Il fidanzamento di Amedeo del Belgio

Amedeo

Fra giugno e settembre non prendete impegni. E’ in arrivo un altro royal wedding e se lei è “solo” di ottima famiglia e titolata, nelle vene di lui scorre il sangue più blu di tutta l’Europa reale. Il principe/arciduca Amedeo d’Austria-Este discende da tutte le grandi dinastie cattoliche; il figlio di Lorenz d’Asburgo e Astrid del Belgio è legato ai Savoia, ai Borbone-Parma, agli Orléans, ai Sassonia-Coburgo-Gotha e ai Willelsbach. Meglio di cosi non è possibile. Il che fa pensare a un grande matrimonio – in Belgio? – con cugini, zii e prozii in grande spolvero. Ma veniamo alle notizie concrete, lui fa 28 anni il prossimo 21 febbraio, lei si chiama Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein è nata a Roma il 9 settembre 1987 ed è la figlia di Ettore e della contessa Lilia di Smecchia. Amedeo che si chiama così in onore del bisnonno, il duca di Aosta morto prigioniero in Kenya, lavora nella finanza a New York e anche la fidanzata vive nella grande mela dove fa la giornalista per Bloomberg Muse.

grazie ai lettori che mi hanno avvisata e in particolare a Chloe che mi ha mandato il link dal sito della casa reale belga.   

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

153 Commenti

  1. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    Per me è difficile dire certamente si fin da ora, ma ho ipotecato la data e cercherò di esserci.
    @Elettra, per quanto riguarda le chiese del foro le ho escluse a priori perchè non mi vedo tutte le signore, e spero bene ci sia mezza nobiltà europea, con i loro tacchi camminare in mezzo all’acciotolato dei fori, sarebbero alquanto instabili!
    Penso che comunque sceglieranno qualche chiesa in centro, sarebbe bello sapere se la sposa è particolarmente legata ad una chiesa particolare per vicinanza abitativa o per devozione.
    Staremo a vedere…

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      Allora mi sa che lo faremo questo incontro 😉
      Peccato che non vedremo diademi come nei paesi scandinavi. Ad ogni modo bisognerebbe capire dove abitano i genitori della sposa perché magari scelgono la parrocchia di lei come si usava una volta

  2. elettra/cristina palliola ha detto:

    Ieri ho visto che il Belgio, ha una chiesa tutta sua a Roma…San Giuliano dei Fiamminghi…a parte che i non fiamminghi belgi, potrebbero offendersi e poi è situata ,in via del Sudario,proprio a fianco di corso Vittorio Emanuele e Largo Argentina, due luoghi a grande e veloce scorrimento,senza un parcheggio adeguato…anzi vi metto il link
    http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_San_Giuliano_dei_Fiamminghi
    se fosse lì saremmo in pieno centro…..chi voleva andare da Pompi a via della Croce, a gustare il tiramisù? qualche centinaio di metri, passando per i più bei vicoli e il Pantheon e si arriva in un baleno….ma ovunque sarà,scarpe comode, però! i sampietrini, non perdonano!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      allora direi che ci stiamo preparando 😉
      per me i sanpietrini sono una tortura cinese, scarpe comode si ma con suola consistente perché sennò ti massacrano la pianta del piede 🙁 edirei che alle nozze del rampollo reale non ci si può presentare in Birkenstock anche se pare siano state sdoganate anche dalle passerelle.

  3. Ale ha detto:

    purtroppo, credo con una certezza quasi assoluta, non potrò esserci, le nozze saranno in pieno periodo di esami estivi, quindi non potrò permettermi di venire fino a roma…

    mi sembra di aver letto su qualche sito scritto in inglese che forse la coppia si stabilirà a roma, dove già abitano i genitori di lei … sinceramente credo sia una bufala.

  4. mau ha detto:

    buongiorno a tutti e auguri a tutti i papà e a tutti i figli….
    Ci starebbe pure San Giovanni in Laterano o Santa Maria Maggiore!
    Io comunque ci vado, in 2 ore di treno e ci sono, grande cosa sarebbe il raduno.

    un salutone a tutti mau

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      san giovanni in laternano sarebbe perfetta – bisogna che glielo diciamo – c’è la metro, c’è un grande piazzale davanti. 🙂
      comunque ragazzi e ragazze, romani e non, qua ci stiamo dando tutti appuntamento per il 3 luglio e allora mi sa che ci dobbiamo organizzare.

  5. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Marina e @Mau…se il Papa gliele concede, si può fare, ma le chiese/basiliche che avete citato sono, di fatto extra territoriali, cioè, suolo straniero, perchè appartengono al Vaticano, insieme a San Pietro e a San Paolo fuori le Mura, in particolare, San Giovanni in Laterano è proprio la “parrocchia” del Papa, fanno parte delle famose sette chiese, insieme ad altre 4 minori,che si devono visitare negli anni santi..un’altra bella chiesa , isola pedonale,centrale, ma riparata dal grande traffico, che ci si può arrivare agevolmente con le automobili, panoramica, sufficientemente grande e superba potrebbe essere l’Ara Coeli, sul Campidoglio….o fuori da ogni circuito cittadino , c’è il Divino Amore, e quello , per noi, sarebbe quasi impossibile raggiungerlo , se non vogliamo fare come i penitenti che ci vanno di notte per 21 km a piedi, per sciogliere un voto
    Ma, secondo voi, quanti invitati ci saranno?’…perchè quello che a Roma non manca ,state pur certi,sono proprio le chiese, e ce ne sono di bellissime, con chiostri e giardini , aranceti, limoneti, magari piccole, ma da togliere il fiato con sagrestie stupende
    Sono contenta di vedere che questo pensiero assume concretezza
    Romani , cittadini.!..@Alessandro aigrette!, io voto per l’Ara Coeli…tu che dici’? lì si è sposato anche Totti!
    Santa Maria Maggiore è il Pantheon della famiglia Borghese..lì è sepolta la spensierata Paolina

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      ah ecco, questo non lo sapevo. però se all’Ara Coeli si è sposato Totti 😉
      comunque dai sono abbastanza ammanicati con il Vaticano e poi lui è anche discendente diretto del beato Carlo d’Asburgo. mi chiedevo chissà se verranno anche il re e la regina? devo controllare chi sono stati i padrini, perché nelle famiglie reali il padrino non manca mai al matrimonio del figlioccio. inoltre è comunque il primo della nuova generazione a sposarsi e mi sa che faranno le cose in grande e visto che gli Asburgo sono dei conigli – quanto a figli, intendo 🙂 – mi sa che ci potrebbe essere una marea di gente.
      ad ogni modo vedo di capire se mi posso accreditare e intanto lancio un appello ai romani o a chi pensa di venire: c’è qualcuno in grado di fare delle belle foto e in tempi rapidi, cioè con apparecchi moderni che ci permettano di metterle subito in rete?

      • Lulu' ha detto:

        Il Re Philippe e’ il padrino di Amedeo; mentre Amedeo e’ il padrino di Elisabeth, l’attuale principessa ereditaria…quindi penso proprio che i belgi saranno presenti in massa…

      • Laura ha detto:

        Amedeo e’ il figlioccio del re Filippo e della regina Paola ed e’ padrino della duchessa di Brabante. Ora se la tradizione vuole che i padrini siano presenti alle nozze, c’e’ anche la tradizione che vuole i figliocci come paggetti. Elisabetta forse e’ un po’ cresciutella pero’ non si sa mail. Se ricordate alle nozze di Victoria c’erano tre future teste coronate come paggetti (Olanda, Norvegia, Danimarca) perche’ Victoria e’ una specie di super madrina : ha una infinita’ di figliocci fra cui anche la figlia minore di Filippo e Matilde che pero’ non fu “arruolata” come damigella (credo fosse troppo piccola).

  6. Chloe ha detto:

    Dall’annuncio del fidanzamento aspettavamo la data del matrimonio e la nostra speranza era che potesse svolgersi in Italia. Pensiero esaudito! Un matrimonio in Italia, sono proprio contenta di leggere che quest’evento possa essere l’occasione per un vostro incontro tra i romani, dintorni e chi potrà esserci, e @Marina incrocio le dita per il tuo accredito 🙂
    Io sono stata una volta sola a Roma, 5 anni fa in primavera, una vacanza che ci siamo concessi come regalo per il 25° anniversario di matrimonio dei miei genitori. Le chiese sono praticamente ovunque e tutte magnifiche, e ci vorrà una chiesa mooolto capiente! A proposito dell’Ara Coeli, è bellissima e in una posizione strategica e spettacolare, con quella meravigliosa scalinata … ma adesso che mi ci fate pensare, mi sono sempre chiesta dove siano le “scorciatoie” per arrivare alla chiesa (per i matrimoni e non solo) con un numero di gradini un pochino più umano per tutti 😉
    Ho letto che padrino di battesimo di Amedeo è stato zio Philippe e madrina nonna Paola … @Marina, per cui a questo punto i Sovrani non dovrebbero proprio mancare. Mi auguro che la data sia stata scelta con sano criterio, nessun impegno ufficiale in programma per tutti i membri della famiglia.

  7. elena ha detto:

    Che bello deve essere un matrimonio a Roma!!! Un matrimonio “reale” poi..magnifico…!!!Ma mi viene da pensare…..chissa’quanto costera’?e in quali termini le famiglie degli sposi si divideranno le spese?E dove alloggeranno gli illustri ospiti?…e certamente l’aristocrazia romana non puo’ non essere presa in considerazione,non dimentichiamoci che la Regina Paola e’italiana!!!E il servizio d’ordine?Certamente il governo italiano si mettera’ a disposizione….e anche il Vaticano dara’una mano visto che gia’ i fidanzati in questione hanno avuto un contatto con il nostro Papa……Ma cosa sto scrivendo….ma dov’e’ finito il mio romanticismo?…..Roma….l’aria del Ponentino….il tramonto sui Fori Imperiali…..due ragazzi innamorati che coronano il loro sogno d’amore….!!!
    Mi dispiace solamente che il 3 di luglio non potro’esserci “sotto il cielo di questa estate romana”…..mi accontentero’ di rimanere attaccata al meraviglioso blog e alla super Marina per avere tutte le “chicche “di questo ben augurante evento!!!
    Baci affettuosi e saluti a tutte le amiche del blog!
    Elena da palermo!!!

  8. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Chloe…alla chiesa o si sale per le scale oppure bisogna aggirarla in auto, passando da dietro è la stessa strada che porta al Campidoglio , dove si svolgono i matrimoni civili della capitale, quindi proprio idonea a ricevere tutto quello che un matrimonio si porta dietro

    Io credo che sì! la paretela stretta dovrebbe venire tutta, con seguito anche di qualcuno del Lux…e il duca Amedeo Savoia-Aosta, stavolta, ci sarà?…e il bis cugino Vittorio Emanuele?

  9. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    @ Elettra non so, l’Ara Coeli, potrebbe essere una di quelle “papabili” ma voglio sperare che scelgano qualcosa di più originale, oltre a Totti si è sposata li anche Valeria Marini a maggio dell’anno scorso.
    Insommma, sono dei reali, qualcosa di più da loro me lo aspetto!
    Le due basiliche patriarcali, o papali che dir si voglia, tirate in ballo @mau, non sarebbero male come scelta e non credo i futuri sposi abbiano problemi di permessi. Con il tempo avremo sicuramente maggiori informazioni.

    Per il ricevimento nuziale io punterei su una bella villa sull’appia antica o anche qualche famoso palazzo nobiliare in centro. I soldi certo non sono un loro problema, spero si affidino ad un buon wedding planner e se non ne hanno uno mi candido! 🙂

    p.s. …e spero vivamnete che le futura sposa fermi il velo nuziale con una bella tiara!!!!

    • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      facciamo un toto tiara? Astrid ne ha una Savoia-Aosta e mi pare anche qualcos’altro, sennò una prestata da Paola tipo quella déco che ha portato Mathilde. certo im Belgio non è che scialano quanto a tiare.

  10. elettra/cristina palliola ha detto:

    il principe Laurent è stato ricoverato in ospedale, a Bruxelles, per STANCHEZZA…ma che malattia , è?
    gli ultimi comportamenti del terzogenito degli ex sovrani, ha posto qualche interrogativo….qualcosa c’è che non va, anche se è stata chiesta la massima discrezione..è anche molto invecchiato sembra il più grande, e di parecchio, dei due fratelli
    @Marina…toto-tiara?…io credo in qualcosa che sia più vicino al ramo Asburgo o Savoia-Aosta…sempre che la sposa, non abbia qualcosa di suo! non dimentichiamo , però che la futura suocera Astrid, per le sue nozze, si acconciò, solo con dei fiori, grandi come trombe, e che ricordo ancora con orrore

  11. elettra/cristina palliola ha detto:

    Ecco il il post sulle nozze di Astrid
    http://www.altezzareale.com/2009/09/22/matrimoni-reali-2/matrimoni-reali-di-ieri/ieri-sposi-25-anni-fa-le-nozze-di-astrid-del-belgio-e-lorenz-dasburgo-lorena-2/ anche il vestito non mi piaceva per niente..Astrid è migliorata con l’età ma non era nè bella, nè elegante…lontanissima dalla mamma!
    @Angie…perchè ,cosa ho detto?
    @Nicole…non so se è la stessa cosa, a volte questi termini si usano in modo improprio, ma io credo che Laurent soffra di una forma di depressione e , scusate se forse maligno un pochetto, ma credo che soffra anche di invidia, nei confronti del fratello diventato re e della sorella promossa a sua collaboratrice…è il terzo, è poco considerato, è il più bruttino…insomma il brutto anatroccolo e ,qualche cosa dentro di lui ha cominciato a girare male…può darsi che soffra pure, però in certi momenti ha avuto atteggiamenti antipatici

    • nicole ha detto:

      La depressione ha come compagna la “stanchezza”, quando dicevo tante malattie intendevo fisiche e non solo.
      Credo che dal giono in cui è nato abbia messo in conto che re sarebbe stato il fratello…senz’altro è un poco messo da parte, ma ci son state cosette varie mi pare.
      nOn so cosa dire, non entro nel merito perchè non ricordo(qualche scandaletto finanziario forse?)
      La moglie mi pare una molto con piedi per terra, all’altezza, è il caso di dire, della situazione più di lui.

    • Laura ha detto:

      @ Elettra …tu ricordi con orrore i fiori di Astrid io invece le sua maniche fra le peggiori degli Anni Ottanta che pure di maniche orrende ne hanno viste tante!
      Anche io penso che Laurent abbia qualche problema depressivo e nel passato ha creato una montagna di problemi. Fra le tante sparate .. come quella di offrirsi (senza che nessuno lo avesse tirato in gioco …) per le analisi genetiche della presunta figlia illegittima di Alberto … ricordo un viaggio in aereo che lui e consorte pretendevano di fare in prima classe pur non avendone il biglietto, solo in quanto componenti della famiglia reale, con seguito di insulti alla hostess che si era permessa di obiettare e le espressioni di insofferenza esibite ostentatamente durante l’investitura reale del fratello Filippo. Laurent era stato anche formalmente richiamato dalla corona e sospeso dal servizio qualche anno fa per avere fatto dei viaggi “ufficiali” all’estero senza esserne stato incaricato. Insomma un problema dietro l’altro. Nonostante questo curriculum poco promettente Laurent voleva prendere il posto che era di Filippo come incaricato per il commercio estero e che invece e’ andato ad Astrid : e’ anche possibile che la eventuale depressione sia dovuta a questo.

    • Angie ha detto:

      Perché con le “trombe” mi hai fatto morire dal ridere!!

  12. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Laura…hai ragione ! anche le maniche del vestito da sposa di Astrid, erano orrende! evidentemente non si fece consigliare dalla madre che in fatto di bellezza e gusto, non è stata seconda a nessuno. Ora mi sembra alquanto cambiata:veste e si pettina con più cura e mi sembra persino più carina.
    Hai ricordato molti episodi, in cui il principe Laurent, è stato protagonista a dir poco scomodo …ultimamente ha addirittura vietato alla moglie di partecipare ad eventi di rappresentanza, lamentando, che, siccome, gli è diminuito l’appannaggio, non si può più permettere vestiti nuovi e parrucchiere….mi sembra anche molto polemico e velenoso nei confronti della famiglia…..del resto, più lui si accanisce, più diventa inaffidabile …più diventa inaffidabile e più viene emarginato…..è un po’ come il cane che si morde la coda!..già altre volte, però, abbiamo sottolineato come nella famiglia reale belga, ci siano stati personaggi, con caratteri a dir poco, singolari ,prepotenti e di ambizione talvolta, sfrenata, anche nelle generazioni precedenti…basta ricordare cosa fece Leopoldo II , in Congo! …e l’ambizione sfrenata di Carlotta che spinse (non solo lei, per la verità) il marito Massimiliano ad accettare la corona messicana , perchè pure lei voleva diventare imperatrice come la cognata Sissi?e la conseguente follia?
    Senza arrivare a questi estremi, ma tante volte, abbiamo anche parlato del carattere piuttosto reattivo, della nostra regina M.Josè e di quanto filo da torcere abbia dato la granduchessa Josephine-Charlotte, alla giovane nuora M.Teresa….insomma di esempi, non proprio di specchiata bontà, ce ne sono stati tanti!

  13. nicole ha detto:

    NOn sapevo di tutte queste ..bizzarrie..certo che la moglie deve aver anche pazienza con uno da prendere così con molle!

  14. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Angie… chissà , se vedremo davvero qualcosa di prezioso, sulla testa della futura sposa ….se vogliamo andare un po’ indietro nel tempo, anche la “nostra ” ex regina Paola, si sposò senza una tiara, ma con una coroncina di fiori …chissà poi quale fu il vero motivo…evidentemente la famiglia Ruffo, non possedeva una tiara di famiglia,con la quale accompagnarla all’altare……qualcuno dice che la principessa Liliana, moglie, di Leopoldo, non gliene concesse una, tra quelle della famiglia reale belga, per rabbia e invidia, poichè la giovane Paola ,sposava l’erede al trono e la scalzava dal posto di prima signora della monarchia Sicuramente, tra le due donne, non ci fu un bel rapporto, neanche dopo il matrimonio…il comportamento di Liliana deve essere stato piuttosto antipatico, se cominciò in questo modo! forse sarebbe dovuto intervenire Baldovino che era il re e fare in modo che la cognata avesse un degno ingresso nella famiglia reale…forse sarebbe dovuta intervenire la regina Elisabetta, ancora viva nel 1959, e mettere tutti a tacere…….insomma fu, come fu, ancora oggi ,quello tra Alberto e Paola, è stato uno dei pochi matrimoni reali, in cui la sposa non trattiene il bel velo, con una tiara degna di una futura regina
    Io non capisco perchè Astrid, si sia acconciata in quel modo, per le sue nozze, con quei grandi fiori, quando aveva a disposizione la tiara piccola, semplice di Cartier, che sua madre ha sfoggiato in tutte le salse, con grande successo e che era, in precedenza di sua nonna di cui porta anche il nome!…e mi rifiuto di pensare che le sia stata negata, non ne vedo il motivo! penso che abbia fatto una scelta, non solo discutibile da un punto di vista dinastico, per così dire, ma anche per mancanza di buon gusto…se proprio voleva dei fiori ,una coroncina di fiori piccoli, magari d’arancio, profumati,come si usava una volta, fatta venire di proposito, dalla Calabria, per onorare le origini materne, sarebbe stata tanto più bella!

    • Angie ha detto:

      @ Elettra, concordo pienamente per Astrid: non era una bella sposa. Però negli anni 80 le spose erano tutte molto pompose. Forse non ha indossato una tiara perchè anche sua madre non l’ha fatto.
      Devo dire però che anche Paola come sposa non mi piace un gran ché, anche se gli abiti del periodo in cui si è sposata lei sono diventati dei classici. Il suo non mi piace, con quel fiocchetto li davanti che non dice nulla e anche lei nel complesso la trovo insignificante: non ha niente a che vedere con la classe che ha mostrato dopo.
      Non sapevo che tra Paola e Liliana non corresse buon sangue. Potrebbe essere l’idea per un post. Vero Marina??

  15. Chloe ha detto:

    Ho appena letto che il principe Laurent, in ospedale da martedì scorso, è tenuto in coma farmacologico per ottimizzare l’efficacia delle cure antibiotiche necessarie per una polmonite. Le sue condizioni fortunatamente sarebbero stabili e speriamo che tutto si risolva presto e per il meglio.

  16. mau ha detto:

    Buon aprile e tutti noi……….aspettando il raduno al matrimonio reale in Roma!!!
    Astrid era moto fiocchettosa e bomboniera, ma era la moda anni 80, Diana e Sarah Ferguson erano molto meringose.

  17. mau ha detto:

    Non trovate che Amedeo e Cristophe D’Asburgo assomiglino alla bisnonna Astrid, anche Elisabeth la ricorda un pò. Invece i ragazzi lussemburghesi assomigliano molto a Roberto di Parma.
    Comunque la famiglia reale belga ha prodotto donne piuttosto singolari, e comunque molti personaggi avevano una vena di cattiveria piuttosto spiccata.
    speriamo sia un bel matrimonio, che ci sia il sole e che sognamo tutti un pò

  18. Matteo ha detto:

    Ciao! Confermatemi o smentitemi….la principessa delle Asturie e’ incinta?????

  19. Matteo ha detto:

    Pesce D’aprile??-.-“

  20. sabrina ha detto:

    Ci sono novità in merito a questo matrimonio? Chiesa, ricevimento, abito invitati …aspettiamo notizie …anche sulle vite dei fidanzati virtualmente sconosciuti (soprattutto lei) in quanto ritengo lontani dai circoli mondani di altri loro coetanei coronati come i Casiraghi e i Windsor ma insomma soprattutto Amedeo è la sintesi di millenni di nobiltà europea …
    Avete notato che spesso i figli cadetti (non eredi al trono) contraggono matrimoni di maggior prestigio dell’erede al trono penso al Belgio (anche se adoro Matilde che si è sposata l’anno prima di me e che mi era piaciuta tantissimo con quel viso soave e sorridente) al Lussemburgo ( le due sorelle del Granduca Henry, guidate dalla granduchessa Giuseppina Carlotta hanno sposato un Asburgo ed un componente della famiglia regnante del Liechtenstein, dove l’erede al trono ha sposato una non nobile ed il fratello minore una figlia del granduca del Lussemburgo.
    Monaco è un caso a parte con una serie di matrimoni singolari…
    Scusate la riflessione estemporanea…
    Aspetto notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi