Le nozze di Stoccolma: diademi e abiti riciclati

Le nozze di Stoccolma sono state un tripudio di abiti da sera e splendidi diademia, così mentre Victoria e Daniel proseguono la loro splendida luna di miele in Polinesia ecco a voi, per la serie “pettegolezzi reali” una bella galleria di abiti sontuosi, ma riciclati, prestati e rieditati in occasione delle nozze di Stoccolma. Insomma la crisi non perdona neanche nelle alte sfere e così le reali signore hanno tirato fuori dal guardaroba alcuni dei loro pezzi migliori. Si ok, erano accompagnati dal diademi favolosi, ma quelli non entrano nel computo perché si tratta delle gioie di famiglia custodite e tramandate, spesso da generazioni, proprio per essere esibite in occasione di eventi come questo. Con un enorme ringraziamento a Filippo, fedelissimo lettore ed anche bravissimo cacciatore di immagini.

Birgitta 60 anni re 2006[1]

Questa è la principessa Brigitta, sorella di re Carlo XVI Gustavo e moglie di un Hohenzollern. E’ la prova vivente che l’estrema magrezza non sempre va di pari passo con la bellezza specie ad una certà età. Per chi ha visto il video della tv svedese era la signora in chiaro con una piccola cappa di visone e un’andatura vistosamente oscillante. L’abito indossato nel 2006 alla festa per i 60 anni del fratello l’ha prestato pari pari alla nuora.

Nuora birgitta  giugno 2010[1]

Nozze di Stoccolma e abiti riciclati

Circa quindici giorni prima delle nozze svedesi la famiglia reale greca ha festeggiato a Londra i 70 anni di re Costantino, la principessa Alexia ha fatto un’unica spesa e il vestito rosso (e secondo me le sta anche molto bene) l’ha messo anche per le nozze di Stoccolma in occasione di una delle serate che hanno preceduto il matrimonio.

Alexia 4 giugno[1]

Alexia e Anna M. 19 giugno 2010[1]

Riciclo anche per la regina Anne Marie di Grecia, che ha indossato un vestito già visto nel 2008 in Danimarca.

maggio 2008[1]

L’abito blu che la ex regina di Grecia ha scelto per il giorno delle nozze di Victoria era lo stesso da lei utilizzato per la festa di compleanno della sorella regina di Danimarca nell’aprile scorso, solo i gioielli sono diversi, ma la sovrana ellenica da questo punto di vista ha solo l’imbarazzo della scelta.

Aprile 2010[1]

Giugno 2010[1]

Come la sorella anche la regina di Danimarca non scherza in fatto di abiti indossati più volte. Questo vistosissimo bianco e turchese con un immenso fiocco in vita deve essere uno dei suoi preferiti, la foto qui sotto si riferisce ad un ricevimento nel gennaio di quest’anno, ma il vestito è uscito dall’armadio anche per la festa di compleanno del cognato ex re di Grecia. E a quanto pare non è questione di crisi o di tirchieria, la regina Margretha ha una serie di abiti preferiti e ama portarli spesso o quanto meno con  una certa frequenza.

25.01.2010 gala deputati(1)

Eccola qui sotto a Londra con il consorte al quale forse dovrebbero dire che il doppiopetto sta malissimo alle persone un po’ in carne… La coppia reale danese sta per entrare alla feste di compleanno organizzata per Costantino di Grecia.

4 giugno 2010[1]

70annAprile 2010i[1]

Il vestito verde pisello con borsetta in tinta Margaretha se l’era fatto per la sua festa di compleanno, ad aprile, e poi glielo abbiamo rivisto anche per le nozze di Stoccolma.

vy9z7nno[1]

Alla bellissima e sempre molto chic Maxima dei Paesi Bassi questo abito di Valentino dona molto (più che alla modella), l’ha messo la prima volta per il compleanno del re della Tahilandia nel 2006.

maxima-holanda--a[1]

Eccola qua a Stoccolma, stesso vestito, stessa pochette, identiche le scarpe, mancano solo i gioielli, ma quelli verranno fuori il giorno dopo.

Bea Aprile 2009

La regina Beatrice aveva indossato l’abito due pezzi (gonna più casacca) color rosso scuro in occasione di una visita ufficiale che i sovrani svedesi avevano fatto nei Paesi Bassi. Sono quasi certa che re Carlo Gustavo non c’ha neanche fatto caso, ma la regina Silvia, magari il giorno dopo riguardando i video e le foto, si. E come qualsiasi donna avrà rilevato una certa mancanza di tatto. No, dico ma non ne aveva un altro di vestito e soprattutto non ha una guardarobiera che le dice guardando un’agendina “Maestà, questo no l’ha già messo quando son venuti qua i genitori della sposa”?

Bea giugno 2010[1]

Infine sempre a proposito di Paesi Bassi, Filippo mi fa notare una strana (e posso dire raccapricciante) somiglianza  fra i tessuti degli abiti di suocera e nuora.

35[1]

w3[2]

Dulcis in fundo la regina del riciclo (a dire il vero il top del top è stato raggiunto dalla principessa Anna d’Inghilterra che due o tre anni fa alla nozze della figlia di un cugino si è presentata con l’abito bianco a fiori gialli che aveva indossato per il matrimonio di Carlo e Diana nel 1981), Sonja di Norvegia con un abito color salmone datato 1992.

1992 Nozze argendo danese[1]

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

27 Commenti

  1. Antonio ha detto:

    L’abito di corte svedese è un caso unico in Europa:
    una specie di semplice ed elegantissima divisa nera per la regina e le principesse che possiamo seguire nelle sue evoluzioni a partire dalla fine del Settecento.

    http://sko.lsh.se/Skokloster/Redaktionellt/Global/PDF/The%20Swedish%20court%20dress.pdf

    Parto con la regina Luisa Ulrica nel 1775:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:Luise_Ulrike_von_Preu%C3%9Fen_-_Queen_of_Sweden.jpg

    Un accenno di quelle maniche nel ritratto della regina Sofia Maddalena nel 1792:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:SopiaMagdaleneSweden.jpg

    Un ritratto della regina Carlotta ( Edvige Elisabetta Carlotta ) nel 1809:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:CharlotteSwedenNorwayR.jpg

    e nel 1810 circa:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:CharlotteSwedenNorway.jpg

    Ecco la regina Désirée di Svezia nel 1822:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:Desiree-Clary_1822.jpg

    E la regina Josephine di Svezia verso il 1835:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:Josephine_of_Sweden%26_Norway.jpg

    e in un altro ritratto:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:Josephine_of_Leuchtenberg_by_Adlersparre.jpg

    La regina Louise di Svezia ( nata Guglielmina Federica Alessandrina Anna Luisa d’Olanda ):

    http://3.bp.blogspot.com/_hjD61YU8VYs/Snmix76Y-yI/AAAAAAAALto/7QXPVSDcgi4/s1600-h/Louise_of_the_Netherlands__.jpg

    La regina Sofia di Svezia intorno al 1900:

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:SophiaONSwedenStanding.jpg

    La regina Luisa ( Louise Mountbatten ):

    http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Drottlouise.jpg

    La principessa Sibylla:

    http://farm4.static.flickr.com/3157/2810966319_5f8018470b.jpg

    eccetera.

    Grazie per l’attenzione.

  2. marina ha detto:

    Grazie infinite Antonio. Nell’ultima immagine la principessa Sibylla indodssa insieme all’abito di corte anche il diadema sua nipote Maddleine portava il giorno del matrimonio di Victoria.

  3. nicole ha detto:

    Molte grazie per la delucidazione e link a belle foto e quadri.

  4. Silvia ha detto:

    Bellissima Antonio la carrellata di foto e immagini delle principesse svedesi nel corso della storia con indosso l’abito di corte. Certamente questa mise (soprattutto quella indossata dalla principessa Sibilla e dalle sue figlie) era molto elegante ma allo stesso tempo troppo austera. Ha fatto bene secondo me l’attuale re Carlo Gustavo a bandire l’uso di quest’abito, è bello poter vedere indosso alla regina Silvia e alle principesse abiti colorati e bellissimi. Oggi l’usanza dell’abito di corte sarebbe decisamente fuori moda.

  5. Filippo ha detto:

    Salve a tutti,
    amche nella corte italiana vi erano gli abiti di corte, anzi più precisamente i manti di corte, sia per la regina, per le principesse e per le dame di corte, li abbiamo visti nell’esposizione dello scorso anno alla reggia di Venaria.
    Come dice Silvia oggi è bello vedere regine e principesse in abiti colorati, però penso all’inutile spreco.
    In fondo questi abiti di corte, pur austeri erano sinonimo di pura regalità, da molti confusa con il termine lussuoso.
    Ed è pure risaputo che molte corti avevano problemi di denaro, quindi questi abiti di corte usati in particolari cerimonie forse ammortizzavano un pò le spese.
    Saluti
    Filippo

  6. marina ha detto:

    Vi devo confessare che ho sempre visto le immagini delle principesse/regine svedesi con gli abiti di corte e li ho dati per scontati, però adesso mi viene voglia di saperne di più e siccome non padroneggio lo svedese ma ho un’amica carissima appunto madrelingua svedese vi farò sapere spero presto.
    @ Silvia si hai detto giusto, la corte svedese era un po’ austera, prima con i Wasa e poi anche con i Bernadotte che essendo praticamente dei parvenu ci dovevano stare assai seri ed hanno evitato di modificare gli usi di corte benché antiquati;
    @ Filippo i manti li ho visti in un catalogo e nel video realizzato per l’esposizione a Parigi, una meraviglia di estro e di creatività.

  7. jacopoamedeo moretti ha detto:

    signori buona serata a tutti
    spero il vs 2011 sia iniziato bene….:-)
    auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    jacopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi