Alberto II re dei Belgi abdicherà il 21 luglio

Albert2

Il 21 luglio, giorno festa nazionale il re dei Belgi Alberto II lascerà il trono al figlio, il principe ereditario Philippe duca di Brabante. E’ stato lo stesso sovrano ad annunciare la sua abdicazione oggi alle 18 in diretta dal suo studio; il re era in piedi davanti alla scrivania con alle spalle il grande ritratto del primo re della dinastia, Leopoldo di Sassonia Coburgo Gotha. Sereno e tranquillo, Alberto II ha salutato tutti i suoi concittadini spiegando che è il primo re dei Belgi ancora “in servizio” a 80 compiuti quindi ritiene sia il momento di lasciare il passo all’erede al trono nel quale ha detto di avere la massima fiducia. “La mia età e la mia salute – ha chiarito Alberto – non mi consentono più di esercitare le funzioni reali come vorrei”. Secondo il re dei Belgi non ha senso mantenersi in esercizio a tutti i costi, soprattutto per una questione di rispetto “delle istituzioni e dei cittadini”. “Dopo venti anni di regno – ha proseguito il sovrano – è ora di lasciare ‘le flambeau’… ho piena fiducia nel principe Philippe e nella principessa Mathilde. E’ stato per me un onore aver potuto consacrare una così larga parte della mia vita al servizio della popolazione del Belgio. La regina Paola e io vi ringraziamo”.

*****

Alberto II se ne va? Forse si o almeno è quello che pensano i media del Belgio. Esattamente venti anni dopo la sua improvvisa e inattesa ascesa al trono Alberto di Sassonia Coburgo Gotha re dei Belgi – il secondo con questo nome, il primo è stato suo nonno, morto scalando una roccia nel 1935, padre dell’ultima regina d’Italia Maria Josè – potrebbe annunciare la sua abdicazione. Oggi alle 18  il re parlerà alla Nazione poi il Primo ministro Elio di Rupo farà una dichiarazione al Governo e il motivo potrebbe essere proprio la sua decisione di lasciare il posto al figlio 53enne Philippe duca di Brabante. Un’eventualità di cui si discute da molto tempo, specie dopo il recente passaggio di consegne nei vicini Paesi Bassi, che probabilmente è stata resa più attuale e urgente dalla vicenda della figlia naturale Delphine Boel (la quale ha avviato le procedure per il riconoscimento) anche se ad Alberto viene riconosciuto un ruolo importante come mediatore durante l’ultima e lunghissima crisi politica.

Le news sull’abdicazione le trovate nel sito della monarchia belga http://www.21juillet.monarchie.be/

Alberto

E in attesa degli approfondimenti (no, dico ma proprio questa settimana che pare ci sia il royal baby in arrivo?!?!) ecco alcuni vecchi posti sulla famiglia reale del Belgio

I 75 anni della regina Paola

I diademi della regina del Belgio

Baldovino e Fabiola

Astrid e Lorenz

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

87 Commenti

  1. elettra ha detto:

    @Marina…ma per domani non è previsto nessun collegamento….i belgi, hanno paura di diffondere immagini fuori dal territorio nazionale?

  2. Giulia M ha detto:

    Sul numero attualmente in edicola di vanity fair c’è un’intervista a Delphine Böel, la signora che ha chiesto il test del Dna ad Alberto.
    Riassumendo dice che la storia tra la madre ed il re è durata 18 anni, che era di dominio pubblico e che per i primi 8 anni di vita della bambina il re faceva loro regolarmente visita in un paese marittimo vicino a Bruxelles, successivamente quando l’allora principe di Liegi chiede al fratello di poter divorziare da Paola la situazione si fece invivibile per la madre e dopo il rifiuto di Baldovino e della corte porto con sè Delphine a Londra.
    Continua dicendo che ha mantenuto i contatti col padre fino al 2001 quando ebbe una discussione telefonica in cui lui sosteneva che lei non fosse sua figlia mentre lei ribadiva la somiglianza alla regina Astrid.
    Dice inoltre che vorrebbe il riconoscimento solo per motivi burocratici perché essendo figlia illegittima di un personaggio importante è in molte black list.
    Io sono giovane so che il matrimonio tra Paola e Albert non è stato tra i più felici, ma non posso ricordare, perché all’epoca ero piccola, se intorno alla fine degli anni ’90 uscì già questa storia, nell’intervista dice che nel 1999 fu pubblicata una biografia di Paola in cui lei viene nominata.
    Scusate il papiro
    Buona serata

    • Michele ha detto:

      Con tutto che è assolutamente palese che daphene sia figlia di Alberto in quanto assomiglia veramente moltissimo ad astrid secondo me però deve mollare un attimo..sono anni che butta fango a go go insieme a sua Madre..io capisco tutto capisco anche le sue ragioni da figlia assolutamente legittime non deve avere avuto una vita facile data la situazione..ma ritengo che sia un po troppo mediatica e’ sempre è perennemente sui giornali..sui 18 anni di relazione tra la madre e Alberto e’la prima volta che la sento..comunque sia è veramente una brutta situazione..non si sapranno mai veramente come siano andate le cose ,anche per paola accertare tutto questo non dev essere stato semplice però si e’ sempre comportata da vera gran signora..il loro matrimonio ha attraversato un momento molto nero che sembra poi essersi risolto dagli anni 80 ad oggi e non ho motivo di non crederci ,ora sembrano così affiatati come se nn fosse mai successo niente fra di loro!!! Baldovino e Fabiola sono stati determinanti per il loro riavvicinamento

  3. elettra/cristina palliola ha detto:

    Il matrimonio di Alberto e Paola non credo sia stato infelice nel senso stretto della parola…è stato un matrimonio, nato più da una passione e da un’attrazione fisica che da basi più solide, come succede mooooolto spesso, come lo sono molti matrimoni..è andato avanti , sempre sorretto dalla passione con alti e bassi , con dispetti reciproci e facendosi del male vicendevolmente…. è stato molto burrascoso, ma non infelice, anzi credo che tra loro ci siano stati momenti di grande intesa e molto esaltanti….di lui, non si sapeva nulla, mentre di lei se ne faceva un gran parlare -male -, ma poi alla fine chi faceva i fatti, come è dimostrato, era più Alberto di Paola e Baldovino , che sicuramente sapeva ogni cosa, infatti, ha sempre difeso la cognata e da lui non è mai venuta una sola parola di condanna . I due , poi, con l’età, si sono acquietati , si sono perdonati e si sono ritrovati, hanno stabilito un bel rapporto di stima e di amicizia e di grande affetto e sostegno reciproco
    Della figlia se ne è saputo solo quando lui era già re, ma non ricordo se fu Paola a parlarne o la cosa si mormorava…mi ricordo invece che in un discorso di Natale , Alberto fece riferimento ad alcuni “errori” del passato di cui molto si pentiva e ringraziava la moglie per la sua vicinanza….aveva detto tutto e niente, ma molti ci lessero un’ammissione di paternità
    In realtà questa signora, Delphine Boel, assomiglia alla regina Astrid ma credo che forse, se fosse davvero la figlia dell’ex re, già al tempo della sua nascita ci possano essere stati degli accordi con la madre….certo non è una bella storia!

  4. elettra/cristina palliola ha detto:

    Eccola Delphine Boel….non solo assomiglia alla regina Astrid, ma ache a Filippo e ad Astrid, la principessa sposayta a lorenz d’ Asburgo….i suoi “fratellastri”
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2766757/Belgian-king-s-illegitimate-daughter-court-bid-recognition-15th-line-country-s-throne.html

  5. Giulia M ha detto:

    Su Vanity c’e anche una foto di Dalphine da piccola con Albert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi