Poche speranze per il principe Friso

friso

La conferma ufficiale è arrivata oggi, una settimana esatta dopo l’incidente sulle piste di sci della cittadina austriaca di Lech: per il principe Johan Friso, secondogenito della regina Beatrice dei Paesi Bassi, non ci sono molte speranze.

Wolfgang Koller, responsabile dell’unità di traumatologia dell’ospedale universitario di Innsbruck, ha detto durante una conferenza stampa che “oggi non ci può dire con certezza se il principe riprenderà un giorno conoscenza e ha aggiunto che “per la rieducazione neurologica ci vorranno mesi, forse anni”. Johan Friso era stato trasportato una settimana fa in elicottero all’ospedale dopo essere rimasto sepolto sotto una valanga. Il principe è stato rianimato per 50 minuti dopo aver passato 20 minuti sotto la neve, ha precisato Koller. “50 minuti è un tempo lungo, si può dire troppo lungo”. Dopo un ulteriore esame effettuato giovedì è apparso chiaro che la mancanza di ossigeno ha provocato dei danni cerebrali gravissimi”.Al momento attuale la famiglia pare stia cercando un centro specializzato idoneo alla sua situazione particolarmente critica.

Mabel

La regina Beatrice insieme a Mabel e al principe Willem Alexander

Mabel2

Constantijn, la regina e sua sorella Margriet, Mabel e Willem Alexander

Intorno alla famiglia del principe, il quale non è più membro della casa reale olandese dopo il suo matrimonio con Mabel che gli ha dato due figlie Luana e Zaria, si sono stretti tutti i familiari, la regina Beatrice e i fratelli Willem Alexander e Constantjin, le cognate, la zia Margriet.  Un bell’esempio di solidità familiare  e mi mani strette in cerca di forza. 

Friso

untitled

Dopo aver diffuso questo triste aggiornamento della situazione la famiglia reale olandese ha chiesto di non invadere d’ora in poi la vita privata di Mabel e delle bambine che dovranno riorganizzare tutta la loro esistenza.  

Per non so quale motivo non ho mai linkato a questo post  quello sulle nozze di Mabel e Friso nel quale trovate anche tutta la vicenda che ha portato il principe a rinunciare ai suoi diritti al trono.  

E qui il link all’articolo – davvero bello, documentato, serio e scritto con grande cuore ed attenzione alle persone non solo alla notizia – di Andrea Tarquini, corrispondente di Repubblica sul dramma della scelta.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

128 Commenti

  1. Matteo ha detto:

    Il funerale è in corso in forma privata. Oltre alla stretta famiglia dalle prime foto c’è solo il re di Norvegia, padrino del principe Friso.

  2. Laura ha detto:

    Ma come mai Emma Bonino era al funerale di Friso ? I funerali sono stati in forma privata e non mi pare che fosse prevista una rappresentanza a livello internazionale

  3. Laura ha detto:

    Ho visto adesso che la Bonino era amica personale e madrina di una delle figlie di Friso

  4. Alex ha detto:

    Non mi aspettavo di vedere Emma Bonino fra gli ospiti ed invece era, nel corteo, subito dopo la moglie e i due fratelli di Friso con le famiglie, in quanto madrina delle contessa Luana, prima figlia di Mabel e Friso. Ho avuto un moto d’orgoglio nel vedere l’Italia una volta tanto rappresentata.
    Le immagini hanno mostrato molta compostezza e dignità, una famiglia provata che vive il proprio dolore con riservatezza e unità. Le bambine tutte in bianco e Mabel con un piccolo fiocco, ormai suo segno distintivo, lontano purtroppo dai grandi fiocchi del suo abito nuziale. Speriamo che possano convivere serenamente con questo dolore e permettere alla vita di fare il suo corso, sia Mabel e le bambine che la regina Beatrice.

  5. elettra ha detto:

    Sono contenta di aver visto Emma Bonino, tra gli amici di Friso…una volta tanto l’Italia rappresentata da una persona più che rispettabile …e sono ancora più contenta, perchè non si è trattato di un invito formale, ma scaturito da una stima personale, che l’ha portata ad essere scelta , come madrina di battesimo, per una delle figlie…nemo profeta in patria…i nostri migliori, noi li sottostimiamo e sottovalutiamo, invece all’estero vengono presi in considerazione per le loro qualità, da molto tempo a quanto si capisce!…anch’io ho avuto un moto d’orgoglio
    @Alex…devo dire che mi ha fatto sorridere di tenerezza, il fiocco di Mabel, stavolta penzolante e luttuoso , come una bandiera a mezz’asta, adattato alla situazione…però, ragazzi, che tempra questa famiglia e che esempio, per le nuove generazioni che crescono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi