Al fuoco, al fuoco!

Alfuoco2

Piccolo riassunto per i nuovi, per chi non si è mai letto i post più antichi – sei anni sul web sono antichità vera – o per chi, come Tenco, non ha “niente di meglio da fare” e sopratuttto per chi vuole farsi due risate sulla mia sfiga cosmica. Si può dire sfiga o siamo in fascia protetta?

C’è stata un’epoca in cui non avevo un blog ma ero sempre e comunque appassionata di vicende reali e si sa, i matrimoni per noi aficionados di teste coronate sono un momento di grande eccitazione: si rivedono gioielli dimenticati (la tiara indossata da Kate per esempio era un secolo che The Queen non la tirava fuori dal forziere di Buckingham Palace), prozii e cugini di quarto grado escono in massa dalle case di riposo per scolare champagne aggratis e spesso dimenticano la naftalina nelle tasche del tight. Su nel grande Nord si spolverano i diademi e la regina titolare procede alla distribuzione fra le parenti sprovviste dell’accessorio. Poi ci sono l’abito da sposa, il giro in carrozza, il bacio al balcone, insomma l’ammmore, quello vero – si spera – che ci piace tanto ed è anche meglio di un film.

Purtroppo però, per motivi non ancora chiariti dalla scienza i royal wedding scatenano sulla mia testa una serie di congiunture cosmiche negative che si manifestano in vario modo. Già le nozze di Carlo e Diana, nel lontano 1981, furono funestate dagli scherzi telefonici del mio, all’epoca, fidanzato diventato ex anche per questo motivo, mentre qualche anno prima mia madre decise di andare alla Standa a fare shopping (un evento) proprio quando in tv si apprestavano a trasmettere la differita del matrimonio di Anna d’Inghilterra e all0ra mica te lo potevi rivedere su Youtube! Ma la vera maledizione di Tutankhamon è iniziata nel 2004: per le nozze di Frederick e Mary di Danimarca mi sono fatta venire la varicella, sono rimasta blindata in casa con mia mamma che mi lasciava la spesa sullo zerbino perché non si ricordava se l’aveva avuta o no, però tutto sommato ero sola e in pace. In onore degli sposi e per dimenticare i commenti di Alba Parietti mi sono fatta due Cuba Libre e ho finito un uovo di cioccolata al latte completamente ricoperto di nocciole (il mio preferito, nel caso aveste la necessità di saperlo).

Due settimane dopo per il matrimonio più atteso da tutte le royal watchers della mia generazione, io stavo meglio però è accaduto anche di peggio. All’epoca ero il portavoce del Presidente della Provincia di Ancona, incarico a contratto rinnovato ogni sei mesi e quindi lavoravo di sabato, di domenica, di notte. Di sabato, appunto, appena ripresa dalla varicella, il Presidente ha organizzato un tour della Vallesina. Ho visto il matrimonio in differita, registrato da Stefano, non ancora marito ma già attento e premuroso; avete presente guardare la finale dei Mondiali otto ore dopo cercando di non vedere immagini altrove? Per fortuna non era ancora l’era di Facebook e di streaming neanche a parlarne.

Nel 2010 per le prime nozze svedesi della nuova generazione mia madre, la quale aveva deciso di rimuovere il fatto di avere un po’ di diabete e da qualche mese si nutriva solo di gelati e cioccolata, è andata in coma glicemico, quindi perdita dei sensi, situazione tamponata nell’immediato ma poi ambulanza, ricovero, ecc., ecc.

Il massimo però l’ho toccato un anno dopo in occasione delle nozze di William e Kate e chi mi legge da allora se lo ricorda bene perché la mattina del 29 aprile 2011 la farm di Aruba, il server dopo è appoggiato il blog che non è nei Caraibi ma in provincia di Arezzo, è andata in fumo. Si proprio in fumo, c’è stato un incidente, un corto circuito o non so cosa e per circa 12 ore tutti i blog e i siti del loro sistema sono stati bloccati e irraggiungibili, “down” come si dice in gergo. La faccenda si è risolta nel corso della giornata ma tutti i miei lettori e potenziali lettori sono andati in fumo, spariti, volatilizzati perché appunto il blog non era raggiungibile, era come se non fosse mai esistito. A luglio ho pensato bene di cambiare aria grazie anche all’invito della televisione svizzera sono andata a Lugano a commentare il royal wedding monegasco e per fortuna non ci sono stati problemi tranne che io non c’ero. Idem nel 2012 con le nozze lussemburghesi, in quel caso ero a Udine e nonostante il pc e una specie di chiavetta per la connessione non sono riuscita a gestire quasi nulla tranne qualche foto.

Le performances però sono migliorate negli ultimi tempi, il matrimonio di Felixe e Claire del Lussemburgo ad esempio è filato liscio e anche quello di Madeleine e Chris, mentre a Roma per Amedeo di Asburgo-Este c’era anche l’inviato speciale Alex. Vediamo domani, certo mio zio semi invalido, è quasi allettato da tre settimane e sempre più nervoso, ma le badanti ci sono e il turno è coperto quindi incrociamo le dita e aspettiamo la sposa.

ps George è stato battezzato il 23 ottobre 2013, mia mamma se ne è andata il 22 e l’abbiamo salutata il 24. No così tanto per dire…

ps2 precisazione per chi fosse capitato qui del tutto casualmente: domani 13 giugno si sposa a Stoccolma il figlio del re di Svezia http://www.altezzareale.com/2015/06/09/nazioni/svezia/royal-wedding-in-svezia-carl-philip-e-sofia-sposi-sabato-13-giugno/

3638691

Di necessità si fa virtù, dopo vari tentativi sono riuscita a mettere il fumetto in una foto. Questa qua invece è opera di Dora che ringrazio di cuore.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

19 Commenti

  1. Dora ha detto:

    *parte la sigla di Superquark”
    “ecco perchè la legge di murphy applicata ai royal events si chiama Marinaminellite, comunemente nota come minellite”!!! XD

  2. Matteo ha detto:

    Si mi ricordo molto bene la mattina in cui aruba abbandonò tutti noi…

  3. elettra/cristina palliola ha detto:

    Anch’io me la ricordo benissimo!!! ero alle prime armi con PC e blog e credevo di essere io a non capire come dovevo connettermi …ho rotto le scatole a tutti, in famiglia….per fortuna con Sky, poi ho rimediato per la visione e dpo qualche ora , ho commentato, anche con quelli che poi sono diventati i miei amici di tutti i giorni…domani (corna e bicorna, aglie e fravaglie!!!) ci sarò!

  4. Martina P. ha detto:

    Oddio Marina effettivamente non sei molto fortunata in tema di royal wedding, ma devo dire che grazie al tuo blog ho sempre avuto modo di seguire nel miglior modo ogni evento, tanto per dire io non sono un’esperta di storia, etichetta e quant’altro e se non fosse per questo blog il mio parere sui royal wedding resterebbe simile a quello della Barbare d’Urso, tanto per capirsi 😀 Per quanto riguarda il matrimonio svedese non vedo l’ora, ma domani verranno a trovarmi dei parenti e dovrò giostrarmi tra qualche chiacchiera e lo streaming al pc, speriamo di farcela.

  5. Martina ha detto:

    Bellissimo questo post, Marina!! molto divertente – anche se immagino che quei momenti non lo siano stati per niente!
    Vorrei scrivere qualche augurio per domani, ma mi taccio!!:D

  6. Lavinia ha detto:

    Wow che sfortuna 🙁 spero che tu possa goderti questo matrimonio 🙂 soprattutto se stai passando un periodo difficile

  7. luka ha detto:

    Misteri di Kazzenger:
    Ma quando i royals decidono la data delle nozze, guardano prima l’oroscopo di @Marina??
    😉

  8. laura ha detto:

    Nonostante queste numerose odissee matrimonial-informatiche abbiamo lo stesso avuto momenti indimenticabili : tanto per dirne uno i nostri commenti corali all’apparizione del fagiano in testa a Maxima a Lussemburgo

  9. Chloe ha detto:

    @Marina, nonostante tutto ciò resisti e persisti, complimenti eccome per la tua tenacia 😉 … e soprattutto per l’ironia isterico-disperato-rassegnata con cui racconti! 😀

    Io non c’ero ancora con voi né per le nozze William-Kate, né per quelle lussemburghesi, sono approdata su AR due anni e mezzo fa, e da allora credo di non essermi persa alcuna diretta, tra nozze, battesimi, abdicazioni, inaugurazioni … l’unica persa è stata la giornata dell’inaugurazione olandese, ma sono riuscita ad accodarmi nel tardo pomeriggio perché sono rientrata prima dalle vacanze 😉 E’ sempre un vero piacere poter seguire e vivere insieme tutti questi momenti!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      be’ per le inaugurazioni e le abdicazioni per il momento nessuna tragggedia 😉

      • Chloe ha detto:

        😉 OT: la varicella fatta da grandi è sempre bella tosta … Io non l’ho fatta da piccola, e immaginati dover lavorare in uno studio pediatrico … ovviamente dritta sparata a vaccinarmi prima di iniziare, praticamente da contratto 😉

  10. laura ha detto:

    Be’ direi che un tentativo di rovinare la festa di stasera pare provenire dalla Spagna : non si e’ fatto vedere nessuno , ma la notizia del giorno e’ il decreto con cui Felipe ritira a Cristina il titolo di duchessa di Palma. Da quanto leggo l’avvocato di Cristina ha poi dichiarato che era stata lei a chiedere al fratello di farlo ma a me sembra una cosa un po’ stiracchiata.
    Da notare che Elena e Cristina prima erano sempre presenti ai matrimoni dei fratelli minori della case regnanti cioe’ dei loro “colleghi”. Ma negli ultimi anni le cose sono davvero cambiate per la famiglia spagnola

  11. nicole ha detto:

    Volevo dirlo due giorni fa: sabato pom sarò con voi, bellissimo! Sono sola tranquilla e ho un pomeriggio tutto mio da spassarmela e fare commenti con tutti voi!
    Ebbene .. Alle 5 del mattino svegliata da pargola figli di amici carissimi che in questo momento son proprio agli antipodi ! Stava male ..corri , organizza trova professionista fidati, . Insomma o son pure dovuta prendere delle responsabilità non indifferenti . Ora sono esausta , ho anche lavorato fra un casino e l’altro , domani ovvio sarò a far compagnia . vabbe.. Mi rifarò i gg seguenti leggendovi .

  12. Imma ha detto:

    Nooo Marina io incrocio le dita!!! Conto su di te per le foto ed i dettagli: sposa,invitati reali, difetti,spettegulassss vari:-D:-D:-D! Un abbraccio forte, Imma

  13. F ha detto:

    Per una volta, i royals inglesi si sono visti rubare la scena. Ma come sempre, in barba al brutto tempo, la parata di trooping the colour è stata uno spettacolo! E guardate un po’ queste foto…
    http://whatkatewore.com/wp-content/uploads/2015/06/IMG_0825.jpg
    http://whatkatewore.com/wp-content/uploads/2015/06/IMG_0824.jpg

  14. Dora ha detto:

    marina mi ha iniziata ai memes e questo l’ho fatto per il trooping the colour
    http://memecreator.org/static/images/memes/3641308.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi