La regina Paola del Belgio compie oggi – 11 settembre – 75 anni, ma non sono annunciati festeggiamenti ufficiali. La vita di questa regina nata italiana ecco un post di qualche mese fa.  

A poco più di 20 anni Paola Ruffo di Calabria è divertente, spigliata, piena di vita e soprattutto è bella da togliere il respiro. Niente di insolito quindi che il giovane principe Alberto del Belgio se ne innamori a prima vista ad una festa organizzata a Roma nel 1958 durante le cerimonie per l’intronizzazione di papa Giovanni XXIII *. Il “papa buono” approva, la famiglia reale anche. La sposa non viene dal ristretto circolo dei royal europei, ma da una grande famiglia della aristocrazia italiana, però i tempi sono cambiati in fondo alla soglia degli anni ’60 si può anche fare una piccola eccezione visto che tutto sommato Alberto è soltanto il secondogenito e molto difficilmente salirà sul trono. Inoltre la splendida ragazza è cattolicissima comme il faut, anche se in il fatto che re Baldovino sia ancora irrimediabilmente scapolo e solitario, mentre il fratello minore si trova una sposa in quattro e quattr’otto crea qualche comprensibile imbarazzo. Baldovino è entusiasta della scelta del fratello e dichiara che Paola “è il più bel regalo fatto dall’Italia al Belgio”.

Paola3

Paola e Alberto neo sposi; nella immagine sopra, la coppia insieme a Liliane de Réthy, matrigna di Alberto, donna Luisa Ruffo di Calabria, l’ex re Leopoldo III e la principessa Christine del Belgio, sorellastra dello sposo

Nata a Forte dei Marmi l’11 settembre 1937, Paola è la figlia del principe Fulco Ruffo di Calabria, un aviatore eroe della I Guerra mondiale che muore quanto lei ha solo nove anni, e di donna Luisa Maria Gazelli di Rossana e San Sebastiano. La famiglia, una delle più antiche ed illustri della penisola, nonostante titoli e feudi che evocano il sud, vive a Roma dove Paola frequenta le scuole dalle suore fino alla maturità classica. La futura principessa, che vanta fra i suoi antenati il marchese di La Fayette eroe della guerra d’indipendenza americana, il duca di Noailles e anche Maria Mancini, nipote di Mazzarino e primo amore di Luigi XIV, qualche legame con il Belgio comunque già ce l’ha perché la nonna paterna Laura Mosselman du Chenoy aveva lasciato Bruxelles nel 1877 per sposare don Beniamino, principe Ruffo di Calabria.

Paola4Paola del Belgio, le nozze

Le nozze vengono celebrate a Bruxelles nella cattedrale di Santa Gudula il 2 luglio alla presenza di tutto il gotha europeo e per il Belgio è un modo per riavvicinarsi ad una monarchia pesantemente contestata alla fine della II Guerra mondiale. Il nuovo matrimonio di re Leopoldo III con la bellissima ma poco amata Liliane Beals che prende il posto della adorata regina Astrid (la madre di Alberto, Baldovino e Joséphine-Charlotte), l’atteggiamento del sovrano durante l’occupazione nazista, l’abdicazione e il regno difficile del giovane e timido Baldovino, hanno in qualche modo compromesso la popolarità della famiglia reale e quindi l’arrivo della splendida sposa italiana è accolto da tutti con grande entusiasmo.

Paola5

Il giorno del matrimonio Paola, che ha lo sguardo smarrito e un po’ sfuggente, per non dire perplesso, porta un abito di seta bianca realizzato da una celebre sarta napoletana e il velo della nonna belga realizzato nella seconda metà del XIX secolo a Bruxelles con filo di lino ad ago su un tulle di cotone.  Lo stesso magnifico velo che anni dopo porteranno sia la figlia Astrid che le due nuore Mathilde e Claire e anche tutte le spose di casa Ruffo di Calabria (fra cui Melba Ruffo per qualche anno nota presentatrice televisiva e Mafalda di Savoia-Aosta moglie in prime nozze di una nipote di Paola).

Astrid86

Astrid e Lorenz di Asburgo-Este

Mathilde99

Philippe e Mathilde d’Udeckem d’Achoz

Mathilde3

Paola6

Claire Combs moglie del principe Laurent

I figli, Philippe, Astrid e Laurent arrivano uno dietro l’altro nel giro di quattro anni e i principi di Liegi – questo il titolo della coppia – sono belli, ricchi, felici e non hanno troppi obblighi legati al ruolo, specie quando re Baldovino si sposa con la spagnola Fabiola de Mora y Aragòn. Fotografatissima perché bella, ma stigmatizzata perché vivace, spiata in ogni sua mossa e senza benevolenza Paola dopo alcuni anni di amore incondizionato da parte dei belgi diventa quella indomabile, viene accusata di essere troppo ribelle ed insofferente agli obblighi del suo rango, e il confronto con la quasi santa Fabiola. Certo la regina è decisamente meno affascinante ed elegante, ma ha l’aplomb di una sovrana, mentre l’italienne che ama soprattutto divertirsi non piace più. Gira la voce che durante una festa in casa dei conti Bismarck, giunta la notizia dell’assassinio del presidente Kennedy, Paola abbia detto a chi le raccontava come erano andati i fatti “ma lei vuole proprio rovinarci la serata?”. Il colmo dello scandalo arriva quando un cantante melodico italo-belga, Adamo, le dedica la canzone “dolce Paola”.

Inoltre, dopo i primi anni spensierati fra feste e vacanze, l’unione di Alberto e Paola si incrina e tutti e due guardano altrove. Lei forse ha qualche distrazione, lui ce l’ha di sicuro e la conseguenza è la nascita di una figlia illegittima di cui si mormora nei salotti di Bruxelles ma che resta ufficialmente nascosta fino al 1999. Si parla anche di divorzio, ma pare che Baldovino e Fabiola abbiano fatto spesso da pacieri e la regina spagnola sarebbe anche stata il veicolo del riavvicinamento di Paola alla fede. Ad ogni modo negli anni ’80 i principi di Liegi si riconciliano ufficialmente e appaiono sereni al matrimonio della figlia Astrid nel 1986 e decisamente sorridenti (ed affettuosamente abbracciati) nelle foto scattate in occasione della nascita del loro primo nipote Amadeo d’Asburgo-Este. Baldovino non ha figli, ma ha quasi adottato il nipote Philippe e tutti danno per scontato che prenderà il posto dello zio il quale ha seguito con attenzione la sua formazione. Tutto cambia drammaticamente il 31 luglio 1993 quando Baldovino, che ha già avuto problemi di salute, viene stroncato da una crisi cardiaca nella sua residenza di Motril in Spagna. Il 33enne Philippe non viene considerato ancora pronto per salire sul trono di una nazione difficile e frantumata come il Belgio, quindi a sorpresa Alberto prende sulle sue spalle il peso della corona non sarà un lavoro facile perché il paese è diviso dalle tensioni politiche.

Oggi Alberto e Paola, che hanno celebrato molto sottotono i loro 50 anni di matrimonio, sono una coppia solida ed unita. Nel 1999 Alberto durante il discorso di Natale ha parlato a lungo del suo rapporto con Paola, degli alti e dei bassi, dei momenti felici e delle crisi affrontate come coppia. “Insieme – ha detto Alberto II – abbiamo potuto superare queste difficoltà e ritrovato un’intesa e un amore profondo. Questo periodo di crisi di è stato ricordato di recente [era da poco uscito un libro nel quale si raccontava per filo e per segno della separazione e della figlia illegittima n.d.r.] . Non vogliamo insistere su una vicenda che appartiene alla nostra vita privata. Ma, se qualcuno che incontra oggi problemi analoghi può ricavare dalla nostra esperienza vissuta qualche motivo di speranza, noi ne saremmo molto lieti”.

Paola2

Secondo alcune fonti Paola avrebbe portato un diadema appartenuto alla regina Astrid e che le era stato prima prestato e poi regalato (con relativa lite, pare, fra la futura principessa e la seconda moglie dell’ex re) dal suocero Leopoldo III, ma il gioiello non è visibile in nessuna foto. Un post sui gioielli della regina del Belgio è previsto per i prossimi giorni.

* Questa la versione ufficiale, anche se in effetti di recente una nobildonna romana “grande amica” della attuale regina ha raccontato di averli presentati al Golf di Roma nei giorni delle feste per Giovanni XXIII il che non cambia la sostanza della cosa.

Le ultime foto della famiglia reale diffuse solo qualche giorno fa.

untitled

untitled2

untitled3

i sovrani con quasi tutti i nipoti, mancano solo le due figlie maggiori di Astrid.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

83 Commenti

  1. paola ha detto:

    @Elettra, anche un mio conoscente belga mi disse che il matrimonio tra Filippo e Matilde è stato combinato, ma, come commentò qualcuno qui tempo fa in un altro post, se è stato così e stato BEN combinato! I 2 sposi mi sono sembrati sempre molto affiatati. Poi non sapevo che Filippo fosse stato ribelle, credevo che la testa calda dei figli di Paola fosse stato Laurent.

    M. Paola

  2. Filippo ha detto:

    Buon pomeriggio e buona Befana a tutti.
    A proposito ci siete tutte o state riposando per il troppo lavoro notturno? 🙂 (si scherza)
    Allora bel post, come al solito!
    @Elettra mi trovo daccordo con i tuoi commenti (lunghi e noiosi! e allora i mei che sono?).
    Su S.M. la regina Paola del Belgio avete scritto tutto quindi non posso aggiungere altro.

    Imvece su Filippo del Belgio duca di Brabante e consorte, mi riallaccio ai commenti fatti nell’altro post sui Duchi di Cambridge, come ebbi a dire non è la giovane età o la bellezza che fa dei buoni sovrani, ma l’esperienza.
    Filippo nel 1993 a 33 anni, nonostante fosse sicuramente molto più preparato al suo ruolo di William d’Inghilterra (lui ne dovrebbe compiere 30 quest’anno), non fu ritenuto ancora adatto e pronto per regnare.

    Per quanto riguarda la principessa Mathilde, io tra le future regine consorti la trovo la più…….. in tutto, bella, elegante, con classe e soprattutto nobile di suo (anche se solo contessa), è innamorata di suo marito al quale ha dato ben 4 figli, assicurando la continuità dinastica,
    quasi perfetta per il ruolo che ricoprirà, ma no che non è “anticata”! (tra l’altro veste spesso Armani Privè).

    “”Non c’entra niente con quello che stavo scrivendo ma a Palermo in questo preciso momento sta nevicando, un evento che in altre località è normale ma che qui da noi è proprio un “evento” “”.

    Riprendo il discorso, penso che troppo spesso i media ci hanno abituato a vedere, forse troppe volte, molte di queste future regine come se fossero delle “starlette” dello spettacolo tutte fashion e glamour, e per una volta che troviamo una principessa, mai volgare, che al 90% azzecca modelli, lunghezze, colori, accessori, acconciature e gioielli, dovremmo essere un pò tutti daccordo nel dire che S.A.R. Mathilde duchessa di Brabante è pronta a ricoprire il suo ruolo di regina del Belgio, che naturalmente sarà quando il buon Dio vorrà.

    Saluti
    Filippo

  3. elettra ha detto:

    “Befana” AMG sei molto gentile e ti ringrazio per gli apprezzamenti che riservi ai miei scritti…. ti dirò che rispetto il tuo parere…. io ho solo riportato quanto ho letto, non essendo intima amica della famiglia reale belga,mi affido ai “si dice”…. è probabile che i due principi ereditari si siano conosciuti facendo volontariato, mi sembra che Matilde fosse una logopedista, ma questo non esclude che Filippo sia stato “spinto”, diciamo così, alla frequentazione e in seguito al matrimonio con la graziosa nobildonna….non mi ricordo il titolo di Matilde… certo non credo che un giorno il padre l’abbia convocato dicendogli….devi sposare costei, come si faceva una volta!
    Devo confessarti che da quando ho letto ciò,ho guardato con attenzione le numerose fotografie della coppia e in tutte mi è sembrato di scorgere ciò che ho già scritto….con questo non voglio dire che poi il loro sia un matrimonio infelice….sono tanti i modi per stare bene insieme a una persona…. come è capitato ai genitori, spesso la sola passione non basta ed è un bagaglio della gioventù, di cui in seguito ci si disfa…..l’ho già detto altre volte….specialmente quando ci si sposa in età matura, si valutano cose diverse, che possono rendere due persone molto serene, se non propriamente felici

    Befana Elettra…ma solo per oggi…ahahahah

  4. Dora ha detto:

    forse è la stanchezza del lavoro di consegne notturno che mi fa sragionare ( 😉 ), ma a me mati&filo mi sembrano quantomeno affiatati, anche se dalle foto lui non appare un tipo troppo espansivo

  5. elettra ha detto:

    Filippo…ma davvero a Palermo nevica? ahahahah!!!!
    Benvenuti al sud!!!!!
    AHAHAHAH!!!!!
    no, volevo dire che sono daccordo con te …Matilde, mi sembra una persona degnissima del trono….e mi sembra anche molto riservata, infatti si parla spesso di questa o di quella e , invece, di lei quasi mai e questo già ne delinea il carattere

    Sono anche curiosissima di un’altra cosa, che chissà chi lo sa…. Alberto e Laurent, è vero che hanno litigato? e perchè?
    certo così a occhio e croce, mi sembra un tipo un po’ ombroso quel principe e un po’ ” lontano” dalla famiglia, forse perchè è cicciottello e non lo vedo mai sorridente… invece la moglie la trovo carina
    BAH!!! tanto belli i genitori…i figli così e così!!!!

  6. lukas ha detto:

    ehm…non voglio rubare meriti a nessuno 🙂 i dettagli sui Ruffo li ha indicati Matteo…

    caro JAM non creiamo confusione XD

  7. paola ha detto:

    @Filippo, chissà che spettacolo Palermo con la neve!
    anche a me Matilde è sempre piaciuta molto, anzi è tra le principesse consorti quella che mi piace di più.

    @Elettra, ora sembra strano, ma Laurent da ragazzo (40 chili fa!) era belloccio, me lo ricordo bene, ma non sono riuscita a trovare in rete foto dell’epoca

    M. Paola

  8. Sisige ha detto:

    Bella, bellissima Paola, brutto, bruttissimo l’abito di nozze e bruttini i figli…ma lui non è un adone. La ammiro per come è riuscita a recuperare il rapporto con il marito dopo i momenti difficili. Beh, forse le conveniva, non fatemi essere cattiva. Adamo contro il trono?????

  9. Laura ha detto:

    Sono appena tornata da una vacanza e ho trovato questo bellissimo post. Grazie Marina e mille grazie per avermi accontentato subito !!!! Bellissimi e ricchissimi i commenti. A me la famiglia reale belga piace tantissimo e trovo Mathilde la migliore fra le sue “colleghe”. A quanto pare la pensano cosi’ anche i lettori di Point de Vue perche’ ricordo che in un sondaggio di qualche tempo fa Mathilde ha ampiamente surclassato le principesse europee ereditarie e non. Per quanto riguarda il vestito di nozze di Paola io lo trovo splendido certamente fra i piu’ belli di quegli anni. Ricordo di avere letto da qualche parte che attraverso la nonna paterna belga la regina Paola sarebbe anche lontanamente imparentata con Mathilde e a questo punto il discorso dell’incontro combinato potrebbe anche starci. Comunque i principi di Brabante mi sembrano una coppia assolutamente ben assortita. Grazie ancora Marina (visto il tuo interesse per i gatti ti vorrei inviare un paio di foto interessanti.. adesso vedo come fare)

  10. paola ha detto:

    mi spiego meglio su Mathilde perchè stamani ero di corsa: a me lei è sempre piaciuta molto perchè ha molta grazia, semplicità, simpatia, mi sembra una donna alla mano che però sente anche molto la responsabilità del suo ruolo.
    Se poi la considero dal punto di vista del look… si è sempre vestita più come una signora che come una ragazza, per es. qui
    http://myroyal-myroyals.blogspot.com/2010/10/philippe-mathilde_02.html
    o qui
    http://myroyal-myroyals.blogspot.com/2010/01/philippe-mathilde_11.html
    elegante ma molto classica, poco giovane, come invece lei è anagraficamente

    M. Paola

  11. marina ha detto:

    sono molto felice che il post vi sia piaciuto e grazie a tutti/tutte quelli/e che hanno aggiunto interessanti dettagli e curiosità. entro pochi giorni conto di fare anche il post sui gioielli di Paola, pochi ma molto interessanti.
    vedo che avete commentato molto anche Mathilde, ecco a me lei piace perché ha un’aria molto dolce, materna, le foto delle nozze sono splendide, lei sembra molto innamorata, lui non saprei, ha un po’ l’aria sempre distaccata.

  12. Filippo ha detto:

    Buon giorno
    @Elettra e Paola, la neve a Palermo è durata quanto un battito di ciglia, dopo 15 minuti era già sparita volata via al nord, poi siamo stati flagellati da un forte vento, tipo bora triestina.
    Ma oggi signore su Palermo splende il sole e il cielo è di un intenso colore azzurro spruzzato qua e là di qualche candida nuvoletta.
    Saluti
    Filippo

  13. nicole ha detto:

    Non so se si puo..Marina , per sbaglio ho messo ieri un mio commento in altro posto, non so come ho fatto, ma era qui che lo volevo inserire, col link di un piccolo video. Scusatemi tutti.

  14. Matteo ha detto:

    Visto che ha destato interesse l’argomento…la fascia viola che praticamente tutti nella casa reale belga portano è l’Ordine di Leopoldo.

  15. elettra ha detto:

    BUONA DOMENICA

    @ Paola, proprio non mi ricordo per nulla l’ immagine del principe Laurent, quando era più giovane e mi sembra anche che non abbia avuto molte fotografie o almeno tante, quante il fratello erede e la sorella unica femmina (più carina ora, cinquantenne, che quando aveva 20 anni!)

    Non sapevo di questa lontana parentela di Matilde con la regina Paola….comunque , diciamo che SE il matrimonio di Filippo è stato pilotato, chi lo ha fatto ha avuto un occhio di lince!!!!

    @Sisige non so se Paola davvero abbia avuto una parentesi con Adamo, mentre da parte del cantante ci fu sicuramente un grande abbaglio, riconosciuto , a mezza bocca, anni e anni dopo…però c’è da dire che la vera acqua cheta della coppia è stato Alberto, che aveva di certo le sue distrazioni, mentre magari lei voleva solo riguadagnare l’attenzione del marito, facendolo ingelosire, senza poi concludere nulla….Io penso, ma come al solito sottolineo che è un mio pensiero, che una donna che ha dei figli, prima di mettere le corna al marito ci pensa cento e cento volte, proprio per amore dei figli… e avvalora questa mia tesi il fatto che il re Baldovino non ha mai strapazzato la cognata, anzi l’ha sempre difesa…molto probabilmente era al corrente delle mosse del fratello, dove oltre al fumo c’era anche l’arrosto….inoltre credo che quando una donna tradisce, tradisce per rabbia, mentre un uomo…resta sempre un cacciatore “superficiale”……uomini del sito: scusatemi, ma è così nella natura e ci dovete stare…salvo le debite eccezioni, naturalmente!
    tra l’altro bisogna dire che quando queste persone escono di casa non sono mai sole, e almeno una o due guardie del corpo seguono e sanno tutto, anche quante volte ci si soffia il naso!

    Devo dire che oggi la regina non è neanche lontanamente l’ombra della donna esuberante che è stata…oggi è una nonna tranquilla e affettuosa che ha saputo accettare l’affronto dell’età con intelligenza , i suoi chiletti in più, le giacche che tirano un po’ sui fianchi, le sue belle rughette…e comunque per me, resta una donna di grande eleganza e stile e ….a questo punto grande sobrietà

  16. marina ha detto:

    @ nicole il link purtroppo non funziona, ero curiosissima;
    @ elettra concordo in toto. mi stupisce solo che una donna in gioventù di una bellezza da mozzare il fiato sia invecchiata secondo me abbastanza male soprattutto in viso.

  17. elettra ha detto:

    Bravissimo Matteo, ottima idea!!!!! con queste piccole chicche possiamo imparare di più degli ordini cavallereschi, senza dover far stravolgere a Marina, tutto il sito…un po’ qua un po’ là, apprendiamo qualcosa…grazie!
    Però ora dicci come, quando è nato e perchè questo ordine, please!

  18. nicole ha detto:

    Provate a fare così per vedere il video:
    cercare sotto” paola alberto belgium engagement”, ovvio sotto video.
    Uno dei primi filmati su sito denominato Britishpathe è quello che vi avevo proposto.
    E’ carino.

  19. Matteo ha detto:

    Ordine di Leopoldo: fondato nel 1832, regnante lo zio della Regina Vittoria, Leopoldo I. Cinque classi (Gran Cordone, solo per i principi della casa e per i sovrani/royal stranieri, Cav.Gr.Cr., Comm., Uff. e Cav.).
    E’ la massima onorificenza belga. Attenzione da non confondere con l’Ordine di Leopoldo II (sempre belga, la cui fascia dai colori sa tanto di inter), con l’Ordine di Leopoldo di Lippe e con l’Ordine Imperiale di Leopoldo (Asburgo).

  20. elettra ha detto:

    Nicole….bellissimo e divertentissimo!!!!!!!!!!!!! ho visto tre filmati sul matrimonio di Paola ed Alberto e il fidanzamento ……di due sconosciuti Paola e Alberto pure loro!!!!!!AHAHAHAHAH!!!!!!!!!
    No, Nicole l’engagement non l’ho trovato, comunque grazie lo stesso, anche il matrimonio è stato carino!
    C’è stato qualcuno più bravo di me?

    Matteo , grazie per le spiegazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi