BRITAIN-ROYALS/Va bene, Kate Middleton, figlia di due ricchi imprenditori, ha poco a che vedere con Cenerentola, ma passatemi questo titolo ad effetto perché la notizia è di quelle sensazionali. Ieri la casa reale ha pubblicato, anche sul suo profilo Facebook, una serie di “updates” relativi alle prossime attesissime nozze reali e fra una cosa e l’altra (percorso, officianti e via dicendo) ha informato en passant che la posa arriverà a Westiminster Abbey in auto. Si avete letto bene, in auto. Niente carrozza come per Lady Diana, Sarah Ferguson e tutte le altre principesse work in progress, miss Middleton infilerà velo, metri e metri di seta, diadema, fiori, annessi e connessi, in un’auto. Insomma, come una sposina qualunque che per andare in chiesa si fa prestare dallo zio ricco o dal cugino appassionato di bolidi, la macchina bella perché con la Punto del padre magari non è il caso. Così mentre i wedding planner si affannano per cercare ai loro sposi mezzi di trasporto adeguati all’evento, riuscendo magari a scovare anche carrozzella con annesso l’ultimo sfiatato cavallino, lei che avrebbe solo l’imbarazzo della scelta dice no. Bel coraggio e secondo i primi commenti bell’esempio di semplicità. Relativa semplicità, perché le quattro ruote saranno probabilmente quelle di una delle Rolls Royce della nonna regina. Ad ogni modo niente paura il percorso dalla chiesa a Buckingham Palace sarà effettuato in carrozza, si spera scoperta per la gioia dei migliaia che accorreranno a Londra e di quelli incollati alla tv. A partire dalla tarda mattinata (ve lo dico già ora così vi preparate) visto che le nozze sono in programma per le 11 ora di Londra. La cerimonia sarà officiata dal decano dell’abbazia di Westminster, mentre il matrimonio verrà celebrato come da tradizione da Rowan Williams arcivescovo di Canterbury, infine toccherà all’arcivescovo di Londra Rowan Williams pronunciare l’omelia.      

Altra novità,  rispetto alle tradizioni di casa Windsor, è la scelta di eliminare il ballo della sera precedente alle nozze (come in uso fra le case reali e l’aristocrazia), dopo la cerimonia Elisabetta II inviterà parenti ed ospiti di riguardo a Buckingham Palace e poi la sera amici intimi della coppia e pochi altri parteciperanno ad un ricevimento danzante offerto dal principe di Galles, padre dello sposo. Quindi via in viaggio di nozze la cui destinazione è ovviamente segreta come coperta da un riserbo quasi militare è qualsiasi notizia sull’abito della sposa. 

BRITAIN-ROYALS/

Il toto invitati è aperto, ma di sicuro non vedremo gli Obama per il semplice motivo che non sono stati invitati. In fondo William non è l’erede al trono, quindi gli obblighi protocollari sono decisamente ridotti anche se pare che Sarkozy e Carlà non mancheranno, mentre non è ancora dato sapere chi rappresenterà l’Italia. Alle nozze di Carlo e Diana ci andò la signora Fanfani, il cui marito all’epoca era presidente del Senato, quindi seconda carica dello Stato; il presidente Ciampi fu costretto a declinare l’invito al matrimonio del principe delle Asturie, nel 2004, per via dell’infortunio ad un braccio e ho sempre pensato che la signora Franca gli deve avere spezzato anche l’altro di braccio.

Comunque tranquilli, i Beckham ci saranno e Victoria sta già scegliendo il vestito, presenti anche sir Paul McCartney (al quale pare sia stato chiesto di cantare al ricevimento serale poiché molto amato da tutti compresa nonna Elisabetta) ed Elton John.

In chiesa (2000 i posti disponibili) entreranno per desiderio degli sposi, molte persone comuni, rappresentanti delle associazioni patrocinate dal principe William, soldati, bambini ammalati, ma anche volontari del Royal Marsden Hospital di Londres e alcuni senzatetto del centro Centrepoint, due istituzioni care a Lady Diana. Insomma la mamma del principe sarà comunque presente se non altro nei cuori.

Tutti i post sulle nozze reali del 2011 (tranne quelli che vede ancora nella home) sono qua grazie alla sempre gentile e disponibile Claudia Monteza che è la webmaster di questo sito.

ps mi scuso per la monotonia, qui si parla sempre e solo di nozze e Fabiola, e William e Sofia con Juan Carlos, magari nei prossimi giorni cerco di diversificare, purtroppo per deformazione professionale tendo a stare sulla notizia.

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

17 Commenti

  1. sisige ha detto:

    Sono molto scettica sul fatto che molti cercano di calcare la mano scrivendo che questo matrimonio sarà ”low cost”…non mi sembra possibile, anzi credo che per il momento Will e Kate riescono – se possibile – ad essere abbastanza indipendenti dalla corte e dagli ”uomini in grigio” mentre a breve, dopo il matrimonio, saranno senz’altro fagocitati dal ”sistema” che a detta di Diana riesce a distruggere chiunque; spero davvero che loro, con la loro età ma soprattutto personalità, riescano a svecchiare la monarchia senza che il loro rapporto ne sia rovinato.
    Bene la decisione di andare in chiesa in auto, mi sembra moderna e meno ”cenerentolosa” (ahah!) Ciaooo

  2. Irene ha detto:

    Ciao.
    Beh…devo dire che anche a me l’idea del matrimonio low cost per il principe d’Inghilterra fa ridere! Diciamo che hanno fatto le cose meno, appunto, in stile cenerentola con tanto di scarpette di cristallo, ma resta pur sempre un matrimonio “reale”.
    Sono d’accordo sul fatto che probabilmente Kate sentendosi ancora estranea alla vita di corte e alla famiglia reale cerchi, insieme al povero William, di restarne fuori più che le è possibile. E fino a che le è possibile

  3. nicole ha detto:

    Concordo pienamente con Irene, parlare di low cost è abbastanza ridico.Spero che abbiano equilibrio e personalità per non farsi distruggere dal “contorno”.Senza carrozza? Ma arriverà con auto che è grande come un monolocale..
    Comunque son teneri, sembrano convinti di poter cambiare qualcosa,mi son simpatici.
    Lui ha senz’altro il testosterone che non aveva suo padre alla sua età.

  4. marina ha detto:

    mi scuso per il ritardo nelle risposte, ho avuto un po’ da fare, sto lavorando al lancio (veramente è già lanciato, lo stiamo aggiustando) di un quotidiano on line che si chiama http://www.cronacheanconetane.it
    @ sisige dicevo appunto “relativa semplicità”, vedremo quello che riusciranno a fare. ad ogni modo ieri ho visto per pochi minuti un programma con la solita Laura Laurenzi e il solito principe Carlo Giovannelli (“principe la inviteranno?”, “eh speriamo”, un pezzo di vero cabaret) disquisire su nuovi particolari delle nozze, solo che ormai questi dettagli li conosce anche la mia gatta Rosina perché sta perennemente qui al pc e penso sia in grado di leggere tutto;
    @ Irene benvenuta fra di noi e si è vero il low cost per un matrimonio con 2000 invitati, due feste e un diadema, fa un po’ ridere, ma io non vedo l’ora di scoprire l’abito di Kate e quale diadema le avranno prestato;
    @ nicole idem come sopra, e si anche a me sembrano teneri, in particolare nella foto in cui si abbracciano li trovo adorabili e veri. speriamo che sia un amore a lunga tenuta, ecco adesso si propino una perla di saggezza: la vita coniugale è bella ma difficile nel senso che è un continui adattamento e accomodamento e ti adatti solo se ci tieni veramente un sacco all’altra persona e hai voglia di passare sopra a tutto. tipo le bottiglie di birra lasciate sul tavolinetto del salotto che purtroppo nel riciclo mica ci vanno da sole 😉

  5. jacopoamedeo moretti ha detto:

    ciao marina…è tanto che non ci scambiamo nemmeno una parola….
    giovanelli…. è più simpatico in privato che in tv ( anche se sicuramente non si ricorderà di me… :-)) )
    anche suo figlio Guglielmo è molto simpatico… ma credo siano profondamente diversi… x certi aspetti.
    tornando a noi… ma della separazione spagnola si sa niente ????
    si parla di matrimoni dell’anno e nozze di cenerentole…. che poi a vedere bene non reggono “al sistema” tornassero tra i fornelli… o in tv… se non reggono allo stress e questo alla faccia di chi dice che non è un lavoro essere re o regina…!!! CI SI NASCE E TRANNE GRACE KELLY O SILVIA DI SVEZIA, NON LO SI DIVENTA … FORSE ALTRE ma poche:-)))
    letizia ortiz….dicevo che fa?? torna in casa e dona un erede o va a sgravare al sole???? viste le voci che girano è la definizione più adatta….non voglio sembrare inutilmente volgare capitemi!!
    bon a presto
    j

  6. marina ha detto:

    ciao jam, eh si è un po’ che non ci incrociamo neanche su FB, spero che tu stia bene, io sono un po’ con l’acqua alla gola per alcune faccende di lavoro, una è quella di cui parlo sopra, questo nuovo giornale on line. grazie per le informazioni su giovannelli, sai visto così in tv fa un po’ ridere ma forse sono le domande di chi lo intervista che sono semplicemente ridicole.
    della separazione spagnola non ci sono notizie nuove, ma credo che la Leti se tornasse comune cittadina potrebbe fare i miliardi scrivendo di tutto e di più su quello che ha visto e sentito in questi anni. in fondo se sono diventati miliardari maggiordomi e governanti di lady D. figurati lei che è protagonista. anche se penso che la famiglia reale si sia premunita in questo senso. guardate Marichalar porello che non apre bocca.

  7. sisige ha detto:

    Secondo me Letizia, attaccata com’è al cadreghino (sedia) reale cercherà con le unghie e con i denti di trattenere la sua posizione di ‘principessa ereditaria’ considerando anche come ha lottato per farsi strada agli occhi di Felipe.
    Non c’entra l’amore ma solo la posizione.
    Innumerevoli episodi la illustrano come una vera arrampicatrice sociale; devo dire pero’ che secondo me c’è assai poco di vero. In questi giorni girano le foto della famiglia in auto in visita ai genitori di Letizia e sembrano tutti sereni. I giornalisti (lo sapete!) trasformano una briciola in un dramma, ma vedremo. Gli spagnoli non potrebbero mai accettare un futuro re divorziato. Ma questo si diceva anche in Inghilterra…

  8. sisige ha detto:

    Primo errore di Kate, ditemi se sbaglio: come si fa a vestirsi di nero ad un matrimonio ?
    Lei è carina e filiforme (forse troppo) ma come colore proprio ha sbagliato !

  9. marina ha detto:

    piccolo annuncio: da oggi mi trovate anche qua
    http://www.donnesulweb.it/il-blog-di-altezza-reale/

    @ sisige ahahahahahah, il cadreghino, si però c’hai prioprio ragione credo anche io che la ragazza sia una arrampicatrice, forse per questo Juan Carlos è così furioso. Sull’abito di Kate ho avuto un pensiero similare, però d’inverno per un matrimonio è difficile trovare un colore idoneo, adesso che va il blu si ragiona, ma quando blu neanche l’ombra era un casino. l’anno scorso si è sposata la mia migliore amica che mi aveva esplicitamente vietato il nero ed è stato un rompicapo cinese.

  10. nicole ha detto:

    Invece da anni non si usa più bandire il nero dai matrimoni.Me lo hanno proprio spiegato quelle che fanno della moda, etichetta, ecccc ragione di vita.Difatti mi ci sono abituata.Comunque il nero al matrimonio all’estero si usava di più, era in Italia bandito.Come il bianco che si riserva alla sposa: ecco tutto da reimparare, mi fu detto.Oltretutto mi feci piccola piccola perchè me lo avevano proprio inculcato.

  11. marina ha detto:

    @ nicole ad ogni modo dopo anni di nero e nero e nero invernale quest’anno mi sono rifiutata di vestirmi di nero, ho un bel giaccone pesante che dorme nell’armadio, ma io resisto!

  12. Matteo ha detto:

    Magari farò un salto in quei giorni tanto già ci devo andare…non abbiamo ancora deciso, anche perchè di infilarsi in quella ressa non è una gran cosa però è pur sempre un’esperienza nuova….Si sa già per caso se il principe nel momento del matrimonio riceverà un titolo di cortesia personale? (vero che è l’erede dell’erede, però in passato anche a questi veniva dato un titolo per distinguerli…penso all’allora duca di clarence figlio primogenito del futuro edoardo vii)

    Matteo

  13. Prinzessin Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg ha detto:

    La Curiosita dicono essere femina…
    Senza la carrozza, penso che sia anche per motivi di sicurezza… e non provocare ritardi…
    Dopo il assedio Al Principe Carlo e consorte, sarebbe saggio non correre rischi.

    Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg

  14. marina ha detto:

    @ Matteo ovviamente se vai a Londra nei giorni del royal wedding sei promosso cronista ufficiale 🙂
    per quanto concerne i titoli sembra che ne stiano discutendo, in genere come ricordi tu i figli del sovrano o i nipoti ricevono un titolo “di cortesia” come si dice in Inghilterra. Tenendo presente che già ci sono i duchi di York, Kent e Gloucester e il conte di Wessex, ci sarebbero ancora disponibili Clarence (un po’ di triste memoria, era il fratello maggiore del futuro Giorgio V, morto presto e sospettato per di più di essere Jack lo Squartatore), Cambridge, Suffolk. vedremo….
    @ Elizangela, hanno detto che l’auto è stata scelta più per risparmiare che per motivi di sicurezza, ad ogni modo il ritorno lo dovrebbero fare in carrozza scoperta.
    Mi auguro che la Rai abbia la buona idea di fare una diretta, sennò ragazzi anche questa volta caccia alla rete che lo manderà in diretta sul web.

  15. Giulia60 ha detto:

    Ciao Marina,
    spero che l’anno sia cominciato bene e lo stesso augurio estendo a tutti i lettori. Due cose volevo dire: prima di tutto non mi scandalizzo per la scelta di non usare la carrozza, si è vero l’immagine della principessa di qualsiasi natura essa sia è indissolubilmente legata alla carrozza (anzi ho visto delle foto di nozze di conoscenti che nel ristorante dove hanno fatto il pranzo hanno anche potuto fare un giro in carrozza bianca messa a disposizione dal locale apposta per loro, no comment), ma tanto ricordo anche che con lady D. non si vedeva quasi nulla della sposa dentro al cocchio.
    Altra questione, sono andata sul sito ci cui hai messo il link, ma posso essere sincera, sincera, sincera???? Eh, posso? Il post è divertente e pieno di humor, ma io preferisco venire a trovarti qui.
    Un abbraccio

  16. LauraP ha detto:

    sono d’accordo con Giulia60, preferisco anche io venire a leggerti qua, e scusa se commento poco, però sappi che ci sono.

  17. Anonimo ha detto:

    …anche a me delude la carrozza mancata…capperi ma è pur sempre un erede d’ Inghilterra!…(e di Diana, N.D.R.)…(e vedremo come andrà poi a finire, con queste “nozze morganatiche” di Camilla, non in chiesa (il Capo della Chiesa Inglese!), non futura regina)…mah…io credo proprio che se Elisabetta vivrà ancora a lungo vedremo un bel salto di generazione….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi