Paesi Bassi: abdicazione e "inaugurazione"

 

Balcone2

Ci siamo, fra pochissimo la regina dei Passi Bassi, Beatrice di Orange-Nassau abdicherà come è tradizione nella sua famiglia ormai dai tre generazioni. E’ stata sua nonna, la solida regina Wilhelmine a dare per prima l’esempio. Dopo aver tenuto testa a Hitler, l’anziana sovrana che è sul trono dall’età di dieci anni, nel 1948 decide di avere ben diritto alla pensione e lascia spazio ai giovani, cioè alla figlia Juliana. Questa a sua volta se ne va nel 1980, ma il suo ritiro dalla scena pubblica non è sereno, ci sono degli scandali in sottofondo, e la regina se ne va con un po’ di amarezza. Beatrice, invece, nonostante i drammi personali che l’hanno toccata in questi ultimi anni (la malattia e poi la morte del marito nel 2002, la morte della madre e del padre a pochi mesi di distanza, l’incidente del figlio Friso) lascia, come spiegato nel corso del suo messaggio televisivo, perché è convinta che la responsabilità della nazione adesso spetti alla nuova generazione. “Il principe di Orange e la principessa Maxìma sono preparati per questo compito. Tutti e due serviranno il Paese con devozione e in conformità con la Costituzione e si metteranno al servizio del regno con tutte le loro capacità” ha detto la regina aggiungendo che il passaggio di consegne non significa che si allontanerà dalla sua gente. “Spero di incontrami ancora molte volte con tutti voi”.  Le decisione di abdicare è legata non solo al fatto che Beatrice il prossimo 31 gennaio compirà 75 anni, ma anche dalla coincidenza con le celebrazioni che inizieranno alla fine del 2013 per il duecentesimo anniversario del regno. Quando salirà al trono, in aprile, Willem Alexander sarà il Capo di Stato più giovane d’Europa, facendo passare al secondo posto Alberto II di Monaco.

Firma

Mattina1

Mattina2

Mattina3

Balcone

Vermeulen

Edouard Vermeulen con l’abito di Maxima

Immagine

577735_10201062811642365_410819264_n

copyright foto Hola.com, Getty Image, Zimbio

Un link per la diretta http://live.daserste.de/int/index.html#programm in tedesco, ma l’alternativa è l’olandese.

ore 10 – abdicazione della regina Beatrice e discorso di congedo al Palazzo reale di Amsterdam;

ore 10 e 30 – apparizione al balcone della principessa Beatrice e del nuovo re Willem- Alexander. L’ex sovrana e il suo successore parleranno brevemente alla folla radunata sul Dam, la piazza principale della città;

ore 14 – “inaugurazione” del nuovo regno. Dopo un corteo in carrozza dal Palazzo reale, il nuovo re presterà giuramento durante una sessione congiunta delle due Camere nella Nieuwe Kerk, la cattedrale del Dam. Dopo il discorso il corteo tornerà al Palazzo dove si svolgerà un ricevimento con le famiglie reali e i dignitari stranieri.

ore 19 e 30 – sfilata lungo i canali di Amsterdam. Come già fatto da Elisabetta II per il suo giubileo, ma ovviamente in forma ridotta, anche Willem Alexander e Maxima sfileranno in barca sui canali della città;

ore 21 e 30 – grande festa con ricevimento e ballo organizzato dal Primo ministro.

Molti mi stanno chiedendo sia via mail che su Facebook se ci sarà una diretta italiana delle cerimonie. Al momento che io sappia no, ma speriamo nelle tv straniere per uno streaming sul web. Anzi se trovate qualcosa on line mettete pure il link nei commenti.  Eccone qua alcuni per iniziare

http://nos.nl/koningshuis/live/

http://www.youtube.com/noskoningshuis

http://www.bvn.tv/

http://www.youtube.com/watch?v=pJ5uxO4yB-w

Gli altri post sui  reali dei Paesi Bassi

La cena di Gala, ospiti e gioielli

L’abdicazione

Wilhelmina, la regina di ferro

Maxima, la sposa che viene dall’altro mondo

Mabel, una sposa con i fiocchi

La tragedia del principe Friso

I 40 anni di Maxima

Quale diadema per la futura regina Maxima

La carrozza d’oro

Di palazzi e regalia

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

329 Commenti

  1. Fleur ha detto:

    ops ovviamente per Stephanie intendevo “senza maniche”, le spalline c’erano! @Martina P. grazie

  2. Laura ha detto:

    Su Euronews ho visto un lungo e accurato servizio sulla inaugurazione : penso che sia l’unica occasione di vedere un servizio televisivo in italiano ampio e senza strafalcioni : hanno dato molto rilievo e’ stato messo come prima notizia (caso piu’ unico che raro per Euronews)

  3. Fleur ha detto:

    @Laura ho visto la foto di gruppo, Letizia è proprio dietro a Maxima, guardate la differenza tra i due sorrisi. Abissale.

  4. Laura ha detto:

    Magari Letizia sorridera’ finalmente quando sara’ il suo turno (se mai ci sara’)
    I commentatori di DAR Erste mi e’ sembrato che parlassero di anoressia a proposito di Letizia (io non capisco il tedesco)

  5. Ale ha detto:

    @laura 🙂 ovviamente quando parlo di savoia io (e anche le leggi dinastiche!) intendo solo gli aosta … gli altri quasi per me non esistono.
    @matteo giustissimi il tuo elenco degli ordini cavallereschi. c’è solo una cosa che non capisco, perchè il nuovo re non indossa l’ordine del leone dei paesi passi (che se non sbaglio è l’onoreficenza più importante del regno)?
    @laura2 quella di w.a. dovrebbe essere l’ordine del leone d’oro di nassau, oppure potrebbe essere l’ordine di orange-nassau. non so non riesco a distinguerli, bisognerebbe vedere la medaglia.

  6. Laura ha detto:

    @ Fleur concordo con tutto ma i cappelli enormi con abito lungo che non piacciono nemmeno a me sono forse un omaggio allo stile olandese del Prinsiejdag

  7. Matteo ha detto:

    @Ale, si me lo sono chiesto anche io. Boh!
    Altri Savoia? Ma quali altri?!?;-)

  8. Ale ha detto:

    @matteo già quali altri!! ahahahaha 🙂

  9. marina ha detto:

    ragazzi tutti sotto all’altro post che sennò esco pazza che non vedo i commenti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi