Dodici milioni di dollari per la “Peregrina”

reyes-6a

La celebre perla a goccia che nel 1969 Richard Burton regala ad Elizabeth Taylor ha cambiato ancora una volta proprietario. E c’è da scommettere la sua storia per certi versi misteriosa ha contribuito alla valutazione enorme e sorprendente.

313790_10150406545556057_707591056_10134637_765202950_n

Maria Tudor seconda moglie di Filippo II

La perla enorme e perfetta, del peso di 223 carati e mezzo, forse viene da Panama dove sarebbe stata scoperta nel 1513, ma la sua presenza in Spagna è documentata con certezza solo a partire dalla metà del XVI secolo, quando viene offerta al re Filippo II (si, quello dell’Escurial, degli auto da fè e della Invincibile Armada); forse è stata stata indossata da Maria Tudor, seconda moglie del re morta nel 1558, mentre di certo ha ornato le vesti preziose di Elisabetta di Valois, terza sposa del sovrano spagnolo. Nei due secoli seguenti viene portata da re e regine di Spagna come attestano vari ritratti ufficiali e anche i racconti, per esempio quello della Grande Mademoiselle, cugina del Re Sole, che la nota sul cappello di Filippo IV.

f7b7f08ae8

Margherita d’Austria moglie di Filippo III di Spagna

GG_3139x

ancora Margherita d’Austria sempre con indosso la “Peregrina”, da notare un fatto curioso, nel ritratto la regina è evidentemente incinta e non accade spesso che una sovrana sia dipinta con il pancione.

La “Peregrina” che non è un gioiello personale dei sovrani, ma fa parte del tesoro della Corona, esce dalla Spagna quasi certamente in epoca napoleonica. Giuseppe Bonaparte (fratello dell’Imperatore e re di Spagna dal 1808 al 1813) nel corso della sua permanenza a Madrid, molto probabilmente, intasca la perla ed altri gioielli insieme a diversi altri oggetti preziosi di suo gradimento. Qualche anno dopo la “Peregrina” è certamente nelle mani di Ortensia de’ Beauharnais, forse gli è arrivata attraverso la nuora Charlotte, figlia a sua volta di Giuseppe Bonaparte. Ortensia vende la perla per finanziare le attività politiche di un altro figlio, il futuro Napoleone III, infatti poco dopo viene notata in Inghilterra al collo della duchessa di Abercorn. Secondo la ricostruzione dello storico spagnolo Fernando Rayòn la perla dovrebbe essere stata acquistata dal gioielliere londinese Hennel, che nei primi anni del XX secolo la offre a re Alfonso XIII, ma questi ritiene non sia il caso di spendere 35 mila sterline. “La “Peregrina” potrebbe essere stata acquistata da un miliardario americano e poi l’unica certezza è la sua apparizione nella famosa asta del 1969 evento preceduto da un piccolo colpo di scena. Poco prima della vendita molto reclamizzata del magnifico gioiello, infatti la ex regina di Spagna Vittoria Eugenia, la quale vive in esilio a Losanna, convoca una conferenza stampa per annunciare al mondo che la sola, vera ed autentica “Peregrina” ce l’ha lei. Trattasi di un dono di nozze di re Alfonso XIII, che per la bella sposa inglese effettivamente non aveva badato a spese. E la discussione è chiusa. Vittoria Eugenia muore poco dopo e lascia la perla, insieme altri gioielli storici della famiglia, al figlio don Juan conte di Barcellona, il quale li passa a re Juan Carlos per la moglie Sofia. Ovviamente la Casa del Rey non ha commentato la vendita (in questi giorni ha altri problemi ma la perla appartenuta alla Taylor è in effetti una gemma oblunga, mentre quella della regina Sofia è più tondeggiante e, purtroppo per lei la “Peregrina” originale è abbondantemente ritratta al collo delle antenate di suo marito.

28252870_A_ETPR - Copia

Ma può una sovrana indossare un clone o un falso? Assolutamente no, infatti con ogni probabilità (e questa è la tesi più accreditata dagli esperti) la famiglia reale spagnola ha posseduto non una, ma due perle simili a forma di goccia, la “Peregrina” vera e propria e un’altra battezzata “perla di Carlo II”. Le gemme furono montate in un paio di orecchini per Maria Luisa di Parma, moglie di Carlo IV sovrano non particolarmente brillante, cacciato dagli eserciti napoleonici e famoso soprattutto per gli impietosi ritratti di Goya. Infatti nel 1878, quando la perla numero uno è già da tempo in possesso dei reali spagnoli, la regina Isabella II vende a Parigi una parte dei suoi gioielli e guarda caso nel catalogo dell’asta c’è proprio una “perla pera isolata montata al termine di un pendente di diamanti”. La gemma potrebbe essere rimasta invenduta o forse è stata riacquistata in seguito dai successivi sovrani spagnoli, Alfonso XII o Alfonso XIII che tentano di ricostituire il tesoro reale recuperando i gioielli storici dispersi a causa di molte sfortunate contingenze.

el1

La splendida Elizabeth esibisce subito il regalo del marito. Eccola nel film “Anna dei mille giorni” nel quale Richard Burtono interpreta Enrico VIII, mentre per lei c’è solo una piccolissima parte, giusto per fare presenza.

Taylor2

28252870_A_ETPR

La perla montata da Cartier per Elizabeth Taylor

SofiaChata5

piccola precisazione, il post è nuovo, ma per problemi tecnici ho usato il “contenitore” di un vecchio post sulla “Peregrina”, quindi qui sotto trovate commenti datati 2009.

le foto provengono dal catalogo Christie’s e dal sito del Kunsthistoriche Museum di Vienna. un grazie di cuore a Claudio Brunetti che mi ha aiutata nella ricerca delle immagini.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

50 Commenti

  1. Isabella ha detto:

    ps: sto ridendo da matti davanti allo schermo per le perle date ai porci!! che Natale regale che passeranno JAM! 🙂

  2. elettra ha detto:

    JAM…Isabella …mi posso inserire?scusa JAM, ma ai porci gliele avevi FRITTE prima di dargliele????
    AHAHAHAH!!!!!!!!!

  3. Angie ha detto:

    Ciao a tutti. Qualcuno mi sa dire perché a questa famosa perla hanno dato il nome di “Peregrina”?
    Grazie

  4. jacopoamedeo moretti ha detto:

    hahahahahha
    grazie elettra x questa risata ne avevo bisogno………
    il natale mi scatena cose orrende e non ridevo da gg…tranne il mio sorriso..positivo un po stampato in questi gg:-))
    no fritte nature… come l’erbetta di campo…. non saprei friggerle come te!!!!

    cmq insomma ste perle ci fanno girare…. la testa!!!!!!!!!!!!!!

    ah si benvenuta isabella… non l’avevo detto…!!!

    a proposito di natal…: marine che regalerai al neo-nato teutonico ???

    kiss a tutte/i

    noto sempre la maggior evidente assenza di uomini …anche storici del sito….!! ma come mai???

    j

  5. elettra ha detto:

    JAM anche a me il natale non sollecita nessun bel pensiero! altro che essere tutti buoni, mai come a natale sono cattiva e tanto per cominciare oggi ho FRITTO -ahahaha! – melanzane tutto il giorno….
    non è vero che sei rimasto il nostro unico uomo…..hai letto gli altri post? abbiamo un sacco di uomini..storici e nuovi…..

    Angie…alla fine sai cosa ho capito in tutta questa storia di perle? che l’hanno fatto apposta per creare il giallo e confonderci le idee…una Pellegrina e una Peregrina, che tra l’altro si somigliano o che sono forse la stessa perla? una Regente?….Getto la spugna e mi godo solo il puro spettacolo di questi splendidi gioielli, qualunque sia il loro nome!

    Isabella…confessa..sei anche tu un’amante smodata di gioielli? Qui siamo già tante, ti puoi aggiungere!

  6. Dora ha detto:

    ma che fine ha fatto D&G????

  7. Isabella ha detto:

    elettra, ebbene sì, sono stata presto smascherata, ma mi aggiungo volentieri al gruppo delle amanti di gioielli!(possibilmente reali, ma vabbè, ci accontentiamo eventualmente!!)…anzi, grazie per le tue delucidazioni in materia perlacea! Vedo che comunque siamo in buona compagnia 🙂

  8. Ale ha detto:

    visto che jam ha invocato commenti maschili vi dirò la mia … bella la perla anche se io non ci spenderei tutti quei soldi, ma il collier proprio non mi piace, lo trovo molto pacchiano e appariscente. non mi piace il doppio filo di perle con le perle di due grandezze diverse; non mi piacciono i rubini con la loro montatura, io li avrei fatti di grandezza crescente e non avrei messo un pendaglio così appariscente. già la collana si nota di suo ancora mettere un pendaglio così! proprio pacchiano e secondo me fa molto arricchito.
    @marina il mondo è proprio piccolo, io vado al mare coi miei dal ’92 a cavalière vicino a le lavandou e concordo pienamente sul tuo giudizio su saint tropez.

  9. jacopoamedeo moretti ha detto:

    carissime principesse natalizie… e principi del presepe…..
    augurandovi una buona giornata/e
    vi chiedo:

    non ho il numero di babbo natale né la sua e.mail
    quindi non posso comunicare direttamente….con lui

    ma : visto che non ho fatto ancora richieste x il mio regalo natalizio,
    potreste aiutarmi a chiedergli se può regalarmi il “KRUPP” della taylor, del quale personalmente non ho notizie al momento??

    avrei un dito libero per indossarlo… se volete aiutarmi in questa mia piccola richiesta..sarò poi lieto di farvici fare un giro… a dito per ciascuno/a

    grazie
    j

  10. Ranio ha detto:

    della serie scova l’intruso.. tra tanti ritratti di vere regine ed aristocratiche chissà perchè la bellissima e attraente Elizabeth Taylor, pur travestita da sovrana, risulti così plebea..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi