Willem-Alexander e Maxima, i nuovi sovrani dei Paesi Bassi

Cerimonia2Adolescente un po’ scapestrato e poi giovane uomo decisamente “vivace”, il nuovo re dei Paesi Bassi ha avuto la fortuna di incontrare sulla sua strada la donna perfetta (o quasi, se non fosse per quella brutta storia del passato paterno) e oggi accanto a lei, raggiante ed emozionata è salito al trono. Una funzione tutta di rappresentanza la sua, ma anche essere solo testimonial è un lavoro impegnativo e soprattutto bisogna esserci portati. Lui, Willem-Alexander di Orange-Nassau sembra che ci sappia fare, ma il suo atout principale è senza dubbio questa moglie, bella, sorridente, innamorata, felice con gli altri e con se stessa, che si chiama Maxìma o più familiarmente Max.

Cerimonia5

Dicono che Alex (così lo chiamano tutti e per questo regnerà con il doppio nome e non con il più dinastico Willem) sia simpatico, caloroso, sempre di buon umore e poco preoccupato dal protocollo reale tanto che le sue uscite fra la gente sono sempre molto allegre e spontanee, ma non oggi. Emozione e tensione hanno avuto partita vinta sia durante la cerimonia della mattina, quando un paio di firme hanno sancito la fine del regno della madre Beatrice e l’inizio del suo, che nel pomeriggio durante l’insediamento ufficiale davanti alla famiglia in grande spolvero, agli ospiti reali (per la maggior parte ex colleghi principi ereditari e qualche monarca capitato per caso o forse per sbaglio Alberto di Monaco ma non te l’avevano detto che dovevi mandare l’erede al trono?), al Governo e ai rappresentanti delle Province Unite.

Cerimonia3

Cerimonia4

Elegante-arrivee_galleryphoto_paysage_std

Willem-Alexander e Maxima nuovi sovrani dei Paesi Bassi

Dicono che Beatrice sia una donna dal carattere difficile, di certo è una che ha saputo farsi da parte scegliendo di andare in pensione, ma in compenso ha avuto la gioia immensa di vedere suo figlio diventare re, di ascoltare emozionatissima e orgogliosa il suo discorso di insediamento e di sentire l’affetto della gente che la rimpiangerà di sicuro perché lei è la nazione. Di sicuro questa donna decisa, che ha saputo imporre le sue scelte (quella di un marito tedesco quando il ricordo della guerra era troppo vicino anche con un drammatico sciopero della fame), che ha ripulito l’immagine della monarchia dopo gli scandali dell’epoca Juliana-Bernard (dalla guaritrice stile Rasputin alle mazzette) e ha sofferto la perdita di un marito molto amato, è anche una mamma affettuosa per i figli e per le nuore con le quali sembra avere un legame particolarmente stretto. Sia con Maxìma accolta a braccia aperte fin da subito che con la sfortunata Mabel (la moglie di Friso, il figlio in coma dopo un incidente sugli sci) a cui ha sempre tenuto stretta la mano. Adesso Beatrice potrà dedicarsi quasi a tempo pieno ai suoi otto amatissimi nipoti (sette bambine e un solo maschio), ma sembra che la tragedia di Friso non sia estranea alla scelta di abdicare.

Vue-generale_galleryphoto_paysage_std

Cerimonia7

Quanto al resto che dire di questo primo pomeriggio indimenticabile – grazie a internet e allo streaming che se dovessimo stare qua ad aspettare la tv di Stato … – e sicuramente emozionante anche da distanza?

Cerimonia

Giuramento

Che le bambine Amalia la nuova principessa ereditaria e le sorelline Alexia e Ariane erano una piccola meraviglia, perfette ed emozionate al punto giusto, ma molto comprese del loro ruolo e vestite in tinta con la mamma e la nonna. Che Maxima era stupendissima e super regale in blu cobalto (e non lo dico solo perché il blu è il mio colore preferito) e zaffiri. Nell’abito il giovane stilista olandese Jan Taminiau (il quale ha già creato per lei modelli abiti, in particolare quello folgorante per la cena di gala che ha preceduto le nozze del principe ereditario del Lussemburgo) ha saputo coniugare uno stile semplice con decorazioni raffinate e la maestosità del cappa con spalline importanti che era un po’ il parallelo del manto di Willem-Alexander. La tiara (dopo tanti si, no, forse, è solo consorte) è la famosa TIARA MELLERIO, fino ad oggi indossata solo dalle regine in carica e che per l’occasione è stata lievemente modificata (grazie ad @Alessandro che me l’ha fatto notare) togliendo l’aigrette di tre brillanti sulla cima (una specie di fiore di giglio stilizzato che forma una punta) e sostituendola con un altro grosso solitario. Realizzato nel 1881 dal parigino Mellerio detto Meller (celebre gioielliere, fornitore delle case reali) questo favoloso diadema, in cui sono incastonati 655 diamanti sudafricani per complessivi 242 carati, è il pezzo forte di una straordinaria parure di zaffiri e diamanti offerta alla giovane regina Emma dal marito re Guglielmo III. Dell’insieme fanno parte, oltre allo splendido diadema, un collier, un devant de corsage e due braccialetti. La tiara (per cui Mellerio usa un disegno del 1867 di un altro gioielliere francese Oscar Massin) ha una base formata da 30 (o 31) zaffiri del Cachemire, incastonati al centro di motivi romboidali e separati tra loro da fiori di giglio stilizzati in diamanti. Il motivo centrale, removibile, composto da un grande zaffiro taglio cuscino (del peso di 44 carati e dall’incredibile color fiordaliso) circondato da diamanti e da due altri zaffiri più piccoli, era una spilla appartenuta alla granduchessa Anna Pavlovna, moglie di Guglielmo II. La fila dei motivi romboidali è sormontata da sottili steli realizzati con la tecnica delle papilles tremblantes. Questi steli a loro volta hanno sulla punta ventotto enormi solitari che tremano al minimo movimento della testa creando un effetto molto particolare. La regina Emma lascia la preziosa parure direttamente alla nipote Juliana, infatti la regina Wilhelmina non porterà mai il diadema ma, considerandolo troppo pesante, verso il 1928 fa sostituire la montatura in oro con una più leggera in platino. Juliana e Beatrice useranno spesso questi magnifici gioielli, ma la seconda eviterà di indossare i tutti insieme i pezzi della parure. Nel 2004 Mabel Wisse Smit per le sue nozze con Johan Friso, secondo figlio di Beatrice, porta una versione semplificata e ridotta della tiara di zaffiri e diamanti. Mellerio ha fornito infatti anche una “armatura” più piccola e leggera, una specie di scheletro al quale possono essere incastonati singoli brillanti in gradazione a formare un gioiello piccolo, elegante e semplicissimo che Mabel ha riutilizzato anche ieri sera per la cena di gala. L’acconciatura di Maxima ha messo splendidamente in evidenza, in tutti i suoi dettagli, il diadema che invece fra i capelli cotonati di Beatrice finiva un po’ con lo sparire. La modifica, cioè l’eliminazione dell’aigrette con i tre diamanti ha reso il diadema più simile a una corona.

 per il resto, ospiti eccellenti, outfit, parenti, varie ed eventuali vi rimando a domani… e intanto i video

la cerimonia

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=n-k5fvasVqg

la crociera sui canali

http://www.youtube.com/watch?v=cmUWsXDVJr0&feature=player_embedded

Mellerio

Mellerio2

Nelle foto sopra e sotto Juliana con la tiara Mellerio

Staatsieportret_van_prinses_Juliana 

Mellerio3

Mellerio5 

Nelle due ultime immagini potete vedere la modifica 

copyright foto: Hola.com, Getty Imamges, Zimbio, PPE

35aixli

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

558 Commenti

  1. Dora ha detto:

    no, è un mix tra mezzo kg di fondotinta e la qualità delle foto…
    più o meno succede la stessa cosa per tutte le dame fotografate, se ci fate caso…
    annemarie, annemarie…
    che ti sei fatta ispirare dalla regina margherita di danimarca?

    http://1.bp.blogspot.com/-ko7QPNstTd8/Uu5YW5y19-I/AAAAAAABOwI/PMmguMD3EZU/s1600/foto%25C4%259Fraf+3+%25281%2529.JPG

    http://4.bp.blogspot.com/-zXPlW5yxdKE/TgEWzLFuGDI/AAAAAAAAHIM/LMRPJky90fE/s1600/Princess%252BNathalie%252BZu%252BSayn%252BWittgenstein%252BBerleburg%252BfqAomeB0NNml.jpg

  2. Laura ha detto:

    Willem-Alexandra e Maxima sono infaticabili : nel giro di pochi giorni tra l’altro hanno ricevuto il presidente Cinese, la presidente sudcoreana, Maxima ha fatto una scappata in Germania e hanno anche faticato sotto la pioggia per il Oranjefound in una fattoria insieme a Beatrice, Margriet e altri che dipingevano assi per una stalla … una famiglia vulcanica !

    http://vivamaxima.centerblog.net/

  3. Laura ha detto:

    W-A e Maxima come se non bastasse oggi hanno anche ospitato 50 capi di stato e di governo

    http://www.omroepwest.nl/nieuws/24-03-2014/beeld-wereldleiders-dineren-met-koning-huis-ten-bosch-den-haag

  4. Alex ha detto:

    @ Laura sì e soprattutto sempre sorridenti, fantastici!

  5. Ale ha detto:

    veramente infaticabili e sorridenti 🙂
    dopotutto però è il loro mestiere, sono dei sovrani ancora giovani e quindi pieni di energie.

  6. Chloe ha detto:

    Avete ragione, il ritmo degli impegni è vorticoso e girano come trottole! Ed è bello vedere come diano sempre il meglio di sé in ogni occasione, qualsiasi essa sia, con stile, senso del dovere e estrema affabilità. … e in più molti di questi impegni sono l’occasione per veder brillare i gioielli della casa d’Orange 🙂 In questi ultimi giorni mi è caduto l’occhio in particolare sulle meravigliose e storiche spille sfoggiate da Maxima:
    http://dutchroyaljewels.nl/Diamond_Aigrette_Corsage.htm
    http://dutchroyaljewels.nl/Diamond_Pearl_Corsage.htm
    http://dutchroyaljewels.nl/Insect_Brooches.htm

    • Laura ha detto:

      Devo dire che preferisco nettamente il devant de corsage nella sua versione originale della prima meta’ dell’Ottocento. E’ vero che moltissimi gioielli nel corso degli anni sono stati soggetti a trasformazioni dalle varie proprietarie ed e’ giusto che sia cosi’ visto che restano oggetti vivi che mutano con il mutare del tempo e delle mode. Pero’ quando una casa reale possiede dei gioielli veramente antichi e storici dovrebbe cercare di mantenerli il piu’ possibile nella forma originaria. Ora in me parla l’archeologa che ha fatto negli anni numerosi vincoli e quindi la mia visione e’ certamente influenzata da questo, pero’ sappiamo bene che la maggior parte dei gioielli attualmente negli scrigni delle case reali risalgono alla fine dell’Ottocento e agli inizi del Novecento. Avere un pezzo della prima eta’ romantica connesso con le piu’ antiche collezioni zariste e’ quindi un fatto abbastanza straordinario. Nelle foto degli anni Ottanta Beatrice appare con la spilla “accorciata” certamente secondo il gusto anni Settanta che disdegnava le “anticaglie”. Adesso che le cose si vedono in modo piu’ generale sarebbe bello vedere Maxima indossare il devant de corsage nella sua forma originaria come nel ritratto della regina Sofia del 1830 circa.

      • https://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

        E’ vero molti gioielli sono stati modificati nel corso degli anni. Credo che nelle collezioni reali poche cose siano state conservate integre. La regina Mary ad esempio era una che smontava e rimontava, poi qualche volta era anche una questione di necessità. Filippo chiede alla madre una sua vecchia tiara per fare smontare le pietre e farci l’anello di Elisabetta.

        • Laura ha detto:

          Gia’ ma gli olandesi non hanno certo di questi problemi : cioe’ non hanno bisogno di smontare una tiara per ricavare un anello. Gioielli veramente antichi cioe’ di eta’ napoleonica sono in Svezia, Norvegia e Danimarca e forse Olanda ma non sono sicura. In Danimarca alcuni fra i gioielli di Rosenborg risalgono anche al Settecento pieno e le perle forse anche al Seicento. Questi sono pero’ gioielli di stato e certamente non verranno modificati mai.

        • Alessandro (Aigrette) ha detto:

          @marina è vero la pietra dell’annelo (3 carati) viene da una tiara della madre di Filippo, ma dlla tiara è venuto fuori anche un bracciale… che mia male non è! 🙂
          http://queensjewelvault.blogspot.it/2012/11/the-wedding-gift-bracelet.html

      • elettra/cristina palliola ha detto:

        @Laura….anch’io preferisco il devant de corsage, nella sua versione originale,, ma come sappiamo questi pezzi, sono montati in modo che si possano ridurre e smontare, rendere diversi, più piccoli o più grandi ,tramite cerniere e ottini, e se guardi il VivaMaxima di oggi, scoprirai che la regina, non so in quale occasione, ma lo ha indossato, nella sua interezza
        In linea di massima sono d’accordo con te, ogni rifacimento, stravolge il gioiello e gli toglie il fascino del periodo, in cui è stato manufatto…però ci sono alcuni pezzi veramente pesanti e non facilmente indossabili…un esempio per tutti è la tiara lussemburghese della granduchessa Charlotte…sulla testa di M.Teresa è troppa !e rende la sua “proprietaria” leggermente ridicola, perchè cicciottella e anche non molto alta…rimaneggiata- con la possibilità di tornare alla sua interezza- sarebbe più adatta al personale della granduchessa!…e senza allontanarci dall’Olanda la tiara di zaffiri,scelta da Maxima per l’ inaugurazione, io la trovo molto più gradevole, così come è oggi…magari con l’aigrette avanzata, avrà fatto una spilla o degli orecchini…prima o poi, vedremo tutto il patrimonio in gioielli indosso a Maxima, che porta tutto con grande disinvoltura

  7. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Chloe…ho pensato la stessa cosa…questi due sovrani , sono infaticabili!..è vero che dietro avranno un esercito di collaboratori, ma sono sempre sorridenti e freschi…solo il cambiarsi d’abito, tanto spesso e lo stare tanto tempo su tacchi vertiginosi, per me è qualcosa di sovrumano
    I gioielli? sai che sfondi una porta aperta!..il primo link, dove le stesse spille sono fotografate su le varie regine olandesi, sembrano, no so perchè ,molto più belle e ariose sui vestiti di Maxima!…ha stile, non c’è che dire! su di lei tutto sembra prezioso e portabile, anche se è un oggetto grande e pomposo…ha la capacità di non banalizzarlo, ma renderlo un accessorio che non offusca il resto e nello stesso tempo, dargli il giusto rilievo e importanza! questa è classe innata!

    • Chloe ha detto:

      Come non trovarmi d’accordo! Maxima sfoggia spesso gioielli anche vistosi, colorati, di grandi dimensioni … e ha la classe innata di inserirli nel suo look con la giusta armonia e indossarli con grande disinvoltura. Uno dei tanti pregi di Maxima che ci sorprendono sempre, nonostante ormai dovremmo essere abituati!

  8. LadyJane ha detto:

    E come se non bastasse ieri sera i reali hanno offerto una cena di gala a tutte le persone che hanno organizzato il giorno dell’intronizzazione di Willem-Alexander!
    Sul sito della monarchia ho trovato solo questa foto..spero di scovarne altre per identificare i gioielli portati dalla splendida Maxima!

    http://www.koninklijkhuis.nl/umbraco/imagegen.aspx/?image=%2f1240664%2fnationaal_comite_inhuldiging.jpg&width=&height=400&crop=resize&class=local&name=

  9. Antonella Carini ha detto:

    Ho sempre ammirato Maxima e grazie a questo blog la conosco meglio e vedo tante belle foto. Sono cosi’ grata a Marina per questo e molto soddisfatta di leggere i commenti di persone che apprezzano Maxima per il suo lavoro, per lo stile che ha, per come sa portare quei gioielli!! Adoro tutti voi e vi ringrazio. Ogni giorno, anzi anche due o tre volte al giorno clicco, leggo, concordo con voi e sono felice. Saluti e complimenti a tutti da Antonella Carini

  10. Alex ha detto:

    Quando si parla dello stile, della bellezza, della intelligenza di Maxima sono sempre d’accordo, è unica e incomparabile! Come ha detto Laura, anche a me sarebbe piaciuto che indossasse il devant de corsage di Katarina Pavlovna nella sua forma originaria e spero che succeda in futuro; con Maxima stiamo rivedendo vari gioielli poco utilizzati precedentemente e speriamo nell’apparizione della Stuart Tiara, anche se non immagino quando possa essere utilizzata una tiara così importante, non indossata nemmeno per l’inaugurazione di Willelm Alexander. Pur sostenendo il mantenimento dei gioielli storici nella loro forma originaria, non mi dispiacciono però variazioni diverse, purchè reversibili.

  11. Laura ha detto:

    A proposito dei devant de corsage ( o stomacher parola molto piu’ brutta) che vediamo spesso nelle foto d’epoca io penso che sia veramente un peccato che vengono indossati cosi’ raramente e per lo piu’ in forma abbreviata come spilla. A fine Ottocento e inizi Novecento le sovrane spesso erano cariche come madonne con infiniti giri di perle, collier, cocher, spille, etc etc per giunta su vestiti ricoperti di pizzi, ricami e volant : il devant de corsage si perdeva in quella confusione. Invece un devant anche grande ma isolato e posto al centro (non quindi usato come spilla) su un abito lineare di taglio moderno avrebbe un enorme successo perche’ sarebbe ancora di piu’ evidenziato. Magari Maxima, che e’ cosi’ coraggiosa nelle scelte, riuscira’ a regalarci anche questo : certo ci vuole l’abito giusto e lo stilista giusto ma non credo che le case reali attuali abbiano di questi problemi.

  12. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    @Laura, forse mi sto perdendo, ma nell’ultima visita di stato, quella cinese, Maxima indossa il devant de corsage di cui sopra nella versione originale o mi sbaglio?
    Nel quadro che ritrae la regina Sofia del 1830 circa, che tu citi, ci sono in aggiunta due pendenti in alto alle estremità, presumibilmente diamanti, a taglio briolette cuspidato e uno sulla parte centrale. Potrebbero anche essere una lincenza del pittore o quei diamanti sono finiti chissà dove, ma delle testimonianze che si hanno, da Guglielmina in poi la forma è rimasta la stessa.
    I Gioielli olandesi sono versatili e portabili molto più di quelli delle altre casate, la forma orginaria va salvaguardata, e mi pare che non siano state mai fatte modifiche irreversibili, ma trovo giusto adattarli al gusto personale e la periodo storico. Qui le foto:
    http://dutchroyaljewels.nl/Diamond_Pearl_Corsage.htm

  13. Chloe ha detto:

    Eventi royal come piovesse! 😀
    E’ iniziata oggi la due giorni della visita dei Sovrani di Svezia nei Paesi Bassi per celebrare i 400 anni di relazioni diplomatiche tra i due Paesi.
    Qui un po’ di foto dell’incontro di oggi al Palazzo Reale di Amsterdam:

    https://www.anpfoto.nl/search.pp?eventid=1758710
    https://www.anpfoto.nl/search.pp?eventid=1758716&flush=1
    http://www.ppe-agency.com/show.php?zoektype=2&search=04-04-2014%20Audience

    Maxima indossa la stessa mise sfoggiata al battesimo della piccola Ariane nel 2007, pochette inclusa. L’abbinamento orecchini-spilla-bracciale con perle grigie è quello indossato per la visita a Roma dello scorso gennaio.

    http://cdn.c.photoshelter.com/img-get/I0000.TNUoy5lq4Q/s/600/600/Dutch-Ariane-Christening-10.jpg
    http://vivamaxima.centerblog.net/voir-photo?u=http://vivamaxima.v.i.pic.centerblog.net/t76lzws5.jpg
    http://vivamaxima.centerblog.net/voir-photo?u=http://vivamaxima.v.i.pic.centerblog.net/forwrbi8.jpg

  14. Alex ha detto:

    @ Grazie Chloe per questa notizia, mi viene da dire che ogni occasione è buona per festeggiare, ma meglio per noi che amiamo questi incontri fra reali.

  15. Chloe ha detto:

    Ecco finalmente arrivate le foto che più ci entusiasmano dell’incontro tra i Sovrani e che aspettavamo … la cena di gala a Palazzo, con tiare e gioielli! 😀

    http://www.ppe-agency.com/show.php?zoektype=2&search=04-04-2014%20Amsterdam

  16. Chloe ha detto:

    Tiare, gioielli, ma anche ordini e decorazioni, naturalmente.
    Elegantissime le Regine e l’ex-Regina, abiti già sfoggiati, Maxima ha rispolverato quello dei suoi 40 anni, Beatrice quello della cena di gala la sera prima dell’incoronazione di W-A e Maxima, Silvia la medesima mise indossata di recente alla cerimonia dei Nobel a dicembre e successiva cena (e per Silvia anche i gioielli indossati sono gli stessi, eccetto la tiara, ieri portava la Connaught).

    Qualcuno ne sa di più sulla spilla indossata da Maxima? E’ un gioiello importante e armonioso, e lei lo indossa con disinvoltura, come sempre accade per la sua elegante naturalezza.

  17. Alessandro (Aigrette) ha detto:

    @Chloe, ti riferisci a questa spilla?

    http://www.ppe-agency.com/preview.php?start=0&id=117578&zoektype=2&search=04-04-2014%20Amsterdam

    La parte in brillanti fa parte della parure di zaffiri. La tiara della parure è stata indossata da Maxima per l’incoronazione del marito e il centrale del vecchio stomacher era quel grande zaffiro che aveva sulla spalla destra.
    qui altre foto oltre a quelle già pubblicate da @marina nel post
    http://www.dutchroyaljewels.nl/Sapphire_Parure.htm

    il citrino centrale invece fa parte di una altra spilla che Maxima ha già indossato
    http://www.dutchroyaljewels.nl/Diamond_Citrine_Jewellery.htm

    Questa contaminazione di gioielli li rendono particolarmente versatili e portabili.
    Maxima ci rende sempre felici. 😀

    • Chloe ha detto:

      @alessandro – E’ vero, Maxima ci regala tante soddisfazioni e sono sempre davvero interessanti i gioielli con elementi scomponibili e intercambiabili, con la possibilità di creare nuove combinazioni. Questa con il quarzo citrino è molto ben riuscita. Grazie mille per avermi risposto anche tu. Domenica mi ci sono messa e ho chiarito il dilemma, visto che, osservando la spilla di Maxima, non l’avevo ricollegata alla parure di zaffiri, e sinceramente non la ricordavo neppure, non viene indossata da parecchio tempo, chissà come mai.

      • Alessandro (Aigrette) ha detto:

        Tempisticamente ha fatto prima @Alex, ma l’importante è arrivare a capire. 😉

        • Alex ha detto:

          @ Alessandro (Aigrette) grazie, sono arrivato prima per poco 🙂 a parte gli scherzi siamo qui, come dici giustamente, per capire, confrontarci e condividere.

          • Chloe ha detto:

            Lo so, lo so qual è stata la cronologia dei nostri commenti di domenica pomeriggio, infatti a @alex avevo immediatamente commentato che mi aveva preceduta di poco nel raccontare la storia della spilla, mentre ieri ho ringraziato anche @alessandro, appena ho visto il commento! 😉 Siamo davvero una bella squadra, tutti uniti e solidali! 😀

          • Alessandro (Aigrette) ha detto:

            😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi