Il fidanzamento di Amedeo del Belgio

Amedeo

Fra giugno e settembre non prendete impegni. E’ in arrivo un altro royal wedding e se lei è “solo” di ottima famiglia e titolata, nelle vene di lui scorre il sangue più blu di tutta l’Europa reale. Il principe/arciduca Amedeo d’Austria-Este discende da tutte le grandi dinastie cattoliche; il figlio di Lorenz d’Asburgo e Astrid del Belgio è legato ai Savoia, ai Borbone-Parma, agli Orléans, ai Sassonia-Coburgo-Gotha e ai Willelsbach. Meglio di cosi non è possibile. Il che fa pensare a un grande matrimonio – in Belgio? – con cugini, zii e prozii in grande spolvero. Ma veniamo alle notizie concrete, lui fa 28 anni il prossimo 21 febbraio, lei si chiama Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein è nata a Roma il 9 settembre 1987 ed è la figlia di Ettore e della contessa Lilia di Smecchia. Amedeo che si chiama così in onore del bisnonno, il duca di Aosta morto prigioniero in Kenya, lavora nella finanza a New York e anche la fidanzata vive nella grande mela dove fa la giornalista per Bloomberg Muse.

grazie ai lettori che mi hanno avvisata e in particolare a Chloe che mi ha mandato il link dal sito della casa reale belga.   

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

153 Commenti

  1. paola (baldanzi) ha detto:

    in queste foto del fidanzamento mi ci è voluto un po’ per riconoscere la ex regina Paola
    http://www.newmyroyals.com/2014/02/official-engagement-photos-of-prince.html

  2. valeria b ha detto:

    Anche su Hola.com è appena stato pubblicato un articolo con belle foto della giovane coppia. Concordo,Lei ricorda proprio le Borromeo. Curiosità: anche la Letizia Ortiz lavorò per Bloomberg prima di conoscere Felipe come la futura sposina belga Lili. Comunque la coppia è veramente ben assortita, giovani e belli…cosa chiedere di più?
    Se le nozze fossero celebrate proprio a Roma, facciamo tutti una capatina amici di AR? Corn Marina apri-fila naturalmente.

    Valeria B.

  3. annarita fantozzi ha detto:

    Paola non si riconosce, purtroppo da alcune voci è stato detto che ha un tumore e sta facendo la chemio. La sorella grande di Amedeo è bruttina, ha l’effige degli Asburgo: meglio il fratello e le sorelle. E l’anello dov’è? Paola, quando sposò, portava un piccolo diadema appartenente alla sua famiglia; mi ricordo che durante la diretta della tv luccicava e la giornalista televisiva disse che l’aveva portato anche sua madre il giorno delle nozze. Io Paola la ricordo, incinta del terzo figlio, al mercato di Viareggio in quanto in quel periodo era nella sua villa di Forte dei Marmi, dove è nata, e che ora appartiene ad Andrea Bocelli. Era bellissima pur appesantita dalla gravidanza.

    • elettra/cristina palliola ha detto:

      Ammetto che anch’io ho nutrito dei dubbi sullo stato di salute della ex regina quando un mese fa la vidi, molto dimagrita a solo poco tempo dopo, estremamente gonfia, quasi irriconoscibile..mi dispiacerebbe molto se tutte quelle voci avessero un fondamento…ho persino pensato che nella decisione di abdicare di Alberto,non abbia pesato anche l’incerto stato di salute della regina

  4. Alex ha detto:

    A Roma? Speriamo! La sposa imparentata con il gotha lo è comunque tramite entrambi i genotori. La sposa non è bellissima ma carina nel sorriso e nell’atteggiamento, sono comunque una bella coppia.
    Che cambiamento di colore di capelli per la regina Paola!

  5. Ale ha detto:

    ogni anno ha il suo matrimonio. lui mamma mia che albero genealogico che ha! se invita tutti i parenti non basterà una cattedrale. lei se posso dire non la trovo così bella, l’anello sempre che sia quello di fidanzamento si intravede di sfuggita in un paio di foto.
    speriamo che le nozze le facciano a roma, sono molto curioso di vedere la lista degli invitati …

  6. Dora ha detto:

    ovvia, se ne è accorta anche Repubblica (ma solo perchè lei è una giornalista italiana -_-)
    http://www.repubblica.it/esteri/2014/02/16/foto/belgio_il_principe_e_la_giornalista_italiana_nozze_in_vista-78748321/1/?ref=fbpr#1

  7. Alex ha detto:

    @ Annarita fantozzi non sapevo di questo problema di salute di cui si parla, me ne dispiaccio e spero per il meglio. Non sapevo nemmeno che la villa al Forte ora appartiene a Bocelli. E’ questa?
    http://www.thetimes.co.uk/tto/magazine/article3787603.ece

  8. Alex ha detto:

    @ Chloe grazie per questi link che mostrano una bella famiglia unita; Paola e Alberto dimostrano sempre tenerezza l’uno con l’altra. Si nota l’assenza di Lorenz, erano vere le voci riguardo al dissidio con il padre e con il fratello che ha diminuito notevolmente gli impegni pubblici di Claire? Lorenz è una figura che non mi ha mai suscitato simpatia e mi domando se è affetto da estrema timidezza o da altri limiti comportamentali. Cosa ne pensate?

  9. LadyJane ha detto:

    Non ci credo: guardate cosa hanno scritto su un quotidiano!!

    sono senza parole!!!

  10. LadyJane ha detto:

    scusate, avevo copiato il testo ma non è uscito.
    In sintesi indicavano Amedeo come il figlio del principe Lorenz del Belgio, figlio a sua volta del re Baldovino!!!

  11. annarita fantozzi ha detto:

    @Alex la villa di Bocelli è quella della foto, lì è nata Paola. Nella mia città era abbastanza facile vedere Paola durante l’estate, prima del matrimonio, poi bastava frequentare Forte dei Marmi per vedere Paola e Alberto a passeggio. In seguito la villa diventò proprietà del fratello di Paola Fabrizio; alla sua morte fu venduta al famoso tenore.

  12. paola (baldanzi) ha detto:

    nelle foto del fidanzamento non c’era la (ex) regina Fabiola, anche se è molto anziana finora si era sempre vista nelle occasioni ufficiali

  13. GIUSEPPE POLITO ha detto:

    FRATELLI D’ITALIA (2)
    Bello, buono, intelligente, educato, con un albero genealogico da far “impallidire” qualsiasi altro Principe, questo ed altro ancora è S.A.R.e I. Amedeo Maria Giuseppe Carlo Pietro Filippo Paola Marco d’Aviano, nato 21 febbraio 1986 nella clinica universitaria di St.Luc, Woluwe Saint-Lambert presso Bruxelles, Arciduca ereditario d’Austria-Este, Principe Reale di Ungheria e Boemia, in virtù del Decreto Reale del 2 dicembre 1991 elevato anche al rango di Principe del Belgio. Figlio primogenito di Lorenzo d’Absburgo-Lorena-Este duca di Modena e di SAR Astrid Principessa Reale dei Belgi. Il 22enne Amedeo ha un’altra particolarità genetica: nelle sue vene “scorre” molto sangue italiano, caratteristica che lo fa amare in particolare dai cittadini belgi di origine italiana. La madre Astrid è figlia dell’attuale sovrano belga, Alberto II v.Saxe-Coburg u.Gotha e della Regina Paola Ruffo di Calabria, il padre Lorenz, appartenente al grande casato d’Absburgo-Lorena è “duca di Modena” in qualità di erede della “tertur-genitur” d’Austria-Este, figlio a sua volta dello scomparso Arciduca Roberto (m.1996) e della Principessa Margherita di Savoia (n.1930). Quindi sia la nonna materna che quella paterna sono italiane a tutti gli effetti!, la Regina Paola è figlia del Principe Fulco (1884-1946), 18° conte di Sinopoli e 6° duca di Guardialombarda asso e medaglia d’oro dell’aviazione italiana durante la Prima Guerra Mondiale, amico e successore a capo della famosa “91a Squadriglia ” di Francesco Baracca e della contessa Luisa Gazelli di Rossana e Sebastiano (1896-1989). La nonna paterna, Margherita, è figlia di Amedeo II di Savoia 3° duca d’Aosta e Vicerè d’Etiopia ( 1898-1942) e della Principessa Anne d’Orléans (1906-86).
    Il giovane Amedeo ha studiato con profitto presso il “Sint Jan Barchmans College” nella capitale belga, proseguendo gli studi superiori in Gran Bretagna al “Sevenoaks College” nel Kent tra il 2001 ed il 2004, ritornato in Belgio ha frequentato l’Accademia Militare fino al 2005 per poi iscriversi alla prestigiosa “London Scholl of Economics” terminando gli studi nel giugno di quest’anno; negli ultimi mesi ha soggiornato in Spagna per alcune esperienze professionali. Grande sportivo, Amedeo è appassionato di rugby ed ha partecipato alla maratona di New York 2008.
    Affezionato alla famiglia ed in particolar modo ai fratelli più piccoli: Joachim, Maria-Laura, Luisa Maria e Laetitia Maria, il Principe Amedeo può altresì vantare la sua discendenza da Ferdinando I di Borbone re delle Due Sicilie, da Vittorio Emanuele I di Savoia re di Sardegna, da Roberto I duca di Parma, da Vittorio Emanuele II di Savoia re d’Italia, da San Carlo I d’Absburgo-Lorena Imperatore d’Austria e Re Apostolico d’Ungheria, da re Luigi XV di Francia, da re Luigi Filippo I d’Orléans, dai sovrani di Svezia, Danimarca, Baviera, Portogallo, Francia, ecc.ecc.
    Grazie ai Ruffo di Calabria egli discende dai maggiori casati meridionali italiani, mentre grazie alla bisnonna materna, la contessa Luisa Gazelli di Rossano e San Sebastiano, Amedeo può vantare l’apparentamento con le maggiori famiglie aristocratiche piemontesi! Suoi celebri Avi, tra gli altri, in quanto l’elenco sarebbe troppo lungo: Gilbert Motier marchese de La Fayette (1757-1834) famoso eroe dell’Indipendenza americana, e Hernan Cortés (1485-1547) marchese de Valle de Oaxaca il “conquistadores” del Messico!
    Auguriamo al giovane Amedeo una vita felice e ricca di traguardi, in quanto un “discendente della storia d’Italia” ed in particolar modo di Casa Savoia possa custodire quei valori tanto cari ai suoi illustri precedessori!
    Viva il Re! Viva l’Italia!
    Il Direttore Giuseppe Polito
    Biblioteca Storica Regina Margherita Pietramelara – CE

  14. Angie ha detto:

    Anche la visita del Re e della Regina dei belgi in Italia è passata “inosservata”!

  15. GIUSEPPE POLITO ha detto:

    CI VOLEVA UNA SAVOIA PER FAR RAPPACIFICARE DOPO MEZZO SECOLO QUASI, LA FAMIGLIA DEI BORBONE DUE SICILIE! ORA, A MIO MODESTO AVVISO, TRALASCIANDO REGIE PATENTI, CODICI CIVILI, LEGGI DI SUCCESSIONE, POLEMICHE E QUANT’ALTRO, SAREBBE VERAMENTE AUSPICABILE CHE ANCHE CASA SAVOIA, NEI SUOI RAPPRESENTANTI ATTUALI, SI PONESSE QUALCHE DOMANDA, FACESSE AUTOCRITICA, METTENDO DA PARTE IL PASSATO E SI INTERROGASSE SUL FUTURO DEL CASATO PER MEGLIO CUSTODIRE LA SUA STORIA MILLENARIA! VITTORIO EMANUELE, AMEDEO, EMANUELE FILIBERTO, AIMONE, MARIA PIA, MARIA GABRIELLA, MARIA BEATRICE, ED ISABELLA (DEL RAMO GENOVA) PERCHE’ NON SI RIUNISCONO ATTORNO AD UN TAVOLO? IN QUESTI TEMPI DI CRISI PER L’ITALIA, SAREBBE UN BEL GESTO. IN OGNI FAMIGLIA VI SONO DISCUSSIONI, DIVISIONI, MA DEVE ANCHE ARRIVARE IL TEMPO DI CHIUDERE LE POLEMICHE DI IERI ED OGGI. EMANUELE FILIBERTO HA DUE FIGLIE FEMMINE: VITTORIA E LUISA, CHE IN BASE ALLA LEGGE SALICA VIGENTE IN CASA SAVOIA NON POSSONO EREDITARE NESSUN TITOLO O PRETESA DINASTICA NEL PROSSIMO AVVENIRE.. AIMONE, FIGLIO DI AMEDEO, HA TRE FIGLI, DEI QUALI 2 MASCHIETTI: UMBERTO ED AMEDEO. A QUESTO PUNTO LASCIO A QUESTO BELLISSIMO SITO L’EVENTUALE DIBATTITO….

    GIUSEPPE POLITO
    DIRETTORE BIBLIOTECA STORICA REGINA MARGHERITA
    PIETRAMELARA (CE)

  16. Alex ha detto:

    @ Dora sì sì intendevo Laurent, anche se hanno lo stesso nome.

    @ annarita fantozzi grazie per la conferma.

  17. Natalie ha detto:

    A quanto pare i due si sposeranno il 3 Luglio e in Italia, meglio di così *_*

  18. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Dora…certo! se qualcuno di noi, che vive altrove, verrà a roma per le nozze, penso che questa, possa diventare una buona occasione, per incontrarci….chissà in quale chiesa saranno celebrate le nozze!…immagino qualche chiesa “storica” dove ci sono prenotazioni , per matrimoni, di un anno /un anno e mezzo….chissà a chi e a quanti,avranno scombinato la prenotazione!…sicuramente una chiesa abbastanza grande, con una scorrevole circolazione per le vetture, ma anche abbastanza riparata e comoda per la sicurezza e senza, intasare troppo il traffico cittadino, già abbastanza convulso di suo…..attendiamo delucidazioni

    • Alessandro (Aigrette) ha detto:

      @ elettra Toto-chiesa?

      – Basilica dei Santi Giovanni e Paolo al Celio (conosciuta anche come chiesa dei Lampadari);
      – S. Maria degli Angeli e dei Martiri a piazza della Repubblica (dove si sono sposati anche Emanuele Filiberto e Clotilde)
      – Santa Maria in Domnica (Navicella)

  19. https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

    allora il 3 luglio tutti a Roma. stavo pensando ieri sera che potrei cercare di capire se ci sono degli accrediti per la stampa. cosa che io mio malgrado – e solo per avere il tesserino che mi consente di entrare gratis nei musei – sono a tutti gli effetti. è un giovedì. che facciamo amici romani e vicini a Roma, lo segnamo nell’agenda, ci diamo appuntamento alle nozze reali?

    • elettra/cristina palliola ha detto:

      @Marina …io l’ho già scritto in agenda..è giovedì, ma mi libererò, certamente!
      @Alessandro aigrette…mi hai letto nel pensiero!!!!!! ho pensato le stesse chiese, che hai citato, con una preferenza per SS Giovanni e Paolo al Celio, che mi sembra risponda a tutti i requisiti che ho elencato
      Santa Maria degli Angeli è troppo in mezzo al traffico e non offre l’intimità che , credo, sia necessaria a questa celebrazione…Emanuele Filiberto, credo che l’abbia scelta, per lì si era sposato anche il bisnonno VE con Elena del Montenegro…e poi “chiuderebbe” troppo la stazione Termini…
      Anche La Navicella è bella e abbastanza fuori dal traffico…mah!
      Vedo che anche tu non hai pensato alle chiese vicine al Foro, come Santa Francesca Romana…io la vedo un po’ soffocata, per un matrimonio del genere…altrimenti ci sono quelle sull’Appia Antica…San Sebastiano..oppure San Teodoro al Palatino….che dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi