Roma toccata e fuga

byPaoloMargarionFlickrPinterest

Come promesso ecco qua altri viaggi lampo in giro per l’Italia, per ora solo quella centrale ma non si può mai dire. Giovedì 30 maggio sarò a Roma per un impegno pomeridiano e insieme all’amica Elettra (e ad Alex e Alessandro) abbiamo pensato che ci si potrebbe vedere verso le 12 e 30 per un aperitivo/pranzo veloce alla Casa del Cinema che si trova all’interno del parco di Villa Borghese. VI ASPETTO!

Poi alle 17 e 40 sarò in diretta su Radio Uno Rai con Lorella Cuccarini per parlare delle regine e delle principesse più malvagie della storia.

SanPetronio

Sabato 1 giugno invece sarò a Bologna (passando dal via, cioè tornando a casa giovedì sera) ospite dell’associazione marchigiani a Bologna ai quali parlerò del mio libro 101 storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato (se siete interessati l’incontro è allo ZanHotel del Center Gross) ma in effetti quello che vorrei proporre ai lettori e alle lettrici bolognesi di Altezza Reale è un tè (il clima ancora ce lo consente) in un locale molto carino del centro storico, individuato grazie all’amica Alice Mortali che, naturalmente, sarà presente.  l’incontro purtroppo salta perché sono bloccata nella zona del Center Gross – circa 40 minuti dal centro – senza auto e senza mezzi pubblici a disposizione e con l’unica speranza di essere riportata alla stazione per l’ultimo treno utile. Mi dispiace, sarà per un’altra volta, ma se capitate nella zona del Center Gross sarò felice di conoscervi.

foto 1 – byPaolo Margarion via Flickr e Pinterest

fot 2- via Pinterest

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

77 Commenti

  1. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    @elettra @marina e per uniformarci in pieno anche la moglie di Aimone, Olga di Grecia, per il giorno delle sue nozze ha messo fra i capelli spighe di grano, questa volta vere.

    http://www.altezzareale.com/2009/03/08/storie-reali/fiocco-azzurro-in-casa-savoia-aosta-e-nato-umberto-il-figlio-di-aimone-e-della-principessa-olga-di-grecia/

    …ma io dico, noi aspettiamo i matrimoni per vedere i gioielli fuori dalle loro casseforti e lei porta spighe di grano vere??? :O
    Nessuno che gli abbia prestato un diademino, una tiaretta? Oppre loro si sento GGGGGGiovani???
    Mah!!!!
    😀

  2. elettra ha detto:

    Ma questa AR, è una botte senza fondo di post da ritirare fuori e leggere!…comunque sono contenta per la tiara …..essì’ che l’avevo anche rivista dopo l’esilio dei Savoia!,come ho fatto a pensare che era sparita?

  3. Alex ha detto:

    @Laura sì le quattro meraviglie di Roma sono il cembalo Borghese, il dado Farnese, la scala Caetani a palazzo Ruspoli e il portone dei Carboniani a palazzo Sciarra Colonna.

    Il primo è il grande palazzo Borghese di Campo Marzio vicino a via del Corso che è stato ed è la residenza principale dei Borghese; il palazzo è interessantissimo perchè, oltre ad essere eccezionalmente grande e dalla forma inconsueta a cembalo, si estende quasi fino al Tevere in corrispondenza del bellissimo porto di Ripetta oggi non più visibile, affacciandosi sul fiume con una grandissima terrazza. Nella parte centrale il palazzo si organizza intorno ad un primo cortile quadrato, per poi cedere il posto ad un giardino segreto con ninfei, piante e fontane, dalla forma allungata e separato dal cortile tramite un meraviglioso loggiato a due piani scandito da archi su colonne accoppiate, secondo un impianto presente su tutti e quattro i lati del cortile di chiara derivazione lombarda, opera infatti di Flaminio Ponzio e di Martino Longhi il Vecchio.
    Internamente è altrettanto grandioso perchè ospita numerosi saloni affrescati sei e settecenteschi dove una volta erano ospitate importanti opere della collezione Borghese poi vendute dal principe Camillo al cognato Napoleone Bonaparte e che oggi sono le sale di rappresentanza del Circolo della Caccia. Gli altri ambienti sono stati divisi nel Novecento in numerosi appartamenti privati, solo alcuni appartenenti ai membri di Casa Borghese; fra gli altri anche Vittorio Cecchi Gori viveva nel palazzo; altri ambienti ancora, sia verso via di Fontanella Borghese sia verso il Tevere sono proprietà dell’ambasciata di Spagna. E’ uno dei pochi palazzi a dare il nome addirittura a due vie e ad una piazza, su cui si affaccia, e che in passato era circondata da edifici sempre di proprietà dei Borghese per la “famiglia” cioè per le centinaia di persone di servizio. Da due tre anni sono state restaurate le facciate esterne, lavoro che mi ha lasciato un po’ perplesso per la scelta cromatica adottata (un bianco travertino che al sole è accecante mentre si apprezza meglio nelle giornate nuvolose), ma che almeno ha migliorato la veste del palazzo, che da troppo tempo aveva bisogno di una ripulitura, come ne avrebbe tanto bisogno anche palazzo Doria Pamphilj.

  4. elettra ha detto:

    @Laura..sapere dei possedimenti siciliani dei Borghese, è stata una vera novità…come mai?…forse perchè furono anche legati al regno di Napoli?…invece so che a Roma avevano o hanno ancora, delle proprietà in quel quartiere che infatti si chiama “la borghesiana”in un appezzamento in cui ci sono dei mosaici romani bellissimi…il dado Farnese è palazzo Farnese, portato in dote ai Borboni da Elisabetta Farnese per le sue nozze con Carlo III, e qui abitarono durante il loro esilio Francesco II e Maria Sofia , reali di Napoli, qui nacque la loro unica figlia M.Cristina , morta a tre mesi. Oggi è sede dell’ambasciata di Francia., che fino a poco tempo fa pagava un affitto irrisorio……pensa che avevo una conoscenza -che vi lavorava e oggi in pensione- che mi aveva fatto un invito per una visita guidata all’interno dell’ambasciata e non ho potuto andarci, quindi della scala non ne so proprio niente…bellissime invece le due vasche romane all’esterno sulla piazza che sono di epoca imperiale e io resto senza fiato ogni volta che le vedo…quando ero più giovane ci andavo spesso, sicuramente ogni 16 febbraio giorno in cui bruciò il rogo di Giordano Bruno, nella adiacente Campo de’ Fiori
    Una scala famosa invece è quella dei Ceatani, oggi palazzo Ruspoli, che sono vicini di casa dei Borghese, infatti il loro ingresso privato è su via di Fontanella Borghese , mentre su via del Corso lasciano una parte dell’edificio per le mostre…quella di Grace Kelly, era a palazzo Ruspoli, tanto per capirci…guarda Roma ovunque ti volti trovi qualcosa di meraviglioso, solo che spesso tutta questa meraviglia, non si vede, soffocata dal traffico e per andarla a trovare devi “smadonnare” una mezza giornata e soprattutto non devi avere altro da fare!
    Non so se palazzo Borghese è visitabile, però so che una settimana all’anno e mi sembra che sia proprio nel mese di giugno, questi nobili romani aprono al pubblico i loro palazzi..io ho potuto farlo solo una volta e ho visto palazzo Odescalchi a piazza SS Apostoli
    @Alessandro (Aigrette).. ma hai proprio ragione…..ma anch’io dico, ma accidenti hai sicuramente dei gioielli preziosi e di famiglia, e ti vai a vestire da dea Cerere, sopra a una nuvola?ma come ti viene in mente?’ però il vestito da sposa era particolare e non mi è dispiaciuto…
    Oh , ragazzi Olga di Grecia potrebbe diventare la nostra prossima regina e le spighe le hanno portato bene…intanto tre figli ci sono…….

  5. Matteo ha detto:

    È’ morto il langravio d’Assia, il figlio di Mafalda di Savoia!!!!

  6. Laura ha detto:

    @ Elettra, i Borghese in Sicilia si sono imparentati con i Paterno’ (ad un ramo collaterale del quale appartiene la moglie di Amedeo) e i Manganelli e cosi’ si spiegano i possedimenti. C’e’ modo di sapere quando e se in giugno palazzo Borghese verra’ aperto al pubblico ?

  7. elettra ha detto:

    @Laura…ma anche tutti quelli che vogliono vedere i palazzi storici di Roma, romani e non………….
    metto qui alcuni link….uno si riferisce proprio a questo fine settimana, ma con indirizzo e numero telefonico, forse si può sapere se in futuro e quando, queste meraviglie saranno aperte al pubblico
    http://www.laboratorioroma.it/Scopri%20Roma/Palazzi.htm
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW176577&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    http://www.info.roma.it/monumenti_di_roma_palazzi.asp
    per il momento sul giornale altre indicazioni di prossime visite non ci sono almeno sul corriere della sera
    @Laura…stamattina ho visitato i due posti uno dei quali messi da te sotto tutela e devo dire che i Borghese, hanno fatto un lavoro enorme…far riaffiorare di nuovo il lago, soo stati magnifici e non conoscevo la parentela con i Paternò e Manganelli….sono due bellissimi siti e di grande importanza, oltre che archeologica anche naturalistica….di Belpasso ne avevo sentito parlare, perchè credo che si chiami così, proprio perchè è sulla rotta degli uccelli migratori e c’è stata anche una grande battaglia contro i cacciatori di frodo e bracconieri….si sparava ad ogni cosa avesse due ali, ma il falco pellegrino era quello più a rischio…oggi credo che sia sotto stretta sorveglianza, anche da questo punto di vista…con il risultato che invece che in Sicilia, si va a Malta,per sparare, ma insomma è un deterrente…..

  8. Alex ha detto:

    @Laura @Elettra non credo che si possa vedere palazzo Borghese, che è in mano di tanti privati; non ho mai avuto notizia di una sua apertura passata o futura.

  9. Chloe ha detto:

    Splendide le vostre descrizioni dei palazzi romani.
    Volevo riallacciarmi al link che ha inserito @elettra relativo all’appuntamento di questo weekend.
    Si tratta delle giornate nazionali Adsi (associazione dimore storiche italiane), in cui vi sono manifestazioni, conferenze in varie città italiane, ma soprattutto in alcune città vi è il tradizionale appuntamento con “Cortili Aperti”, che prevede l’apertura dei cortili (e a volte non solo di cortili e giardini, ma anche di scaloni d’onore, o di qualche stanza) di una serie di palazzi e dimore storiche, che ad esempio qui a Milano si svolge ormai da 20 anni (da qualche anno per me appuntamento fisso). A Roma le aperture previste sono per la giornata di sabato 25, mentre ad esempio a Milano domenica 26.
    Potete dare un’occhiata sul sito alle città che sono inserite nel progetto delle due giornate.
    http://www.adsi.it/index.php?link=cortiliaperti
    E qui in particolare per Roma:
    http://www.adsi.it/index.php?link=dettaglio_cortiliaperti&id_ca=61
    http://www.adsi.it/allegati/cortiliaperti/06_cortili_aperti_2013.pdf

    @marina – Sai cos’ho in questo momento tra le mani? Una delle 999 copie del volume “La famiglia Ferretti di Ancona”…ti dice qualcosa? L’ho preso in prestito in biblioteca…davvero un lavoro appassionante e ben articolato…vero?
    Ho appena letto su internet che il duca Roberto Ferretti è scomparso nel maggio 2005 a Castelfidardo…e mi ha molto colpito la notizia che dopo una sola ora, a Roma fosse scomparsa anche la moglie…davvero una vita insieme!

  10. marina ha detto:

    vabbè Bologna è saltata però il 18 sarò a Mestre e il 20 a Padova per presentare il libro alle Feltrinelli di queste due città. dettagli a breve 🙂
    e mi scuso con chi mi ha chiesto Firenze, ma al momento non sono riuscita a combinare presentazioni.
    @ Chloe maddaiiiiii, il mio vecchio libro sui Ferretti. 🙂
    il duca Roberto e la moglie sono in effetti morti lo stesso giorno ma non si sa chi prima e chi dopo il che ha aperto una lunga causa per l’eredità…

  11. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    http://www.ebay.it/itm/La-famiglia-Ferretti-di-Ancona-INTROVABILE-/171045049827?pt=IT_Libri_Romanzi_Narrativa&hash=item27d31455e3

    Su e-bay a 60,00 euro????
    però mia cara @Marina, quante cose non so di te. 🙂

    p.s. sto facendo i salti mortali per esserci domani!

  12. elettra ha detto:

    Allora…un breve ripasso, se nulla è cambiato o si vuole cambiare, per domani….incontro alle 12,30 alla ex casina delle rose, oggi casa del cinema, a villa Borghese?

  13. marina ha detto:

    @ elettra tutto confermato al centesimo di secondo 😉
    @ Alessandro ti aspettiamo 🙂
    si è su ebay l’ho visto anche io, qualcuno che lo vende visto che non si trova più 🙁 ma quando è uscito ne aveva comperate alcune copie un’associazione locale, magari sono loro che vendono.

  14. marina ha detto:

    siccome sono sempre un tantino scaramantica fino alla conferma definitiva dalla redazione non ho detto nulla, ma domani vengo a Roma perché alle 17 e 40 sarò in diretta su Radio Uno Rai con Lorella Cuccarini per parlare delle regine e delle principesse più malvagie della storia. 🙂
    si con la più amata dagli italiani, si ve la saluto 😉

  15. Alex ha detto:

    Wow Marina e viva Radio Uno Rai per averla invitata e averci dato la possibilità di organizzare un incontro a Roma.

  16. Chloe ha detto:

    @marina – Un po’ di sana scaramanzia non guasta mai! Mi sa che questo post è tra i più rimaneggiati e aggiornati della storia del blog 🙂
    Bene, bene: domani TUTTI incollati alla radio, a casa, sul luogo di lavoro, per strada, in auto…ovunque!
    Quanto al tuo libro sui Ferretti, può essere che sia l’associazione locale di cui parli a vendere la copia, visto che la pagina di ebay riporta che il luogo in cui si trova è Falconara. Che coincidenza però che il duca e la moglie siano scomparsi lo stesso giorno…sai ora come si sono risolte le questioni di eredità? Ho guardato la genealogia sul web, che riporta che non hanno avuto figli e ho visto che il titolo di duca è passato poi al cugino Pio, che però è mancato nel 2012…ma il sito non riporta se il nuovo duca è il figlio di quest’ultimo, Corrado…ne sai di più?
    Dev’essere stata davvero un’occasione imperdibile aver potuto disporre dell’archivio di famiglia e immagino che la dispoibilità del duca sia stata assoluta. Ora sto leggendo la parte dedicata a Castelferretti e al palazzo di San Pellegrino. Certo che i Ferretti avevano palazzi un po’ ovunque tra Ancona e dintorni…
    OT: proprio ora su RaiMovie nuovamente trasmesso il film The Queen (in programma anche sabato ore 14), che ciclicamente ritorna nella programmazione.

  17. Nicoletta ha detto:

    Sto facendo di tutto per esserci anch’io oggi. Almeno ci provo! A più tardi!

  18. paola (baldanzi) ha detto:

    @Marina, complimenti e in bocca al lupo!

  19. elettra ha detto:

    @Marina per prima cosa, grazie per la bella giornata, dell’opportunità di incontrarci, che ci hai offerto…è stato bellissimo e anche il tempo è stato buono e ci ha graziato per tutto per lo spazio che siamo stati insieme….è stato molto bello dare una fisionomia ai dei nomi…concordo con @Nicoletta,su tutto quello che ha scritto e devo dire che è stato veramente come incontrare vecchi amici, senza ansie o imbarazzi iniziali…tutto è stato molto fluido e scorrevole e io sono molto, molto contenta…spero che presto ci sia una nuova opportunità di incontro e che magari anche qualche non romano, possa aggiungersi…grazie ancora a te e a tutti i presenti a villa Borghese
    Ti ho ascoltato alla radio e devo dire che finalmente nessuno ti ha parlato “sopra”, come si dice, e hai potuto esternare il tuo pensiero e la tua preparazione…forse la radio, da questo punto di vista, non avendo immagini, è più rispettosa nei confronti di chi parla..mi sei piaciuta moltissimo e anche la Cuccarini mi è sembrata una buona conduttrice…ad ognuno il suo spazio senza sovrapposizioni invadenti
    Grazie davvero a tutti e speriamo di rivederci presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi