Bilanci di fine anno e propositi per un 2016 molto, ma molto royal

Bilanci di fine anno e propositi per un 2016 molto, ma molto royal

Charlotte-novembre2

Da una settimana giro intorno a questo post di fine anno e per trovare ispirazione leggo qua e là i consuntivi entusiasti e scoppiettanti delle blogger più note e amate della rete. Il risultato è che la mia depressione latente è salita, di pari passo con una certa ansia da prestazione.

Propositi per un 2016

Si perché il 2015, dopo un 2014 che tutto sommato a ripensarci non era andato poi così male, è stato veramente un disastro su quasi tutti i fronti. Tranne un paio. Prima di tutto ho la fortuna immensa di avere accanto una persona meravigliosa, molto paziente, molto buona e soprattutto dotata di una carattere meraviglioso e portata a guardare sempre il lato positivo dell’esistenza. Dunque partendo da questa grande “botta di chiulo” della mia vita voglio tirare un po’ le somme dell’anno che sta per chiudersi e dirvi già da ora che il 2016 sarà sicuramente migliore, deve esserlo per forza e farò in modo che lo sia. Anche perché festeggeremo dieci anni di matrimonio (hurrà).

Queen-Duke

Lui quasi 95 aiuta lei quasi 90 a scendere le scale. Di sicuro la loro unione non è stata perfetta ma il mutuo sostegno non è mai venuto meno.

Il secondo aspetto positivo riguarda proprio voi che state leggendo questo post; il blog nato ormai sette anni fa ha portato nella mia vita moltissime persone straordinarie. Amiche e amici lontani purtroppo con i quali c’è ogni giorno un intenso traffico di messaggi, mail, commenti sul blog, scambio di idee, etc… Persone che mi pensano quando vanno in vacanza, mi mandano cartoline di auguri, mi scrivono messaggi affettuosi, fanno il possibile per venire a salutarmi quando capito dalle loro parti, mi ringraziano perché offro uno spazio nel quale condividere una passione. Persone che nei momenti duri non mi hanno fatto mancare l’appoggio e le parole affettuose e se ho bisogno di un consiglio sono sempre pronte all’ascolto. Persone che sono state motivo di scoperte e fonte di ispirazione,  e ovviamente Alice che nel post sul giveaway di Natale ha scritto cose bellissime e mi sono anche commossa. Persone che ormai sono amici virtuali e non e che spesso e volentieri ci offrono il loro contributo di conoscenza come Alex, Ale, Elettra/Cristina, Nicoletta, Nicole, Laura M., Chloe, Francy, Laura C., Maria Paola e molti altri.

Ottawa

salute squinzie…

Bene, dopo questo fiume di melassa torniamo alla realtà: il 2015 è stato l’anno della non uscita del libro sui castelli – di cui avete comunque avuto un assaggio qui – con beghe redazionali ed editoriali a non finire, scambio di mail furibonde, incomprensioni, silenzi assordanti e scuse campate per aria sui motivi per cui certi impegni sono stati disattesi. Adesso la questione sembra essere arrivata a un punto di svolta, sto rileggendo tutto per l’ennesima volta e, poiché si tratta di un agile tomo da due milioni e mezzo di battute, potete facilmente immaginare come ho passato i ritagli delle feste. Uscirà in primavera? Forse. Di sicuro dovessi incrociare sulla mia strada un castello potrei dargli fuoco.

letizia-CHerrera2

Gli outfit gonna-camicetta della regina di Spagna sono diventate la sua cifra stilistica, come le spille della regina Elisabetta. Qui i sovrani in visita con il presidente Mattarella.

Il 2015 è stato anche l’anno in cui la salute di mio zio (fratello di mia madre) da precaria ma stabile, è diventata parecchio instabile. Lui ha solo me (e mio fratello che però, come sapete, vive all’estero) e secondo voi potevo abbandonare al suo destino un anziano, invalido, di quasi 87 anni? Ovviamente no, ma tutta la mia vita è stata condizionata dalla situazione e anche il blog ha patito per questa assenza fisica e mentale e i progetti di sviluppo si sono arenati.
Infine, e ne parlo per la prima volta qui anche se chi mi segue sui social lo sa o lo ha intuito, il 12 novembre ho perso una delle mie gattine. Violettina non c’è più, si è spenta fra le mie braccia qui nel mio studio, dove stavamo sempre insieme durante la giornata. Non riesco a dire o a raccontare altro, scusate.

Harry-rugby

Harry e il rugby nell’anno della coppa del mondo ospitata dall’Inghilterra

Il video di presentazione della World Cup è qua, guardatelo se non lo avete visto, merita https://www.youtube.com/watch?v=Z3Mbd9W9u50

Prima della débâcle, avvenuta a inizio maggio, ero comunque riuscita a fare due gite (Venezia e Roma) con l’associazione Maria Antonietta durante le quali ho rivisto amiche e amici carissimi e mi sono persino concessa una giornata a Modena per visitare finalmente il negozio/esposizione/archivio di Chiara della quale vi ho parlato qua.

HarryDog

Ancora Harry che ci piace sempre molto e in questa foto ancora di più. Speriamo che nel 2016 ci porti una fidanzata e un bel royal wedding.

Dopo questo excursus non propriamente entusiasmante però devo ammettere che a guardare indietro non è proprio tutto così scuro e negativo: ho collaborato con Zalando (mica pizza e fichi), ho scritto qualche post per un sito fashion, ho continuato a presentare i miei vari libri usciti negli anni passati, sono stata intervistata da un paio di radio, su una rivista femminile è uscita la storia della mia collezione dedicata alla regina Elisabetta II e alla fine di novembre ho preso parte a un evento insolito (i dettagli appena posso) e ho fatto un corso molto interessante che mi ha portata a conoscere altre persone e realtà e adesso ne sto seguendo un altro di corso che spero (anzi sono sicura) porterà belle novità sul blog.

BattesimoMonaco2

Battesimo a Monaco, io resto perplessa sulla coppia però sembra che piaccia molto.

Ok veniamo ai propositi per l’anno nuovo e giuro che sarò irremovibile:

  • con la scusa del libro che esce, ma anche senza, sto programmando una serie di incontri in varie città italiane, Milano di sicuro, Roma giubileo permettendo, Torino e Padova spero, Udine per ritrovare la mia carissima Maria Cristina Novello da poco neo mamma. Non ho intenzione di organizzare presentazioni ma incontri molto free e rilassati davanti a una tazza di tè o a un buon prosecco;
  • Londra e Parigi mi aspettano, non vedo l’ora, mi mancano e ho un lunghissimo elenco di cose (royal) da fare in entrambe le città;
  • il blog si rinnoverà di nuovo, sia dal punto di vista grafico che in alcuni contenuti, ci sto lavorando ma a rilento, eppure è urgente perché il restyling risale ormai a due anni e mezzo fa;
  • un altro dei buoni propositi del 2016 è quello di predisporre finalmente un piano editoriale con uscite cadenzate sui vari argomenti e una novità che sto cercando di organizzare; tornerà anche ufficialmente “Ricette Reali” ma non sarà più un blog spin off, bensì una categoria dentro ad Altezza Reale;
  • la mia collezione di royal potteries è cresciuta tantissimo, vorrei farla diventare una piccola mostra itinerante. Chi fosse interessato a ospitarla in uno spazio pubblico o privato – adeguatamente attrezzato – può scrivermi a marina punto minelli at libero punto it che ne parliamo; intanto per la primavera c’è già in programma un primo appuntamento di cui sto definendo date e dettagli.
Borromeo

Le nozze più mediatiche dell’anno, ma royal solo di striscio. Sono ancora perplessa per l’esagerata esibizione di sfarzo fra abiti, feste e controfeste, ma ringrazio sentitamente perché in quei giorni gli accessi al blog sono schizzati alle stelle.

Le immagini che trovate nel post sono le mie preferite dell’anno, a voi lascio la scelta dei post che vi sono piaciuti di più. Linkateli nei commenti per condividere con tutti i lettori.

E per finire tanti, tanti, ma tanti auguri per una fine anno gioiosa e un 2016 molto ma molto sereno e con molta molta salute.

Trooping The Colour

George si conferma un mito, qua mentre guarda il babbo, il nonno e la bisnonna sfilare durante il Trooping the Colour

Queen Elizabeth II accompanied by a Groom out riding by the River Thames at Windsor, Berkshire, Britain - 02 Nov 2015

Vabbè che dire?!?!? Lei a quasi 90 anni alla passeggiatina a cavallo non rinuncia.

Waterloo

18 giugno 2015, bicentenario della battaglia di Waterloo. Cerimonia emozionante alla presenza dei discendenti di tutti i protagonisti dell’epico evento.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

92 Commenti

  1. EmanuelaCarolina ha detto:

    E’ vera la notizia che Kate di Cambridge e’ di nuovo in dolce attesa? Grazie mille delle delucidazioni! Au revoir e Buon Anno 2016 di nuovo!

  2. elettra/cristina palliola ha detto:

    Si può dire che gennaio è un mese intensissimo di compleanni e anniversari?

    Per la Spagna la Pascua Militar e il compleanno di JC, il giorno 5…per lui, mi sembra siano 78….mentre il 30, sarà il compleanno di Felipe.
    Per il Lux,sempre il giorno 5, il 95° compleanno del granduca Jean
    Per la Danimarca, l’8 gennaio, il 5° compleanno dei gemelli il 14 l’ascesa al trono di Margarethe
    In UK la duchessa di Cambridge, il 9 gennaio ha compiuto 34 anni
    Il 17 , la Norvegia festeggerà l’ascesa al trono di Harald
    In Italia, oramai senza monarchia voglio però ricordare che l’8 gennaio era il compleanno della regina Elena e il giorno delle nozze tra Umberto II e M.Josè e
    il 4 è il giorno in cui morì Margherita a Bordighera
    Sicuramente ho dimenticato qualcosa

    PS..piccolo pettegolezzo…….Henrik è a Napoli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Ody ha detto:

    sarò l’ultima fare auguri e complimenti per il passaggio televisivo, ma la mia simpatia nei tuoi confronti non è meno sincera e calda per questo.
    🙂

  4. Dora ha detto:

    @sisige
    ce la fai a tradurlo? io un pò ho capito qualcosa
    https://www.facebook.com/hello/videos/10156728186875078/

  5. sisige ha detto:

    In pratica dice che l’evento della nascita (di Charlotte) è molto speciale e loro e George si considerano molto fortunati ad avere avuto una bambina/una sorellina. E che, non appena sono tornati a Kensington palace, la regina è stata tra i primi visitatori perchè ci tiene molto alla sua famiglia e la ama molto. Lei ha sempre piacere nel fare piccoli regalini ai bambini. George chiama la regina GANGAN.

  6. sisige ha detto:

    smack!

  7. elettra/cristina palliola ha detto:

    Elisabetta, chiamata GANGAN, mi fa impazzire

  8. sabrina-anna ha detto:

    probabilmente è la pronuncia infantile di grand-grandmother ovvero bisnonna
    Ho visto che ultimamente c’è un’altra Sabrina che commenta ma non sono io per non essere poco ospitale chiedendo di mettere un numero aggiungo il mio secondo nome ..spero di riconoscermi e spero che la padrona di casa approvi
    Buona Pasqua a tutti

    • sabrina ha detto:

      Ciao Sabrina-Anna. Sono l’altra Sabrina. Grazie per avere trovato un’ottima idea per distinguerci. Anche perché non ho neppure un secondo nome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi