Costantino e Annemarie di Grecia: nozze d’oro

CostantinoAnnemarie

Il 18 settembre 1964 il giovanissimo re di Grecia porta all’altare l’altrettanto giovane fidanzata, la principessa Annemarie di Danimarca, figlia minore del re Federico IX. La loro è una specie di favola dei tempi moderni: si sono incontrati, innamorati e vogliono essere felici. Nonostante il sangue del blu più puro che scorre nelle loro vene qui non si tratta di matrimonio combinato o anche solo favorito dalle rispettive famiglie. Costantino si è follemente innamorato della ragazzina – che è anche una sua lontana cugina poiché la famiglia reale greca discende da un fratello del nonno di Federico IX – e ha imposto la sua scelta anche se la principessa danese all’epoca ancora andava a scuola. Due anni prima, al matrimonio della sorella di lui, Sofia, con Juan Carlos di Borbone, il diadokos non lascia neanche per un secondo con gli occhi la dolce Annemarie che è una delle damigelle della sposa. E la sera prima, durante il ballo, il principe ereditario greco danza solo con lei tanto che sua madre Frederika si preoccupa per le chiacchiere se qualcuno avesse notato questa preferenza. Ma il principe risponde che ha paura di perderla: “e se ballando con un altro lo trovasse meglio di me?”.

Qualche mese dopo Costantino ottiene la mano di Annemarie ma con l’impegno che le nozze sarebbero state celebrate solo nel 1965. La fidanzata viene spedita in Svizzera in un collegio per ragazzine bene dove imparerà a fare la brava padrona di casa, ma la morte improvvisa di re Paolo cambia tutto. Il nuovo sovrano non se la sente di essere solo alla guida di un paese tanto difficile e chiede di affrettare il matrimonio.  Le cerimonie nuziali, con la regia di quella che è ormai la regina madre, sono sfarzose e i festeggiamenti proseguono per diversi giorni. La principessa è la prima delle figlie della regina Ingrid di Danimarca a indossare la tiara del Khedivè inaugurando così una tradizione che perdura ancora oggi.

Costantino e Annemarie avranno due bambini, uno dietro l’altro – Alexia e il diadokos Pavlos – ma perderanno il regno nel 1967 e nel 1974 un referendum cancellerà per sempre la monarchia.

L’ex coppia reale trascorrerà un esilio non sempre sereno e facile prima a Roma e poi a Londra fino al giorno in cui saranno autorizzati a ritornare finalmente in Grecia come semplici cittadini. Il loro matrimonio conoscerà momenti di seria crisi, ma evidentemente l’amore, la stima e la comprensione reciproca hanno potuto molto di più dei momentanei sbandamenti. A Roma era nato un altro figlio, Nicolas, poi la riconciliazione e la ritrovata armonia era stata suggellata dall’arrivo di altri due bambini Theodora (che oggi fa l’attrice a Los Angeles) e Philippos così chiamato in onore di uno dei suoi padrini, il principe Filippo duca di Edimburgo, nato principe di Grecia. Costantino e Annemarie sono infatti legatissimi alla famiglia reale inglese e in particolare al principe di Galles; l’ex re di Grecia è uno dei padrini di William e la regina Elisabetta è la madrina di Theodora, ma non solo, il sovrano ellenico ha svolto anche il ruolo di mediatore in alcuni momenti difficili. Per dire Camilla ha incontrato ufficialmente la futura suocera al party per il 70mo compleanno del re in esilio.

Costantino è sempre stato molto unito alla sorella Sofia e in questa relazione affettuosa si è inserita anche Annemarie; si dice infatti che gli unici confidenti della regina madre di Spagna siano proprio il fratello, la cognata, la sorella Irene, la cugina Tatiana Radziwill e il cugino Michele di Grecia.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

118 Commenti

  1. Dora ha detto:

    alè!
    (ps- per chi non lo sapesse l’altra ragazza, kendra spears, è la neo principessa Salwa moglie del primogenito Khan, Rahim)
    http://www.newmyroyals.com/2014/09/princess-olympia-of-greece-and-kendra.html

    http://en.wikipedia.org/wiki/Princess_Salwa_Aga_Khan

  2. mau ha detto:

    beh si sempre e comunque una gran bella scelta……17 anni di più, ma gran bel omarello pure rahim!
    Marina sappiamo poco delle dinastie arabe, urge un post

  3. Chloe ha detto:

    A proposito di nozze d’oro e di Grecia … oggi nozze d’oro per Michele di Grecia e Marina Karella!
    Ho cercato in rete qualche immagine del matrimonio di 50 anni fa, ne ho trovate alcune:

    http://www.granger.com/popuppreview.asp?image=0152840
    http://www.granger.com/popuppreview.asp?image=0152841
    http://www.granger.com/popuppreview.asp?image=0152839
    https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/77/38/25/77382598ab3a3c1b876f56077d4b19ad.jpg
    http://img716.imageshack.us/img716/483/bodamarinakarellamiguel.jpg

    Qualcuno ne sa di più sul diadema? Dovrebbero esserci tre bottoni di fiori di diamanti, fu indossato anche dalla figlia Alexandra nel giorno delle sue nozze nel 2008:
    http://www.noblesseetroyautes.com/wp-content/uploads/2009/01/mariagealexandra.jpg

  4. luka ha detto:

    http://www.gogmsite.net/russian-style-in-the-bustle/subalbum-grand-princess-olg/photo-for-queen-olga-konsta.html

    @Chloe
    Probabilmente non c’entra nulla ma questo diadema della regina Olga ha i “bottoni” simili a quelli indossanti da Marina Karella!
    …forse e’ stato modificato….oppure ho preso un abbaglio! 😉

  5. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Luka….sinceramente , non mi sembra la stessa tiara…..quella di Olga è costruita a festoni ed è in oro bianco ….quella di Marina Karella sembra in oro giallo e con i tre motivi floreali, tutti sul davanti….però hai fatto bene a postarle perchè io non me la ricordavo veramente…chissà poi perchè essendo in giallo, la figlia Olga non la usò, per il suo matrimonio con Aimone di Savoia-Aosta, in mezzo alle spighe di grano che le fecero da diadema…magari è stata venduta, tra un matrimonio e l’altro
    Nella fotografia di gruppo, postata da @Chloe, si vede una serena e sorridente Irene di Grecia, in compagnia di quelli che avrebbe voluto come suoceri: i conti di Parigi! In quel momento era in progetto il suo matrimonio con Michele , uno dei gemelli Orleans, che , appena in Grecia i tempi si fecero difficili, scaricò Irene, fece spallucce e contro il volere della famiglia si sposò con una borghese. Qualche mese dopo questa foto felice, il sorriso sarebbe sparito dal viso di Irene e molti giorni tristi le sarebbero piovuti addosso, compreso l’esilio e la convivenza con la madre…oggi Irene sembra aver trovato pace e compagnia nella sorella , ma tutte le volte che la vedo, mi dà un senso di tristezza…ha trovato uno scopo di vita nella musica e nella beneficenza, ma mi sembra una persona , contro la quale si è accanito il fato e che ha dovuto rinunciare a molti progetti di vita

    • Ale ha detto:

      non so dirti se quella particolare tiara sia stata venduta, ma non credo. la prima figlia di michele l’ha portata al suo matrimonio

      http://www.angelfire.com/pa4/verenaroyalwed/Greecewed.html

      bisogna scorrere fino alla penultima foto.
      la principessa olga aveva l’imbarazzo della scelta, poteva farsene prestare una dai reali greci o poteva usare anche quella dei nodi savoia di proprietà del suocero. io avevo letto che le spighe di grano e nessun altro diadema erano state proprio una sua scelta personale, poi non so se c’è qualcos’altro dietro.

  6. Ale ha detto:

    volevo scriverlo anch’io che c’era questa ricorrenza particolare ma poi ho dovuto rimandare per colpa dello studio intenso … oggi ho dato l’ultimo esame della sessione 😀
    anniversario importante, 50 anni di matrimonio sono sempre tanti. questa coppia di principi la seguo sempre con un occhio particolare visto che sono i genitori della nostra principessa olga 😉
    è molto interessante anche il sito del principe michele

    http://www.princemichaelofgreece.com/

    soprattutto quando carica le foto di famiglia, raramente sono scatti istituzionali, spesso sono immagini private, inedite o poco conosciute… quindi doppiamente interessanti.
    @luka ci avevo pensato anch’io ma o è stata modificata pesantemente o è un altro diadema, almeno così sembra dalle foto.
    @chloe non avevo mai visto la prima foto che hai linkato. ci sono un sacco di personaggi che conosciamo. oltre ai reali greci, i conti di parigi, le sorelle savoia-aosta, si intravede maria gabriella, quella in basso a sinistra è maria josè giusto? Roberto d’Asburgo-este, ma quello sotto di lui è carlo di Wurttemberg?

  7. Chloe ha detto:

    @luka – Grazie del link, sul momento non ricordavo quella corona della regina Olga. Sì, nelle immagini quel diadema appare piuttosto differente da quello indossato da Marina Karella il giorno delle nozze, che mi aveva incuriosito anche proprio perché non trovavo notizie sulla sua storia. Chissà se sarà stato indossato in precedenza dalla madre del principe Michele, Françoise d’Orléans.
    @ale – La foto di gruppo è stata una scoperta anche per me, non l’avevo mai vista! Sì sì, credo proprio che si tratti di Carlo di Württemberg, che all’epoca del matrimonio di Michele e Marina era sposato con Diana d’Orléans da quattro anni e mezzo (le nozze il 18 luglio 1960).

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      no di sicuro la madre di Michele non lo ha indossato , su un libro ho una foto delle nozze non porta il diadema

      • Chloe ha detto:

        Il giorno del matrimonio no, ma chissà se l’ha mai indossato in altre occasioni successive … il mistero sulla storia del diadema di nozze di Marina Karella continua.

  8. elettra/cristina palliola ha detto:

    ecco le nozze di Cristoforo di Grecia con Francoise d’Orleans, a Palermo

    https://www.youtube.com/watch?v=RG4KBVGWMMQ
    come erano diverse queste spose, da quelle di oggi! i matrimoni assomigliavano più a una pratica burocratica, quale generalmente erano, che una storia a due!

    • Ale ha detto:

      molto interessante questo video, si riconoscono un sacco di principi, tanti savoia, tanti reali greci e poi gli orleans. le nozze sono avvenute a palermo giusto?

  9. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Ale …a Palermo si sono celebrate anche le nozze di Isabella d’ Orleans e il conte di Parigi
    https://www.youtube.com/watch?v=x1bHDU7C5iU
    gli Orleans, a Palermo, avevano e chissà se ancora hanno, un palazzo…io non lo sapevo e non sapevo neppure che i conti di Parigi si fossero sposati in quella città, dove , mi sembra di ricordare è morto anche Costantino I , per il morso di una scimmia….anche questo filmato è una bella chicca, per cercare di capire chi sono i personaggi, che sfilano
    Così ,per aver visto malamente, le due spose, mi sembrano che indossino la stessa tiara, portata a bandeau , secondo la moda di quegli anni, ma non riesco a decifrarla! la povera Isabella non è stata neppure svelata dal marito…boh! come avranno fatto a fare 12 figli?

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      a Palermo gli Orléans avevano il palazzo eredità di Maria Amelia, adesso c’è il consiglio regionale siciliano.
      il re di Grecia morso dalla scimmia è Alessandro I, figlio di Costantino. Isabella (solo 11 figli 😉 ) porta un bandeau che è un bracciale a cui sono agganciate due spille, molto déco, molto bello, ora sparso fra i nipoti. Francoise a dire il vero non si capisce bene ma dalle foto pare non porti nulla.

  10. Chloe ha detto:

    Un matrimonio tira l’altro! Siamo partiti dalle nozze greche di 50 anni fa, per passare ai filmati (che non avevo mai visto, grazie @elettra!) di quelli della generazione precedente, Cristoforo-Françoise e Henri-Isabelle d’Orléans, con la caccia ai diademi a fare da fil rouge.

    Per il diadema-bandeau indossato da Isabella d’Orléans, qui un’immagine in cui si può scorgere sotto il velo:
    https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/d2/95/8a/d2958ac94aa1ed3eb46994bae94c0598.jpg
    ed è stato poi indossato in una foggia differente da Clotilde d’Orléans, figlia di Michel conte d’Evreux, e nipote di Henri e Isabella, nel giorno delle sue nozze nel 1993:
    http://media-cache-ak0.pinimg.com/736x/73/2d/eb/732debb9df6317fa6fb64119612135de.jpg
    Qui invece il bandeau diviso in bracciale e due spille quadrate: ho letto che il bracciale ora appartenga a Michel d’Orléans, mentre le due spille a Diane di Württemberg.
    http://www.imagerun.info/img153/el5aupt3gkmlu4na.jpg

  11. laura ha detto:

    Re Costantino di Grecia mori in esilio a Palermo ma al grand Hotel Villa Igea. Gli Orleans avevano a Palermo l’omonimo palazzo ora sede della Presidenza della Regione e nei pressi di Palermo, a Terrasini, Palazzo d’Aumale ora sede museale, del duca Herny d’Aumale figlio di Luigi Filippo e Maria Amelia

    http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/museodaumale/museo_HenryDAumale.htm

    Qui si vede un po’ meglio il bandeau di Isabella

    https://www.pinterest.com/pin/527765650055782113/

  12. Dora ha detto:

    io spero vivamente che michele abbia ereditato qualche diadema della prima moglie di suo padre!!! XD
    tipo questo *sospira*
    http://orderofsplendor.blogspot.it/2014/08/tiara-thursday-leeds-cartier-pearl-and.html
    spero che olga porti qualcosina in casa savoia!!! XD

  13. luka ha detto:

    http://forum.alexanderpalace.org/index.php?topic=1508.0

    Ritorno alla tiara indossata da Marina Karella per mostrarvi la tiara della regina Olga che ha avuto una modifica quando era ancora in suo possesso: magari con i “fiori” sostituiti dalle perle hanno creato un altro diadema….figlie, nuore e nipoti erano già numerose… 😉

  14. Ale ha detto:

    che belli che sono questi video! è veramente una grande cosa che siano stati messi su you tube. per le nozze del conte di parigi meno invitati blasonati.
    se vi interessano i gioielli francesi, della corona, dei Bonaparte e degli orleans consiglio questo sito pieno di immagini:

    http://diamantsdelacouronne.free.fr/index.html

    c’è anche la foto degli zaffiri oggi di proprietà del duca di Vendome, il futuro conte di parigi. gli orecchini facevano parte della paure di zaffiri del tesoro della corona di francia (svenduto nel 1887) (@marina ne avevamo parlato a firenze 😉 )

    http://diamantsdelacouronne.free.fr/Diamants%20de%20la%20Couronne/Parure%20de%20saphirs/index.html#Saphirs%20Vendome.jpg

    @dora anche a me piacerebbe una cosa del genere ma non so quanto sia possibile. la prima moglie di cristoforo di grecia se non sbaglio aveva un figlio, che probabilmente ha ereditato i gioielli materni, che poi ha sposato una romanov. in più credo che michele di grecia si sia venduto, lui o sua madre, un po’ di cosucce. mi sa che hanno solo più il diadema usato da marina e dalla primogenita nel giorno delle nozze, se c’è ancora. non so bene che cosa avessero ma di sicuro possedevano una parure di turchesi molto preziosa, proveniente dalla russia appartenuta alla regina olga.

    http://image.frompo.com/5d1b7b1dc02ae8037e7ead05b7bb3d0d
    http://it.wikipedia.org/wiki/Francesca_d'Orl%C3%A9ans#mediaviewer/File:Fran%C3%A7oise_Orleans.jpg

  15. annarita ha detto:

    A Palermo l’8 Aprile furono celebrate le nozze tra il conte di Parigi con sua cugina Isabella Orlèans-Braganza,sua cugina. Il giorno prima erano arrivati gli invitati, circa 2000, con due navi: il Città di Napoli e il Compiègne. La sera della vigilia gli ospiti vennero salutati da Giovanni III,capo della casata. Era vestito semplicemente di nero ma indossava due sole decorazioni:la Croce di guerra con palme e il Cordone blu dell’Ordine dell’Elefante di Danimarca.A tutti gli invitati tese la mano e questa fu una novità perchè venne infranta la tradizione del baciamano a lui dovuto.Il giorno dopo in chiesa erano sistemati 4200 posti per gli invitati tra cui re, regine, principi, generali, cavalieri di Malta, vescovi ed altri. All’entrata degli sposi viene suonata la Marcia Nuziale di Mendelssohn. La sposa è al braccio del padre Pietro . Lei indossa un abito di lamè d’argento, ricamato a fogliami,dono dei monarchici lionesi.Ha calze di seta ricamate a gigli di Francia, dono dei realisti di Gand.Ha sul capo un lungo velo con gli stemmi di Francia e di Orleans-Braganza.Il diadema è quello dei duchi di Chartres.I testimoni sono:il principe Enrico di Orleans-Braganza e il principe Czartoryski per la sposa , il principe Carlo di Borbone Sicilia, infante di Spagna e il Duca delle Puglie per lo sposo.Terminata la cerimonia religiosa, tutti si dirigono verso palazzo Orleans dove si tiene il ricevimento.Quando è finito, la delfina strappa il velo di tulle in piccoli pezzi per offrirlo come ricordo alle damigelle, poi gli sposi escono nel parco dove piantano una giovane quercia, portata dagli ospiti da Compiègne. Contemporaneamente a Parigi il generale Lavigne-Deville depone sulla tomba del Milite Ignoto una palma di bronzo con la scritta:” Al soldato ignoto,un esiliato: Enrico, conte di Parigi.” la coppia avrà 11 figli: Isabella, Enrico, Elena, Francesco, che morirà a 25 anni nella guerra di Algeria, Anna, Diana, Michele e Giacomo, gemelli, Claudia, Chantal e Tibaldo.

  16. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Luka…in realtà , le somiglianze ci sono. L’unica cosa che mi lascia scettica, circa rifacimenti, rimaneggiameti e altro, è che (almeno dalle foto) un pezzo sembra in oro bianco e l’altro in oro giallo…ma , ripeto: MI SEMBRA!…le foto possono ingannare!

  17. Chloe ha detto:

    @ale – Non conoscevo ancora questo sito sui gioielli di Francia, grazie della dritta! 🙂 Ho dato un’occhiata solo a una parte delle immagini, ma ci sarebbe ancora molto da curiosare. Che meraviglia vedere concentrate tutte queste immagini di gioielli, dipinti, documenti relativi ai gioielli francesi, che sono un’autentica “miniera”!

    Per quanto riguarda la prima moglie di Cristoforo di Grecia, sì, ho letto che alla sua morte i suoi beni (gioielli compresi) furono divisi tra il suo unico figlio (nato dalle seconde nozze) e Cristoforo. Non so se e cosa possa essere sopravvissuto alle vendite. Il figlio di Anastasia, William Bateman Leeds Jr, sposò nel 1921 la principessa Xenia, figlia di Maria granduchessa di Russia e sorella di Cristoforo.

    Anche qui la storia del bellissimo diadema di Cartier andato all’asta nel 2006 (e bellissimo anche il dipinto di Giovanni Boldini del 1917)
    http://www.royal-magazin.de/griechenland/anastasia-greece-nancy-leeds.htm

    mentre qui un altro suo diadema, un bandeau sempre di Cartier, anche in questo caso divisibile in bracciale e spilla:
    http://www.royal-magazin.de/griechenland/anastasia-greece-princess.htm

    • Ale ha detto:

      belli questi due gioielli linkati! il bandeau che diventa bracciale e spilla è molto particolare.
      @chloe quel sito è stata una scoperta casuale di qualche mese fa, è un’autentica miniera di immagini, centinaia. si scoprono un sacco di particolari. e goni tanto ne vengono aggiunte di nuove. credo sia sito più completo sui gioielli dei reali francesi.

  18. luka ha detto:

    Consultare internet e’ come mangiare le ciliegie: come una ciliegia tira l’altra un royal tira l’altro royal….quindi mi sono imbattuto in questa fotografia in bianco e nero di fine anni 60 con la regina Annemarie impegnata in un ballo e con uno sguardo dolcissimo verso il suo cavaliere, il principe Hans Adam del Liechtenstein.

    http://1.bp.blogspot.com/-5kMWiAjhp28/VqPtQ8u3wCI/AAAAAAAAbCM/OEnm-hOFLgQ/s1600/8-the%2Bball-H.M.%2BQueen%2BAnne-Marie%2Bof%2BThe%2BHellenes%2Band%2BH.S.H.%2BPrince%2BHans%2BAdam%2Bof%2BLiechtenstein%2B%2B%2B%2B%2Bhans%2Badam%2By%2Banne%2Bm0-35.jpg

    Chiamiamolo pure gossip postumo e infondato ma su semplici e singole foto sono stati scritti chilometri e chilometri di articoli e vendite di rotocalchi e riviste (giusto per ricollegarmi al post sul viaggio italiano di Lady D e del principe Carlo).

  19. michele ha detto:

    È’ stata innaugurata In grecia una maestosa ed imponente statua della regina Olga di Grecia !!! Un bel riconoscimento da parte dei greci per questa regina 🙂 https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=10154478762559004&id=365105624003&substory_index=0

    • laura ha detto:

      Che notizia interessante : ho fatto un breve ricerca e ho trovato questo articolo che dice che la statua inaugurata in via Olga a Salonicco è parte delle iniziative dell’anno della Grecia in Russia e della Russia in Grecia. In effetti ben 3 dei figli di Olga e Giorgio sposarono dei Romanov e ovviamente era una Romanov lei stessa. Non potevano scegliere personaggio più rappresentativo,
      Non viene menzionato nessun discendente di Olga presente alla inaugurazione e dire che potevano contare su due diretti nipoti (Filippo di Edimburgo e Michele) e numerosi altri discendenti. Insomma in Romania o in Serbia per una occasione del genere certamente i discendenti sarebbero stati in prima fila.
      Devo dire che comunque trovo la statua piuttosto bruttina.

      http://www.ekathimerini.com/211902/article/ekathimerini/news/statue-of-former-queen-to-be-inaugurated-in-thessaloniki

      • luka ha detto:

        Salonicco e’ la città dove fu assassinato re Giorgio I, marito di Olga.

        @Laura
        Alessandro di Serbia o Margherita di Romania, come diretti discendenti , se informati o invitati sarebbero stati in prima fila anche in Grecia…
        Beh, anche Aimone di Savoia suo pronipote, sposato con Olga (anche lei pronipote) che ha sempre lavorato in ambito russofilo (credo che attualmente sia in Pirelli Russia) sarebbe stato protagonista degno e di diritto….peccato, un’occasione persa!

  20. Michele ha detto:

    Oggi i siti royal di ogni tipo erano presi dal matrimonio di pippa!! In pochi si sono ricordati che oggi il principe Pavlos di Grecia festeggia 50 primavere!! Auguri 🙂 http://www.royalchronicles.gr/50a-genethlia-prigkipa-pavlou/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi