Una principessa triste in cerca di autore

principessa-triste-1

Gli aficionados delle Famiglie Reali lo avranno notato: a febbraio c’è stato un sorprendente dispiegamento comunicativo dal Granducato del Lussemburgo, grazie all’anniversario dei 35 anni di matrimonio dei Granduchi e al 32° compleanno della Granduchessa erede, Stéphanie de Lannoy, che non è cifra tonda, ma non importa. La principessa aveva molto bisogno di raccontarsi e di iniziare ad avere una propria immagine pubblica definita, dopo tre anni di incomprensibile inesistenza. Ma andiamo con ordine.

principessa-triste-2
Stéphanie de Lannoy è entrata nella Famiglia Granducale il 19 ottobre 2012 (il post delle nozze li trovate qui), quando ha sposato l’erede al trono Guillaume. Sontuoso vestito di Elie Saab, il sarto prediletto della Granduchessa Maria Teresa, e, in testa, un piccolo e delicato diadema proprietà dei Lannoy, una delle più antiche famiglie aristocratiche belghe, quasi a sintetizzare le due anime che, dal matrimonio in poi, avrebbero dovuto caratterizzarla. Poco prima del matrimonio, Stéphanie, sapientemente truccata e pettinata, aveva rilasciato un’intervista televisiva con Guillaume, in cui raccontava il desiderio di lavorare per i più deboli del Lussemburgo, in particolare gli anziani soli. Aveva le sicurezze, gli sguardi e la gestualità di una Letizia del Benelux: intelligente, colta, un po’ accondiscendente con il fidanzato palesemente felice. Prometteva di essere una versione aggiornata di Maria Teresa Mestre, che, appena sposato il giovane Henri, aveva creato una Fondazione e aveva iniziato a realizzare vari progetti di solidarietà. Invece.

La principessa triste alla ricerca di uno stile

Della volitiva ragazza bionda, sicura nei colori rossi e arancione, scelti per presentarsi ai media il giorno del fidanzamento e per l’intervista televisiva, per ben tre anni non si è visto niente. Tornata dalla luna di miele, Stephanie è apparsa in scena raramente e solo in compagnia di Guillaume: ha viaggiato per qualche mese nel Lussemburgo, ha preso parte alle missioni economiche all’estero del Granduca erede, ha visitato mostre e inaugurato fiere, ha preso parte agli eventi familiari e a quelli istituzionali. Sempre in secondo piano, così come il suo ruolo esige, ma senza mai colpire l’immaginario per un gesto, un sorriso, un look. Anzi.
Nei tre anni di matrimonio, la cosa che ha colpito di più è stata l’assenza di buon gusto nei suoi outfit. Sposatasi a 29 anni, con uno dei vestiti da sposa più belli degli ultimi anni, si è distinta per l’uso smodato di pantaloni a zampa d’elefante dai tessuti acrilici, per la presenza ossessiva delle sciarpe tra le sue mani, per le giacche quasi sempre di taglia sbagliata, per gli abbinamenti di colori e di accessori inimmaginabili, per la poca attenzione alle acconciature, o troppo sofisticate o troppo semplici, e comunque mai in linea con i suoi 30 anni. Addirittura, ha indossato abiti appartenenti alla Granduchessa Maria Teresa, da cui la separano una decina di centimetri di altezza e varie decine di kg. Come se non avesse un proprio stile definito, come se non avesse un gusto personale, come se la Famiglia Granducale, una delle più ricche delle monarchie europee, non avesse sufficienti risorse per garantirle un guardaroba personale e privato. Nei forum, i look di Stéphanie sono stati accolti con stupore, con divertimento, con noia, con pessimismo. Perché una futura sovrana veste così male? ci si è chiesti invano.

Dinner at the Rijksmuseum - Queen Beatrix Abdication and King Willem Alexander Investiture

La principessa triste ancora senza ruolo

E la domanda è sempre stata accompagnata da altre ben più importanti: perché una principessa consorte, laureata, colta e intelligente, non ha una propria agenda di lavoro personale? Perché non la si vede mai in giro nel Granducato, a una mostra, a teatro, a prendersi un caffè con le amiche? La mancanza di risposte ha permesso il fiorire delle leggende. E una delle leggende riguarda i rapporti tra la Granduchessa e la nuora, rifacendosi anche ai non facilissimi rapporti tra Maria Teresa e la suocera. Non sarà che Maria Teresa mantiene Stéphanie in secondo piano, e non condivide mai eventi o atti ufficiali con lei perché, in fondo, teme la sua gioventù e il protagonismo che inevitabilmente le toglierebbe? Non sarà che Guillaume, memore di quello che Maria Teresa fece alla suocera, parlando pubblicamente male di lei, teme che la madre possa fare qualcosa del genere alla nuora e le tiene lontane apposta? Le leggende, siano a favore di Maria Teresa o di Stéphanie, non raccontano comunque di grandi e intensi rapporti tra la coppia regnante e la coppia che le succederà. E questo potrebbe spiegare lo scarso protagonismo di Stéphanie.

principessa-triste-4
Uno scarso protagonismo che non è venuto meno neanche per il compleanno più mediatico, quello dei 30 anni, passato inosservato. Ma le cose sembra stiano finalmente cambiando, già da qualche mese. Dopo aver ignorato per anni il patrocinio al Museo di Storia della Città di Lussemburgo, finalmente Stéphanie lo ha visitato da sola, il suo primo atto pubblico in solitario insieme alla visita a una gioielleria. Poche settimane fa, è stata nominata Presidente del MUDAM, il più importante Museo d’Arte Contemporanea del Lussemburgo e della Grande Regione a cui appartiene il Granducato. E per il compleanno, approfittando della recente nomina, ha rilasciato interviste a varie testate e si è rivista la ragazza energica e brillante, che aveva conquistato nell’intervista televisiva. Ha raccontato dello choc che ha supposto l’improvvisa morte della madre nelle settimane di preparazione delle nozze (“Quello che doveva essere il momento più felice della mia vita è stato anche molto doloroso, senza Guillaume non so come l’avrei superato, sento che il nostro amore ne è uscito molto rafforzato”), delle difficoltà di trasformarsi in un personaggio pubblico, del rapporto speciale con Guillaume, sempre al suo fianco e come lei appassionato di musica (“Che fortuna avere un marito che cucina così bene!”), e dello studio del lussemburghese, che parla con disinvoltura. “Oggi sono un’altra persona e mi sento completamente lussemburghese” assicura dalle pagine di Point de Vue.

principessa-triste-7
Non c’è stato posto, nelle interviste controllate dalla Cour, per lo scandalo che l’ha sfiorata. Prima del matrimonio, Stéphanie ha lavorato per Kepha Invest, una società di investimenti legata a monsignor Patrizio Benvenuti, arrestato per aver truffato oltre 30 milioni di euro a ricchi donatori francesi, belgi e italiani; la cattolica contessina de Lannoy, legata al cattolicissimo erede del trono del Lussemburgo, dev’essere stata assunta per i suoi contatti, senza sapere che gli investimenti suggeriti ai clienti non erano per opere del Signore. Certo, c’è da chiedersi perché una ragazza laureata in Filologia Tedesca e con ottime conoscenze del russo sia finita poi a lavorare per un fondo di investimenti e quanto c’entri la Famiglia Granducale in questo suo posto di lavoro. Ma sono altre storie.

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

106 Commenti

  1. Luisa ha detto:

    Su queste pagine si son viste tiare, diademi, corone e coroncine di ogni foggia e materiale prezioso. Chi avrebbe detto che la principessa ereditaria (nata contessa) di un paese ricchissimo avrebbe sfoggiato una molletta per capelli uguale a quella che usiamo noi quando stendiamo il bucato o battiamo i tappeti?Se non un esperto d’immagine, almeno la suocera avrebbe potuto consigliare di toglierla.

  2. Sissi ha detto:

    Probabilmente vuole lanciare una nuova moda.
    Qui ad una mostra è stata fotografata di spalle e in bella vista c’era il mollettone e non si era nemmeno pettinata
    https://blobsvc.wort.lu/picture/9ec6d068da86cf2a3e5fd65b015d42f8/700/492/wortv3/c168c3cb61f7e4051e19a40e3763175dac4d6dc6

    Qualcuno le può dire che esistono le sottovesti e sottogonne così si evitano queste situazioni?
    https://blobsvc.wort.lu/picture/86921ed5a0a05f651234a74677b3cf7b/387/700/wortv3/25860bc7d2eb1a0c1454a6f0a0bb714a89b17afc
    https://blobsvc.wort.lu/picture/459fa7fd76a2ffec5455b40a76d41a1f/700/522/wortv3/2550c7dc253b2ac16e2726b8657d5af33a3631a6
    http://oi64.tinypic.com/2yuyiid.jpg

    Ma perchè fa così?
    E’ sciatta e transandata di suo?
    E’ un modo per ribellarsi a delle situazioni che non le stanno bene o ai suoceri?
    Oppure, ed è il caso peggiore, è una persona superba ed altezzosa che si mette a lustro solo in certe situazioni o quando ci sono altre persone che lei considera del suo stesso livello?

  3. elena ha detto:

    Ricordate la storia di quella che bacia il rospo e lo trasforma in principe…..?o di quella che bacia il principe e lo trasforma in rospo….? Ecco Stephanie ha baciato il principe e si è trasformata in ranocchia…..

  4. elena ha detto:

    Povera Stephanie…..non volevo mancarle di rispetto definendola ranocchia….volevo solo essere spiritosa….ma ora mi pento…mi sembra di aver sparato sulla croce rossa….Credo che questa ragazza abbia qualche conflitto…..con se stessa….con il marito….con i suoceri o con tutti insieme….e la mancanza di figli forse aggrava la situazione. Il solo amore a volte non basta a colmare il vuoto del proprio paese e della famiglia d’origine…. e il fatto che avrebbe dovuto saperlo prima di sposarsi non può confortarla!!
    Saluti
    Elena

  5. Luthien ha detto:

    Sulla scelta dei vestiti si può discutere, a meno di veri e propri obbrobri, ma l’acconciatura ci deve essere: i cappelli debbono essere pettinati e ben sistemati ( niente pinze di plastiche)ed anche il viso.
    In questo S. prenda esempio dalla suocera: è una principessa ereditaria ed ha anche dei doveri , rappresenta il suo paese
    Non comprendo , si vuole ribellare perché alcune situazioni non le piacciono o ha difficili rapporti con i suoceri? ma conciarsi così è una ribellione o un lasciarsi andare?
    Sembrerebbe più un comportamento da adolescente che da donna che sapeva quel che faceva ( essendo anche dell’ambiente) quando ha sposato il principe.
    Luthien

  6. elettra/cristina palliola ha detto:

    In realtà c’è stato veramente un calo verticale nei comportamenti di Stephanie. all’inizio era meglio vestita e più attenta a tutto il resto. i “si dice” sono molti…devo ammettere che fino a poco tempo fa ho dato la responsabilità di tutto questo, alla mancanza di figli e alla grande pressione che ciò deve avere su una principessa ereditaria, in una famiglia che sembra molto cattolica. Ora sto un po’ cambiando parere, anche perchè, insomma, per avere figli, oggi, ci sono tanti modi a cui ricorreere i caso di difficoltà per cui, se proprio fosse questo il motivo, anche la nostra graduchessa rivolgersi a un’equipe di provata esperienza….abbiamo visto che anche altre principesse con questo problema, ci sono riuscite. Si dice che ci siano problemi con la suocera, e immagino che non sia una cosa così strana, ma sembra che sia Stephanie a ad essere altezzosa nei confronti di MT. Lei è nata nobile, mentre MT è stata persino profuga, seppure di buona famiglia tanto da garantirle una buona cultura in collegi svizzeri….ma forse il carattere passionale e teatrale della granduchessa sovrana disturba il carattere piuttosto riservato della nuora e sembra davvero che si stia ricalcando una storia di sgarbi e dispetti, già vista in Spagna tra Letizia e JC e Letizia e le cognate. Anche qui, l’ingresso di Claire, con la sua presenza scenica, deve aver agitato le acque e messo in ombra Stephanie e facendo nascere ulteriori disaccordi, in famiglia….insomma sembra che ci siano molti silenzi e rabbie più o meno represse…lo sapeva, essendo dell’ambiente? mah! anche Diana lo sapeva ed era dell’ambiente, eppure abbiamo visto cosa è successo, però Stephanie al momento delle nozze aveva un’altra età , un’altra cultura e meno pressione mediatica…però se c’è immaturità, c’è poco da fare…si dice che sia spesso in Francia per guardare il padre disabile…ma come’? capisco che i genitori non vanno abbandonati,ma con 8 figli, ci deve andare proprio lei che ha un’attività importante da onorare da sposata?
    come si vede i Si Dice sono numerosi e quando c’è fumo, c’è anche un po’ di arrosto…io personalmente, mentre ero molto ben disposta verso di lei, pian piano sto cambiando parere, perchè così sta veramente esagerando e sicuramente il suo atteggiamento continuerà ad allontanare da lei molti suoi sostenitori…il fatto di essere la moglie dell’erede al trono, dovrebbe farla riflettere

    • michelle ha detto:

      Concordo con elettra, quanto al cambiar parere, sto rivalutando Claire perché dopo la foto ufficiale con la mega parure di rubini, mi pare che a parte la festa nazionale, se ne stia abbastanza defilata, non cerchi insomma di cavalcare l ‘onda. A meno che non si scambi il legittimo desiderio di una coppia trentenne, sana e decisamente senza problemi economici, di allargare la famiglia, per uno sgarbo alla cognata.

  7. nicole ha detto:

    Mah! Non si sa che dire….sicuro non deve essere l’aquila che ci avevano sdoganato all’inizio ! la sciatteria o è qualcosa di connaturato( sciatta di suo forse no, ma non è solo buon gusto che manca), oppure se compare mi lascia perplessa , incline più a pensare che proprio non sia bene ” nei panni”.Sicuramente come dice @elettra se i figli non arrivano , le équipe alle quali rivolgersi ci sono, eccome, ma non sono le équipe mediche che possono da sole risolvere il problema di una eventuale sterilità. Vi sono iter complessi e dolorosi ( non solo fisicamente), che comportano disillusioni tremende dopo che si è sperato sottoponendosi a esami infiniti e cure antipatiche che danno un sacco di problemi , a volte. E mica si possono ripetere all’infinito! E messe insieme aspettative della famiglia, aspettative del governo, gli occhi di tutti addosso..pressioni che sicuramente non possono essere acqua che le scivola via…posso pensare che tutto sia complicato anche dal suo stato psicologico. Metti anche le cognate che sfornano con naturalezza.. Ci sono coppie anche ai giorni nostri che non riescono a avere il tanto desiderato erede o che, stremate da iter che non hanno dato risultati sperati, rinunciano.Con dolore , ma rinunciano.Ci sono a volte implicazioni sulla salute della aspirante mamma con cicli ormonali ripetuti. I medici stessi a volte dicono ora basta.
    Lei dalla sua ha la età, è giovane .

    • Flora ha detto:

      Stephanie non mi pare, a parte l’udienza papale, di averla vista inadeguata alle occasioni; spesso ha abiti non bellissimi, ma fuori luogo no. E poi dove sta scritto che una persona debba essere sempre perfetta? Questa ossessione per la moda è tipica di chi deve fare dimenticare, attraverso l’abito, qualcosa della propria persona. Certo una principessa deve fare sognare con Le sue mise, ma pazienza, nessuno è perfetto. La nostra, è evidente che ha un problema di fertilità. La capisco, ci sono passata, so quanto si può stare male; per fortuna sono stata ben consigliata e, pur essendo una persona comune sono andata dal migliori medici, nel paese di origine della principessa in questione; per un incredibile miracolo ho avuto, in modo naturale, una bimba stupenda, ma nei sei mesi che sono trascorsi tra la diagnosi di sterilità completa e totale e la scoperta della gravidanza, ho vissuto un’angoscia, un senso di vuoto e di inutilità indicibile. Non mi sentivo più donna, tanta è la pressione che la società mette verso la maternità. E io non ero certo una principessa ereditaria, il cui unico scopo nella vita è proprio mettere al mondo l’erede! Non oso immaginare lo stress di questa ragazza, aggravato dall’aver perso la madre poco prima del matrimonio, dalle fertili cognate, alle quali evidentemente vengono perdonati abiti o foto su Instagram, mentre lei medesima subisce torture di cure ormonali infinite, e finora inutili, delusioni tremende e non può sfogarsi con nessuno, e deve anche uscire e sorridere. Sono davvero dispiaciuta per lei, spero che risolva il suo problema presto, allora credo che la vedremo in tutto il suo splendore, esterno e interno.

      • mi ha detto:

        noblesse obblige significa che bisogna adeguarsi al proprio rango, e quello di una principessa ereditaria è meramente rappresentativo. Si può anche non avere un gran gusto, e certo Stephanie non lo ha, ma si ha il dovere di uscire senza orli penduli, pinze di plastica nei capelli etc. . Tra l’altro non ha problemi economici per cui avere una guardarobiera che controlli la sua sciatteria non è un problema: così sembra una “pezzavecchiara” come vengono chiamate in Sicilia le persone che indossano abiti prestati o regalati. Esistono poi anche i consulenti di immagine, e anche qui pagarli non è un problema. Affidata a consulenti di immagine anche Camilla, che non è nè giovane nè bella, sembra perfettamente adatta al suo ruolo, elegante e raffinata quanto meno per gli usi inglesi.

      • michelle ha detto:

        @flora, un conto è non sfoggiare abiti o pettinature trendy, un altro è nel suo ruolo andare in rappresentanza spettinata e con una pinza di plastica in testa. Vestirsi non adeguatamente ad un udienza papale per una cresciuta ” alla scuola dei principi” non è esattamente un errore veniale. Quanto alla questione figli ti rispondo con un nome solo: Fabiola. Quando mai si è vista la fu regina dei Belgi spettinata o inadeguata o non decorosa. Poi poteva non piacere il suo stile o potevano far sorridere i suoi capelli cotonati ma che fossero sempre freschi di piega si, eccome! Eppure Fabiola aveva sulle spalle un peso sicuramente più pesante di stephanie essendo regina, ed altro che tessy o claire, lei per cognata aveva Paola una delle donne più belle dell’ epoca, che di figli ne aveva fatti 3! Perdere la mamma, come molti di noi sanno , è terribile, ma a 30 anni, quanti ne aveva stephanie, può rientrare nel ciclo della vita, pensa allora all’ imperatrice Farah, perdere 2 figli ed in che modo! Eppure mai la si è vista trasandata o mancare ai suoi doveri seppur non più regnante

      • Roberta ha detto:

        cara Flora non sono affatto d’ accordo con te quando dici
        “Questa ossessione per la moda è tipica di chi deve fare dimenticare, attraverso l’abito, qualcosa della propria persona. Certo una principessa deve fare sognare con Le sue mise”, no secondo me non si tratta di questo tutte le principesse e regine consorti attraverso gli abiti sponsorizzano lo stile e soprattutto gli stilisti dei paesi che rappresentano…quando viaggiano devono si far sognare ma non per narcisismo, ma perchè rappresentano la loro nazione, perfino Letizia che quando “gioca in casa” si permette mise un “audaci”, quando viaggia all’estero è sempre inappuntabile.

  8. Luthien ha detto:

    Si può comprendere tutto, soprattutto il dolore disperante perché i bambini non arrivano ( non sono madre . è improbabile che mai lo diventi , ma sono donna).
    le pratiche che si spacciano , come risolutive, non sempre lo sono, molto dipende dal problema di fertilità e comportano un iter lungo , penoso, che può trasformarsi in un vero e proprio calvario.
    Anch’io ho pensato a Fabiola .
    Comunque.La sciatteria non è la risposta: anche se si vive un momento di depressione, lasciarsi andare è la cosa peggiore: Basta ascoltare ciò che dicono i terapeuti , in occasioni simili
    S si vesta in modo classico, come si sente più a suo agio. I consulenti possono aiutarla, a condizione che. si voglia aiutare, non possono imporle uno stile non adatto: sarebbe più .impacciata, ma per l’amore del cielo , almeno i capelli in ordine
    Il paragone con Diana, secondo me, non regge :
    Diana aveva 20 anni quando si sposò, era romanticamente infatuata del principe di Galles ( non dell’uomo Carlo), veniva da una famiglia abbastanza disastrata, a quanto sembra all’ultimo momento, venne a sapere dell’amore di Carlo per Camilla ed erano gli inizi degli anni ’80.
    Stephanie viene da una famiglia considerata solida, aveva 28 anni, quando si è sposata con il principe che frequentava, a quanto sembra .da due anni, era laureata a Loviano, con dottorato a Berlino e soggiorno a Mosca, parla 5 lingue, era il 2012.Inoltre la pressione mediatica era ben inferiore rispetto a Diana: il prestigio di cui gode la corona inglese, con tutto il rispetto , non è paragonabile a quello granducale
    E’ vero la maturità non dipende dall’età anagrafica , nonostante la conoscenza dell’ambiente, ma le premesse nei due casi erano ben diverse.,
    Luthen

  9. LuLu' ha detto:

    @ Flora perdonami, ma secondo te..presentarsi in Cina, accanto al marito, avendo (per tutta la durata del viaggio: banchetto compreso!!) perennemente delle pinze per raccogliere i capelli..è segno di adeguatezza?
    Accompagnare il marito in paesi arabi con una gonna lunga completamente trasparente..è segno di rispetto? Non si è accorta della trasparenza? Difficile crederlo dato che sotto indossava una sorta di minigonna..
    A tuo avviso..non era fuori luogo in chiesa alla prima comunione di Noah, lei descritta come tanto timorata di Dio, con un vestitino bianco stile prendisole, con le spalle in tessuto trasparente che mettevano il bella mostra il reggiseno di colore scuro?? Questi sono solo alcuni esempi..la gaffe in Vaticano, purtroppo non è stata l’unica.. Anche se con lei, spesso, si usano due pesi e due misure.

    Onestamente…se dal papa si fosse presentata, come principessa, Letizia vestita di nero e bianco accanto a Sofia..forse…non l’avresti definita “semplicemente” inadeguata. Non stiamo parlando di un orlo storto, ma di un gesto che rimanda ad un messaggio ben preciso..se proprio vogliamo salvarla, possiamo pensare che la decisione sia stata presa di comune accordo con la suocera…ma allora, a rigor di logica, cade la teoria dalla Grimilde-suocera.

    Mi permetto di dissentire completamente la tua affermazione sugli abiti: un mezzo ” per chi deve far dimenticare qualcosa della propria vita”; Stèphanie, di cose da dimenticare, ne ha, forse, più di tutte le altre principesse. Nessuna delle sue colleghe “lavorava” per una società di investimento che si è rivelata creata appositamente per truffare. Non è stata di certo assunta per le proprie conoscenze in ambito finanziario e, col senno di poi, neppure per incrementare il portafoglio clienti, dato che i raggirati pare siano persone anziane non strettamente legate a lei. Era semplicemente un esca utile, forse complice anche l’aria scialbetta, che “non si è accorta di nessuna irregolarità”. Beh..diciamo che nella “migliore” delle ipotesi, non è quel genio che ci hanno sempre propinato, visto che, anche sul web presso siti specializzati, in quei tempi, si mettevano in allarme i risparmiatori riguardo alla Kepha Invest, dubitando delle rendite al 7% e della poca chiarezza nella gestione dei risparmi.

    E la sua famiglia? Non è vero che “non può sfogarsi con nessuno”.
    Proviene da una famiglia che tutti descrivono molto unita e, sinceramente, non ci sono elementi per credere il contrario. Una sorella vive nel granducato con il marito e la sua nutrita famiglia, di cui gli ultimi due figli nati proprio in Lux dopo il matrimonio degli eredi, mentre una delle figlie maggiori si è presentata, presa per mano da zia Stèphanie, in San Pietro alla canonizzazione di GPII, insieme alla delegazione ufficiale, granduca e company..mentre Louis era solo senza moglie e figli..e mentre Guillaume presenziava ad un evento in Lux..

    Scusami, ma..altro che essere “costretta”ad uscire e sorridere..
    Da quando è apparsa in Lux, ha sempre chiaramente prediletto certi eventi snobbandone degli altri..e questo, anche, prima che la mamma venisse a mancare!

    Detto questo..chiedo venia a Marina per la lunghezza del commento 🙁

  10. nicole ha detto:

    Si chiama semplicemente educazione , pure , nonché rispetto di sé. Quando poi è nel suo giardino a giocare col cane o col gatto .. Le si lascia tutto .. É libera di fare quello che vuole. Ma quando è in rappresentanza deve essere in ordine: ma scusate nessuna di noi a quanto pare va neanche al supermercato con la molletta di plastica! Diana , che non mi ha mai fatto una gran simpatia, ha avuto una situazione spinosissima , altro piano .. Persino un marito che amava un’altra! A 20 anni .. In fondo una povera giovane donna.

  11. michelle ha detto:

    Nooo, ma che brutta notizia! Tessy e Louis divorziano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi