AnneMarie2

Carlo Saverio di Borbone Parma e Annemarie Gualthérie van Weezel si sono sposati sabato 20 novembre nella abbazia della Cambre a Bruxelles. Nozze annunciate per il 28 agosto scorso e poi rimandate a causa dell’aggravarsi delle condizioni di salute del principe Carlo Ugo duca di Parma  padre dello sposo il quale, in punto di morte, aveva chiesto al figlio (sposato civilmente dal mese di giugno scorso) di regolarizzare la sua posizione anche davanti alla Chiesa entro l’anno in corso. Nozze reali perché lo sposo è il duca “titolare” di Parma e Piacenza e anche nipote della regina dei Paesi Bassi, quindi fra gli ospiti sono comparsi alcuni royal fra cui tutte le zie e tutti i cugini olandesi con relative consorti. Nozze tutto sommato sobrie (solo un centinaio di invitati che hanno preso parte al successivo ricevimento) un po’ per il lutto recente, ma anche per desiderio dello sposo e della sposa che dal canto suo ha voluto lanciare un segnale. Insieme a un diadema della casa reale olandese Annemarie ha indossato un velo di carta; il suo lungo velo leggerissimo e prezioso, non viene da uno dei laboratori per cui il Belgio è famoso, ma esce direttamente dall’atelier di una artista insolita ed originale ed è fatto di carta.  Si proprio di carta, perché i neo duchi di Parma (come d’altronde anche il defunto principe Carlo Ugo) sono particolarmente sensibili ai temi dell’ambiente e delle energie rinnovabili, così Annemarie che è una giornalista parlamentare ha scelto di arricchire il suo semplicissimo vestito da sposa con un elemento molto particolare e molto simbolico. Il velo è stato realizzato da Isabelle de Borchgrave  che, nel 2004, aveva creato per la regina Fabiola del Belgio un soprabito color glicine indossato a Madrid in occasione delle nozze del principe delle Asturie.

La sposa con il velo di carta

Annemarie ha scelto un abito semplicissimo di Jacques Devos et Pamela Hoffman con uno strascico di 4 metri. Il diadema è appartenuto alla regina Emma che nel 1896 l’ha regalato alla figlia la regina Guglielmina e da questa è passato alla regina Giuliana, nonna dello sposo. Si tratta di uno di quei gioielli che possono essere indossati con pietre diverse, infatti in questo caso gli smeraldi originari sono stati sostituiti con perle a goccia.

Testimoni dello sposo il cugino principe Constantijn e un amico Jean-Charles Ullens de Schooten; la sposa ha scelto la sorella Constance Mensch-Gualthérie van Weezel e una amica Katerina Polykarpou-Karanasiou. Fra gli ospiti l’arciduca Lorenz di Asburgo-Este, marito di Astrid del Belgio, il principe Jean del Lussemburgo, il duca di Braganza.

Il quarantenne pricipe Carlo Saverio, duca “titolare” di Parma e Piacenza, è il direttore di una fondazione per lo sviluppo delle energie rinnovabili ed in precedenza avena occupato incarichi di prestigio in una banca ed in una agenzia di comunicazione. La neo duchessa, ha 32 anni e proviene da una importante famiglia olandese che discende dal re d’Inghilterra Edoardo I, ha studiato diritto all’Università di Utrecht e comunicazione all’Università di Groningen, attualmente lavora come giornalista parlamentare per la televisione pubblica olandese.

Il duca di Parma ha avuto un figlio da una precedente relazione, però il ragazzino che si chiama Carlos non è stato riconosciuto legalmente dal padre.

AnneMarie

467299627

velo

Una bella foto con il velo di carta in primo piano

PPE10112020

Lo sposo con la madre, la principessa Irene dei Paesi Bassi, sorella della regina Beatrice

chiesa

carlospn3_jpg_h380_jpg_568

Gli sposi all’uscita della Messa, la signora in rosso che regge lo strascico è la sorella di lui, Margherita

1309578992

carlospn_jpg_h380_jpg_568

3429015086

L’altra sorella dello sposo, Carolina insieme all’arciduca Lorenz d’Asburgo-Este, marito della principessa Astrid del Belgio, accanto a loro una delle sorelle del defunto duca. Le zie Maria Teresa, Maria de las Neiges e Cecilia non sono molto presenti, ma c’erano tutte e tre a portare il loro incondizionato sostegno ai nipoti, come lo hanno sempre portato al loro padre.

1671778014

La regina Beatrice dei Paesi Bassi, zia dello sposo con Willelm Alexander e Maxima

3069350119

Mabel e Johan Friso, lui è uno dei tre figli della regina d’Olanda, lei è la sposa con i fiocchi che trovate qua. La ragazza, sempre molto originale nelle sue scelte di abbigliamento (e vi assicuro molto più carina dal vivo che in foto), si è buttata sul verde e, nonostante il clima di Bruxelles, sul sandaletto estivo senza calze.

MarileneMaurits

 Maurits, con la moglie Marilène, è uno dei figli dell’altra sorella della regina Beatrice, Margriet. Trovo stupendo il cappottino di lei.

Sul sito Noblesse et Royautées altre foto delle nozze con varie immagini degli sposi e dei reali ospiti. Qui invece ecco un breve video sul momento dello scambio degli anelli. Nel sito Viva Maxima altre immagini delle nozze e anche le foto delle varie versioni del diadema insoddato dalla sposa.

dscb054

Alle nozze del principe Carlo Saverio ha partecipato anche una delegazione italiana proveniente dal “ducato” di Parma. Il gruppo era formato dalla marchesa Zaira Dalla Rosa Prati, dal prof. Gino Ferretti Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Parma, dal dott. Edmondo Barbieri Marchi, dall’arch. Paolo Conforti (Segretario Generale degli Ordini dinastici delle Real Casa Borbone Parma), dall’On. Pietro Lunardi accompagnato dalla moglie Maria Paola, dal prof. Umberto Squarcia con la moglie Anna, dal principe Diofebo Meli Lupi di Soragna (Gran Cancelliere dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio), dal conte Orazio Zanardi Landi di Veano (presidente dell’Associazione Cavalieri della Casa Borbone Parma) con la moglie Nadia e la sorella Rita, dal nobile Carlo Emanuele dei conti Manfredi con la moglie Clara, Benedetta Zanardi Landi di Veano, figlia dell’ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede. Gli ospiti parmigiani mi hanno fatto sapere che “nel corso del successivo ricevimento che si è tenuto al castello de La Hulpe, ci siamo intrattenuti a lungo anche con la regina Beatrice dei Paesi Bassi che si è mostrata molto interessata alla città di Parma, al suo nuovo ruolo europeo ed alla sua Università”.

 

matrimonio_saverio_20_11_10

Umberto e Anna Squarcia, Diofebo Meli Lupi di Soragna, Paolo Conforti, gli sposi Saverio e Annemaire, Gino Ferretti, Zaira Dalla Rosa Prati, Edmondo Barbieri

(copyright foto Jeroen van Meyde).

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

30 Commenti

  1. Chiara ha detto:

    guardando la prima foto ho pensato”Oddio più che il marito sembra il padre!”, ero convinta che fosse lo sposo quel signore attempato accanto alla bella sposa….meno male che nella continuazione del reportage hai svelato chi fosse in realtà …bei vestiti, specialmente il cappottino che piace anche a te, però orribili cappellini, raro trovarne di belli in qualunque cerimonia, deve essere oltremodo difficile disegnarli senza farli apparire nidi di rondini o peggio ancora di pipistrelli…Buon we Marina, un bacione…

  2. SALVO (sr) ha detto:

    Rivedo in ottima forma con il suo originale e bel cappellino la Principessa Irene d’Olanda madre dello sposo e….non posso fare a meno di ricordare il suo matrimonio a Roma lontano dalla corte e dalla Regina Giuliana. Quanto tempo e’ passato…allora ero un ragazzino che leggeva queste notizie sulla rivista ”Oggi”!!!!

  3. Mart ha detto:

    Che curiosità: le stesse piume viola sulla testa di Irene, di Carolina di Parma e di Marilène. Si saranno messe d’accordo la zia e le due nipoti?
    Nell’insieme: una cerimonia dignitosa.

  4. marina ha detto:

    @ ciao Chiara, che bello ritrovarti da queste parti. è vero pare che verso nord la moda sia per cappelli che sono più che altro piumaggi colorati. a dire il vero a me non dispiacciono, certo che oggi non siamo più abituati né a vedere, né a portare i cappelli ed è un vero peccato!
    @ Salvo quelle furono nozze davvero particolari, molto contrastate e criticate. Irene trovo che stia bene fisicamente ma è molto segnata in viso, la figlia Margherita le assomiglia in modo impressionante;
    @ Mart ci piume a queste nozze c’erano in quantità, avranno fatto acquisti in stock per ottenere prezzi migliori? 😉
    ps Irene e Maria Carolina sono madre e figlia, forse le piume se le sono divise.

    Mi scuso per la modifica al post fatta in corso d’opera, però ho trovato questa notizia del velo di carta davvero interessante, date un’occhiata al sito di Isabelle de Borchgrave, le sue opere sono molto particolari.

  5. Angie ha detto:

    Sarà anche di carta ma è un velo molto bello!

  6. paola ha detto:

    ciao a tutti,

    bella la sposa, bello il velo e soprattutto il diadema! sono andata sul sito della stilista Isabelle di Borchgrave e ho trovato, tra le altre cose, dei costumi d’epoca stupendi fatti con la carta, in particolare un abito di Maria Antonietta.

    Anche a me piace il cappottino di Marilene e trovo simpatico che il marito si sia messo una cravatta in tono con i colori della moglie, ovviamente viola come giustamente ha notato Mart! di questi tempi grami sembra che il viola (considerato funesto in alcune circostanze) sia un colore particolarmente alla moda, comunque a me in certe tonalità non dispiace, ma quando è in eccesso si nota! stavo appunto pensando: come sono belli colori caldi tipo l’arancione e poi ho visto la foto della principessa Cristina dei Paesi bassi, che è proprio in arancione ma come si è vestita???

    anche la regina Beatrice non scherza, con quel genere di cappello che evidentemente predilige sembra sempre in costume da mercante fiammingo!
    trovo tristissimo il completino color topo di Maxima, è strano lei a volte sa valorizzarsi altre sembra vestita di pongo! (esiste sempre il pongo? ricordo delle elementari :))
    Comunque carino Maurizio d’Orange-nassau, marito di Marilene, sembra + latino che olandese (la madre è olandese e il padre chi è? uno spagnolo, un italiano?)

    buona giornata tutti!

    (Maria) Paola

  7. marina ha detto:

    @ Angie si è davvero un velo bellissimo, mi chiedo come l’abbia realizzato;
    @ Paola, oddio sono svenuta, Maxima color pongo proprio ci voleva. In effetti il completo ha un bel taglio, è il colore un po’ deprimente. Sul viola/glicine/lilla vi devo confessare una passione che è frenata solo dal fatto che in questo periodo praticamente è tutto su questo tono e rischia di essere un po’ monotono. Il marito di Marilène, Maurits è il figlio di Margriet, una delle sorelle di Beatrice, che ha sposato un olandese Pieter van Vollenhoven. I due sono una coppia solida, affiatata, sostegno costante della regina nei momenti belli e brutti, hanno quattro figli che sono successibili al trono e tutti i cugini, sono molto legati fra loro. A Parma si sono stretti intorno ai figli del defunto duca con molto calore e partecipazione. Era latino l’ex marito della sorella più piccola, Cristina (che ha avuto problemi di salute in gioventù, per questo la vedete un po’ strana), Jorge Guillermo. Un giornalista olandese, che ho conosciuto al funerale del duca di Parma, mi ha raccontato che questo Guillermo non era molto apprezzato perché si sospettava fosse un cacciatore di dote. Infatti dopo il divorzio e la liquidazione è sparito, mentre sia la regina Giuliana, che la regina Beatrice sono rimaste molto legate, anche dopo il divorzio da Irene,a Carlo Ugo di Borbone Parma, persona di grande charme, classe e cultura.
    Paola visto che belli i costumi di Isabelle de Borchgrave?

    Ho trovato il video molto carino delle nozze
    http://www.youtube.com/watch?v=qvaD5dhciQs
    dalle immagini si conferma la mia impressione, nozze molto familiari e simpatiche.

    Nelle immagini si vede anche il fratello minore dello sposo, Giacomo Bernardo che vi assicuro per averlo constatato di persona, è proprio bello (e anche simpatico) il più bello dei 4 figli del defunto duca.

  8. jacopoamedeo moretti ha detto:

    salve

    beh trovo tutto molto sobrio ed elegante… e anche se i reali non sono tanti… sono equilibrati e senza esagerazioni.

    scelta politicaly correct rispetto il loro impegno eco-sociale…. per lo strascico in carta….. anche se….. un un bell’ermellino ornato di perle e diamanti non avrebbe dato noia… almeno a me!!!!:-)

    bella coppia…. nonostante lei non sia di rango..ma ormai… chi se ne frega…. (mi sembra che questo sia di moda) bella donna quindi progenie con speranze buone nell’aspetto…a differenza di tanti blasonati doc.g che dovrebbero passare daal chirurgo prima di presentarsi in pubblico….

    unica nota dolente è :

    ma il povero figlio illegittimo di lui… che fine farà rispetto la famiglia e la dinastia borbonico parmernse ???
    verrà riconosciuto?
    avremo un’altro louis alfonso ?
    un’altra linea bourbon.busset ??
    insomma visto che è democratico sposarsi con chiunque, e che proprio in questi gg in italia è passata la legge che riconosce eguali diritti a figli legittimi e non…. il poveretto non dovrebbe essere riconosciuto????

    mah!?!?

    ( questo varrebbe anche per gli altri… vedi alberto II di monaco, alberto II del belgio, bernard d’olanda, etc etc etc 🙁

    vabbè ho detto la mia dite la vostra

    buona giornata!!

    dalla pioggia fiorentina….

    jacopo

  9. Antonio ha detto:

    Sì, una cerimonia molto “autentica”, familiare e simpatica.
    Molto bella la foto di gruppo sui gradini, nell’atmosfera del tramonto, impreziosita dalle punteggiature di viola e lilla. A proposito di viola, mi è molto piaciuta Marilène. Però anche Irene con tutte quelle piume ( ma gli stilisti come se le procurano? e di che uccelli sono? le perdono al cambio di stagione o vengono spennati? ) non mi è dispiaciuta. Sempre fedeli al proprio stile la regina Beatrice e sua sorella Cristina. Mica sono obbligate a seguire la moda!

    Chissà se a Parma è giunta l’eco di queste nozze…
    Chissà se il duca è popolare. Forse un po’, dopo ii funerale della sorsa estate.
    Da noi queste notizie di cronaca rosa, per di più reale, vengono snobbate. Abbiamo in effetti pen altri argomenti con i quali deliziarci…

    Bellissimi i lavori della stilista belga della carta!
    Audace la regina Fabiola nella scelta del materiale.

  10. jacopoamedeo moretti ha detto:

    mamma mia che paura……

    scusate la partecipazione emotiva… ma non ho visto fino alla fine quel gran pezzo di “principe” di giacomobernardo…. ed ero in pensiero….. x fortuna poi vicino al pullman….:-)

    si hai ragione è il pezzo forte del gotha….. e dei borbone…!!!1

    bene ora sono tranquillo cambio pagina!!!
    j

  11. Il tuo nome ha detto:

    In ogni caso un padre che non riconosce un figlio nato fuori del matrimonio un “gran signore” non e’! alla forma preferisco la sostanza e gli impegni morali. Renzo de Biase.

  12. marina ha detto:

    @ jacopoamedeo e Renzo in effetti non ho approfondito il motivo per cui il figlio nato fuori dal matrimonio (non mi piace dire illegittimo) non è stato riconosciuto. approfondisco e vi faccio sapere;
    @ Antonio i Borbone sono tornati a frequentare Parma da qualche decennio, il defunto duca aveva avviato alcune attività benefiche e rimesso in funzione l’ordine costantiniano. Il funerale a Parma ha avuto grossa risonanza sulla stampa ed erano presenti tutte le istituzioni locali, il neo duca ha chiarito che proseguirà nell’opera del padre.

  13. sisige ha detto:

    Come sempre Laurentien è pessimamente vestita….concordo sull’abito triste di Maxima che, davvero,. alterna mises molto belle con altre dove sta proprio male. Non credo sia un problema di penuria di guardaroba. Carinoooo il video, grazie ! Mi piace questa sposa !
    Ricordo che se vedete articoli in inglese ovunque vi capiti (lo faccio anche per tenermi in esercizio!) chiedetemi senza problemi la traduzione ! Besitos! Simona

  14. paola ha detto:

    @Marina, ho visto il video delle nozze ed è vero che il completo di Maxima ha una bella linea, ma, già che c’era, anche lei poteva andare sul glicine (ammetto piace molto anche a me!!) o almeno evitare il basco da militare!

    Poi avete sentito che in una classifica mondiale di eleganza (credo fatta da sito e giornale USA) Asma di Siria ha surclassato Carla Bruni che però non si può troppo lamentare perchè è arrivata quarta :). Prima è Michelle Obama, va bè la classifica è stata fatta dagli americani…

    Mi piacerebbe vedere l’abito di carta che si era fatta fare Fabiola, sapete dove si può trovare su internet? sì audace Fabiola, non mi meraviglio, mi è sempre sembrata una super-ganza :-D, scusate se ogni tanto “fiorentineggio”, volevo dire una donna in gamba!!

  15. Antonio ha detto:

    @Paola, può trovare Fabiola vestita di carta color glicine cliccando in questo articolo sul nome sottolineato della stilista, approderà al suo sito e alla voce alta moda, mi pare, troverà la cara regina.
    Molto pia e per bene ma non priva di tocchi di originalità: ricordo lo strepitoso enorme cappello al matrimonio di Filippo e Matilde.

  16. Mart ha detto:

    @jacopoamedeo ho visto quel gran pezzo del giacomobernardo al braccio della mamma della sposa su “viva maxima” e poi con la sua amichetta. diciamo che fa la sua figura.

  17. marina ha detto:

    @ Antonio grazie non avevo guardato tutto il sito ma ecco il link
    http://www.isabelledeborchgrave.com/fr_creations.php?nav_link=01&nav2_link=07&classement=06

    ed ecco anche il link alla foto del velo

    http://www.isabelledeborchgrave.com/fr_creations.php?nav_link=01&nav2_link=07&classement=08

    @ Mart si diciamo che fa la sua figura 🙂

  18. jacopoamedeo moretti ha detto:

    mart creiamo un comitato pro-giacomo…..-)))
    giacomo for evryone :-)))

    j

    poveretto uscirebbe a pezzi!!!! ma che gran bei pezzi!!!
    :-))

    ciao

  19. zizì ha detto:

    Cercavo notizie su questo matrimonio e mi sono imbattuta in questo posticino italiano, piuttosto raro direi.
    Complimenti alla signora che lo gestisce e ai commentatori.
    Solo mi stupisce la passione che suscita il fratello di questo sposo, mah!? Ma lo avete visto bene?

    http://toscavanoranje.web-log.nl/photos/uncategorized/2008/02/29/margarita_en_jaime.png

  20. marina ha detto:

    @ jacopoamedeo …. 😉

    @ zizì benvenuta nel sito, grazie per l’apprezzamento e si devo dire che il fratello minore dello sposo ci è piaciuto assai, la foto allegata in effetti non gli rende giustizia e lo posso dire con certezza visto che l’ho conosciuto a Parma in occasione delle esequie del padre. Ho anche scambiato qualche impressione con lui e l’ho trovato una persona particolarmente carina e gentile.

    Ho ricevuto e pubblico volentieri una foto dalla delegazione che ha rappresentato il “ducato” di Parma alle nozze del neo duca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi