William e Kate: quale diadema per la sposa dell’anno?

Quale diadema indosserà la più attesa sposa dell’anno? Il clima nuziale si sta facendo sempre più febbrile, la sposa a quanto pare ha già festeggiato, con le amiche, il suo addio al nubilato e nulla, ma proprio nulla trapela a proposito dell’abito anche se i giornali britannici, danno per vincente Sarah Burton la creatrice che ha preso il posto di Alexander McQuenn. A secco di notizie sul vestito che indosserà la sposa più attesa dell’anno, ci conviene quindi ripiegare su sull’argomento che ci appassiona di più: il diadema. Della “Fringe Tiara” usata da nonna Elisabetta e da zia Anna abbiamo detto, e secondo i royal watchers questo è il gioielli che ha le maggiori probabilità di essere scelto, ma la regina potrebbe anche mettere a disposizione della futura principessa anche un’altra delle sue splendide tiare. La prima ipotesi “alternativa” riguarda sicuramente la “Lover’s knot tiara”, la Tiara dei Nodi d’amore, offerta a Diana come dono di nozze e sparita dopo la sua morte. E’ tornata nelle casseforti reali, è di proprietà dei figli?. In ogni caso è un diadema strettamente collegato all’immagine della defunta principessa di Galles e forse non è proprio del tutto opportuno che anche per le nozze Kate sia messa ancora una volta a confronto con la suocera. Inoltre pare la Lover’s knot sia particolarmente pesante e difficile da portare per tante ore senza qualche incomodo.

Escluderei del tutto la pur bellissima tiara Spencer, anche questa molto legata al ricordo di lady D. e attualmente tornata nelle mani del conte Spencer, lo zio di William. Anzi il simpatico fratello di Diana (alla quale il padre aveva concesso l’uso del prezioso gioiello di famiglia) ne ha preteso la restituzione appena alla ex moglie del principe di Galles fu tolto tolto il rango di Altezza Reale. Come dire “visto che ora non ne hai più bisogno, riconsegnala immediatamente”.

 Lovers2

Un diadema che non si vede da molti anni ed è abbastanza discreto  e poco imponente, quindi adatto a queste nozze “low cost” è quello che il 14mo conte di Strathmore ha regalato alla figlia lady Elisabeth Bowes-Lyon in occasione del matrimonio con il duca di York (futuro Giorgio VI) il 26 aprile 1923. La tiara è un “bandeau” composto da una serie di rose a cinque petali, quelle che noi chiamiamo rose selvatiche (o rose botaniche) e nella simbologia dei fiori rappresentano l’amore in tutte le sue espressioni. Inoltre sono il fiore dei Tudor, infatti la reggia di Hampton Court è piena di rose a cinque petali.

 QueenMum1

queen-mother-001

QueenMum

Visto che qui siamo a livello di congetture perché non immaginare fra i capelli di Kate (a proposito, secondo voi li porterà raccolti a chignon o sciolti?) il bellissimo diadema delle “Girls of Great Britain and Ireland”? O quello dei duchi di Teck, la famiglia della regina Mary, nonna di Elisabetta?

Girls7

3942253

Qui sopra Mary, duchessa di York, poi principessa del Galles e quindi regina accanto a Giorgio V con la tiara Girls of Great Britain and Ireland

imagesCAR6B9GLLa tiara delle “Girls of Great Britain and Ireland” è il dono di nozze delle signore inglesi alla futura regina Mary. Realizzata da Garrard nel 1893, in origine aveva sulle punte di ognuno dei nove festoni in diamanti, altrettante perle a forma di pera. Intorno al 1920 la regina Mary ha togliere il cerchietto alla base, che usa come semplice bandeau di diamanti, e sostituisce le perle con grossi diamanti. Il diadema è uno dei doni che l’anziana regina fa alla nipote Elisabetta in occasione delle nozze nel 1947 e da allora la sovrana indossa spesso e volentieri la “Granny’s Tiara” a cui però fa ha fatto rimettere il sottile bandeau che la rende un pochino più imponente.   

Girls3

Girls5

Elisabetta con la Granny’s Tiara

Teck

L’imponente signora è la bisnonna di Elisabetta, la madre della regina Mary. La duchessa di Teck amava molto i gioielli e se ne ricopriva con abbondanza. Fra i suoi capelli c’è un diadema formato da linea di piccole mezzalune interrotta al centro da una rosa a cinque petali. La duchessa indossa anche vari collier fra cui uno formato da cerchi che hanno al loro centro un diamante, trasformabile in diadema.

Teck3

Teck2

Ecco una delle ultime foto dei duchi di York, pochi giorni dopo re Edoardo VIII abdicherà per sposare Wallis Simpson e la coppia salirà al trono. Quella che è ancora solo la duchessa di York porta un diadema leggero, formato da piccoli riccioli di brillanti, è la Scroll Tiara. Diventata regina ed potendo usare altri e ben più sontuosi gioielli, Elisabeth dimenticherà questo gioiello che negli anni successivi presterà alla figlia Margaret ed alla nipote Anna.

Scroll

scroll--a

Rundell

Infine il diadema che la regina Vittoria regala alla nuora Alexandra di Danimarca per le nozze nel 1863 è la Rundell Tiara anche questa mai più portata da un membro della famiglia reale e che forse è stata trasformata in qualcos’altro.

Sul protocollo inglese rispetto all’uso del diadema nel giorno delle loro nozze, un diadema il giornalista francese Laurent Doucet de Courtoy ha scritto alcune interessantissime considerazioni in un post del suo recentissimo sito Nobles et Royaux. Come potete notare dalle foto (dovete scorrere la pagina) ad esempio Sarah Ferguson è entrata nell’abbazia di Westminster con una corona di fiori ed è uscita indiademata quasi ad indicare un passaggio di grado e di status. Laurent spiega che solo le donne di origini reali o provenienti dall’aristocrazia hanno, teoricamente, diritto alla tiara, ma casi recenti hanno contraddetto la regola, ad esempio Sofia Rhys-Jones moglie del principe Edward e Autumn sposa di Peter Phillips, figlio della principessa Anna. Laurent si chiede che William e Kate rispetteranno la tradizione e il protocollo, anche se in effetti qualche segno di innovazione c’è, ad esempio gli inviti spediti a persone che non fanno parte del ristretto giro dei royal, la scelta di andare in chiesa in un’auto e anche, pare, il rifiuto di avere un titolo ducale. Vedremo il 29 aprile, mancano solo 28 giorni. 

 Grazie ancora una volta a Claudio Brunetti per l’aiuto nella ricerca delle immagini per questo post.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

73 Commenti

  1. jacopoamedeo moretti ha detto:

    è l’amore:-)) hhaha

    si il problema è che il mio pc come spesso accade non mi fa tornare nei post precedenti:-))

    riprovo :-))

    grazie cmq
    j

  2. marina ha detto:

    eccomi qua a rispondere a tutti, mi scuso ma il primo we di sole mi ha distratta un po’…
    @ the italian observer, sai che mi ha incuriosita il tuo commento, io sono sempre stata convinta che Sarah avesse cambiato acconciatura, tu invece dici che ce l’aveva nascosto sotto il diadema? devo guardare le foto con maggiore attenzione. però se devo essere sincera a me la ghirlanda a mo’ di cesto di verdura non è mai piaciuta molto, ma ricordo anche le immagini in tv, santo cielo lei aveva la grazia di un elefante;
    @ jam a te risposta unica, mi fai troppo ridere, be’ pelato con la tiara no, però potresti studiare qualcosa 🙂 , per i commenti tieni presente che se superano i 50 scatta una secondam pagina e allora qui sopra devi cliccare su “commenti precedenti”;
    @ paola anche io opto per i capelli sciolti;
    @ Laura, no speriamo che indossi una tiara, magari una più semplice (ecco si la Strathmore magari) ma una principessa deve averla, se no che principessa sarebbe, ad ogni modo si certo saranno nozze più “semplici” però secondo me non del tutto, sennò si sarebbero sposati a Windsor;
    @ sisige siamo tutti/tutte in fremente attesa…;
    @ Dora cipolla no, raccolti in basso non so se ce la vedo, sapete che non è mai apparsa (se non sbaglio) con uno chignon? sarà una bella sorpresa e speriamo che non faccia come me che lo scorso anno per uno dei miei balli ottocenteschi mi sono fatta fare una pettinatura che mio marito, appena mi ha vista, ha riso per mezz’ora e non riusciva a smettere;
    @ Elizangela, ok tu sei per modi d’amore. interessante questa tua osservazione su mamma che comanda 😉

  3. jacopoamedeo moretti ha detto:

    :-)) grazie marina… ma a volte non riesco a tornare indietro ma deve essere il mio pc… un po troppo repubblicano… che mi crea problemi…cmq ora risolto…

    grazie

    forse si dice a cipolla xke così fa piangere durante le cerimonie????

    chignon / ognon

    boh?!?!:-))

    D&G mi ha dato una grande prova d’amore trovandomi il video perso della parure di rubini… ora per allargare la ns famiglia moderna,.. tu riesci a darmi qualche notizia sulla storia di quei gioielli???? dai e su!!! lo so che puoi… potresti farci da damigella!!! hahaha

    scherzo sia chiaro!!!
    è ovvio che sarai tu a celebrare l’unione!!! haha

    haha

    ah già che ci sono utilizzo questo mezzo pubblico per una cosa privata con un po d’anticipo:
    pregate x me il 29 aprile, ho un udienza a roma x una cosa importante che potrebbe almeno in questa fase ridarmi un pezzo di vita rubata e distrutta da una persona molto cattiva ( marina sai)…beh pregate che vada tutto bene… e se così sarà poi i giornali vi spiegheranno il resto !!!

    :-)))

    scusate…

    j

  4. paola ha detto:

    ho sentito che queste nozze reali non suscitano la partecipazione delle precedenti, insomma a molti inglesi gliene “frega” il giusto, sarà disincanto verso l’istituzione monarchica (causa anche i vari scandali e scandaletti) oppure la gente ha altro a cui pensare? (probabilmente la seconda che ho detto, i problemi economici riguardano molta gente)

    anch’io avevo sentito che la mamma di Catherine è ed è stata super-presente nella vita della figlia, seguendola e consigliandola dappresso anche nella crisi con William (insomma è una donna che di tattica se ne intende :))

    @Jam certo che ti penserò il 29 aprile e faccio il tifo per te (anche senza conoscere la vicenda, ma perchè mi stai simpatico)!

    M. Paola

  5. paola ha detto:

    ho scritto e inviato dei commenti, ma non appaiono sul sito! cioè erano apparsi e poi scomparsi!!???

    M. Paola

  6. marina ha detto:

    @ paola scusa, stiamo trafficando intorno alla nuova categoria e ci sono dei problemi tecnici, come vedi nella colonna centrale manca un titolo, Claudia la webmaster sta lavorando. scusa

  7. jacopoamedeo moretti ha detto:

    grazie paola:-))
    j

  8. jacopoamedeo moretti ha detto:

    x marina

    solo a titolo info:

    l’articolo su charlottemburg che vedo nell elenco “viaggi…etc” non mi si apre… forse sarà un problema legato ai lavori che stanno facendo sul sito??

    aspettoma volevo dirtelo…

    ah

    su “leonardo TV” da un mese crica ogni giorno alle 1830 ( poi in replica all’1 e 30 di notte e la mattina alle 1130) avete visto la bellissima trasmissione: castelli di francia ?=?

    mostrano alcuni tra i più bei castelli ancora abitati dalle famiglie ( originali o meno che siano) ma private abitazioni…. bello e storicamente ricco di aneddoti!!
    io faccio di tutto x stare sempre a casa a vederlo:-))

    non faccio tanta fatica in realtà… ( tranne ora che lavoro di nuovo da qualche gg) sono stato a casa x l’intervento… ma sapere di vedere quelle meraviglie… mi toglie il sonno… e la vita a firenze … beh alle 1830 sono alla tv

    scusate mi sono sfogato…:-)

    hihihi

    j

  9. Dora ha detto:

    @ Jam: caspita, mi hai incuriosita, potresti linkare il video?

  10. marina ha detto:

    @ jam a me si apre anche da un altro pc, non so forse si è un problema legato agli aggiustamenti. ma non ho mai visto questa Leonardo TV oddio, dove sta, come si vede, la voglio, voglio vedere i castelli francesi….

  11. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    …è subito dopo “alice”….il canale leonardo… 🙂 ed è dedicato all’arredamento e all’architettura….

  12. paola ha detto:

    io invece se sono su home non vedo l’aggiornamento degli ultimi interventi in alto a destra 🙂

  13. Filippo ha detto:

    Buon giorno a tutti
    Marina non credo che Kate per il giorno delle nozze indosserà la tiara “ragazze d’irlanda” è una tiara che la regina usa personalmente nelle occasioni ufficiali e di stato, nemmeno la principessa Diana la indossò mai.
    Forse è più probabile che indossi il “Fringe tiara” più adatto, lo indossarono la regina e la principessa Anna il giorno delle nozze.
    Oppure come da lei citato qualche altro diadema conservato nei caveau e tirato a lucido per l’occasione.
    Ma sicuramente un diadema lo indosserà, fosse anche all’uscita dell’Abbazia al termine della cerimonia.
    Infatti entrerà in chiesa come una commoners ma ne uscirà un altezza reale, moglie del futuro re d’Inghilterra (dopo Carlo naturalmente).
    Altra cosa discussa, come del resto qui, riguarda la acconciatura di Kate, il 95% è concorde nel dire che avrà un’acconciatura alzata e del resto sono pure in accordo una tiara o un diadema sta sicuramente meglio sui capelli alzati (classica ma elegante).
    A tal proposito le invio per email una cartella contenente dei pannelli con delle foto di tiare/diademi, che alcuni siti danno fra i più accreditati, veda lei se li può pubblicare.
    Saluti
    Filippo

  14. Dora ha detto:

    urca, quanta formalità! 😉

  15. marina ha detto:

    @ davide giulio, ok leonardo non lo vedo perché qua il digitale non è arrivato e pur avendo noi il decoder sono in chiaro ancora pochissimi canali, peccato;
    @ paola ormai dovrebbe essere tutto ok, spero ma continuate a segnalarmi i problemi che vediamo di sistemare in fretta tutto quanto;
    @ Filippo grazie per l’invio delle immagini, purtroppo per come sono impaginate, cioè una striscia lunga e stretta non posso pubblicarle perché il sito ha un’altra struttura (eh lo so è un altro problema ma questo è quello che passa il convento – wordpress – e me lo devo tenere, per adesso), ad ogni modo sono quasi tutte qua sopra a parte un paio (quella con le palmette era della regina madre ed è passata a Margaret e quella con gli zaffiri che era della regina Vittoria ed è passata alla figlia di Giorgio V ed ora è dei conti di Harewood).

  16. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    Marina! credo di avercela fatta con le foto! grazie del consiglio…
    ho fatto una prova : queste sono le foto della famosa oleografia che “prova” che nel 1901 gli Aosta erano pubblicamente riconosciuti come gli eredi di Vittorio Emanuele III, neo re d’italia con giovane regina e madre Margherita in lutto (la primogenita, Jolanda, nascerà solo nel giugno di quell’anno…) in realtà è una “parure” di tre stampe, la famiglia reale al centro, con hai lati le stampe dei reali europei ad essi contemporanei…
    è una stampa popolare ma i ritratti sono molto precisi…scusate la cattiva qualità dovuta all’inesperienza tecnica del fotografo…

    http://www.flickr.com/photos/dgcdf/5594986900/in/set-72157626440571598/

  17. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    ho come un presentimento…capelli sciolti, velo leggero e tiara “Strathmore”…anche per ricordare la regina madre…

  18. marina ha detto:

    … a proposito delle tiare, tenete a mente tutte le vostre idee…

  19. jacopoamedeo moretti ha detto:

    domanda:

    lady D si sposò con la tiara spencer ( che non trovo particolarmente splendida ma la rispetto:-), ma dalla famiglia lei aveva “ereditato o in usufrutto ( non so) un’altra tiara Althorpe (credo) con dei gigli, molto più imponente… ( che fece anche modificare rendendola meno importante a mio avviso…ma io sono barocco):-)

    che fine ha fatto questa tiara ? a chi appartiene?
    è tornata agli spencer o è negli scrigni reali in attesa di una testa adatta ?

    kate non credo la possa mettere, non mi sembra il suo genere ma potrei sbagliare
    (credo si veda nel link: http://www.morebritishroyaltiaras
    oppure : http://tudorswiki.sho.com/page/More+British+Royal+Tiaras )

    boh sarei curioso!!!

    grazie
    j

  20. davide giulio contri di frassineti ha detto:

    cavoli jam il tuo sito sulle tiare è….è…FANTASMAGORICO! 🙂

    (uff nn mi dite se si vedono le mie stampine savoia? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi