William e Kate: in attesa del 29 aprile ecco i royal wedding di ieri

I royal wedding di ieri in attesa delle nozze di William e Kate. Insomma una specie di album di famiglia degli Hannover-Sassonia Coburgo-Windsor cominciando dalla regina Vittoria che il 10 febbraio 1840 porta all’altare (si proprio così anche la domanda l’ha dovuta far lei stessa, già regina, al giovane principe tedesco) Alberto di Sassonia Coburgo Gotha, rampollo di una dinastia che è stata una specie di “allevamento” di consorti reali.

i royal wedding di ieri

Matrimonio felicissimo allietato  da ben nove figli (be’ veramente la regina ad un certo punto si era anche stufata di essere sempre incinta) e dal fatto che Alberto, uomo un po’ rigido ma intelligente e coltissimo, in pratica si era preso sulle spalle il peso del governo visto che Vittoria in fondo non aveva tutta questa passione per la politica. L’amato Alberto muore nel dicembre del 1861 lasciando un vuoto enorme, una moglie disperata ed alcune questioni in sospeso, come il matrimonio del figlio maggiore, il principe di Galles.

Bertie-Alex2

Secondo i genitori Bertie è un ragazzo difficile, svogliato e scapestrato. Purtroppo, come spesso accade, Vittoria e Alberto non hanno capito che questo giovanotto, allegro, simpatico, dotato di un notevole carisma e molto portato per le relazioni sociali (di ogni genere) è semplicemente diverso da loro due. Nei suoi lunghi anni di tirocinio come principe di Galles e senza nessun incarico importante, tenuto in disparte dalla madre, Bertie si farà degli amici che gli torneranno utili una volta salito al trono. E’ artefice, fra l’altro, della celebre “entente cordiale” con la Francia. Il suo matrimonio (celebrato il 10 marzo del 1863 in una atmosfera luttuosa) è ovviamente combinatissimo, lei si chiama Alexandra ed è la figlia del futuro re di Danimarca; dolce, bella, anzi bellissima ma non particolarmente brillante, fa fatica a tener dietro al marito il quale ha una schiera di amanti. Anche questa unione però regge, nonostante tutto, anche perché Alex è disposta a chiudere un occhio.

MarygeorgeI royal wedding di ieri

Lui non avrebbe dovuto essere re, lei invece un futuro da regina se lo era già garantito. Mary di Teck, figlia di un duca minore della casa di Wurtemberg e di una cugina della regina Vittoria, vede morire il fidanzato Albert duca di Clarence (diciamo ancora una volta che la leggenda fa di lui Jack lo Squartatore? si dai diciamolo ancora una volta), figlio maggiore di Bertie e Alex, ma concluso il periodo di lutto accetta la proposta di matrimonio del di lui fratello e nuovo erede al trono, George duca di York. Il 6 luglio 1893 George e Mary si sposano nella cappella del palazzo di Saint James.

AliceWaldek-Albany

La fanciulla qui sopra è Elena di Waldeck-Pyrmont che sposa nel 1882 il principe Leopoldo duca di Albany. L’emofiliaco Leopoldo (ultimo maschio della regina Vittoria) muore due anni dopo. Il loro unico figlio diventerà un famoso nazista e anche nonno dell’attuale re di Svezia, mentre la femmina, Alice che sposa un fratello della regina Mary, sarà la pronipote più longeva della regina Vittoria e per un pelo non riesce ad assistere alle nozze di Carlo e Diana perché muore nel gennaio del 1981.

Beatrice

I royal wedding di ieri

Ecco la principessa Beatrice, ultimogenita di Vittoria che la usa come sua dama di compagnia personale ed esclusiva. Tutto bene fino a quanto Beatrice non incontra un giovanotto prestante e si mette in testa di sposarlo. Madre e figlia non si parlano per mesi e poi alla fine Enrico di Battemberg che in fondo è un bravo ragazzo si adatta a vivere accanto alla suocera la quale consente finalmente alle nozze. Il matrimonio viene celebrato nel 1885, il Battemberg resiste una decina di anni, poi stufo del monotono tran tran al seguito della “vedova Windsor”, parte per la guerra in Sudafrica dove muore. La loro figlia Vittoria Eugenia sarà regina di Spagna e nonna dell’attuale sovrano.

VittoriaAssia

Infine sempre per la serie i royal wedding di ieri qui sopra con un bellissimo abito detto a “tournure” (l’evoluzione della crinolina, con l’ampiezza tutta dietro sostenuta da un apposito cuscino) è Vittoria d’Assia, una delle numerose nipoti della regina Vittoria (figlia di Alice e del granduca di Assia-Darmstadt, sorella di Elisabetta d’Assia e della imperatrice Alessandra) e tecnicamente non farebbe parte della famiglia reale inglese se non fosse che la signora in questione (sposa dal 1884 del principe Luis di Battemberg) è la nonna materna del principe Filippo e la madre un un personaggio particolarmente interessante che è un po’ una gloria della storia britannica, lord Mountbatten l’ultimo vicerè dell’India. Fra l’altro proprio in occasione delle sue nozze, la zia Beatrice si innamora del fratello dello sposo.

I royal wedding di ieri sul sito degli Historic Royal Palaces

Questo e molto altro nel mio libro ROYAL WEDDING. Dalla regina Vittoria al principe Harry i matrimoni che hanno creato il mito della monarchia inglese.

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

28 Commenti

  1. sisige ha detto:

    Marina, l’articolo non appare ..

  2. marina ha detto:

    @ sisige lo so, sto scrivendo e pubblicando man mano, ho un problema tecnico e devo fare così, scusate

  3. nicole ha detto:

    E’ uguale a Nicola II! Sembra il gemello.

  4. marina ha detto:

    @ nicole e ci sono foto in cui la somiglianza dei due cugini è ancora più evidente e – in un certo senso – sconvolgente.

  5. Prinzessin Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg ha detto:

    Buona Domenica Marina,
    D’avero sconvolgente la somiglianza dei 2 cugini…
    Interessante l’articolo, ma le TIARE penso che non c’erano… Solo bellissime fiori!!!

    Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg

  6. jacopoamedeo moretti ha detto:

    wow non sapevo del figlio dell’albany… con carriera da nazista… certe cose meglio perdersele a volte:-))

    pensando ai tempi anche io credo che difficilmente le principesse non indossassero tiare speciali x le nozze … ma tutto potrebbe essere…

    j

  7. marina ha detto:

    @ Elizangela impressionante la somiglianza, vero?
    @ jam in effetti la questione delle tiare è un po’ complessa. l’oggetto in sé viene di moda in epoca napoleonica, prima non si usano, c’era la corona per chi ne aveva diritto e stop. la tiara (o diadema) è una reminiscenza greco-romana come è facile vedere nelle statue del periodo appunto greco-romano. Passato l’impero questa moda cade decisamente in disuso, ma le tiare si conservano e molte che ancora oggi sono in giro vengono da quell’epoca. In perido romantico e poi a metà ‘800 (e questo ve lo possono dire con molta cognizione ci causa perché sto facendo ricerche per gli abiti da ballo) le tiare non si usavano, tornano di moda negli anni successivi quando anche le acconciature lo richiedono. ma che le spose reali la indossino questo non è chiaro perché fra fiori e acconciatura e velo alle volte sono difficili da distinguere, ma se avete foto più dettagliate fate sapere che ne riparliamo.

  8. jacopoamedeo moretti ha detto:

    chiedo solo:

    potresti fare un post, con i tuoi potenti mezzi delle corone regali CORONE di prorpieta’ credo ancora dei de rotschilde degli ex regnanti d’italia ( e forse d’altri paesi) vendute x unire l’italia???
    sarebbe bello

    non solo caccia alle tiare ma proprio alle REGALIE :-))

    j

  9. marina ha detto:

    @ jam… oddio un’altra richiesta da mettere nella lista. 🙂 come nelle radio private.
    tutto ok per i commenti quelli che vedi sono i pingback cioè il sito ci avvisa che ho linkato dei vecchi in questo post. le meraviglie della tecnologgia

  10. Prinzessin Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg ha detto:

    D’avero Marina,
    Sono praticamente gemelle…
    Miei complimente per tutto…!!!

    Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg

  11. jacopoamedeo moretti ha detto:

    ahh ok:-)))) pensavo fosse andato in tilt qualcosa:-))

    kiss

    j

  12. paola ha detto:

    non conoscevo assolutamente la storia delle tiare, la sto leggendo qui per la prima volta con molto interesse. Comunque ho cercato foto dei matrimoni Hannover-coburgo-windsor e qui le potete vedere ad alta risoluzione:

    http://womenshistory.about.com/od/britishhistory/ig/Royal-Weddings/?once=true&

    (se ri-cliccate sopra alla foto diventa un ingrandimento)

    va beh, quella di Vittoria e Albert (come dice anche la didascalia) con ogni probabilità è successiva al matrimonio, solo una ricostruzione voluta dai 2 sposi, ma penso che gli abiti e acconciatura siano quelli originali, e sulla testa di Vittoria ci sono solo fiori (ma erano fiori freschi??? o di seta???? scusate la domanda buffa :))

    In effetti sembra che in tutte le foto postate da Marina le spose abbiano solo corone di fiori e non tiare (a parte Elena waldeck-pyrmont). Nel link che ho segnalato solo Alice figlia di Vittoria sembra avere una tiara.

    M. Paola

  13. marina ha detto:

    Sorpresa dell’11 aprile: due straordinarie ragazze che di cucina se ne intendono veramente, che da anni studiano, sperimentano, si confrontano, che per il loro food blog non è un inizio a tentoni ma il compimento di un lungo percorso, hanno proposto la ricetta della torta nuziale di William e Kate, quella vera, quella sperimentatissima. E nel contempo mi hanno fatto un regalo, leggete qua
    http://menuturistico.blogspot.com/2011/04/chocolate-biscuit-cake-ovvero-la-torta.html

  14. paola ha detto:

    p.s. George V e lo zar Nicola erano davvero quasi identici, basta cercare su google:
    tsar nicholas II king george V

    la somiglianza è davvero impressionante!! sembra che al matrimonio di george con Mary Teck gli invitati scambiassero continuamente Nicola x lo sposo .

    Io vedo una diversità solo negli occhi, quelli di George sono “a palla” tipici degli hannover, mentre quelli di Nicola sono occhi “slavi”… beh certo poi la barbe, identiche, nascono gran parte del viso.

  15. paola ha detto:

    Marina, se apro il sito menuturistico etc mi si blocca tutto e devo riavviare (argh! non ci riprovo perchè il computer mi serve per lavoro), sicuramente è un problema del mio browser… ma sono curiosa del regalo che ti hanno fatto :), se e quando puoi lo spieghi in poche parole? grazie

  16. marina ha detto:

    @ paola ci siamo sovrapposte, mentre scrivevo commentavi anche tu. Grazie per il link che pubblica qualche foto originale e qualcuna nota, ma TUTTE ad altissima risoluzione così si può ingrandire e vedere finalmente bene le acconciature delle spose. Dunque per Vittoria direi no tiara, nel 1840 già non andavano più. I fiori, almeno quelli che ho visto in alcuni musei del costume, erano di cera o comunque di stoffa cerata, e poi spesso la coroncina di fiori d’arancio veniva conservata con cura dalla sposa, magari sotto vetro nella camera nuziale. Del matrimonio di Vicky, la figlia maggiore, ho su un libro l’immagine a colori della riproduzione in bianco e nero che è sul sito, no direi niente tiara. Alice si invece si vede benissimo, ma vai a capire qual è, gli Assia Darmstadt sono estinti. Beatrice si vede chiaramente che porta sullo chignon fra i fiori delle stelle di brillanti molto di moda all’epoca, per intenderci come quelle del famoso ritratto di Sissi. per gli altri non si capisce proprio in particolare le spose degli anni ’20 (che orrore la moda con quegli abiti a sacco informe).
    ps il link che si blocca è un problema di browser… me l’ha spiegato la webmaster

  17. nicole ha detto:

    Niki, per i familiari era così, parlava un inglese perfetto e del quale era orgogliosissimo,proprio per i qui pro quo del momento, è vero che la gente li scambiava. E si capisce pure. Non essendosi allora giornali e foto in abbondanza , capisco.

  18. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    Paola! MERAVIGLIOSE le “tue” foto! … 🙂

    “…che orrore la moda con quegli abiti a sacco informe…”

    eeheheh…gli abiti a vita bassa, per enfatizzare la fine dell’epoca del busto e la nuova “comodità” conquistata…
    in italia il taglio dell’abito rimase più morbido come si vede in queste due foto di Anna d’Orleans e Madalda di Savoia:
    http://www.flickr.com/photos/dgcdf/5613906834/in/set-72157626484038928/

  19. Angie ha detto:

    @ Davide Giulio, Si, la moda italiana si distingue sempre. Per fortuna!

    Le foto “di Paola” sono molto belle, ma le spose…ussignur! (si dice così?) Posso dire che i reali inglesi sono veramente gente brutta? Se ne salvano proprio pochi! Adesso qualcuno mi toglierà la parola!!
    E poi hanno tutte, in particolare Mary di Teck, delle espressioni accigliate, tranne Elisabetta che invece è radiosa. Ma era di moda così?

  20. paola ha detto:

    @DavideGiulio: sono d’accordo, la moda degli anni 20 a vita bassa fu oltremodo penalizzante per le donne!
    ma nelle tue foto (Anna orleans e Mafalda) non c’è malaccio, poi Anna era altissima quindi “ammortizzava” bene 🙂

    davvero vi sono piaciute le foto che ho trovato? quasi tutte sono note, l’unica cosa buona è che sono ad alta risoluzione
    Poi ha ragione Angie, le principesse inglesi sono state sempre abbastanza ordinarie, una delle poche che si salvava era Margaret, soprattutto da giovane

    http://www.georgeglazer.com/prints/portraits/wildingmargaret.html

    ma più in là negli anni, anche grazie a delle “mise” terrificanti, era imbruttita anche lei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi