Buone vacanze reali

Buone vacanze reali a tutti!

Mi prendo qualche giorno di relax lontana dal pc e dall’Ipad. Approverò i commenti di tanto in tanto ma senza entrare nelle discussioni. Ho bisogno di fare una sosta perché sono stati mesi complicati, anzi diciamo che è stato un anno proprio difficile ma pare che riuscirò a vedere la luce in fondo al tunnel … libro nuovo in arrivo per la fine dell’anno nonostante gli uccelli del malaugurio e una persona che si è molto divertita a mettermi i bastoni fra le ruote così tanto per fare qualcosa di diverso ed eccitante.

Vi auguro buone vacanze – e per me vacanza è anche una giornata passata a leggere un libro – con una carrellata dei luoghi dove i reali trascorrono abitualmente le ferie. Questo qui sotto è il castello di Grasten, ex dimora estiva della regina Ingrid di Danimarca ora passato alla figlia Margarethe che vi accoglie figli, sorelle e nipoti. La tradizione della foto “tutti insieme appassionatamente”, iniziata con Ingrid, prosegue ancora oggi.

1-Grasten

Dopo avere preso tutto il freschino delle estati danesi la regina si trasferisce in Francia nelle terre del consorte la cui famiglia è originaria del sud-ovest. Henri de Laborde  de Monpezat è infatti padrone assoluto del bellissimo domaine di Caix non lontano da Cahors nel Lot, una proprietà con un castello che risale in parte dal XIV secolo e 15 ettari di vigneti. Qui il principe Henrik produce il suo vino – che poi serve agli ospiti delle cene ufficiali in Danimarca – e sempre qui si rifugia quando litiga con la consorte. I danesi sono democratici e ogni anno, oltre a ricevere i giornalisti, per le foto di rito aprono il castello per un evento serale, spesso un concerto di musica classica.

1-Cayx

Danesi2014

La foto ufficiale delle vacanze 2014

chateau-de-caix-46_e

Il castello di Caix

In Gran Bretagna, mentre The Queen si ritira nell’amato castello di Balmoral il principe di Galles e la moglie passano qualche settimana nella ex residenza privata della Regina Madre, Birkhall, sempre in Scozia. In loro assenza a Londra sono aperte al pubblico sia Buckingham Palace che Clarence House.

1-Birkhall

Gli svedesi d’estate – e anche nelle mezze stagioni – piantano le tende nel Var, ovvero in quella meravigliosa striscia di terra che si affaccia sul Mediterraneo ed è già Provenza. Come non capirli visto che a casa loro le temperature tendono al basso e le foto nella residenza di vacanza sull’isola di Öland sono sempre corredate dagli ombrelli? I Bernadotte si godono il sole a “Le Mirage” la dimora del principe Bertil che qui si godeva la douceur della Riviera francese con annesse partite di pétanque. La villa ora appartiene al nipote Carlo XVI Gustavo che, si dice, ha intenzione di venderla per questioni di privacy e sicurezza. Un vero peccato.

1-SainteMaxime

Anche la famiglia granducale del Lussemburgo prende i suoi quartieri d’estate nella stessa zona, ma leggermente più a ovest a Cabasson, nei pressi di Bormes-les-Mimosas, e lì problemi di sicurezza zero perché a due passi c’è il Fort de Brégançon ovvero la residenza estiva dei presidenti della Repubblica francese. Quindi la privacy e i controlli sono garantiti e pure a costo zero. Geniali, eh?!?!?

In realtà la proprietà, che si chiama Tour Sarrazine, è stata acquistata nel 1949 dalla granduchessa Charlotte (e De Gaulle le concede addirittuta l’extra territorialità) e i Presidenti francesi hanno iniziato a villeggiare al forte solo nel 1968 ma oggi la tradizione prosegue sia per gli uni – i Nassau – che per gli altri. La foto qui sotto è stata diffusa qualche giorno fa perché la casa (che deve essere grande a giudicare dal numero degli ospiti) accoglie tradizionalmente non solo il sovrano regnante ma anche fratelli, nipoti, cugini e via discorrendo.

1-TourSarrasine

A fianco della Tour Sarrazine si trova un’altra grande villa “Le reine Jeanne” costruita dal comandante Paul Louis Weiller, industriale, eroe della Resistenza e notissimo esponente del jet set francese nel dopoguerra e anche molto dopo visto che è morto centenario. Weiller conosce e frequenta tutti i reali dell’epoca, da Leopoldo III del Belgio, il quale passa spesso le sue vacanze nella casa dell’amico, la regina dei Paesi Bassi, Gustavo VI Adolfo di Svezia, la regina di Danimarca, la ex regina Vittoria Eugenia di Spagna. Infatti suo figlio Paul-Annick sposa Olimpia Torlonia, figlia dell’infanta Beatrice e cugina di re Juan Carlos; dalla coppia nascono vari figli fra cui Sibylla che a Bormes-les-Mimosas incontra il principe Guillaume fratello minore del granduca Henri, con il quale si sposa, in pompa magna, nel 1994. Notizie e molte foto della Tour Sarrazine qua http://royalementblog.blogspot.be/2012/12/la-tour-sarrazine.html

TourSarrazine

Grazie a googlemaps potete avere un’idea del luogo che è davvero incantevole. Di fronte alla costa ci sono le Iles d’Or ovvero, Porquerolles, Le Lévant e Port Cros che se vi capita vi consiglio di visitare magari anche per un solo giorno perché sono davvero splendide e durante il viaggio in battello correte anche il serio rischio di incrociare qualche delfino. Le Lévant è l’isola dei nudisti, Porquerolles è quella più mondana, mentre la più bella secondo me è Port Cros.

Provenza

Gli ex sovrani del Belgio Alberto II e Paola trascorrono l’estate a Chateauneuf de Grasse nella loro villa “Le Romarin” mentre il resto della famiglia reale non ha una residenza fissa, re Philippe, la regina Mathilde e i figli viaggiano, la sorella Astrid viene in Italia, per la precisione in Puglia dove pare abbia una casa.

Astrid2015

Puglia forever anche per Aimone di Savoia-Aosta e Olga di Grecia proprietari di una masseria nel Salento (diventato da qualche anno un territorio molto alla moda e io mi chiedo come possa questa lingua di terra accogliere tutte le migliaia di persone in un botto solo, infatti noi dopo belle vacanze nel 2005 e un passaggio nel 2009 meno piacevole abbiamo detto basta) e a Giuggianello hanno battezzato il loro primogenito. Amedeo d’Aosta invece è un habitué di Pantelleria dove possiede un dammuso e coltiva un giardino di succulente, sua grande passione. Vacanze italiane anche per la ex regina dei Paesi Bassi che trascorre molte delle sue vacanze – anche quelle pasquali – nella sua splendida villa in Toscana mentre Willem Alexander e Maxima hanno una casa in Argentina.

Dimenticato qualcuno? Ah be’ si, gli spagnoli. Come noto da decenni i Borbone d’estate si trasferiscono armi e  bagagli a Marivent, la grande villa in stile neo rinascimentale che il governo locale mette a disposizione dei sovrani e della loro famiglia. Polemiche a parte sull’opportunità di offrire ai sovrani l’uso gratuito della dimora, la presenza costante del re è stata una manna per il turismo dell’isola. Anche perché Juan Carlos faceva molta vita sociale fra regate e feste varie.

marivent-6-a

La novità di quest’anno è che i giardini di Marivent saranno aperti al pubblico, mentre non è una novità che Letizia – originaria delle atlantiche Asturie – non ami particolarmente il caldo afoso delle Baleari. Nella tradizionale foto estiva diffusa qualche giorno fa però sorride (e indossa le minorchine il che per gli royal watcher spagnoli è un segnale di accettazione e gradimento della location), forse anche perché finalmente si è defitivamente tolta di torno un suocero ingombrante che la detestava e una cognata parecchio imbarazzante. Davanti ai giornalisti si sono presentati solo Felipe, Letizia e le bambine, passati i tempi felici (felici?!?!) dei reali con figli e nipoti in posa sulle scale della residenza, dimenticate anche le estati gloriose quando sulla porta di Marivent si affacciavano, insieme a Juan Carlos e Sofia, anche Carlo, Diana con William e Harry ancora piccini.

reyesposado-4--a

Copyright foto Hola.com, sito della Monarchia belga, sito della casa granducale del Lussemburgo, Getty Images.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

36 Commenti

  1. Chiaretta ha detto:

    A proposito di vacanze reali…presto vi farò una sorpresa! 😀

  2. Dora ha detto:

    Sono ufficialmente tornata. E sono sopravvissuta. sopravvissuta al cibo di questi giorni. sono riuscita a non morire di cibo.
    sopravvissuta a pranzi/cene presso famiglie laziali e catanesi, ad una cena (“nooooo, solo qualcosa di leggero al volo”: seeeee) ad un pranzo di nozze siculo, agli arancini del traghetto (x2) e ad un pigiama party organizzato dalla mia migliore amica dopo un viaggio in treno di 4 ore.
    mie carissime amiche (la sposa e quella che ha preso il bouquet) vi amo e sono sopravvissuta.

  3. EmanuelaCarolina ha detto:

    Buongiorno a tutti i Lettori di Altezza Reale e alla Sua Ideatrice, Marina Minelli! E’ da qualche giorno che non scrivo, e oggi essendo il mio ultimo giorno di lavoro, prima delle agognate ferie, pero’ vi leggo e sto leggendo post precedenti la mia entrata in questo bellissimo sito! Dunque vi saluto e vi e ci auguriamo BUONA FESTA DELLA MARIA ASSUNTA IN CIELO E BUON FERRAGOSTO E BUONE FERIE E BUON LAVORO A CHI E’ AL LAVORO! AU REVOIR!

  4. EmanuelaCarolina ha detto:

    Buongiorno a tutte e tutti! ultimo giorno di lavoro e mi e ci e vi auguro e auriamo BUONEEEEEEEEE FERIEEEEEEE! SCRIVO POCO MA VI LEGGO! AU REVOIR! P.S.: ma cerchero’ di scrivere da cellulare!

  5. EmanuelaCarolina ha detto:

    dimenticavo: arrivederci a settembre! au revoir di nuovo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi