Alberto II re dei Belgi abdicherà il 21 luglio

Albert2

Il 21 luglio, giorno festa nazionale il re dei Belgi Alberto II lascerà il trono al figlio, il principe ereditario Philippe duca di Brabante. E’ stato lo stesso sovrano ad annunciare la sua abdicazione oggi alle 18 in diretta dal suo studio; il re era in piedi davanti alla scrivania con alle spalle il grande ritratto del primo re della dinastia, Leopoldo di Sassonia Coburgo Gotha. Sereno e tranquillo, Alberto II ha salutato tutti i suoi concittadini spiegando che è il primo re dei Belgi ancora “in servizio” a 80 compiuti quindi ritiene sia il momento di lasciare il passo all’erede al trono nel quale ha detto di avere la massima fiducia. “La mia età e la mia salute – ha chiarito Alberto – non mi consentono più di esercitare le funzioni reali come vorrei”. Secondo il re dei Belgi non ha senso mantenersi in esercizio a tutti i costi, soprattutto per una questione di rispetto “delle istituzioni e dei cittadini”. “Dopo venti anni di regno – ha proseguito il sovrano – è ora di lasciare ‘le flambeau’… ho piena fiducia nel principe Philippe e nella principessa Mathilde. E’ stato per me un onore aver potuto consacrare una così larga parte della mia vita al servizio della popolazione del Belgio. La regina Paola e io vi ringraziamo”.

*****

Alberto II se ne va? Forse si o almeno è quello che pensano i media del Belgio. Esattamente venti anni dopo la sua improvvisa e inattesa ascesa al trono Alberto di Sassonia Coburgo Gotha re dei Belgi – il secondo con questo nome, il primo è stato suo nonno, morto scalando una roccia nel 1935, padre dell’ultima regina d’Italia Maria Josè – potrebbe annunciare la sua abdicazione. Oggi alle 18  il re parlerà alla Nazione poi il Primo ministro Elio di Rupo farà una dichiarazione al Governo e il motivo potrebbe essere proprio la sua decisione di lasciare il posto al figlio 53enne Philippe duca di Brabante. Un’eventualità di cui si discute da molto tempo, specie dopo il recente passaggio di consegne nei vicini Paesi Bassi, che probabilmente è stata resa più attuale e urgente dalla vicenda della figlia naturale Delphine Boel (la quale ha avviato le procedure per il riconoscimento) anche se ad Alberto viene riconosciuto un ruolo importante come mediatore durante l’ultima e lunghissima crisi politica.

Le news sull’abdicazione le trovate nel sito della monarchia belga http://www.21juillet.monarchie.be/

Alberto

E in attesa degli approfondimenti (no, dico ma proprio questa settimana che pare ci sia il royal baby in arrivo?!?!) ecco alcuni vecchi posti sulla famiglia reale del Belgio

I 75 anni della regina Paola

I diademi della regina del Belgio

Baldovino e Fabiola

Astrid e Lorenz

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

87 Commenti

  1. Marinella ha detto:

    Sapete che me lo aspettavo? Dopo vent’anni di regno inaspettato forse hanno bisogno di un pò di riposo. Secondo me il regno inatteso ha fatto bene alla coppia, adesso li vedo molto più uniti (Paola e Alberto). Cmq largo ai giovani (si fa per dire… 53 anni!). Finalmente vedremo dei Savoia ad una incoronazione?

  2. laura ha detto:

    Volevo dire qualcosa che e’ gia’ avvenuto …
    Ma ….ora che ci penso in Belgio ci saranno TRE regine in circolazione : forse qualcuna tornera’ ad essere principessa ?

  3. roberta ha detto:

    E si laura…noi perdiamo l unica regina made in italy

  4. Alex ha detto:

    Mi sembra una scelta più che giusta per o motivi di età, salute e familiari; è giusto dare spazio alle nuove generazioni anche perché Philippe non è un ragazzo ed ha una moglie adatta al ruolo sulla quale appoggiarsi. Sia Alberto II che la regina Paola apparivano stanchi negli ultimi anni e credo che fosse arrivato il momento per questo cambio di guardia, vista anche la situazione politica e sociale belga nient’affatto facile. Immagino sarà un momento emozionante anche per la regina Fabiola, che riuscirà a vedere re quel nipote che era già stato educato a succedere a re Baldovino.
    Quest’anno è stato l’anno delle abdicazioni: Vaticano, Paesi Bassi, Qatar, Belgio. Mai così tante e di certo qualche cerimonia ci sarà, anche se non regale come quella olandese; speriamo almeno un una cena di gala come quella offerta da Beatrice.

  5. Dinora ha detto:

    Di ora ero io!! Dall’iphone è partita una lettera.
    Ho un piccolo problema. Non riesco a scrivere direttamente . Se clicco negli spazi lo schermo diventa nero!?! Cosa succede?
    Devo scrivere su word e poi incollarlo sul sito.
    Qualcuno mi può dare delucidazioni?

  6. elettra ha detto:

    Non mi ricordo chi l’ha scritto, ma anch’io penso che questa sia una cosa preparata da tempo e non improvvisata…quindi lo scandalo della figlia che vuole essere riconosciuta, a mio avviso, è solo una coincidenza del tutto marginale….Alberto e Paola sono diventati sovrani dei belgi (e non del Belgio, anche se comunemente si dice così) all’improvviso e forse anche controvoglia…lo sono rimasti, se andiamo a ben guardare il tempo necessario, per dare la possibilità al figlio di maturare, sposarsi, fare figli a sua volta, e rendere solide tutte queste cose…e ora hanno deciso, sicuramente più uniti, e complici, di quanto non lo fossero prima, di lasciare e godersi , finalmente, il loro matrimonio, che è stato moto vivace…cominciato con una travolgente passione, continuato tra ripicche, scandali e – forse- corna reciproche, ma sicuramente arrivato a un porto tranquillo e di sicuro affetto, comprensione, amicizia e stima reciproca
    Noi, è vero, perdiamo una regina italiana,benchè anche Maxima, in parte, lo sia un pochino, anzi a questo proposito voglio dire che in questi due mesi sono diventate regine le due principesse ereditarie più meritevoli di esserlo ,per temperamento e capacità….sicuramente le due più equilibrate intellettualmente….quelle che non hanno l’aria da maestrina di Mary e non sono arroganti e discontinue come la Leti …Per Vittoria e Stephanie….i tempi no sono maturi, ma saranno due ottime sovrane, quando toccherà a loro!
    Pensando a tutto quello che ho scritto mi vorrei ricollegare a Montecarlo….Baldoivino e Fabiola hanno preparato Filippo al mestiere di re…Alberto chi sta preparando?….il nipote non ha neppure un titolo nobiliare…..

  7. elettra ha detto:

    @Alex..l’ultima volta non ci fu proprio nessuna festa, nè cena, nè nulla…c’era stato però un lutto, pochi giorni prima!….stavolta lutti non ce ne sono…può darsi che almeno una cena ci scappi fuori….vedremo! Però i belgi sono sempre stati molto morigerati e sicuramente poco festaioli…fu questo un motivo per cui la giovanissima principessa di Liegi, appena arrivata in Belgio, cominciò a smaniare….era abituata alla movida romana e lì si sentiva in prigione!

  8. Matteo ha detto:

    Il Papa, i Paesi Bassi, il Qatar e ora il Belgio…dobbiamo aspettarcene ancora?!?

    La concomitanza di tre regine penso non sia mai successa, vero tutte e tre non regnanti, ma è davvero una cosa singolare. A parte la piccola parentesi delle tre regine alla morte di Giorgio VI per un annetto. Sicuramente una regina, due ex regine, un re e un ex re tutti insieme e’ una gran novità!

  9. Chloe ha detto:

    …Quindi si prospetta un bel luglio intenso per la nostra Marina…tra Belgio, GB e chissà, magari qualche annuncio di gravidanze… 🙂
    Allora credete che la scelta di abdicare fosse già prevista e programmata da un po’ di tempo, in effetti le voci negli ultimi tempi erano diventate quasi quotidiane…può essere. L’età, la salute, leggo ora su N&R che nella primavera prossima ci saranno le elezioni politiche nazionali e forse Alberto non si sentiva in grado di sostenere ancora e al meglio eventuali responsabilità in tal senso. Il passaggio poteva essere più tranquillo se non fosse scoppiato quest’ultimo scandalo, perché gli occhi erano proprio tutti puntati su di lui negli ultimi giorni. Dai commenti che leggo sul web, comunque non noto accuse o parole negative nei suoi confronti, quindi tutto sommato si tratta di un’abdicazione indolore. Quanto ai prossimi sovrani, negli ultimi tempi li ho visti molto uniti, con quella tenera dichiarazione d’amore a Mathilde di un mesetto fa. Sono molto discreti. Mathilde appare una donna responsabile, amabile e dolce e credo sarà un’ottima regina, su cui Philippe potrà contare.
    Qui una belle serie di foto della Regina Paola
    http://www.hola.com/realeza/casa_belga/2013070365870/paola-belgica-fotos-vida/

  10. sandra ha detto:

    Mi dispiace molto che Alberto abdichi..nonostante tutto la presenza di un italiana seppur molto chiacchierata in passato mi faceva piacere alla corte dei belgi.Matilda è molto semplice come donna..mi sembra sempre un pò fra le nuvole comunque le mando a lei e al consorte un enorme in bocca al lupo…nn so se nei suoi panni ci vorrei stare..se vediamo il lato frivolo ok..vestiti viaggi un tenore di vita nn indifferente…ma la vera vita..libera…..noooo….quella manca ad un personaggio pubblico….

  11. Dora ha detto:

    anche N&R si è posto il problema delle tre regine: http://www.noblesseetroyautes.com/nr01/2013/07/belgique-3-reines-pour-un-royaume/

    @ elettra sottoscrivo in pieno
    @ chloe
    senza contare il matrimonio di felix del lux

  12. elettra ha detto:

    Ripropongo anch’io, grazie a @Betty 78 che le postò tempo fa, su un altro post, delle immagini della “nostra regina”….sono più pagine, se seguito in fondo il numero ordinale, in cui si può vedere quanto era veramente bella, senza che alcun aiuto chirurgico…..
    http://royaldish.com/index.php?topic=11408.0
    Credo bene che Alberto ebbe un colpo di fulmine!

  13. Rossella ha detto:

    Bellissima, a parer mio nulla da invidiare al mito per eccellenza la princesse Grace Kelly.
    La nostra regina italiana era oltre…un quasi perfetto equilibrio tra nobiltà e trasgressione, un misto di dolcezza regale e di sensualità come nessuna e perfettamente impresse nelle foto mentre fuma e in quella languidamente seduta sul divano, quasi arresa al destino di futura regina.

    Grazie per queste foto stupende!

  14. elettra ha detto:

    @Dora…non so per quale ragione Paola non ebbe un diadema nuziale…quello che si vede in quell’immagine è solo una composizione floreale, condivisa, molti anni più tardi anche da sua figlia Astrid, quando sposò Lorenz d’ Asburgo…però mentre quella di Astrid, fu sicuramente una scelta, perchè avrebbe potuto avere almeno la tiara che poi è stata prestata anche a Matilde, per Paola sembra che ci sia stato il primo scontro con la suocerastra Liliana…
    Liliana, fino al matrimonio di Alberto era stata nonostante Leopoldo fosse l’ex re e lei l’odiata seconda moglie, mai diventata regina, ( ma molto protetta dalla suocera Elisabetta, vedova di Alberto I) la prima donna del piccolo regno e subito si mise in posizione conflittuale con Paola…. e così non volle prestarle nessuna delle tiare in suo possesso, neppure per le nozze…Paola sarà stata anche di ottimo rango, ma la sua famiglia non possedeva più alcun diadema, e quindi si sposò con un serto di fiori…anzi da più parti si mormora che Liliana si sia appropriata, per sè e per i figli, considerati di serie B, di molti gioielli di famiglia, a titolo di risarcimento…in realtà sembra molto strano che lo scrigno dei belgi sia tanto esiguo, dopo tanti anni di dura colonizzazione africana…com’ è, come non è, le relazioni tra le due donne divennero subito critiche, anche perchè il ruolo di Paola, al’interno della famiglia reale era di gran lunga superiore a quello di Liliana e quanto a bellezza, direi che si potevano equivalere, con un piccolo distacco,in favore della principessa di Liegi ,più giovane …..Liliana doveva avere un gran brutto carattere perchè ebbe a scontrarsi anche con Fabiola, appena arrivata a Bruxelles, eppure Fabiola era ed è una persona molto dolce…forse Liliana aveva scambiato questa dolcezza per sprovvedutezza e impreparazione, ma la nuova regina era ed è, una donna solida .Poichè Baldovino non era sposato, l’ex re per molto tempo continuò ad abitare nel palazzo reale con la nuova famiglia e così rimase anche dopo il matrimonio con Fabiola, e Liliana la faceva da padrona, anche con la nuova regina ….la convivenza durò poco…Baldovino alla fine, convinse il padre a traslocare e ritornò un po’ di pace!….insomma per litigare con Fabiola ce ne vuole, e questo la dice lunga del perchè i belgi non l’amarono mai…non fu solo perchè aveva sostituito Astrid , vicino a Leopoldo!

  15. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    Quando tanto e quando niente…. 😉

  16. Dora ha detto:

    wow elettra! 😀

  17. Dora ha detto:

    ehi, paola del belgio e sonia di norvegia hanno la stessa età! due bellissime donne in gioventù, due dignitose e discrete signore invecchiate con grazia adesso!

  18. paola (baldanzi) ha detto:

    secondo me i sovrani molto anziani fanno bene ad abdicare e a lasciare spazio ai così detti giovani, che poi tanto giovani non sono più perchè se prendiamo x es. Philippe di Brabante ha già 53 anni… Altrimenti, con l’aumento della lunghezza della vita, alcuni di loro rischiano di non diventare mai re. Penso che, se è comprensibilmente deludente dover lasciare il trono anche in età avanzata (se si è in buona salute, la mente e lo spirito non invecchiano mai), è ancora di più frustrante essere l’erede designato e non realizzarsi mai nel ruolo per cui siamo stati educati.

  19. paola (baldanzi) ha detto:

    @Dinora, hai risolto il problema della scrittura? purtroppo io non ti posso aiutare.

    @Sandra, hai sollevato un problema interessante, quello della libertà… Ma chi è libero? Platone diceva che solo chi è ricco lo può essere, perchè, c’è poco da fare, i soldi se si sanno usare danno la libertà, ti svincolano dal bisogno e dalla dipendenza degli altri. Poi c’è anche chi ha tanti soldi, o comunque è benestante, e riesce a essere infelice lo stesso. Io soltanto in “tarda” età mi sono resa conto di quanto il lato economico sia fondamentale per la serenità di una persona.
    Comunque per un soggetto in posizione istituzionale, come un re e consorte, si pongono anche altri problemi, certo si devono rappresentare al meglio alcuni valori anche morali, non si può fare quello che si vuole, la responsabilità di fronte al popolo è grande. E su questo la regina Paola e il re Alberto non sono stati proprio dei grandi esempi, va beh allora erano solo principi. Ma altri re già sul trono, es. Juan Carlos, hanno avuto le loro cadute di stile e si sono presi le loro libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi