
    A rivedere ancora l’abbigliamento di quest’ultimo viaggio, nel tailleur rosso e nel lungo avorio nero serale come in parte in quello lungo verde e blu quel che stona sono le fantasie: non brutte in sé, ma come spesso accade negli abiti occidentali troppo grandi e dai colori troppo forti a contrasto col fondo per una donna così minuta. La sovrastano e la schiacciano. Quelli in mussola hanno disegni più piccoli e quindi le stanno decisamente meglio: è un tipo di abito che dona una grande femminilità a un corpo piccino quando il taglio è modellato, ma senza mai essere volgari, tanto che nel caso del secondo rosso lungo mi pare lei rinunci persino ai suoi lunghissimi tacchi d’ordinanza (anche se le scarpe scamosciate proprio non c’entrano con quella stoffa, per fortuna si vedono poco). Bello anche quello blu a pallini blu. Chissà che non abbia integrato il guardaroba con acquisti o doni ricevuti sul posto?

  10. mau ha detto:

    Will e kate… che belli che sono! Stanno facendo un bellissimo lavoro. Senza scandali o cadute di stile. Mi piacciono tanto. Ora domani conosceranno la bellissimissima jetsun. Sara’ un successo

  11. Dora ha detto:

    ma è una mia impressione o ad accogliere i cambridges non sono andati il re e la regina?
    e stasera cena privata tra le due coppie, speriamo di riuscire a vedere le mises

  12. Maria Vittoria ha detto:

    Ciao a tutte carissime amiche .
    seguendo w.& k. Nel loro viaggetto ,una domanda mi sta sorgendo impellente. ..vogliamo fare qualcosa per i capelli di Kate? Uno shatush due meches un colpo di sole? Trovo la ragazza troppo magra e leggermente invecchiata e poi amando alla follia i gioielli e tutto ciò che luccica – mi chiamano gazza ladra – non possiamo vederne qualcuno di bello su kate? Gli orecchini di accessorize proprio no…
    Capisco voglia tenere un low Profile ma oltre all ‘anello di fidanzamento indossarne un altro?

    Cara marina sempre complimenti per le cose che scrivi.
    Un abbraccio a tutte

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      benvenuta Maria Vittoria, grazie per il commento. credo che il low profile di Kate a questo punto sia una scelta precisa per il luogo e il genere di visite che hanno avuto un programma. che sia magra eh be’ questa ormai è una constatazione che abbiamo fatto tutte, sui capelli non lo so, io invidio una chioma così folta e bella e per il colore magari può aspettare ancora qualche annetto 😉

  13. elettra/cristina palliola ha detto:

    Non solo orecchini di Accessorize, ma anche stupendi lapislazzuli, orecchini etnici con microsfere di corallo che richiamavano, ma non erano gli orecchini da naso,e anche diamanti e peridoti (se ho visto bene) di Kiki McDonought , con l’abito verde acqua e zaffiri e diamanti con oro rodiato, ….ha voluto rispettare il gusto indiano che può anche non piacere, ma sicuramehte di robetta preziosa, ce ne era…non storica di casa Windsor, ma moderna o di tradizione

  14. ziowalter ha detto:

    Kate Middleton e l’abito indiano della sarta che guadagna 3 sterline al giorno

    http://www.huffingtonpost.it/2016/04/14/kate-middleton-abito-indiano_n_9688730.html?ncid=tweetlnkithpmg00000001

  15. vale ha detto:

    Aspettavo questo viaggio dei coniugi Cambridge da tempo e non ne sono rimasta delusa…che dire?
    Grazie Marina per il fitto reportage sempre aggiornato.
    I duchi mi piacciono, li vedo sempre coinvolti, cordiali e interessati a tutto quello che li circonda e che gli viene presentato. Fino ad ora mi sono piaciuti anche gli outfit di Kate…non proprio tutti…l’abito chiaro con le taschine finte è da cestinare, ma per gli altri mi è piaciuta l’idea del low profile e mi è piaciuta un sacco alla serata di gala, l’abito stile Bolliwood le stava benissimo, se lo può permettere e le dona davvero, potrebbe osare di più: giovane, bella, alta e magra, ma “the boss” sicuramente qualche direttiva la darà
    Aspetto con ansia le foto con i reali del Buthan…
    Grazie Marina, mi fai sognare con il tuo blog!

  16. annarita ha detto:

    Il protocollo dice che si deve indossare sopra la fede solo l’anello di fidanzamento. Infatti, Diana, la regina Elisabetta e Camilla mettono solo quello.

  17. Maria Vittoria ha detto:

    Trovo che il vestito di tory burch stia benissimo a kate

  18. luka ha detto:

    @ Dora
    credo sia stato rispettato il protocollo che i sovrani non accolgano all’aeroporto ospiti che non siano sovrani o capi di Stato, quindi una cognata in rappresentanza e’ perfetta: chissa se era una delle sorelle della regina che ha sposato uno dei fratelli del re!

    Ricordo che il re del Buthan e’ stato uno, forse l’unico, regnate assente al giubileo di diamante della regina Elisabetta II nel 2012!

    Per tutto ciò che riguarda abiti, gioielli e scarpe dico solo che un altro “stile” per Kate sarebbe stato meglio, non perché brutti ma perché non stava andando ad una festa a tema: sei inglese, sei occidentale quindi sii te stessa!

    Per i padroni di casa nessuna sorpresa, sono semplicemente se stessi! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi