La duchessa di Alba se ne è andata

Alba

La Spagna e in particolare Siviglia sono in lutto per la morte di un personaggio leggendario: Cayetana Fitz-James Stuart duchessa di Alba. La duchessa era una discendente di Giacomo II d’Inghilterra, attraverso il suo figlio illegittimo James Fitz-James, I duca di Berwick (1670–1734), nato da una relazione con Arabella Churchill, unica sorella di John Churchill, duca di Marlborough. Ascendenze reali a parte – che comunque l’avevano candidata a una eventuale corona di Scozia nel caso il referendum avesse avuto successo – Cayetana è stata per tutta la sua vita un mito: ricchissima, originale, estrosa, con pochissimi peli sulla lingua tanto da mettere a tacere i suoi figli quando all’alba degli 85 anni si è sposata per la terza volta con un uomo molto più giovane di lei. “I miei precedenti matrimoni si sono conlusi colo perché sono rimasta vedova, loro sono tutti divorziati, quindi non hanno alcun diritto di dare giudizi su di me e dirsi cosa devo fare”. Ad ogni modo per evitare polemiche la duchessa aveva diviso il suo ingentissimo patrimonio prima delle nozze in modo che il neo giovane marito non potesse essere accudato di mirare al denaro.

Cayetana se ne è andata a 88 anni – oggi  20 novembre – ed è morta nel suo amato palazzo sevigliano La Duenas circondata dal marito Alfonso Diez, dai sei figli, da alcuni nipoti e anche da due ex nuore con le quali era rimasta in ottimi rapporti.

Ho scelto una vecchia foto per ricordarla, perché negli ultimi anni si era sottoposta a una serie di interventi chiurgici che l’avevano trasformata e resa quasi irriconoscibile. Qui sotto è in posa davanti al dipinto più celebre della sua collezione, la duchessa di Alba ritratta da Goya.

Alba2

La gallery di Hola con le foto della sua vita

http://www.hola.com/actualidad/2014112075115/vida-imagenes-duquesa-de-alba/?utm_source=facebook&utm_medium=social_media

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

61 Commenti

  1. Ale ha detto:

    mi stupisce l’assenza al funerale della regina sofia. non era un’amica intima della duchessa d’alba?

    • ANNA GERAKS ha detto:

      S.A.R. LA REGINA SOFIA SI TROVAVA IN GRECIA, PER L’INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA SUL DOMENICO THEOTOKOPOULOS DETTO – EL GRECO-
      PRESSO IL MUSEO BENAKIS.
      INOLTRE AVEVA DEGLI ALTRI IMPEGNI MOLTO IMPORTANTI CHE HA BRILLANTEMENTE PORTATO COME SEMPRE A TERMINE E’ RITORNATA IN SPAGNA IL 24/11/2014.

      LA CASA REALE SPAGNOLA E’ STATA DEBITAMENTE RAPPRESENTATA DALLA INFANTA ELENA. UN RICCO REPERTORIO FOTOGRAFICO LA EVIDENZIA.
      ANNA G. – ATENE/GRECIA

      • Ale ha detto:

        grazie dell’informazione, non sapevo che la regina fosse in grecia impegnata in attività pubbliche. ecco spiegato perché non è andata al funerale.

  2. Dora ha detto:

    ecco il bellissimo post di rotta a sud ovest (che non riuscivo a capire dove fosse finita 😉 )
    http://rottasudovest.blogspot.it/2014/1/morta-la-duchessa-dalba-siviglia.in-lutto.html

  3. laura ha detto:

    Ma credo ci sia un errore nell’articolo: se non sbaglio Elena non fa piu’ parte della casa reale ma fa ancora parete della famiglia reale (non vedo come potrebbe essere altrimenti) e quindi e’ strano che rappresenti la casa reale di cui non fa piu’ parte. Ricordo dalle mie letture di Hola che all’epoca di JC Elena era spesso mandata a rappresentare la Casa reale ai funerali dei personaggi non vicinissimi … evidentemente e’ considerata la persona adatta a questo tipo di cerimonia. Effettivamente Felipe poteva fare uno sforzo maggiore e mandare Sofia che fa parte ancora della casa reale.
    Insomma un brutta figura che si poteva evitare.
    Per la storia dell’inchino qui Caietana fa la reverenza di fila a Carlo, Camilla, Felipe e Letizia
    https://www.youtube.com/watch?v=ErjyQ7LTB_Q

  4. laura ha detto:

    Fra i tanti titoli di Caietana anche quello di conte-duca di Olivares …. ma ve lo ricordate ? e’ quello dei Promessi Sposi !

  5. valeria b ha detto:

    Il padre della regina Maxima non è morto anzi le sue condizioni, pare, dico pare siano migliorate perlomeno sono stabili.

    Valeria B

  6. alex ha detto:

    Ma come? Sofia amica della duchessa e da lei introdotta agli usi della Spagna e non prende un aereo dalla Grecia per correre al suo funerale? Un simbolo dell’identità spagnola che non viene omaggiata né dai sovrani in carica (bastava anche la sola Letizia) né da quelli passati? Un’altra occasione persa per la monarchia per marcare la sua presenza e per sottolineare la sua capacità di cogliere gli umori del popolo spagnolo.

    Trovo molto saggia la scelta della duchessa di cedere ad ogni figlio almeno un titolo di Grande di Spagna più altri titoli minori, così come lasciare separati i titoli materni e il risolvere la questione ereditaria quando era ancora in vita, assegnando già ad ogni figlio parte del patrimonio. Speriamo che ciò li salvaguardi da liti e contese e possa testimoniare la riuscita dell’opera più grande di questa donna originale.

  7. mau ha detto:

    Buon sabato a tutti,

    riposa in pace cayetana anima simpatica…..

  8. Caterina ha detto:

    Buongiorno a tutti. Sono d’accordo con Alex per quanto riguarda l’intervento della regina Emerita Sòfia alle esequie della Duchessa d’Alba. Donna straordinaria amante della vita e Dell’ amore. Addio Duchessa d’Alba con Lei si chiude un’epoca.

  9. https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

    domanda da un milione di dollari: sto completando il post sui gemelli, lunghissimooooo, complicatissimoooooo che dite lo post – domani mi sa – tutto insieme o a rate?

  10. ANNA GERAKS ha detto:

    L’ARTICOLO SULLA CAYETANA E BEN FORMATO SENZA ESAGERAZIONI E SENZA SUPERFLUI ELOGI. DELINEA IL SUO RANGO CON SOBRIETA’ E METTE IN EVIDENZA IL CARATTERE DELLA MEDESIMA.

    LA REGINA SOFIA SI TROVAVA IN GRECIA PER UNA MISSIONE MOLTO IMPORTANTE PER LA SPAGNA E LA GRECIA (SUO PAESE NATALE)IMPEGNI CHE ERANO STATI PRESI OLTRE SEI MESI FA. A QUEI LIVELLI I CAMBIAMENTI NON SONO FACILI SE NON FANNO CAPO A PERSONAGGI DI PRIMO GRADO DI PARENTELA.

    S.A.R.LA REGINA SOFIA E’ RIENTRATA IN SPAGNA IL 24/11/2014.

    ANNA GERAKIS
    ATENE GRECIA

  11. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    Perdonate la lunga assenza, ma purtroppo ho sempre i minuti contati, sulla duchessa d’Alba però una cosa volevo dirvela.

    Capisco gli impegni di Sofia in Grecia, ma come diceva qualcuno “A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre”.
    Io penso che a Sofia non sia poi dispiaciuto molto non esserci, tant’è che la casa reale ha voluto in qualche modo esserci senza esserci, delegando Elena.
    Juan Carlos le parlò per scongiurare il terzo matrimonio e lei se ne infischiò amabilmente.
    Cayetana era fatta a modo suo e le regole non le piacevano molto. Al matrimonio della sua unica figlia con un torero lei passò parola che le invitate potevano usare la mantilla bianca, vietata nei matrimoni e concessa, eccezionalmente, dal sovrano. Risultato?
    Tutta la “Spagna bene” con mantilla nera come da regola, compresa la stessa Elena, da una parte, e la famiglia torera dall’altra in mantilla bianca.
    Come a dire “Decido io e non il Palazzo Reale!”.
    Avevo letto in giro qualcosa in proposito, ma ho preferito citare in questo commento alcune frasi di Olghina di Robilant che a questo punto spero non abbiano sviato completamente la mia opinione.

    A me è sempre piaciuta molto, ma ,insomma, era una personalità scomoda, era strana, coraggiosa, passionale e viscerale nel vivere.
    Ha chiesto di essere cremata, i figli lasceranno una parte delle sue ceneri nella tomba di famiglia e una parte lì dove lei ha espressamente chiesto “dov’è il Cristo de los gitanos”, confermando con questo il suo legame appassionato con quelle genti.
    Ecco Cayetana è Cayetana, non si imbriglia!

  12. laura ha detto:

    La nuova duchessa di Medinaceli si avvicina alla famosa Caetana di Alba come una delle donne più titolate el mondo. Intanto noto che alla giovane duchessa (ha appena compiuto 20 anni) il titolo viene confermato da un decreto reale che fa riferimento ad una disposizione del 1912. La giovane ha un fratello minore che riceve uno dei titoli della nonna (marchese) ma il titolo principale della famiglia va a lei. Mi chiedo se veramente questo è stato definito dalla disposizione del 1912 che quindi costituirebbe una notevole anticipazione nelle famiglie titolate spagnole delle attuali norme sulla uguale primogenitura applicate nelle monarchie quasi dovunque (con la notevole eccezione proprio della Spagna). Oppure se il decreto semplicemente stabilisce che i titoli ereditari devono essere confermati dal re. In ogni caso vede che in Spagna, non so se in casi particolari o sempre, la sorella maggiore prende il titolo mentre in UK le sorelle maggiori sono al massimo delle ladies. Con i titoli arriva alla giovane un patrimonio immenso anche dal punto di vista delle opere d’arte.

    http://royalmusingsblogspotcom.blogspot.it/2017/05/princess-victoria-confirmed-as-20th.html

    http://www.hola.com/actualidad/2016081987856/victoria-de-hohenlohe/

  13. laura ha detto:

    Ecco un interessante articolo sulla nonna della nuova duchessa, la vecchia duchessa Vittoria Eugenia che aveva avuto come madrina … non è difficile immaginare chi.
    http://www.telegraph.co.uk/news/obituaries/10262447/The-Duchess-of-Medinaceli.html

    • luka ha detto:

      Una Grande dalla lunga vita a differenza di tre dei suoi quattro figli (solo Ignazio marito di Maria Gloria d’Orleans Braganza e’ ancora in vita ) e di suo nipote Marco (padre della nuova duchessa).

      In Spagna due suoi nipoti, Luis e Rafael di Feria, sono famosi in ambienti fashion, chic e di moda (potendolo oltretutto permettre sia come figli di una ex modella dalle nobili origini che per il fascino riconosciutogli).

      https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/0e/b3/57/0eb3571d57e19a45adb03175da492e1b.jpg

      Quello che non ho mai capito, ma la Grandezza di Spagna può essere paragonata in qualche modo alla Mediatizzazione nei territori dell’ex Sacro Romano Impero?

      • laura ha detto:

        IN un certo senso si visto che per esempio i Medinaceli sono una casa di origine reale in quanto discendono dai re di Castiglia. Le due duchesse in questione : Vittoria Eugenia e Caetana hanno avuto una vicenda simile : eredi di numerosi titoli li hanno poi in parte distribuiti tra i vari figli. La leggenda vuole che in realtà la donna più totale del mondo era proprio la duchessa di Medinaceli che però avendo saputo che sarebbe stata inserita nel Guinnes dei primati non volendo stare in mezzo a quella accozzaglia di detentori dei più strani record, decise si passare qualche titolo al figlio in modo da lasciare il primato alla cugina Caetana.
        La legge sulla uguale primogenitura nella trasmissione dei titoli nobiliari in Spagna risale al 2006 e costituisce credo un caso unico nel suo genere.

      • Ale ha detto:

        @luca secondo me no. I grandi di Spagna sono la più alta nobiltà spagnola, ma pur sempre solo nobiltà. Mentre le famiglie mediatizzate del SRI sono famiglie sovrane, prima della mediatizzazione regnavano a tutti gli effetti sul solo territorio. Dopo a livello formale mantennero il loro status sovrano pur non regnando più su alcun territorio. La maggior parte di queste famiglie infatti porta il titolo di altezza serenissima.

        https://it.m.wikipedia.org/wiki/Grandato_di_Spagna

  14. luka ha detto:

    @Laura e @Ale
    Grazie per le risposte che solo apparentemente sembrano discordanti ma acausa della mia “domanda poco precisa”. 🙂

    Con queste figure di Grandi di Spagna siamo OT sui “royal” pero’ ho scovato una figura davvero interessante e tosta di Grande di Spagna: anche questa volta una donna che ha vissuto negli anni bui della Spagna franchista, ovvero Luisa Alvarez di Toledo duchessa di Medina Sidonia nota come la “Duchessa Rossa”

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Luisa_Isabel_Álvarez_de_Toledo

  15. Luka ha detto:

    Nel lontano 1926 mentre a Madrid nasceva la duchessa d’Alba che nella sua lunga vita ha dimostrato una vitalità unica nella vicina Londra nasceva la Regina (perché nominarla, tanto e’ sottinteso che parliamo di Lei).

    Nello stesso anno nelle lontane Hawaii nasceva una principessina, Abygail, della deposta famiglia reale che attualmente detiene il titolo di pretendente in opposizione al nipote David.

    https://cbsnews3.cbsistatic.com/hub/i/r/2017/10/03/6e1dc12d-3689-4ff2-8e0f-9ee50c3dc503/thumbnail/620×350/da1a04fcbba1fd05c8028888f5a20c56/hawaiian-heiress-princess-abigail-kawananakoa-and-longtime-partner-then-wife-veronica-gail-worth.jpg

    Questa arzilla principessa il primo ottobre scorso dopo venti anni di convivenza ha sposato la sua partner, Veronica Gall Wort.

    Questo 1926 ha dato al mondo queste tre donne diversissime tra loro ma a loro modo originali che probabilmente non hanno mai avuto paura di essere quelle che sono…….c’è una quarta donna nata in quell’anno pero questo e’ un affare di famiglia! 😉

  16. Luka ha detto:

    http://www.noblesseetroyautes.com/remise-prix-de-fondation-napoleon/

    Mi ero dimenticato di questa Altezza Imperiale coetanea della regina Elisabetta, come lei punto di riferimento per la famiglia Bonaparte: N&R è sempre una risorsa!

    Alix, nata dai marchesi de Foresta, puntualissima negli appuntamenti della Fondazione Napoleone con sede a Parigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi