Bilanci di fine anno e propositi per un 2016 molto, ma molto royal

Bilanci di fine anno e propositi per un 2016 molto, ma molto royal

Charlotte-novembre2

Da una settimana giro intorno a questo post di fine anno e per trovare ispirazione leggo qua e là i consuntivi entusiasti e scoppiettanti delle blogger più note e amate della rete. Il risultato è che la mia depressione latente è salita, di pari passo con una certa ansia da prestazione.

Propositi per un 2016

Si perché il 2015, dopo un 2014 che tutto sommato a ripensarci non era andato poi così male, è stato veramente un disastro su quasi tutti i fronti. Tranne un paio. Prima di tutto ho la fortuna immensa di avere accanto una persona meravigliosa, molto paziente, molto buona e soprattutto dotata di una carattere meraviglioso e portata a guardare sempre il lato positivo dell’esistenza. Dunque partendo da questa grande “botta di chiulo” della mia vita voglio tirare un po’ le somme dell’anno che sta per chiudersi e dirvi già da ora che il 2016 sarà sicuramente migliore, deve esserlo per forza e farò in modo che lo sia. Anche perché festeggeremo dieci anni di matrimonio (hurrà).

Queen-Duke

Lui quasi 95 aiuta lei quasi 90 a scendere le scale. Di sicuro la loro unione non è stata perfetta ma il mutuo sostegno non è mai venuto meno.

Il secondo aspetto positivo riguarda proprio voi che state leggendo questo post; il blog nato ormai sette anni fa ha portato nella mia vita moltissime persone straordinarie. Amiche e amici lontani purtroppo con i quali c’è ogni giorno un intenso traffico di messaggi, mail, commenti sul blog, scambio di idee, etc… Persone che mi pensano quando vanno in vacanza, mi mandano cartoline di auguri, mi scrivono messaggi affettuosi, fanno il possibile per venire a salutarmi quando capito dalle loro parti, mi ringraziano perché offro uno spazio nel quale condividere una passione. Persone che nei momenti duri non mi hanno fatto mancare l’appoggio e le parole affettuose e se ho bisogno di un consiglio sono sempre pronte all’ascolto. Persone che sono state motivo di scoperte e fonte di ispirazione,  e ovviamente Alice che nel post sul giveaway di Natale ha scritto cose bellissime e mi sono anche commossa. Persone che ormai sono amici virtuali e non e che spesso e volentieri ci offrono il loro contributo di conoscenza come Alex, Ale, Elettra/Cristina, Nicoletta, Nicole, Laura M., Chloe, Francy, Laura C., Maria Paola e molti altri.

Ottawa

salute squinzie…

Bene, dopo questo fiume di melassa torniamo alla realtà: il 2015 è stato l’anno della non uscita del libro sui castelli – di cui avete comunque avuto un assaggio qui – con beghe redazionali ed editoriali a non finire, scambio di mail furibonde, incomprensioni, silenzi assordanti e scuse campate per aria sui motivi per cui certi impegni sono stati disattesi. Adesso la questione sembra essere arrivata a un punto di svolta, sto rileggendo tutto per l’ennesima volta e, poiché si tratta di un agile tomo da due milioni e mezzo di battute, potete facilmente immaginare come ho passato i ritagli delle feste. Uscirà in primavera? Forse. Di sicuro dovessi incrociare sulla mia strada un castello potrei dargli fuoco.

letizia-CHerrera2

Gli outfit gonna-camicetta della regina di Spagna sono diventate la sua cifra stilistica, come le spille della regina Elisabetta. Qui i sovrani in visita con il presidente Mattarella.

Il 2015 è stato anche l’anno in cui la salute di mio zio (fratello di mia madre) da precaria ma stabile, è diventata parecchio instabile. Lui ha solo me (e mio fratello che però, come sapete, vive all’estero) e secondo voi potevo abbandonare al suo destino un anziano, invalido, di quasi 87 anni? Ovviamente no, ma tutta la mia vita è stata condizionata dalla situazione e anche il blog ha patito per questa assenza fisica e mentale e i progetti di sviluppo si sono arenati.
Infine, e ne parlo per la prima volta qui anche se chi mi segue sui social lo sa o lo ha intuito, il 12 novembre ho perso una delle mie gattine. Violettina non c’è più, si è spenta fra le mie braccia qui nel mio studio, dove stavamo sempre insieme durante la giornata. Non riesco a dire o a raccontare altro, scusate.

Harry-rugby

Harry e il rugby nell’anno della coppa del mondo ospitata dall’Inghilterra

Il video di presentazione della World Cup è qua, guardatelo se non lo avete visto, merita https://www.youtube.com/watch?v=Z3Mbd9W9u50

Prima della débâcle, avvenuta a inizio maggio, ero comunque riuscita a fare due gite (Venezia e Roma) con l’associazione Maria Antonietta durante le quali ho rivisto amiche e amici carissimi e mi sono persino concessa una giornata a Modena per visitare finalmente il negozio/esposizione/archivio di Chiara della quale vi ho parlato qua.

HarryDog

Ancora Harry che ci piace sempre molto e in questa foto ancora di più. Speriamo che nel 2016 ci porti una fidanzata e un bel royal wedding.

Dopo questo excursus non propriamente entusiasmante però devo ammettere che a guardare indietro non è proprio tutto così scuro e negativo: ho collaborato con Zalando (mica pizza e fichi), ho scritto qualche post per un sito fashion, ho continuato a presentare i miei vari libri usciti negli anni passati, sono stata intervistata da un paio di radio, su una rivista femminile è uscita la storia della mia collezione dedicata alla regina Elisabetta II e alla fine di novembre ho preso parte a un evento insolito (i dettagli appena posso) e ho fatto un corso molto interessante che mi ha portata a conoscere altre persone e realtà e adesso ne sto seguendo un altro di corso che spero (anzi sono sicura) porterà belle novità sul blog.

BattesimoMonaco2

Battesimo a Monaco, io resto perplessa sulla coppia però sembra che piaccia molto.

Ok veniamo ai propositi per l’anno nuovo e giuro che sarò irremovibile:

  • con la scusa del libro che esce, ma anche senza, sto programmando una serie di incontri in varie città italiane, Milano di sicuro, Roma giubileo permettendo, Torino e Padova spero, Udine per ritrovare la mia carissima Maria Cristina Novello da poco neo mamma. Non ho intenzione di organizzare presentazioni ma incontri molto free e rilassati davanti a una tazza di tè o a un buon prosecco;
  • Londra e Parigi mi aspettano, non vedo l’ora, mi mancano e ho un lunghissimo elenco di cose (royal) da fare in entrambe le città;
  • il blog si rinnoverà di nuovo, sia dal punto di vista grafico che in alcuni contenuti, ci sto lavorando ma a rilento, eppure è urgente perché il restyling risale ormai a due anni e mezzo fa;
  • un altro dei buoni propositi del 2016 è quello di predisporre finalmente un piano editoriale con uscite cadenzate sui vari argomenti e una novità che sto cercando di organizzare; tornerà anche ufficialmente “Ricette Reali” ma non sarà più un blog spin off, bensì una categoria dentro ad Altezza Reale;
  • la mia collezione di royal potteries è cresciuta tantissimo, vorrei farla diventare una piccola mostra itinerante. Chi fosse interessato a ospitarla in uno spazio pubblico o privato – adeguatamente attrezzato – può scrivermi a marina punto minelli at libero punto it che ne parliamo; intanto per la primavera c’è già in programma un primo appuntamento di cui sto definendo date e dettagli.
Borromeo

Le nozze più mediatiche dell’anno, ma royal solo di striscio. Sono ancora perplessa per l’esagerata esibizione di sfarzo fra abiti, feste e controfeste, ma ringrazio sentitamente perché in quei giorni gli accessi al blog sono schizzati alle stelle.

Le immagini che trovate nel post sono le mie preferite dell’anno, a voi lascio la scelta dei post che vi sono piaciuti di più. Linkateli nei commenti per condividere con tutti i lettori.

E per finire tanti, tanti, ma tanti auguri per una fine anno gioiosa e un 2016 molto ma molto sereno e con molta molta salute.

Trooping The Colour

George si conferma un mito, qua mentre guarda il babbo, il nonno e la bisnonna sfilare durante il Trooping the Colour

Queen Elizabeth II accompanied by a Groom out riding by the River Thames at Windsor, Berkshire, Britain - 02 Nov 2015

Vabbè che dire?!?!? Lei a quasi 90 anni alla passeggiatina a cavallo non rinuncia.

Waterloo

18 giugno 2015, bicentenario della battaglia di Waterloo. Cerimonia emozionante alla presenza dei discendenti di tutti i protagonisti dell’epico evento.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

92 Commenti

  1. sabrina ha detto:

    l’ho visto per puro caso, non ci avevi detto niente, è stata una bellissima sorpresa Marina stai diventando molto famosa speriamo che alla RAI ti chiedano più spesso di intervenire a discutere di argomenti Royal e storici così da non sentire più strafalcioni incredibili da sedicenti esperti
    Che il 2016 sia l’anno del merito….

  2. Chloe ha detto:

    BUON 2016 A TUTTI!!! 😀

    Un grande abbraccio a te @Marina e un grosso ringraziamento come sempre per tutto, è stato un vero piacere leggere il mio nome nel tuo post di bilanci, ringraziamenti, buoni propositi e desideri per l’anno nuovo! 🙂 Siamo tutti noi, sempre uniti, a ringraziare te! Dita incrociate per tutto, lo sai.

    Il mio 2015 si è concluso con una buona dose di pensieri, con il mio pomeriggio-sera di Natale trascorso un po’ dolorante in pronto soccorso e i giorni seguenti a fare esami, per fortuna erano solo pensieri, tutto sembra tranquillo e ho iniziato il 2016 con maggiore serenità!
    Mi spiace negli ultimi mesi non essere stata presente come sempre su AR nei commenti, anche se ho sempre seguito tutto, solo più silenziosamente … tornare ad essere più attiva nel nostro salotto è uno dei miei buoni propositi per l’anno nuovo!

  3. Chloe ha detto:

    Marina, proprio una bella sorpresa questa di inizio anno!!
    Non ero a casa alle 13.30, ma ho appena visto il servizio sul web nel clou del tuo afternoon tea, un piacevolissimo momento di semplicità domestica per mostrare le tue passioni circondata dal tuo mondo di amici, affetti e royals! Brava, brava, brava!
    “Un’accogliente padrona di casa”, lo dice anche il servizio 😉

  4. Chloe ha detto:

    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3b2b2c27-2e01-4c63-a933-5046c4032307-tg2.html#p=0

    … dimenticavo il link alla puntata di TG2 Costume e Società di oggi 😉

    Il servizio su @Marina inizia circa al minuto 00.04.30 e finisce a 00.08.50

  5. laura ha detto:

    Grazie a @Chloe ho potuto vedere il programma : complimenti vivissimi a @Marina che per una volta è stata padrona di casa non solo nel blog a anche in RAI con una notevole grazia, padronanza ed eleganza …. alla faccia dei programmi trash che imperano in tv. La collezione la conoscevamo già ma abbiamo anche potuto vedere l’ambiente sereno e amichevole della tua casa, ispirazione perfetta per i tuoi scritti !

  6. Dinora ha detto:

    Appena vista l’intervista!!!!
    Bravissima!!!
    Poi dopo una parte dedicata ai gatti!!!

    Mirabile la tua collezione.
    Ma quanti pezzi hai?
    Posso fregiarmi di avere qualcosa in comune con te… lo Spode!!
    Il mio fu uno dei regali di nozze. Lo uso solo per gli ospiti più cari!!
    Mi è capitato pochi mesi, di usare una tazza da te per Filippa, la nostra gatta diciottenne, la sera al suo risveglio, dopo un intervento chirurgico piuttosto impegnativo.

    Mio marito, collezionista anche lui,
    dice sempre che “collezionare è una malattia che di cura solo in un modo…., comprando nuove parti da aggiungere alla collezione…. Una malattia a ripetere!”.
    Continua nella “malattia”!!!!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      ma si hai visto che coincidenza, prima i gatti e poi il servizio sulla mia colleziome, quando si dice il destino 😀
      la collezione cresce, ultimamente sempre di più perché l’ho definita meglio, cioè adesso voglio oggetti di certe manifatture e se non le trovo le cerco. e menttre le mug sono abbastanza comuni le tazze con piattino meno e quelle mi piacciono di più. il mondo delle pottery inglesi è sterminato e affascinante quindi la caccia è interessantissima. Spode Blue Italian è stato il primo amore con quel mondo, le mie sono in parte acquisti e in parte regalo di nozze ma io le uso quotidianamente perché le adoro.

      • michele ha detto:

        Complimenti Marina!! Ho visto il link del servizio!!! Quanti Pezzi meravigliosi ! Che Invidia li vorrei tutti :):) ahah

  7. Erika ha detto:

    Ciao a tutti/e 😀
    Non commento da mooooolto tempo (ma vi leggo, vi leggo!), volevo augurare a Marina e a tutti Voi uno splendido anno nuovo 😀

    p.s. Marina ho visto anche io il servizio su Rai2, magnifica!!! Bellissima collezione e sopratutto, ti auguro di realizzare i tuoi sogni presto! 🙂

  8. Marinella ha detto:

    Marina, complimenti! non sapevo dell’intervista e ho letto i commenti e guardata molto volentieri. Per mille ragioni non ho scritto e fatto gli auguri a Te e a tutti i lettori di Buone Feste e di un Felice 2016, lo faccio ora. Attendo con trepidazione le novità (sotto tutte le forme del 2016) e continuo a seguirti sul blog e su FB. A presto!

  9. Elena Danemark ha detto:

    Intervista vista or ora….anch’io ho il sogno di poter partecipare al famoso garden tea della regina…sono curiosa di sapere quali siano i criteri con cui vengono scelti i fortunati….Quando io e mia cugina Federica eravamo adolescenti adoravamo Andrew…..giovane, un po’ scapestrato, affascinante ( certo a vederlo adesso mi si stringe il cuore)…..un’amica scrisse a Buckingam Palace per fargli gli auguri di compleanno e mia cugina mi riferì che il palazzo le aveva risposto ….francamente non vidi mai quella lettera però chissà se qualcuno l ‘ ha conservata….devo indagare

  10. Donna Bianca ha detto:

    Congratulazioni Marina, ci hai fatto iniziare l’anno con una bellissima sorpresa! Servizio simpatico, tu brava e disinvolta: si vede che sei del mestiere! Peccato non ti abbiano fatto parlare più di tanto della tua collezione, speriamo comunque che abbiano capito quanto sei competente sul tema royal e non si facciamo scappare la tua presenza in occasione di qualche trasmissione sull’argomento: di commentatori incompetenti e snob sinceramente siamo tutti un po’ stufi 🙂

    Ps anch’io vorrei sapere con che criterio vengono scelti gli invitati ai Garden Party: inutile dire che sarebbe anche un mio sogno *-*

  11. elettra/cristina palliola ha detto:

    Ieri ne ho parlato con alcune amiche su FB, ma mi piace condividere con voi, specialmente con quelli che non sono iscritti a questo social, queste foto e conoscere il vostro pensiero

    https://www.facebook.com/Royals-around-the-world-312959188807470/?hc_location=ufi
    mi spiace non sono riuscita a estrapolare la pagina…dovete scorre un po’ e fermarvi sulle foto del ricevimento di Margarethe con il reggimento delle guardie reali….credo!
    In una foto appare al suo fianco ancora il consorte, che poi sparisce….dove? boh!…in un’altra , ed è quella che meno mi è piaciuta, la regina riceve DA SEDUTA; gli onori previsti, mentre gli eredi al trono sono in piedi al suo fianco….mi sembra che stia esagerando nel sentirsi regina ,. alla faccia di tutta la democrazia delle monarchie in bicicletta…anche al compleanno aveva avuto nei confronti dei parenti invitati un atteggiamento di superiorità, specialmente nella seconda cena dove erano invitati personali e non di Stato…credo che Henrik, sia partito per Venezia! lui che non accetta il fatto di essere secondo, trovarsi al fianco una moglie che glielo sottolinea continuamente deve essere un stress insopportabile…secondo me, la coppia è scoppiata e aggiungendo qualche problema di salute, che sicuramente c’è, lui, ne ha approfittato per allontanarsi

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      viste foto,anche io vedendole ieri mi sono meravigliata della regina seduta ma è noto che lei ha avuto dei problemi alle ginocchia e forse non può stare tanto in piedi e un ricevimento così rischia di essere molto lungo. sulla presenza di Henrik forse è stato solo alla festa – che a lui ci deve piacere mangiare e bere – ma non alla sfilza dei saluti. forse.

      • nicole ha detto:

        Concordo ! Sul piacere delle tavolate .. Comunque per modalità di ricevere ospiti a seconda della circostanza credo che tutto sia .. protocollato. Poi , chiaro, anni passano per tutti e non mi scandalizzo se una signora ultra settantenne sta seduta . Certo Elisabetta é unica !! È veramente incredibile la sua assoluta fermezza e disciplina.. In questo fa il paio con Filippo . Devo dire una cosa: anni fa quando non mi interessavo minimamente a ciò Margareta mi era simpatica, donna colta , figlia di uomo stimabile , stravagante e teatrale nelle mises, aveva accettato di buon grado nuora di altro ambiente , aveva archiviato una con classe stando a quello che ho letto qui .. Forse madre non proprio tranquilla in passato.Ma negli anni mi è diventata via via ., antipatica . Sul viso si leggono i cambiamenti delle persone .. Chiaro che son sicura che sia persona per bene e conscia di responsabilità , Vabbè la ho detta tutta.

  12. elettra/cristina palliola ha detto:

    Ricordo a tutti, che Elisabetta dall’alto del suo prestigio e dei suoi 90 anni, riceve ed aspetta tutti in piedi, ospiti ambasciatori, parenti……..ricordate il giorno del giubileo, la gita sul Tamigi? poltrone pronte, sul ponte, ma regina , principe consorte e tutti gli altri ostinatamente in piedi, perchè? perchè Elisabetta ha reso omaggio a tutti quelle persone che da ore, in piedi aspettavano sulla riva del fiume, il momento in cui lei sarebbe passata! se lei è THE QUEEN e le altre sono solo regine, un motivo ci sarà!

  13. Lavinia ha detto:

    Buon 2016 a tutti!! Con molto ritardo lo so…

    Complimenti vivissimi Marina per il servizio!! É stato davvero carino e la tua collezione é veramente invidiabile 😉 In bocca al lupo per tutti i progetti futuri! Spero che tu li riesca a realizzare tutti 😀

  14. laura ha detto:

    Margrethe da molti anni presenzia a questo ricevimento per il corpo diplomatico con lo stesso vestito e lo stesso cappotto e secondo me la foto con il principe consorte è degli anni passati ed è finita lì per errore. E’ stato infatti formalmente annunciato che Enrick non era presente come non erano presenti Joachim e consorte come negli anni passati.
    In realtà si tratta di due ricevimenti che vengono tenuti lo stesso giorno uno di seguito all’altro : quello per il reggimento degli ussari e quello per il corpo di diplomatico.
    Da diversi anni la regina riceve il corpo diplomatico seduta molto probabilmente per i problemi alle ginocchia che le impediscono di stare a lungo in piedi. Anche la foto di lei seduta potrebbe essere degli ultimi 4 o 5 anni se non fosse per Mary che ha il vestito di quest’anno.

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      sai che ho pensato anche io la stessa cosa, visto che sapevo la cosa del vestito (anzi mi ricordo che quando sono andata a Copenhagen anni fa sui giornali mettevano in evidenza questa cosa del vestito come esempio di parsimonia) ma poi mi sono detta che era difficile mandare in giro foto vecchie come nuove, invece evidentemente è stato proprio così.

      • laura ha detto:

        Penso che da almeno 10 anni indossa questo completo per il ricevimento annuale dei diplomatici e degli ussari … si tratta di una vera e propria divisa !

      • laura ha detto:

        E a proposito di divisa : le signore della famiglia imperiale giapponese ogni anno vengono rispolverate, vestite con gli stessi abiti e gioielli e schierate nello stesso identico ordine per gli auguri di capodanno … è quasi comico !

    • Elena Danemark ha detto:

      Mi pare di ricordare che anche negli anni passati la regina e il consorte fossero seduti mentre la coppia ereditaria in piedi…..sicuramente c’ una precisa ragione a tutto ciò….anche se, da comune mortale, non mi sembra molto educato….Enrik non si è visto e mi ha fatto un po’ tristezza la regina da sola sulla carrozza…..comunque mi viene difficile pensare che ci siano solo ragioni di salute…..Marina sono curiosa chi erano i tuoi ospiti all’ afternoon tea?

  15. Roberta ha detto:

    mi stavo chiedendo e vi chiedo se la lunga vacanza degli eredi al trono di Danimarca abbia a che fare con la decisione del “pensionamento” del principe consorte….penso non debba essere facile per l’erede al trono avere a che fare con due genitori che amano fare le “primedonne” ed essere in un’età che senti di dover e poter dare il massimo….e il rischio di finire come il principe di Galles…..

  16. elettra/cristina palliola ha detto:

    E allora che motivo c’è spacciare una foto vecchia per una fresca di giornata? del vestito, me ne sono accorta, come mi sono accorta anche dei numerosi ricicli delle due nuore e lo trovo encomiabile…e poi perchè buttare un vestito, nel quale ci si sente a proprio agio’? anche noi tutte credo, abbiamo vestiti che non butteremmo neppure per tutto l’oro del mondo
    Perdonami @Laura, so che Daisy è la tua preferita, ma a volte mi sembra di scorgere in lei atteggiamenti un po’ pomposi…sarà stata la convivenza con il marito a modificarla, un po’? o sarà invece la tendenza di lui, nel cercare di scavalcarla per cui lei si è dovuta arroccare su posizioni, che sicuramente le spettano, ma che ha dovuto rafforzare per spegnere la boria del consorte?…con questa decisione, molto impopolare, lasciami dire, almeno si vedrà se è una cosa che parte da lei o è solo una risposta alle provocazioni
    Devo essere sincera che mi ero scordata dei suoi problemi alle ginocchia…insomma questo sarà un argomento di conversazione per questo anno appena cominciato

    • laura ha detto:

      Indubbiamente non è carino stare seduti quando tutti gli altri sono in piedi ma evidentemente le condizioni della ginocchia e pare anche della schiena della regina non lasciano molte alternative : negli anni passati erano seduti in due la regina e il principe e gli eredi in piedi. Non so cosa avvenga in occasioni simili altrove : non sono mai state rilasciate foto del ricevimento per i rappresentanti del corpo diplomatico che si tiene in UK ogni anno in dicembre : è stata l’occasione per la quale abbiamo visto le foto di Catherine con il diadema Cambridge : come sempre in queste occasioni abbiamo sempre e solo foto prese attraverso l’auto perché non sono mai diffuse foto del ricevimento e infatti non sappiamo mai quale diadema indossi la regina in queste occasioni per questo motivo. Indubbiamente la sfilata dei componenti del corpo diplomatico deve essere a Londra altrettanto lunga ed imponente come a Copenhangen e forse anche più lunga e non sappiamo se Elisabetta, tuttora dotata di una salute di ferro, stia tutto il tempo in piedi o si sia pensato ad una soluzione analoga.

  17. Lavinia ha detto:

    Francamente non mi sorprende l’annuncio del Prince Henrik di ritirarsi a vita privatoa, da un po’ di tempo era diventato in un certo senso un po’ imbarazzante per la corte Danese… Mi chiedo quanto sia stato voluto e quanto imposto… Dificile da dire considerando che, come tutti voi avete ricordato, le voci su suoi problemi di salute sono abbastanza insistenti (nel video dell’arrivo al ricevimento del 01/01 sembra non cammini molto bene). Detto questo secondo me la foto in cui il principe è presente al banchetto di oggi é degli anni precrdenti.

    Per quanto rigurda Daisy sapevo anch’io che aveva problemi alle ginocchia e quindi spero (e mi auguro) lo abbia fatto solo ed esclusivamente per questo motivo… Io non avevo notato un atteggiamento di superiorità da parte sua ma adesso che ci penso al banchetto nuziale di Carl Philip e Sofia sembrava abbastanza altezzosa…

    @elettra penso che sia inutile fare paragoni con The Queen e il Duca di Edinburgo -piccolo inciso il principe é stato nominato dalla rivista GQ uomo più elegante della BRF, scavalcando il nipote Harry e il figlio Carlo, ed é al 16 posto nella classifica globale- questi due vengono da un altro pianeta! Come hai detto tu di THe Queen ce n’é una sola 😉

  18. Maria Paola ha detto:

    @Marina, finalmente ho visto la tua partecipazione a Costume e società! complimenti davvero per la collezione, per la tua bella casetta e anche per i tuoi amici, italiani ma molto british 🙂

  19. EmanuelaCarolina ha detto:

    In ritardo vi auguro 1 BUON ANNO NUOVO 2016 E BUONA BEFANA O EPIFANIA, sempre in ritardo! Ma si sa che gli AUGURI SONO SEMPRE BEN ACCETTI! BUON PROSEGUIMENTO DI GIORNATA! Au revoir!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi