William e Kate: quale diadema per la sposa dell’anno?

Quale diadema indosserà la più attesa sposa dell’anno? Il clima nuziale si sta facendo sempre più febbrile, la sposa a quanto pare ha già festeggiato, con le amiche, il suo addio al nubilato e nulla, ma proprio nulla trapela a proposito dell’abito anche se i giornali britannici, danno per vincente Sarah Burton la creatrice che ha preso il posto di Alexander McQuenn. A secco di notizie sul vestito che indosserà la sposa più attesa dell’anno, ci conviene quindi ripiegare su sull’argomento che ci appassiona di più: il diadema. Della “Fringe Tiara” usata da nonna Elisabetta e da zia Anna abbiamo detto, e secondo i royal watchers questo è il gioielli che ha le maggiori probabilità di essere scelto, ma la regina potrebbe anche mettere a disposizione della futura principessa anche un’altra delle sue splendide tiare. La prima ipotesi “alternativa” riguarda sicuramente la “Lover’s knot tiara”, la Tiara dei Nodi d’amore, offerta a Diana come dono di nozze e sparita dopo la sua morte. E’ tornata nelle casseforti reali, è di proprietà dei figli?. In ogni caso è un diadema strettamente collegato all’immagine della defunta principessa di Galles e forse non è proprio del tutto opportuno che anche per le nozze Kate sia messa ancora una volta a confronto con la suocera. Inoltre pare la Lover’s knot sia particolarmente pesante e difficile da portare per tante ore senza qualche incomodo.

Escluderei del tutto la pur bellissima tiara Spencer, anche questa molto legata al ricordo di lady D. e attualmente tornata nelle mani del conte Spencer, lo zio di William. Anzi il simpatico fratello di Diana (alla quale il padre aveva concesso l’uso del prezioso gioiello di famiglia) ne ha preteso la restituzione appena alla ex moglie del principe di Galles fu tolto tolto il rango di Altezza Reale. Come dire “visto che ora non ne hai più bisogno, riconsegnala immediatamente”.

 Lovers2

Un diadema che non si vede da molti anni ed è abbastanza discreto  e poco imponente, quindi adatto a queste nozze “low cost” è quello che il 14mo conte di Strathmore ha regalato alla figlia lady Elisabeth Bowes-Lyon in occasione del matrimonio con il duca di York (futuro Giorgio VI) il 26 aprile 1923. La tiara è un “bandeau” composto da una serie di rose a cinque petali, quelle che noi chiamiamo rose selvatiche (o rose botaniche) e nella simbologia dei fiori rappresentano l’amore in tutte le sue espressioni. Inoltre sono il fiore dei Tudor, infatti la reggia di Hampton Court è piena di rose a cinque petali.

 QueenMum1

queen-mother-001

QueenMum

Visto che qui siamo a livello di congetture perché non immaginare fra i capelli di Kate (a proposito, secondo voi li porterà raccolti a chignon o sciolti?) il bellissimo diadema delle “Girls of Great Britain and Ireland”? O quello dei duchi di Teck, la famiglia della regina Mary, nonna di Elisabetta?

Girls7

3942253

Qui sopra Mary, duchessa di York, poi principessa del Galles e quindi regina accanto a Giorgio V con la tiara Girls of Great Britain and Ireland

imagesCAR6B9GLLa tiara delle “Girls of Great Britain and Ireland” è il dono di nozze delle signore inglesi alla futura regina Mary. Realizzata da Garrard nel 1893, in origine aveva sulle punte di ognuno dei nove festoni in diamanti, altrettante perle a forma di pera. Intorno al 1920 la regina Mary ha togliere il cerchietto alla base, che usa come semplice bandeau di diamanti, e sostituisce le perle con grossi diamanti. Il diadema è uno dei doni che l’anziana regina fa alla nipote Elisabetta in occasione delle nozze nel 1947 e da allora la sovrana indossa spesso e volentieri la “Granny’s Tiara” a cui però fa ha fatto rimettere il sottile bandeau che la rende un pochino più imponente.   

Girls3

Girls5

Elisabetta con la Granny’s Tiara

Teck

L’imponente signora è la bisnonna di Elisabetta, la madre della regina Mary. La duchessa di Teck amava molto i gioielli e se ne ricopriva con abbondanza. Fra i suoi capelli c’è un diadema formato da linea di piccole mezzalune interrotta al centro da una rosa a cinque petali. La duchessa indossa anche vari collier fra cui uno formato da cerchi che hanno al loro centro un diamante, trasformabile in diadema.

Teck3

Teck2

Ecco una delle ultime foto dei duchi di York, pochi giorni dopo re Edoardo VIII abdicherà per sposare Wallis Simpson e la coppia salirà al trono. Quella che è ancora solo la duchessa di York porta un diadema leggero, formato da piccoli riccioli di brillanti, è la Scroll Tiara. Diventata regina ed potendo usare altri e ben più sontuosi gioielli, Elisabeth dimenticherà questo gioiello che negli anni successivi presterà alla figlia Margaret ed alla nipote Anna.

Scroll

scroll--a

Rundell

Infine il diadema che la regina Vittoria regala alla nuora Alexandra di Danimarca per le nozze nel 1863 è la Rundell Tiara anche questa mai più portata da un membro della famiglia reale e che forse è stata trasformata in qualcos’altro.

Sul protocollo inglese rispetto all’uso del diadema nel giorno delle loro nozze, un diadema il giornalista francese Laurent Doucet de Courtoy ha scritto alcune interessantissime considerazioni in un post del suo recentissimo sito Nobles et Royaux. Come potete notare dalle foto (dovete scorrere la pagina) ad esempio Sarah Ferguson è entrata nell’abbazia di Westminster con una corona di fiori ed è uscita indiademata quasi ad indicare un passaggio di grado e di status. Laurent spiega che solo le donne di origini reali o provenienti dall’aristocrazia hanno, teoricamente, diritto alla tiara, ma casi recenti hanno contraddetto la regola, ad esempio Sofia Rhys-Jones moglie del principe Edward e Autumn sposa di Peter Phillips, figlio della principessa Anna. Laurent si chiede che William e Kate rispetteranno la tradizione e il protocollo, anche se in effetti qualche segno di innovazione c’è, ad esempio gli inviti spediti a persone che non fanno parte del ristretto giro dei royal, la scelta di andare in chiesa in un’auto e anche, pare, il rifiuto di avere un titolo ducale. Vedremo il 29 aprile, mancano solo 28 giorni. 

 Grazie ancora una volta a Claudio Brunetti per l’aiuto nella ricerca delle immagini per questo post.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

73 Commenti

  1. jacopoamedeo moretti ha detto:

    :-)) hahaa grazie…

    ( era un complimento ?? hahha))

    senti ma di quali stampine sabaude stai parlando… non vedo niente?!?!?!

    :-=
    j

  2. jacopoamedeo moretti ha detto:

    MARINA:::

    oggi pom improvvisamente ho aperto il blog ed ho letto un riquadro con : viaggi, diete, etc…
    ora nonn c’è più

    che succede è già arrivata l’onda del giappone ?!!? haha
    scherzo ovvio…

    io informo come sempre:-)

    avete visto emanuele filivelo di savoia all’isola???
    debbo ammettere che nel mondo dello spettacolo sta been è simpatico… ma rimanesse la!!!:-) niente di personale ovvio!!

    j

  3. marina ha detto:

    @ davide giulio, visto ora bellissimo ed è anche a colori, non avevo capito, ma le stampe sono due una con tutti i sovrani e una con i Savoia;
    @ jam ma il link è stupendo GRAZIE, pensa te è legato al quella serie orrida i Tudor (non mi dire che ti è piaciuta che ti meno….) ma dentro c’è tutta questa raccolta delle tiare inglesi ed anche delle discendenti della regina Vittoria. una meraviglia studierò tutto con grande cura.

  4. paola ha detto:

    @Davide Giulio, veramente belle le “stampine” dei Savoia e degli altri regnanti!
    Ma, non ho capito, sono tue e le hai fotografate tu? in ogni caso bravo a farcene partecipi! sai che che storia hanno queste stampe? cioè chi le ha disegnate? per quale evento sono state stampate? ecc. ecc.

    M. Paola

  5. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    sono mie…sempre state in famiglia e sono alla base delle mie prime “ricerche” da piccolo…man mano che, negli anni, scoprivo volti e fotografie…mi colpiva…riconoscere i tratti da me memorazzaTI nell’infanzia su queste stampe…ho chiamato la cartella “la caduta delle aquile” …perchè fotografano un europa “coronata” d’inizio secolo che poi non sarà più così…. :
    alfonso XIII di spagna, adolescente, con la madre reggente Maria Cristina… una giovanissina regina Guglielmina d’olanda con la regina madre Emma, Oscar II Bernadotte re sia di Svezia che id Norvegia (non ancora indipendente), Carlo I di Portogallo e la moglie Amelia d’Orleans …lui verrà Assassinato assieme al principe ereditARio, Ferdinando di Bulgaria….Carlo di romania, Gugliemo II di Germania, Nicola II e Alessandra giovanissimi, Giorgio di Grecia, EDoardo VII e Alessandra d’Inghilterra neoincoronati, come Vitt.Emanuele III ed Elena d’italia…i decANi Francesco Giuseppe (con un ritratto alla “memoria” di Sissi), Cristiano IX di Danimarca e Leopoldo II del Belgio, un’oscuro Alessandro Obrenovitch re di Serbia con la moglie Draga (assassinati nel 1902…)…
    Insomma: è storia…sono convinto che vennero eseguite insieme (visto che in tutte e tre le stampe i ritratti dei reali italiani sono identici…) per celebrare l’ascesa al trono di Vitt.Emanuele III ed Elena, dopo l’assassinio di Umberto I, e per glorificare Casa Savoia… fra le altre dinastie regnanti…

  6. jacopoamedeo moretti ha detto:

    buongiorno….

    marina…credimi ho visto meno di una puntata di quella serie e mai più… ORENDA!! condivido!!

    in quel link ogni tot tempo fanno degli aggiornamenti, tolgono mettono e poi in fondo si possono trovare altri riferimenti per vedere altre collezioni….

    senti ma le stampine di davide io non sono riuscito a vederle… mi dicii dove!?!?

    tornerò stasera… anzi debbo scappare…così poi vedo..
    buona giornata a tutti

    kiss
    j

  7. jacopoamedeo moretti ha detto:

    p.s. x marina

    nella serie orrida succitata, ho scorperto che negli allestimenti 500eschi, hanno utilizzato moltissimi gioielli 800/900 delle famiglie nobili e/o reali cercando così di adattarli all epoca… ma sappiamo bene quali differenze ci fossero… eppure facendo attenzione si riconoscono nelle foto della serie note tiare e collane “recenti”…

    proprio dei poracci!!! hahaah

    vadoooooooooooooooooooo
    j

  8. jacopoamedeo moretti ha detto:

    HAHA FERMI TUTTI L’HO TROVATO
    HO VISTO LE FOTO DI DAVIDE….BEH SONO SPLENDIDEEEEEEEEEEEEEEEEE
    è UNA COLLEZIONE BELLISSIMAAAAAA

    se al vendi diccelo!!!!

    hhahah
    bravo !!
    j

    opra sono proprio in ritardo!

  9. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    …(parlando dei gioielli moderni nei film in costume… un pò come negli anni 50/60, quando facevano i film “alla romana” con le donne con sotto la tunica guepierres e reggiseni imbottiti e con le stecche, i capelli cotonati e le labbra rosso fuoco….)…

    jam è matto ma simpatico… 🙂

  10. marina ha detto:

    @ davide giulio ma vogliamo parlare della serie Angelica la marchesa degli angeli che sono tutte truccate e pettinate come si usava nei primi anni ’60… però credo che in quel caso fossero quasi inconsapevoli, mentre per i Tudor per me è proprio ignoranza. Ad ogni modo se guardare i film storici sempre hanno un po’ strizzato l’occhio al periodo in cui sono stati girati. Forse, azzardo una ipotesi, è un po’ come nella pittura. Per dire avete presente gli affreschi di Assisi? Giotto dipinge le storie di Gesù, ma veste i personaggi con abiti della sua epoca. Il motivo è semplice, la gente semplice ed ignorante si può riconoscere in quei personaggi, vederli e sentirli vicini.

  11. jacopoamedeo ha detto:

    andando x ordine:

    mmmm bel casino….x uno un po matto hahahah ( d&g lo vedi è amore …mi hai riconosciuto ) hahaha scherzo mi raccomando… che poi senno me soffri… e qua come se pò fà!!! ???
    :-))

    si concordo….con la teoria dei semplici… ma giustamente detto…sarebbe ora di finerla co sta storia “mancata”… ad ogni periodo ormai possiamo dare ( + o – ) un volto una moda… e insomma adattare il tutto a noi…. e che noia ?!?!?

    chiedo e vorrei una risposta:
    tutti i film che ho visto e riguardano la storia inglese soprattutto del XVI secolo ( tudor in testa) hanno sempre sempre sempre delle ambientazioni a mio avviso orrende o meglio…antiquate rispetto il periodo di riferimento

    faccio esempio: i due bellissimi film ( il 2 ancor più) Elisabeth ( la vita di elisabetta I tudor) fanno vedere sostanzialmente “abitazioni, + simili a prigioni e vecchie cattedrali gotiche che non gli ambienti ( seppur diversi dai nostri dell epoca) rinascimentali tipo hampton court palace etc… insomma lo sfarzo o gli arredi dell’epoca… non li mettono mai in risalto, mentre gli abiti ( soprattutto x elisabetta che ne fece un simbolo di potere) sono splendidi
    (anche in shakespeare in love, si vede una regina elisabetta … con un abito in piume di pavone, che vorrei pure io in salotto come colonna:-))
    insomma gli scenografi che da bette davis a tutte le altre ( mo nun me vengono li nomi)… xké non fanno vedere anche le bellezze degli arredi…??

    (che em so ripetuto?? boh?? )

    j

  12. jacopoamedeo ha detto:

    ah: su fox life il 28 aprile (credo alle 18 )
    c’è un documentario su william e kate
    ed ovvio la diretta il 29 con il mitico … (ma come si chiama…!??!!?) da londra…. x il matrimonio stesso…. io sarò impegnato se volete registrarlo e mandarmelo fate pure non mi offendo:-)

    j

  13. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    Credi che Visconti da un lato (Senso, Morte a Venezia, LUDWIG, il GATTOPARDO…)…e Sofia Coppola dall’altro (Marie Antoinette) possano accontentArti??? 🙂
    mentre su Zeffirelli (la Bisbetica domata, Romeo e Giulietta) aprirei un dibattito…

  14. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    …ma anche “le relazioni pericolose” di Frears…
    “camera con vista” di Ivory….
    🙂

  15. sisige ha detto:

    …ma secondo voi la RAI trasmettera in diretta???

  16. jacopoamedeo ha detto:

    io le vedrei bene anche un diamante o una perla che le scende dalla fronte… ( tipo zenaide yussupov… con la peregrina….un mito:-))
    molto libera
    ma se usa fiorellini di campo voto repubblica!!!!

    sono moderni giovani e lei non mi sembra sia entrata nella parte di altre ( diana, charlène, etc…) mi sembra ancora molto libera!!! mah!!

    vedremo…

  17. Angie ha detto:

    @ jacopoamedeo, a proposito di costumi e ambientazioni storiche, ti è mai capitato di vedere il film “Carlo II. Il potere e la passione” di Joe Wright? Secondo me sono abbastanza fedeli all’epoca.
    Recentemente ho visto “Stage beauty”, devo dire che i costumi mi sono piaciuti molto e anche le acconciature femminili, sugli ambienti non saprei, avrei qualche dubbio. Qui ci vorrebbe l’opinione di Davide Giulio, ma non so se Jacopo acconsente…

  18. Angie ha detto:

    Ah dimenticavo, come niente tiara per Kate??? Ma non può assolutamente!!! Bisogna farglielo sapere!!

  19. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    jam consenziente o meno…mi prendo “delle libertà” … 🙂
    : stage beuty è “grossomodo” verosimigliante come ambientazioni…anche se soprattutto luci e atmosfere cedono alla necessità cinematografica piu che essere “perfettamente ricostruite”…
    in merito trovo più affascinante il risultato in un vecchio “barry lyndon” di

    http://www.youtube.com/watch?v=vEnDZE-EQPM&NR=1

  20. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    …uff…mi è scappato l’invio…
    Barry Lyndon è di Kubrik

    http://www.youtube.com/watch?v=ccf0MuhArxE

    …e ti consiglio, anzi a tutti noi consiglio di rivedere questo capolavoro quanto ad ambientazioni, luci/atmosfere, costumi e scenografia veramente fedeli…dell’epoca … credo che solo Marie Antoinette della Coppola mi abbia dato sensazioni simili…nonostante la scelta delle colonna sonora moderna, anzi…ha dato ritmo ad un racconto “d’epoca” fatto soprattutto di scenografia, colori, atmosfere e COSTUMI impeccabili…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi