Elisabetta II: il regno più lungo dopo quello di Vittoria e il "diamond jubilee"

Elisabetta II: il regno più lungo dopo quello di Vittoria e il "diamond jubilee"

Incoronazione

Anno straordinario per Elisabetta II. Ottantacinque anni portati splendidamente – buon sangue materno non mente – festeggiati un po’ in sordina il 21 aprile scorso, nipoti che le danno tutte le soddisfazioni di cui i figli sono stati un po’ avari, le applauditissime nozze del suo erede in seconda e a seguire il matrimonio della nipote Zara Phillips che dalla nonna ha preso la grande passione per i cavalli, un marito un po’ farfallone che a giugno festeggerà 90 anni – anche i suoi piuttosto ben portati – e persino una pronipotina arrivata alla fine del 2010.

RoyalHorseShows2011

Il duca di Edinburgo al Royal Horse Show che si è svolto l’11 maggio al castello di Windsor. Il marito della regina è un appassionato di carrozze e cavalli.

E da ieri l’unica, straordinaria ed inarrivabile The Queen è anche il sovrano inglese ad aver regnato più a lungo dopo la regina Vittoria a cui spetta ancora il record assoluto. Elisabetta II è sul trono di San Giacomo dal 6 febbraio del 1952, cioè da 59 anni e 110 giorni. Giorgio III (nonno della regina Vittoria) ha regnato “solo” 59 anni e 109 giorni (25 ottobre 1760-29 gennaio 1820) e l’ultimo periodo anche sotto tutela a causa della sua follia causata dalla porfiria.

Incoronazione2

Elisabetta II e il principe Filippo il giorno dell’incoronazione nel giugno del 1953

Gli altri regni particolarmente longevi sono stati quelli di Giacomo VI (come re di Scozia), figlio di Maria Stuart, sovrano per 57 anni e 246 giorni (24 luglio 1547-27 marzo 1625), ma in effetti re d’Inghilterra solo dal 1603. A seguire Enrico III Plantageneto, che ha governato per 56 anni e 29 giorni (19 ottobre 1216- 16 novembre 1272), Edoardo III Plantageneto re per 50 anni e 147 giorni (25 gennaio 1327- 21 giugno 1377). Elisabetta I Tudor, la figlia di Enrico VIII e di Anna Bolena, la celebre “regina vergine”, ha tenuto saldamente nella sue mani il potere per 44 anni e 127 giorni, cioè dal 17 novembre 1588 al 24 marzo 1603.

QueenBluette

Elisabetta in “bluette” con la spilla ton sur ton che la regina Vittoria aveva ricevuto come dono di nozze dal marito Alberto 

L’anno prossimo la Gran Bretagna si prepara a celebrare con molta magnificenza l’attesissimo “diamond jubilee” e sono già molti gli eventi in programma fra cui “The Queen: Sixty Photographs for Sixty Years” al castello di Windsor dal 4 febbraio 2012 al gennaio 2013,” Royal Treasures: A Diamond Jubilee Celebration” nella Queen’s Gallery di Holyroodhouse ad Edimburgo dal 16 marzo al 16 settembre 2012 ed una straordinaria mostra dei disegni anatomici di Leonardo da Vinci nella Queen’s Gallery di Buckingham Palace dal 4 maggio al 7 ottobre 2012. Sempre a Buckingham Palace nei mesi di agosto e settembre è in calendario “Diamonds: A Jubilee Celebration” che presenterà  alcuni dei pezzi più belli della collezione di diamanti della regina.

QueenFucsia

Elisabetta in fucsia, una elegante signora din 85 anni.

Battesimo

La regina al battesimo della piccola Savannah Phillips la sua prima pronipote, accanto a lei la mamma della bimba, Autumn, Peter con in braccio la neonata e il principe Filippo il felice bisnonno.

Udienza

Che poi non si dica che solo la regina di Danimarca è una risparmiatrice. Ecco qua la regina che riceve in udienza il primo ministro neo-zelandese indossando lo stesso abito del battesimo. Unico dubbio cromatico le scarpe nere e la borsetta in tinta.

Pasqua2011LouisaJames

Una vivace nonna 85 enne a spasso per il parco di Windsor durante le feste di Pasqua con i nipoti più piccoli, a destra lady Louisa Windsor (che sarà una delle damigelle delle nozze di William e Kate) e il piccolo James lord Severn che, si dice, sia il cocco del principe Filippo. I due bambini sono i figli di Edoardo a sua volta figlio minore di Elisabetta.

Questo è il primo post dedicato al “Diamond Jubilee” della regina Elisabetta II, da qui al prossimo anno percorreremo le tappe più significative della sua vita di sovrana e di donna. Presto anche una categoria dedicata in altro a destra. E Good Save The Queen. E intanto ecco il video dell’incoronazione e il link ufficiale al sito della Casa Reale con l’elenco degli eventi.

Ma non dimenticate il royal wedding, tutte le notizie sul matrimonio e gli sposi sono nella categoria Nozze Reali 2001 

Copyright foto: Hola.com, Getty Images, Zimbio

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

55 Commenti

  1. Matteo ha detto:

    @Filippo, wiki ha un po tanti buchi certe volte…
    La Regina è Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e di tutti i suoi domini, Capo del Commonwealth e Difensore della Fede.
    e a seconda dei casi anche Regina di Antigua e Barbuda, Regina del Commonwealth delle Bahamas, delle Isole Barbados, del Canada, del Belize, della Giamaica, di Grenada, di Saint Kitts and Nevis, di Santa Lucia, di Saint Vincent and Granadine, dell’Australia, della Nuova Zelanda, della Papua Nuova Guinea, delle Isole Salomone e di Tuvalù.
    Inoltre in passato è stata l’ultima Rerina del Ghana (1960), Nigeria (1963), Sierra Leone (1971), Tanganyka (1962), Uganda (1963), Kenya (1964), Malawi (1966), Isole Mauritius (1992), SudAfrica (1961), Gambia (1970), Rhodesia (1970), Pakistan (1956), Ceylon (1972),Trinidad e Tobago (1976), Guyana (1970), Malta (1974), delle Isole Fiji (1987)

    Inoltre è Duchessa di Normandia e Signora dell’Isola di Man.

    Per quanto riguarda le onorificenze è sovrana (e non in tutti i casi anche gran maestro, ma dove lo è la carica coincide) di tutti gli ordini britannici: Giarrettiera, Cardo,Bagno, Merito del Regno Unito, Santi Michele e Giorgio, Vittoriano, Ordine Impero Britannico, Compagni d’Onore, Servizio Distinto, Ospedaliero di San Giovanni, di Grazia,

    Lo è anche dell’Ordine di San Patrizio che non ha mai concesso per motivi di buon gusto, e sappiamo che lei E’ il buon gusto.

    Lo è anche di quelli ordini di cui non ha più senso che vengano concessi: Stella d’India Servizio Imperiale, India Britannica, Burma dal 06.02.1952, Corona d’India

    Inoltre è abitudine dei Sovrani istituire per le donne della casa l’ordine famigliare di cui poi i successori ereditano la sovranità pur di fatto non concedendolo perchè ognuno concede il suo: Re Giorgio V, Re Giorgio VI, Regina Elisabetta II, Vittoria e Alberto.

    Inoltre lo è anche degli ordini degli stati del Commonwealth: Ordine del Canada dal 1957, Merito Militare del Canada, Ordine dell’Australia, Ordine al Servizio della Regina della Nuova Zelanda, Ordine delle Barbados, Ordine di Santa Lucia dal 1980, Ordine della Stella di Salomone, Ordine della Nuova Zelanda, Eroe Nazionale del Belize, Ordine del Belize, Ordine della Distinzione del Belize, Ordine al Merito della Nuova Zelanda, Ordine dell’Eroe Nazionale di Antigua e Barbuda, Ordine della Nazione di Antigua e Barbuda, Ordine al Merito di Antigua e Barbuda, Ordine dell’Eredità di Antigua e Barbuda, Ordine al Merito delle Forze di Polizia del Canada, Ordine di Logohu, Ordine della Stella di Melanesia, Ordine dell’Eroe Nazionale di Saint Kitts & Nevis,

    E poi ha i seguenti ordini (al 99% sono tutti nel massimo grado o addirittura di classi speciali od extra): Ordine della Repubblica del Gambia, Ordine del Leone del Malawi, Ordine dei Pionieri della Repubblica di Liberia, Ordine della Stella d’Africa, Ordine del Pakistan, Ordine di Tomasek di Singapore, Ordine della Famiglia Reale del Brunei, Ordine del Leader delle Maldive, Ordine Reale di Santa Olga e di Santa Sofia, Ordine di Al-Nahayyan, Ordine della Stella di
    Adipurna, Ordine del Leone Bianco, Ordine del Sole Supremo, Ordine dell’Oman, Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca, Ordine del Kuwait, Ordine Nazionale dell’Aquila Azteca, Ordine del Nilo, OMRI, Ordine di Vytautas il Grande, Ordine della Croce della Terra Mariana, Ordine della Torre e della Spada, del Valore, della Lealtà e del Merito, Ordine Nazionale del Mali, Ordine del Leone del Senegal, Ordine della Costa d’Avorio, Ordine del Crisantemo, Ordine al Valore del Cameruno, Ordine al Merito d’Austria, Ordine Nazionale del Niger, Ordine della Stella Equatoriale, Ordine di Leopoldo, Ordine di Manuel Amador Guerrero, Ordine di Pahlavi, Ordine del Generale Liberatore San Martino, Ordine dell’Indipendenza della Tunisia, Ordine al Merito del Cile, Ordine della Croce del Sud,Ordine di Mubarak il Grande, Ordine di Al-Khalifa, Ordine di Re Abdul Aziz, Ordine della Repubblica di Tunisia, Ordine di Carlo III, Ordine di San Fernando, Ordine della Croce di Boyaca, Ordine del Leone Bianco, Ordine delle Tre Stelle, Ordine dei Serafini,Ordine di Sant’Olav, Ordine del Falco Islandese, Ordine di Idris I, Ordine di Salomone, Tre Ordini del Cristo, di Aviz e di Santiago, Ordine del Falcone, Ordine del Sole del Perù, Ordine di Buona Speranza del Sud Africa, Legion d’Onore, Ordine del Leone Olandese, Ordine del Redentore, Ordine al Merito di Polonia, Ordine al Merito di Ungheria, Ordine di al-Kemal, Ordine di Ojaswi Rajanya, Ordine del Sole, Ordine della Rosa Bianca di Finlandia, Ordine della Repubblica Federale di Nigeria, Ordine della Croce della Trinità, Ordine di San Giacomo della Spada, Ordine di Muhammad del Marocco, Ordine al Merito di Malta, Ordine di Hussein ibn Ali, Ordine della Casa Reale di Chakri, Ordine dell’Indipendenza del Qatar, Ordine della Federazione degli EAU, Ordine dell’Elefante, Ordine del Cuore d’Oro, Ordine della Corona dello Stato di Malesia, Ordine Presidenziale del Botswana, Ordine del Titolo d’Onore della Dominica. Ordine della Famiglia Reale della Corona del Brunei, Ordine del Leone d’Oro del Casato di Nassau, Ordine della Gran Stella Jugoslava, Ordine di Said, Ordine dell’Aquila Bianca, SMOM, Ordine delle Isole Salomone, Ordine al Merito di Malta, Ordine della Repubblica Turca, Ordine della Doppia Croce Bianca, Ordine di Mugunghwa, Ordine della Grande Stella, Ordine di Re Tomislavo, Ordine dell’Aquila d’Oro, Ordine degli Hashimiti, Ordine di Mahendra, Ordine d’Onore del Sudan, Ordine Badr, Ordine della Rosa Bianca, Ordine di Zayed (forse l’ultimo ricevuto nov. 2010). (qualcuno lho sicuramente ripetuto ma ho tagliato in fretta miei appunti)

    Le medaglie e i gradi militari non penso basti lo spazio….e i dottorati…ecc…

  2. elettra ha detto:

    Dal Corriere della Sera di oggi pag. 24 Esteri
    “…..Con un bel completo in verde irlandese, accompagnato da un cappellino in tinta, ElisabettaII è scesa dalla scaletta dell’aereo…….”
    Marina , non ci sono più dubbi!

  3. marina ha detto:

    @ Matteo sono senza parole, grazie per la precisazione 🙂
    @ elettra allora si era proprio verde Irlanda, un colre difficilissimo fra l’altro, anche oggi aveva un bel cappottino, mentre la presidente dell’Irlanda di fucsia con marito in cravatta fucsia.

  4. elettra ha detto:

    Ma l’avete vista Elisabetta in Irlanda!?!?
    Che eleganza!!! e non solo quella! Da tutte le sue mises traspare anche una grande vera assoluta MAESTA’
    Traspare anche la voglia di una donna anziana che ha superato tante traversie nella vita e ora ha solo voglia di distensione e mettere le cose a posto…. almeno questa è la mia sensazione…

  5. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    si Elettra… i morti reciproci (e relativamente recenti…) non rende questa visita “facile” neanche dal punto di vista personale, per Elisabetta (ricordiamo l’assassinio di Lord Mountbatten e di suo nipote…)…per questo la scelta di recarsi in Irlanda, per la prima volta in 60 anni di regno, a 85 anni…mi colpisce moltissimo…circa la lucidità politica, e logico-emotiva, della regina. Ha riconosciuto gli errori dell’Inghilterra, in una specie di offerta di scuse/richiesta di perdono…con un discorso al quale essa non era tenuta, ricordiamolo, perchè, per il carattere della monarchia inglese, responsabile della politica interna ed estera è il governo…
    Questi sono i gesti di vera nobiltà e grandezza d’animo…di REGALITA’…
    onore a sua maestà Elisabetta II che rende grande con l’umiltà, il suo paese; offrendo così una mano, per cominciare un nuovo futuro e un nuovo dialogo…

  6. marina ha detto:

    @ elettra io la trovo sempre più grande una sovrana, un simbolo ed è questo che si chiede ad un capo di Stato;
    @ davide grande, davvero e ricordo che lord Mountbatten suo lontano cugino era lo zio di Filippo ed Elisabetta gli era legatissima, una specie di padre, di confidente. un motivo di più per dire che si ha fatto un passo difficile ma importante.

  7. Laura ha detto:

    A quanto pare i fratelli Costantino e Sofia non parteciperanno al banchetto del giubileo per diverse ragioni : il primo non invitato per non offendere il governo greco e la seconda, invitata, non andra’ perche’ questa volta gli offesi sono gli spagnoli.
    Francamente non capisco perche’ i greci si dovrebbero offendere per una eventuale presenza di Costantino e penso che in questo momento hanno altri pensieri per la testa

    http://www.telegraph.co.uk/news/uknews/theroyalfamily/9218614/King-is-exiled-from-the-Queens-Diamond-Jubilee-banquet.html

  8. Ale ha detto:

    perchè sofia è offesa con elisabetta II? centra anche con il motivo per cui i borbone di spagna non sono andati al matrimonio di alberto di monaco?

  9. sisige ha detto:

    Ma che sciocchezza lasciare a casa Costantino che ha parecchi legami con la Corona inglese, cosa vuol dire offendere il governo greco? Mah. Anche gli spagnoli, passano i decenni e non si conclude questa querelle su Gibilterra.Mi ricordo che anche ai tempi del matrimonio di Carlo e Di se ne era parlato.
    Pettegolezzi: come sono tristi e assonnati i bimbi reali di Norvegia. Cosa indossa in testa Mette Marit? Una cuffia da piscina???
    http://myroyal-myroyals.blogspot.it/
    Invece Maxima sembra sempre più un cricetone che lievita ahahah!
    http://princesseslives.blogspot.it/

  10. paola ha detto:

    @Sisige, veramente quanti sbadigli e bronci i 2 pargoli norvegesi! 😀 ma il ragazzo + grande e belloccio è il figlio di primo letto di Mette marit? è già così grande?
    L’idea di Maxima-cricetone mi ha fatto buttare via dal ridere!!! 😀

    M. Paola

  11. paola ha detto:

    ho letto che ci sono contrasti tra il governo spagnolo e quello inglese perchè ai pescatori spagnoli è stato proibito di pescare nelle acque di Gibilterra
    http://rottasudovest.typepad.com/rotta_a_sud_ovest/2012/05/la-regina-sofia-non-partecipera-al-giubileo-di-elisabetta-ii-tutta-colpa-di-gibilterra.html

    Invece non ho mai capito perchè la famiglia reale spagnola non sia andata al matrimonio di Alberto e Charlene di Monaco.

    M. Paola

  12. Laura ha detto:

    Ecco le ultime notizie sul pranzo di oggi a Windsor.
    Le polemiche non sono mancate per l’esclusione di Costantino (ma allora perche’ e’ presente l’ex re Michele di Romania ?) e invece l’invito e conseguente presenza di quelli che nel Regno Unito sono considerati due veri e propri tiranni sanguinari : i monarchi di Bahrein e Zwaziland.
    Forse la necessita’ di non offendere i greci era dovuta al fatto che proprio in questi giorni Anna e’ ad Atene per l’accensione della fiamma olimpica da portare a Londra (ma mi pare che Costantino e’ membro del CIO ed era presente tra gli organizzatori delle olimpiadi di Atene e quindi continuo a non comprendere i motivi dell’ipotetica offesa ai greci).

    http://www.bbc.co.uk/news/uk-18099937

  13. Laura ha detto:

    Mi correggo : contrariamente a quanto previsto Costantino c’e’ ed e’ per giunta seduto in prima fila insieme ad altri ex re.

    Questo e’ un video della regina che riceve gli ospiti

    http://www.telegraph.co.uk/news/uknews/the_queens_diamond_jubilee/9275284/Royal-families-attend-the-Queens-Diamond-Jubilee-lunch.html

    Mi scuso per queste catena ma non so come mettere piu’ link nello stesso commento

  14. elettra ha detto:

    @Laura, splendidi links, il video poi è una vera ciliegina sulla torta!
    Riguardo ai sovrani spagnoli, che non hanno partecipato al matrimonio di Alberto di Monaco, mi sembra di ricordare che JC si sentì contrariato dal fatto che lo stesso Alberto, non aveva appoggiato la candidatura spagnola, per i giochi olimpici del 2016…no, forse del 2020!

    Però è giusto che oggi ci sia stato Costantino, intanto perchè ormai il re è in esilio, per un referendum popolare, per cui, non c’entra più nulla con il governo greco, poi a Costantino, mi sembra che della Grecia non gliene importi più nulla, tranne per fare le vacanze, e inoltre, è veramente imparentato molto stretto con gli Windsor, lui e la moglie e quindi, giusto così|!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi