JC-Pasqua

Maestà, scusi se mi permetto di chiamarla Juanito, ma sa ormai dopo una così lunga frequentazione mi sento come una di famiglia. O quasi. Maestà lei mi ha destabilizzata, pensi che nel primo post di questo blog le dichiaravo un amore incondizionato (platonico sia chiaro che sennò qua scoppia la guerra civile) e una stima senza limiti e oggi viene fuori questa notizia orrenda. No, non so parlando della caduta con operazione all’anca (anzi la voglio tranquillizzare, la mia mamma se ne è fatte due una dietro all’altra e con qualche settimana di fisioterapia l’hanno rimessa in piedi, ho solo un po’ faticato a trovarle posto in una buona struttura, ma lei non credo avrà problemi in questo senso) che si in effetti alla sua età magari stare a casa a giocare a Monopoli con i nipoti sarebbe anche meglio. Sto parlando della caccia grossa, del suo safari in Africa, della sua voglia di ammazzare un elefante che magari le è stato servito lievemente sbronzo come quel famoso orso l’altra volta in Russia. A quella storia là quasi non avevo creduto, ma adesso anche se Hola.com continua a scrivere che si è trattato di un “viaggio privato” senza scendere nei dettagli, lo sanno anche i sassi che lei stava in Botswana a caccia di elefanti. Si conoscevo la sua passione per la caccia – pare che si tratti di uno “sport” molto reale – ma era davvero il caso di fare questo viaggetto, di quindici giorni dicono, per un costo complessivo di 45-50 mila euro si mormora. Per l’elefante in primis, per il suo paese in crisi nera quasi quanto il mio e i cui cittadini magari sarebbero felici di sapere che il loro re ha abbandonato gli hobby costosi e ha varato un regime di austerity, per i suoi familiari ai quali forse sarebbe meglio se lei cercasse di dare un occhio che mi pare di casini ne combinano a carriolante ultimamente.

JC-Pasqua2

La famiglia reale, in formazione ridottissima, a Pasqua

Insomma Juanito ma che cosa le sta succedendo, lei che è stato “il motore del cambiamento”, che ha gestito con mano da maestro la transizione, che ha fermato il tentativo di golpe di Tejero, adesso mi sta veramente scivolando su una serie di bucce di banana. Sono delusa, molto delusa caro Juanito, veda di riprendersi, di tornare El Rey di una volta, di fare la pace con la sua signora o di ufficializzare che fra voi manco un cortese rapporto di simpatia ed amicizia ci sta più. Si perché le avranno detto che Sofia in Grecia resterà fino a lunedì e non le è passato neanche per l’anticamera del cervello di tornare per farle una visita in ospedale (anche se Hola.com riferisce che Sua Maestà la reina è mui pendiente…). Sarà perché voci sempre più insistenti mormorano che insieme a lei in Africa c’era anche una bionda signora tedesca? *

Maestà non è che lei si è stufato e vuole andare in pensione come il suo avo Carlo V? Lui ci ha lasciato l’algido Filippo II con i suoi auto da fè, lei Juanito lo sa che ci lascerà soli insieme alla Leti ed alle sue orrende borsette? La prego ci pensi bene, potrebbe essere l’inizio della fine per la Casa real.

Cordialmente sua

MM

Fin qui ho scherzato e spero che mi perdonerete, ma questa di oggi – anzi di ieri – è stata davvero una notizia al limite dell’assurdo. Per i motivi di cui sopra e per il fatto che El Rey non è che sia in forma smagliante e anzi è parecchio malandato a causa di incidenti vari di quando era giovane e spericolato e malattie che lo hanno colpito negli ultimi anni.

Tanto per chiarire, El Paìs ha stilato una specie di cartella clinica di Juan Carlos che vi riassumo brevemente:

1980 – a Saragozza il re cade mentre scende da un carro armato: contusione al gomito destro;

1981 – alla Zarzuela il Re non si accorge che una vetrata di cristallo è chiusa e la urta violentemente rimanendo gravemente ferito. Avrà il braccio sinistro ingessato per un mese;

1985 – il Re cade mentre scia a Gstaad, si frattura il bacino, ma avrà una complicazione per cui viene operato nel 1985;

1988 – in Svezia mentre è a caccia il ramo di un albero lo ferisce lievemente ad un occhio;

1989 – altro incidente di sci a Courchevel in Francia;

1991 – mentre scende da una pista nei Pirenei si scontra con un altro sciatore e si frattura la rotula destra, viene operato e ci vorranno diverse settimane di convalescenza;

1995 – sempre sciando si ferisce ad una mano;

1996 – da questo anno Juan Carlos, che è diventato un po’ sordo, porta un apparecchio per amplificare i suoni;

2001 – Juan Carlos viene sottoposto ad un intervento chirurgico per togliere alcune varici alla gamba destra;

2010 – il Re viene operato per un tumore benigno al polmone destro, i medici dicono che è andato tutto bene, ma la ripresa è lunga;

2011 – il Re viene sottoposto ad una artoplastica alla rotula destra, necessaria dopo gli incidenti del passato.

Stante tutto ciò forse sarebbe ora che Juanito si mettesse un po’ a riposo sotto tutti i punti di vista.

angel-villamor--z

Il medico che ha operato Juan Carlos illustra l’intervento ai giornalisti

e se non ci credete che JC caccia gli elefanti ecco qua con tanto di foto di qualche anno fa rilanciata da un giornale francese Le Point  ed oggi sulle prime pagine di El Mundo e El Paìs, due testate di orientamento diverso, ma concordi nel dire che non era proprio il caso. A parte il fatto dell’andare ad ammazzare gli elefanti, la Spagna sta attraversando una forte crisi e gli spagnoli ci son rimasti male a sapere che mentre loro tirano la cinghia il Re se ne va in Africa a caccia, “sport” notoriamente non proprio economico specie quando si tratta di gitarelle del genere. Inoltre il Re non avrebbe informato nessuno – cioè il Governo – del suo viaggetto di piacere, ma il settimanale monarchico ABC sostiene che bisogna rispettare la privacy del sovrano.

copyright foto Hola.com

* trattasi, pare, di Corinna nata Larsen ex moglie – in seconde nozze – del principe Casimir zu Sayn-Wittgenstein-Berleburg. Di età compresa fra i 46 e i 50 anni, un po’ rifatta ma ancora ben portante,  appassionata di caccia, vela, pesca subacquea, la signora ha avuto problemi con il fisco, ma è ben introdotta negli ambienti aristocratici ed industriali tedeschi. Corinna, che ha una figlia da un primo matrimonio ed un figlio dal secondo, gironzola intorno al re da diversi anni e secondo i pettegolezzi al momento sarebbe in Spagna, sistemata addirittura in uno chalet all’interno del parco che circonda il palazzo del Pardo. E’ citata nel famoso libro di Pilar Eyre come una delle ultime conquiste del sovrano che sarà acciaccato ma non demorde.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

144 Commenti

  1. paola ha detto:

    p.s. in effetti leggendo l’articolo indicato da Elettra e riportato da me su Olgopinions, viene fuori un JC che non c’entra niete col cacciatore folle di elefanti che sembra diventato… mentre cacciatore di femmine lo era anche allora se preferì “imboscarsi” con questa fanciulla invece che seguire i suoi compagni! 😀

    M. Paola

  2. Filippo ha detto:

    Buon giorno
    @Paola l’articolo da te linkato da forza al mio commento e quindi penso sia tutta una bufala ai danni del “povero” Juan Carlos.
    @Marina a questo punto bisogna rivedere la sua lettera aperta e rivalutare Juan Carlos!

    Poi per quanto riguarda le sue presunte amanti penso,
    Ma saranno affari suoi o no!
    E poi suvvia un re senza amanti che re è, già gli hanno tolto la corona dalla testa, lasciamogli almeno le favorite! 🙂
    Saluti
    Filippo

    Saluti

  3. elettra ha detto:

    @Matteo…grazie per le delucidazioni….tu da buon gentiluomo non hai commentato, ma in effetti la signora Corinna ha tutta l’aria di essere oltre che una buona cacciatrice, subacquea e…e…e, anche una discreta arrampicatrice sociale!

    @Emma 84…come diceva Arbore? più siamo e meglio stiamo? un benvenuto anche da parte mia!

    @Paola…. grazie per le indicazioni…sei sempre molto disponibile… ci proverò la prossima volta, e casomai ti chiederò ancora , se non riuscissi!

    @ Laura…subito la presidenza del WWF a Sofia! è anche vegetariana, andiamo sul sicuro!

    @Filippo…hai ragione! i soldi o suoi o non suoi,è l’esempio che conta e un re deve essere un esempio sempre, perchè la sua unica funzione è quella di rappresentare!
    Più di una volta, su queste stesse pagine, anche noi ci siamo lamentati del fatto che all’estero non siamo mai stati rappresentati bene, sia da parte degli ex regnanti che da parte dei nostri politici, quindi penso che gli spagnoli siano molto incavolati

    Quando ho letto che la signora di turno, alloggia nello chalet, dentro il parco del Pardo, mi è venuto in mente il vialetto che nella nostra villa reale di Monza,portava alla villa della Litta e che Umberto I percorreva ogni giorno… ora non so…mi viene una domanda….qualche operazione agli arti, al ginocchio e ora anche anca e femore, penso che il re non potrà praticare certe attività per un certo periodo, ammesso che alla sua età possa essere continuamente sulla breccia…..la signora resisterà ?
    Mammmmaaaaamiaaaaa! non voglio neppure rileggere ciò che ho scritto…sono stata terribile!!!!!!!!

  4. LadyF ha detto:

    @Paola. L’anonimo del casco ero io…ho pulito il computer e ho perso l’identità!!!;-)

  5. LadyF ha detto:

    Qualcuno mi dice dove trovo le foto della visita al Quirinale di Margrethe di Danimarca? Ho provato con il link indicato da Ale ma non ho trovato niente. Grazie!

  6. paola ha detto:

    @Filippo, @Elettra, premesso che credo che la signora in questione sia un’avventuriera e non gliene possa “fregà de meno” dell’età del compagno di turno, volevo dire che almeno per la mia esperienza personale quando una donna giovane si lega a un uomo molto maturo non cerca grandi performance “fisiche” ma stabilità psicologica, protezione e dolcezza. Parlo naturalmente delle donne che senza fini materiali si legano a un uomo + grande. Io ho avuto per anni un compagno molto + grande di me (che ora purtroppo non c’è più) e che mi ha fatto sentire amata come non mai, in cambio di queste gratificazioni per me l’aspetto fisico passava in secondo piano.

    Tornando a JC, ci sta che adesso lui si sia innamorato davvero di questa donna, per questo forse è scostante con la moglie anche in pubblico e per questo ha presentato la signora ai figli (almeno così ho letto da varie parti). Chissà come reagirà ora la regina Sofia di fronte a un fatto così eclatante…

    M. Paola

  7. marina ha detto:

    scusate tutti, scusate davvero, sono latitante ma ho una buona giustificazione, 🙂 sto finendo il secondo libro. alt fermi con l’entusiasmo, non è un libro sui reali, be’ qualcuno ce n’è, ma pochi, è sempre un 101 ma sulla mia regione, le Marche. 101 storie e ci sarà di tutto e di più. chi vorrà saperne di più penso che potrà divertirsi e trovare cose insolite. ecco ieri sono stata a fare delle interviste e domani idem, grazie ad un amico carissimo visiterò una dimora storica chiusa al pubblico.
    ma veniamo a noi:
    prima di tutto BENVENUTA @ emma84, grazie per l’entusiasmo, i commenti ed il link al tg1;
    @ Filippo non lo amo più da quando ho visto la foto con l’elefante 🙁
    @ Laura, purtroppo molti reali vanno a caccia, mentre si Sofia è vegetariana e da anni non la si vede con indosso pellicce;
    @ Ale si è vero con i propri soldi uno fa ciò che vuole, ma quello che irrita gli spagnoli è il fatto che in questo momento così difficile lui se ne vada in giro a fare viaggi di lusso, per dire persino le nozze di William e Kate sono state dichiaratamente low cost;
    @ Stefania si è vero, una storia molto triste, molto brutta e che ancora oggi non si riesce a spiegare bene, vorrei scriverci un post magari lo farò a breve;
    @ elettra la foto è orrenda, orrenda. a me la Spagna era piaciuta molto quando sono stata nel 2004, certo in Andalusia la storia delle corride è molto presente, una sera abbiamo cambiato ristorante perché in quello più bello con tutte i tori che mi guardavano dall’alto – imbalsamati – proprio non me la sentivo di entrare e che dire poi delle terribili perreras. insomma JC invece di andare a sparare in giro potrebbe anche occuparsi dei probloemini di casa sua;
    @ Mery73, grazie! condivido in pieno;
    @ paola ho fatto un po’ di ricerche ed aggiunto delle informazioni su Corinna. sugli elefanti e la caccia alla volpe no comment, uno strazio assoluto;
    @ Valeria B qualche tempo fa su N&R hanno messo delle foto con il piccolo Christian che partecipava – come spettatore – ad una battuta di caccia e guardava la distesa delle prede, mai farei una cosa simile con un bambino, ma lui rideva;
    @ Ale concordo, ai Borboni sta accadendo quello che è già successo ai Windsor negli anni ’90, ma loro reggeranno?
    @ grazie Dora;
    @ tody si pare sia caduto nel bungalow ma pur sempre stava lì per la caccia, non credo per l’aria buona;
    @ paola ricordo bene la storia dei giovani baschi garrotati, ho letto molto a riguardo, a dire il vero avrei un sacco di materiale su JC da rivedere e sistemare e il discorso sul periodo accanto a Franco è complicato…;
    @ Ale – commento di ieri delle 10 e 39. mannaggia non riesco ancora a numerarli – sono d’accordissimo con te. su una eventuale abdicazione direi di no, però mi sembra che ultimamente non stia dando grandi prove di sé;
    @ elettra no, Sofia non era molto gradita a Franco e tutto sommato neanche gradita a suo padre;
    @ Filippo si le foto sono del 2006, ma resta che lui è notoriamente appassionato di caccia, ho letto l’articolo della Robilant, ma che ti devo dire? non so è una difesa sentita ed appassionata, però a me la stessa Maria Gabriella di Savoia disse che con JC si vedevano a caccia, sport di cui lui è appassionato. adesso leggere che pianse per la lepre mi lascia un po’ perplessa;
    @ Matteo grazie per le precisazioni su Corinna;
    @ LadyF con tutta ‘sta buriana su JC alla povera regina di Danimarca non ce la siamo proprio filata, mea culpa 🙂

  8. Ale ha detto:

    quante cose da commentare, basta mancare 12 ore e uno rischia di perdere il filo …. molto molto bene!
    allora spero di non dimenticare niente e nessuno:
    @marina se i borboni reggeranno il cambiamento lo potremo dire solo a cose avvenute, sta tutto alla loro bravura. forse juan carlos dovrebbe diradare gli impegni data l’età. personalmente gli dò un consiglio: maestà passi più tempo con i soui nipotini e lasci perdere le donnine allegre, tanto come dice mio nonno alla sua età si vive di ricordi.
    @ladyf hai ragione quelli del quirinale hanno cambiato la pagina. provo a linkare quella nuova.

    http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Comunicato&key=13290

    se non funge bisogna cercare sul sito della presidenza della repubblica notizie sul concerto di roma europea 2012 del 12 aprile
    @elettra è vero i matrimoni combinati è difficile che riescano, ma mi chiedo: i reali o in generale le altezze sono così tanti (soprattutto grazie alla germania)che è così impossibile trovare una persona da amare per il resto della propria vita?
    @paola @laura io non ho detto che tutte le principesse borghesi siano o saranno un problema, caso mai potrebbero esserlo. credo che loro incontrino più difficoltà ad adattarsi alla nuova vita. più facilitate sono di sicuro le principesse appartenenti alla nobiltà perchè comunque, per la maggior parte, vengono da un ambiente più simile a quello dei consorti. anche perchè il problema non è imparare delle regole di comportamento, quelle probabilmente le impara chiunque (anche gli animali vengono addestrati), ma è arrivare a sentirle proprie e a capire il loro significato. conosco persone che giudicano la buona educazione come una cosa noiosa, inutile e da ipocriti, sicuramente questi non comprenderebbero il significato di un inchino a un sovrano. secondo me è difficile giudicare kate perchè è solo all’inizio, anche se chi ben comincia è a metà dell’opera. comunque il discorso vale per tutti anche per i sovrani e i loro figli, il giudizio finale si può esprimere solo al termine del regno. l’unica giudicabile è fabiola, donna veramente in gamba e grande regina.

  9. Matteo ha detto:

    @Elettra: vedo che nonostante non l’abbia scritto il messaggio è arrivato forte e chiaro 🙂

    @Filippo: giusto almeno questo “sfizio” lasciamoglielo, un Re è pur sempre un Re!! 🙂

    Ho il pc nuovo pronto e fiammante, spero che da oggi la mia latitanza sia definitivamente finita. L’ho già detto varie volte, ma sta volta è vero…

  10. elettra ha detto:

    @Marina…e vai! lo sapevo che avresti continuato a scrivere! ed è una attività che ti calza a pennello!…quindi storie e dintorni sulle Marche….credo che sarà interessante..poi lo sai che io sono una grande estimatrice delle nostre regioni, e nelle Marche ho fatto sempre delle bellissime vacanze…mi farà molto piacere leggere anche questo libro!Aspetto con entusiasmo di saperne di più!

  11. elettra ha detto:

    @Paola..molto bello il ricordo che dai di quel tuo compagno, devi averlo molto amato!
    Il re ama questa donna? MAH!!!…e lei ama lui?…se è così alzo le mani, e ritiro tutto quello che ho detto, tranne il discorso sugli elefanti e il rispetto dovuto a Sofia

    @Filippo & @Matteo…veramente birichini! noi donne dovremmo imparare molto da voi uomini, che avete una grande solidarietà tra voi, invece , come si dimostra anche in questo caso, ci stiamo scagliando come iene contro la signora Corinna

    @Ale..sono certa che esiste il modo che persone a sangue blu, ma anche volgarmente rosso, possano vivere insieme una vita intera…basta saper capire e trasformare continuamente il rapporto e poi ci vuole tanto rispetto educazione e pazienza….non abbassare mai l’attenzione verso l’altro…ma la cosa deve essere RECIPROCA, se no ci si stanca! nel caso di JC e Sofia uno dei due( e tutti e due, dopo) si è stancato!
    Mi vengono in mente Umberto II e M. Josè…si sono separati subito dopo l’esilio.Lo hanno potuto fare proprio perchè non avevano più un trono,ma tra loro c’è stato sempre una grande educazione, affetto , forse…quando si incontravano per matrimoni o altro sembravano contenti di rivedersi….quando Umberto cominciò il suo calvario la regina correva nei vari ospedali dove veniva operato e quando morì al suo capezzale c’era la moglie…forse la lontananza non diede loro motivo di perdere il rispetto

  12. Ale ha detto:

    @elettra ovviamente il tutto deve essere reciproco. hai fatto un esempio molto particolare che riguarda due persone molto corrette. la loro è una storia veramente strana perchè guardando le foto ogni volta che si incontravano sembravano contenti e soprattutto non sembrava vivessero a migliaia di chilometri di distanza. non si sono mai separati ufficialmente, probabilmente col tempo e colla distanza sono diventati ottimi amici. all’inizio fu veramente una separazione per motivi di salute; maria josè dovette andare a ginevra a farsi curare dopo una trasfusione sbagliata ma poi si adattò benissimo, complice il clima culturale ginevrino, e non tornò più dal marito. probabilmente se re umberto non fosse stato una persona molto corretta si sarebbero anche potuti riunire in svizzera, ma ho letto da più parti che c’era una legge che gli vietava di soggiornare più di 15 giorni in un paese confinante con l’italia.
    @matteo come faremmo senza le tue spiegazioni genealogiche. a proprosito mi sembra di averlo già scritto ma non mi ricordo dove: quando mi arriverà la tua lista ti informerò subito. grazie per il disturbo.

  13. nicole ha detto:

    Rispondo a Filippo: son cose molto differenti il patrimonio personale del re dal denaro della Real Casa( che credo la dicitura sia Casa de su Majestatd el Rey). Questo è l’organo demandato dalla Costituzione spagnola a regolare far le varie cose tutte le spese del re e degli aventi diritto( regina e figli, nuora ) in caso di eventi di stato, visite di stato, ecc, pagamento personale di scorta, giardinieri…mantenimento palazzi, ecc..per cui il re non può andare in vacanza impiegando denaro della real Casa.
    Una cosa è famiglia reale, altro Casa del re: forse per motivi di traduzione si può prestare confondere, ma è tutto altro.
    Corinna di sicuro in quanto rappresentate di JC ha fatto la missione in Arabia con denaro della Casa de Re, ma era da lui designata a rappresentarlo.Il re, invece, anche se re, non può impiegare tale denaro per motivi personali.
    Spero di avere chiarito, quindi come si vede hanno ragione i giornalisti che si chiedono come sia andata.E non sono i soli!

  14. nicole ha detto:

    Per buttarla in ridere: se il mio augusto consorte andasse in vacanza con amichetta potrei pure arrabbiarmi, ma se lo facesse anche col mio denaro..beh.. 🙂 🙂
    Ne vedremo delle belle!

  15. Matteo ha detto:

    Cmq ogni cosa, come già qualcuno diceva, va presa un po “con le pinze”, bisogna valutare quanto vero ci sia di quanto riportato dai giornalisti (al di là della caccia). Già il semplice fatto dell’età della signora, anni messi a caso ecc..: la signora è nata il 19/1/65, e se lo so io lo può sapere qualsivoglia giornalista….

  16. l'uomo del lago ha detto:

    C’è un bellissimo passo de “la marcia di Redtzky” del mio Joseph Roth nel quale l’anziano Francesco Giuseppe in vena di riflessioni mentali ammette di sapere benissimo come durante le battute di caccia le prede gli vengano praticamente posizionate davanti al fucile, ma come egli finga di non accorgersene e accetti i complimenti dei cortigiani, forse perchè le cose -in fondo- devono andare le cose.
    Non riesco a trovare la stessa decadente romantica visione in questa vicenda, in cui dove un acciacciato re di oggi (ma con vezzi e abitudini più “di ieri”) si diletta a sparare a orsi ubriachi o a elefanti appositamente “selezionati”: data la grande familiarità che Sua Maestà ha sempre riservato alle armi da fuoco (vedi nel lontano 1956 la vicenda dell’infante Alfonso) sarebbe forse più conveniente e semplice installare un poligono di tiro con sagome mobili alla Zarzuela.

    Quanto all’altra reale familiarità… per amor del Cielo, l’amore non ha età…. ma io non dimenticherò mai quello che ogni tanto sento ripetere da mia nonna, rigorosamente in dialetto, “zuca e melon a la so stagion” (= ogni cosa a suo tempo): l’anziano e un po’ malconcio monarca continui tranquillamente a far allungare la lista di Leporello, buon per lui, ma con un po’ più di discrezione, eccheccavolo. Questa cosa dell’amante presentata ai figli è di un grottesco che neanche ci si crede!!!

    Saluti,
    Stefano

  17. Dinora ha detto:

    Carissima Marina carissimi amici, da un po di tempo non intervenivo a causa del mio PC che nell’inviare …cancellava tutto quello che avevo scritto. Ora, passando da Word, lo aggiro! Non avrei mai pensato di reinserirmi parlando di UNA CADUTA DEL MIO MITO DI RE!! EL REJ
    Un uomo che ho sempre ammirato, da sempre. Riuscì in giovane età ad “ ingraziarsi” il Generalissimo facendo credere a tutti ( questo sempre detto dai nostri amici spagnoli e da tutti gli spagnoli, è la loro storia) di essere diciamo, sottomesso. Non era vero, come poteva ribellarsi, no doveva, anche perché sarebbe stato messo in disgrazia per la successione e sapeva che questo non doveva succedere per il suo Paese. Alla morte di Franco, sapeva di dover prendere in mano le redini di un popolo per farlo uscire dal buoi. E Lui lo ha fatto, la storia ne è testimone. Amatissimo dai suoi sudditi che lo hanno sempre seguito con devozione, dando prova di meritare tutto ciò affrontando con fermezza , mettendo al suo fianco il figlio giovanissimo, al tentativo di golpe che poteva riportare la Spagna nel baratro della dittatura. Ha regnato in modo impeccabile con al fianco una grandissima donna la Regina Sofia, senza fare mai trapelare al pubblico quale erra divenuta la sua vita privata. In Spagna non era molto considerata se non da brava Consorte dedita ai suoi doveri. Ma ora……. ha fatto vedere chi realmente è nella sua grande dignità di Sovrana. La mia ammirazione per Donna Sofia è estrema, una vera Regina a cui il regno dovrebbe essere dato in mano! In Spagna, come ho detto altre volte riferito dai nostri amici (monarchici al massimo!) dopo Juan Carlos non si sa se la monarchia sarebbe ancora “gradita” visto chi gli dovrebbe succedere! Ed ora!
    Carissimi amici, non credevo alle mie orecchie quando ho saputo di questo “incidente” del Re DOVUTO AD UNA BATTUTA DI CACCIA ALL’ELEFANTE!!!!!!!!!!!!!!! E’ uno degli animali che io amo profondamente, sono meravigliosamente leggeri (sembra assurdo ma è così), non li senti quando camminano. Te li puoi trovare a pochi metri senza accorgetene. Non sono per niente aggressivi se non ti metti sulla loro strada, comunque hanno sempre (le femmine essendo le matriarche) l’accortezza di darti l’ “avvertimento” dondolandosi da destra a sinistra con la loro proboscide quasi una danzando! Come per dire “ sei sul mio cammino, sei troppo vicino, io ti sto avvertendo, tocca a te capire il da farsi!!!!”. Sono incredibilii, basta rispettarli e loro ti passano accanto senza nessun problema. Per non dire poi dell’amore che hanno verso i loro piccoli, quando sono in gruppo li riuniscono al centro e tutti li proteggono come in un” pesante” asilo nido, giocando con loro. MA CHE COSA E’ VENUTO IN MENTE A REJ ?
    Lui no, non doveva. Andare a fare una battuta di caccia a quel meraviglioso animale per dimostrare che è ancora un “uomo” di fronte alla sua amante di turno? Sai che il mondo intero ti sarebbe messo contro. Non solo gli animalisti ma TUTTI! Spendere decine di migliaia di euro quando il tuo paese tira la cinghia? NO, NON E’DEGNO DELLA FIGURA DI RE CHE E’ SEMPRE STATO . Che tutti i suoi sudditi hanno ammirato. IMPERDONABILE!!!!!
    Cosa dire ora? EVVIVA LA REGINA SOFIA! L’unica persona della famiglia reale a cui si deve grande RISPETTO!

  18. sisige ha detto:

    Vergogna, vergogna. Capisco gli spagnoli inc…ti ! Che mancanza di tatto ! Che follia in un momento dove la gente muore di fame ! Proprio in Spagna poi….Com’è possibile? Fossi in sua moglie farei il diavolo a quattro. Mah!?

  19. Filippo ha detto:

    Buon giorno
    @Marina, che JC sia appassionato della caccia è una cosa praticarla e cosa ben diversa. Sù diamogli il beneficio del dubbio, perdoniamolo 🙂
    Non sapevo che Maria Gabriella fosse o sia stata una cacciatrice!
    Ma d’altronde era lo sport preferito dai nobili!
    La caccia la abolirei come sport, la lascerei solo a quelle popolazioni che si sostentano con essa.
    Sull’abolizione delle corride nutro qualche riserva, è una cosa tipica della Spagna e forse anche del Messico, a Barcellona anni fa andai a vederne una e personalmente la trovai uno spettacolo magnifico forse cruento ma ripeto magnifico, penso che lo scontro animale uomo sia quasi alla pari.
    Al contrario quando uccido una zanzara la mia supremazia è maggiore, anche se ultimamente si son fatte più insidiose.
    @Ale condivido in pieno quello che hai scritto, sulle principesse borghesi, perchè rispecchia quello che più volte ho scritto nei miei commenti di altri post.
    @Paola hai ragione l’affinità, psicologica, culturale e principalmente affettiva, tra due persone con una grande differenza di età ci sta sicuramente, quella che secondo me non ci sta è l’affinità fisica, tanto sbandierata dai media.
    @Elettra circola una legenda sulla Litta amante di Umberto I, nel senso che volò qualche “pistolettata” di Margherita ai danni della Litta, verità o appunto legenda.
    Filippo

  20. Matteo ha detto:

    Condivido il proverbio…ogni cosa a suo tempo! (si dice cosi anche dalle mie parti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi