It’s a boy, it’s a little prince

royal-baby-3-a.jpg

It’s a boy. E’ nato ed è maschio. Il bambino di William e Kate, il futuro re d’Inghilterra è nato a Londra il 22 luglio 2013. Il primogenito del duca e della duchessa di Cambridge è arrivato alle 16 e 24 ora di Londra, le 17.24 in Italia. Il bambino sta bene – riferisce  Buckingham Palace – e pesa otto libbre e 6 once, poco meno di 4 kg. La duchessa di Cambridge sta bene e resterà comunque in clinica almeno fino a domani. Il principe William era presente alla nascita. Il nome del bambino – hanno fatto sapere dalla Casa reale – verrà annunciato a tempo debito. La nascita è stata accolta da un boato della folla e gente che gridava “viva il royal baby”. Il principe William ha informato della nascita del figlio, con una telefonata, la regina, il padre Carlo e il fratello Harry. La regina Elisabetta, rientrata precipitosamente da Windsor, e Filippo duca di Edimburgo sono felicissimi di essere diventati per la terza volta bisnonni.

9065_469887926431987_511355695_n

Il principe Carlo che si trova nello Yorkshire per una visita di due giorni molto attesa non cambierà il suoi programmi ma ha detto che è molto felice per la nascita del suo primo nipote. “Si tratta di un momento speciale per William e Catherine e siamo, mia moglie ed io, emozionati per loro. Diventare nonno è un momento unico nella vita e sono molto orgoglioso e felice di esserlo e non vedo l’ora di vedere il bebè”.

plaque---z

da hellomagazine.com

Questa la linea di successione fino a oggi. Il nuovo principe di Cambridge andrà al terzo posto, mentre lo zio Harry scalerà al quarto e gli altri di seguito.

 

Albero

royal-baby-3--a

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

272 Commenti

  1. Erika ha detto:

    @Dora, ma in che senso hanno riciclato un abito di Diana? Quello indossato da Kate? oO

  2. roberta ha detto:

    Be e simile

  3. roberta ha detto:

    Xche continuano ad inquadrare la casa

  4. Erika ha detto:

    Ah ok, ora ci sono arrivata (forse)..la fantasia è identica a quella dell’abito di Diana? Solo che Diana era in verde e lei in azzurrino..intendete questo?
    Mah, penso sia un caso, non una cosa pilotata dai, Kate ha già vestito abiti con i pois, sono carini, le stanno bene 😀

  5. Benny ha detto:

    Ma voi li avete visti rientrare a casa? Io ho guardato sino ad ora le web cam su Kensigton Palace, ma nulla…!

  6. roberta ha detto:

    Io no

  7. Chloe ha detto:

    @benny – Io ho desistito un’oretta fa…All’inizio si vedevano delle guardie davanti a Kensington Palace, poi sembrava si fosse formato un piccolo assembramento di persone…poi più nulla…per cui ho proprio desistito.

  8. Chloe ha detto:

    Sul sito del Telegraph si dice che i duchi di Cambridge sono rientrati a Kensington Palace.

  9. roberta ha detto:

    Nn gli ho visti rientrare…magari son entrati da un altra entrata nn inquadrata….o quando la diretta era terminata

  10. Benny ha detto:

    Da un tg visto ora mi pare siano entrati da un accesso che non da sul fronte palazzo ( che era quello inquadrato invece)

  11. roberta ha detto:

    A ecco …

  12. Valeria ha detto:

    Ciao Marina! Ma l’immagine del comunicato del quale hai pubblicato una foto non e’ quello della nascita del principe William?
    Perche’ dice che la principessa del Galles (Wales)… che era Diana! Kate e’ la duchessa di Cambridge!
    In piu’ la data in basso a sinistra e’1982 e non 2013….
    Questo e’ quello che riesco a leggere dato che il mio schermo non mi da una visione nitida, uffa!!!
    Se mi sbaglio, chiedo scusa in anticipo!

    Complimenti per il tuo sito, e’ un appuntamento imperdibile per me leggere i tuoi articoli!!!!

  13. Matteo ha detto:

    @Valeria: ma infatti in questa foto è l’annuncio della nascita del duca di Cambridge!:-)

  14. Matteo ha detto:

    http://www.youtube.com/watch?v=E_CTBnH8jrQ

    Guardate questo con la nascita di William

  15. elettra/cristina palliola ha detto:

    Allora sembra che ieri ci sia stato un falso allarme, stando fermo il fatto che i secondi possono anche anticipare , ma magari era solo per una visita di controllo o per il monitoraggio, comunque oramai ci siamo! visto che per George ho indovinato la data del parto, anche stavolta, ci provo: la prossima luna è il 20 aprile…………….stiamo a vedere cosa succederà lunedì!

  16. mau ha detto:

    mia scommessa il 22 aprile, femmina Amalia o Carlotta

  17. Dora ha detto:

    maschio, 21 aprile!
    albert, philip, michael, scegliete voi

  18. annarita ha detto:

    21 aprile, Elisabetta o Alice.

  19. Chloe ha detto:

    Andiamo di pronostici?
    Allora … dico fiocco rosa; per il nome, che mi piacerebbe dinastico, Victoria Elizabeth Alexandra, ripropongo lo stesso che avevo scelto e scritto quando stavamo aspettando la nascita del primogenito; per la data dico 22 aprile, 22 come il giorno di George e come il mio 😀

    @dora – Urca, che bell’azzardo scegliere un maschietto … e per di più il giorno del compleanno di the Queen 😉

    • Dora ha detto:

      oh mammaaaaaaaa, non ci avevo pensato!!!! o.O
      al maschietto mi hanno fatto pensare le parole di elettra, quando diceva che c’è differenza tra aspettare un maschio e aspettare una femmina. e lo schema è lo stesso di quello di george.

  20. Chloe ha detto:

    E come era avvenuto prima del parto di George, ovviamente anche il/la secondogenito/a ha già una pagina su wikipedia prima di nascere 😉

    http://en.wikipedia.org/wiki/Second_child_of_the_Duke_and_Duchess_of_Cambridge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi