Re Juan Carlos operato a Barcellona

34035-aSembra sia benigno il nodulo “calcificato” che i medici dell’Hospital Clinico di Barcellona hanno asportato questa mattina dal polmone destro del re di Spagna. “Il paziente sta molto bene”, ha assicurato il capo dell’équipe medica che ha praticato l’intervento, il dottor Laureano Molins. “L’analisi del nodulo estratto – ha aggiunto i medico – non ha evidenziato alcun aspetto maligno”. Il nodulo, precisa la nota dei sanitari, ha una dimensione di 19-22 millimetri e si trova nella parte alta del lobo superiore del polmone destro ed era stato notato in occasione di un ceck up completo effettuato dal sovrano il 28 aprile scorso. Cambiamenti morfologici individutai in una vecchia calcificazione, considerata anche l’età del paziente ed il suo essere un accanito fumatore, avevano consigliato approfondimenti e, quindi, il prelievo di quello che poteva essere un tumore maligno. Le analisi successive, però, avrebbero scartato questa eventualità. Nulla è stato fatto trapelare prima dell’intervento e anche la famiglia reale in questi giorni ha evitato di modificare gli impegni già assunti. Il principe delle Asturie, a cui spetterebbe la reggenza nel caso il Re non fosse nelle condizioni di assumere i suoi obbligi istituzionali,  infatti è in Costa Rica dove assisterà all’insediamento del nuovo Presidente della Repubblica. Secondo i pronostici ufficiali dei medici, il monarca potrebbe lasciare l’ospedale già fra tre-quattro giorni.

Juan Carlos de Borbòn y Borbòn è nato a Roma il 5 gennaio 1938 ed è stato proclamato re di Spagna 22 novembre 1975, due giorni dopo la morte del dittatore Francisco Franco. E’ considerato un pilastro della democrazia spagnola, soprattutto dopo il tentato colpo di Stato del 23 febbraio 1981 da parte del tenente-colonnello Antonio Tejero.

hospitalLa regina Sofia mentre risponde alle domande dei giornalisti   

La regina di Spagna, che ha incontrato la stampa nell’atrio dell’ospedale, è apparsa serena e sorridente, ma ha ammesso di essere stata molto preoccupata, però ha assicurato che ora “va tutto bene”. “Il re – ha detto la sovrana – ha una salute impressionante e anche molto spirito e non lo perde mai”. Ad ogni modo pare che i medici abbiamo consigliato a re Juan Carlos di smettere di fumare. La figlia Elena è stata la prima a visitarlo dopo l’intervento che si è concluso poco prima delle 12, nei prossimi giorni arriveranno anche la infanta Cristina e Felipe. 

Aggiornamento di lunedì 10 maggio: sembra che il decorso post operatorio proceda senza nessun problema, il sovrano ieri è stato seduto e di è anche alzato e mangia normalmente; anche il suo umore appare ottimo. Domenica sono stati in visita il principe delle Asturie e sua moglie Letizia e stamattina la infanta Cristina insieme al marito. La secondogenita del re infatti vive a Washington.

 

Copyright foto www.hola.com

5 Commenti

  1. nicole ha detto:

    Ciao Marina! Avevo letto quando hai scritto, quasi in tempo reale, la notizia che era rimbalzata sui giornali di mezzo mondo. Non ho detto nulla perchè non mi piace commentare su problemi di salute, ma ora che tutto è andato bene …beh volevo lasciarti un segno del mio passaggio.

  2. Elizangela von Starhemberg ha detto:

    Marina carissima,
    Sei diventa una super bloger, non solo di araldica ma anche di giornalismo vero… in tempo reale come la Sgra Nicole ha comentato…
    Il Re di Spagna sta bene, e, La Vergine di Fatima prenda cura di Lui e di tutti Noi, suoi figli bisognosi di fede e miracoli…
    Elizangela von Starhemberg

  3. nicole ha detto:

    Più che ai miracoli credo alla professionalità della nota équipe di chirurghi toracici e a quel po’ di fortuna che nella vita ci vuole.
    Vorrei aggiungere che la nostra Marina è una giornalista vera, vera, di quelle che sui giornali scrivono, questo è solo un hobby per la nostra padrona di casa.

  4. marina ha detto:

    Be’, che dire? Grazie. Non aggiungo altro siete davvero troppo gentili. Grazie Elizangela, grazie Nicole.
    ps si è vero sono una giornalista, ma sapeste quanto vorrei cambiare lavoro, specie in certi giorni, e quanto vorrei che questo non fosse solo un hobby. Si perché Carlo V mica si offende se non scrivo di lui ma dò spazio a Luigi XIV… i politici nostrani invece si.

  5. nicole ha detto:

    Scusa Marina, ma con quello che combinano si offendono se non si parla di loro? Dovrebbero essere felici se possono permettersi di starsene defilati, senza nomi su liste, per case “comperate”, restauri fatti a spese nostre, ecc.. emergenze, cataclismi con i quali guadagnano, ecc..Non so, ma mi sembrano alquanto imprudenti :))
    Al posto loro direi” meno male, anche oggi il mio nome non è comparso”, visto che poi di quello che dovrebbero fare per la comunità e per il quale son lautamente pagati mi pare che ci sia poco da dire, sono appunto” in altre faccende affacendati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato che continuando la navigazione del sito. Clicca per la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi