Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo sposi il 1° agosto

BalloRosa6

Allora pare che sia ufficiale, si sposano. Non prendete impegni per il 1° agosto perché il più piccolo dei Casiraghi e la minore delle sorelle Borromeo finalmente si sposano. Tutto come da programma, cerimonia civile a Monaco e poi nozze religiose sull’isola di famiglia perché questa volta la futura madame Casiraghi non è una miliardaria qualunque.

I primi di dicembre dello scorso anno Dagospia aveva spifferato la notizia di un fidanzamento ufficiale (ma non pubblico visto che lui non ha alcun ruolo ed è solo sesto nella linea di successione) con tanto di mega e rarissimo brillante rosa. Dal Palais ancora nessuna conferma ufficiale, ma una cosa è certa, Beatrice gionalista, ex modella e da anni “immagine” di Giorgio Armani (a proposito poi l’Ordine dei Giornalisti mi spiega come sia possibile che lei iscritta all’ordine possa essere anche l’immagine di un marchio) sarà di sicuro una sposa stupenda, anzi stupendissima. Lui è il terzo figlio della principessa Caroline, lei è l’ultimogenita del conte Carlo Borromeo e di Paola Marzotto, ma non ha titoli prima di tutto perché in Italia i titoli generalmente non si trasmettomo alle femmine (cioè la figlia di un conte non è una contessa, semmai lo diventa se sposa un conte) e in secondo luogo è nata fuori dal matrimonio. Però è davvero di una bellezza sfolgorante e di una grazia ed eleganza senza pari.

Qua le foto del Ballo della Rosa 2014

http://www.altezzareale.com/2014/03/30/news/ballo-della-rosa-2014-ed-ecco-la-nuova-grace/

E con questa notizia purtroppo le nozze di Sophie Elqvist e del principe Carl Philip di Svezia sono finite nel dimenticatoio senza passare dal via. Loro due si sposano sabato 13 giugno nella cattedrale di Stoccolma con il solito rituale nordico, cena il venerdì, cerimonia di pomeriggio con a seguire ricevimento, ballo e tutte le signore in lungo e diadema.

 Sophie-CarlP

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

141 Commenti

  1. luka ha detto:

    Vabbe’ in attesa di questo matrimonio non royal ma del medesimo impatto mediatico e “familiare” non ci accorgiamo che i “piccoli principi ” crescono….

    http://www.vanitatis.elconfidencial.com/multimedia/album/casas-reales/2015-06-01/mirko-sajonia-coburgo-el-relevo-de-kyril-de-bulgaria_863105/#0

    Ecco il ventenne Mirko di Bulgaria, nipote di re Simeone e figlio del principe Kubrat….ok e’ giovanissimo ma…@Dora che dici?? 😉

    • Dora ha detto:

      messa così potrei passare per una milfona assatanata di sangue goivane e royal.
      e poi dai: è un sbarbatellino cuccioloso! XD

      • luka ha detto:

        Non mi permetterei mai di pensare questo…. 🙂 nel mio immaginario tu, toscanaccia e immersa nell’ambiente culinario, potresti cogliere quel ” sapore” o “quel non so che” nelle cose che ti circondano… 😉

  2. Roberta ha detto:

    buongiorno,
    considero la signorina Borromeo un’arrampicatrice sociale, per non dire altro. Nella zona del Verbano, dove si terrà il matrimonio, la famiglia Borromeo si comporta ancora come se fossimo nel Medioevo, e impongono balzelli per visitare le Isole e percorrere alcune strade. La fortuna delle Borromeo è aver frequentato gli ambienti giusti, ma non le ricorderemo certo per un’intelligenza particolare (qualcosa di questa lavora “seriamente”?) o un carisma travolgente.
    Beatrice in particolare ha un bel faccino, fa due moine e vanta un titolo nobiliare. That’s all.

    Buona giornata

    Roberta

    • Dora ha detto:

      mi sembra naturale che facciano pagare l’ingresso alle LORO isole. in fondo, i musei si pagano no?
      e poi la BB al massimo può vantare il cognome ma non il titolo essendo nata fuori dal matrimonio (ALL’INCIRCA come il padre della neo arciduchessa d’austria este elisabetta)

      • Roberta ha detto:

        buongiorno Dora,

        le Isole appartengono al Patrimonio Nazionale, io di certo non pago per vedere le loro case private. Quando ci fu il matrimonio di Lavinia obbligarono la Navigazione dei Laghi (e quindi fior di dipendenti e operai) a non lavorare – perdendo lo stipendio – per ridurre il movimento di persone “nella loro isola, nella loro chiesa..” (non si sa mai, i turisti avrebbero stonato nelle foto). Non si degnarono di ringraziare le forze dell’ordine per l’aiuto dato – e credimi, vivendo li so bene come era difficile muoversi tra un presunto vip e un presunto chic – né gli abitanti della zona per il disagio creato.
        Parlando di proprietà privata, hanno un diritto feudale sulla via principale di accesso alla montagna sopra Stresa, e non credo che serva loro quell’incasso eppure non rinunciano.
        Ribadisco che la signorina ha avuto solo fortuna, ma non arriverà nulla di buono al Lago Maggiore da questo matrimonio, se non caos, confusione e qualche foto sulle riviste di gossip. Se ti vergogni delle tue origini italiane e lacustri non dovresti sposarti nel Palazzo storico che possiede la tua famiglia.
        Grazie

        • http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

          Roberta grazie per i tuoi interventi che sono un punto di vista diverso e soprattutto diretto.

        • Dora ha detto:

          @roberta
          grazie per la risposta esauriente ed esaustiva.
          ma perchè secondo te la BB si vergogna delle sue origini?

        • nicole ha detto:

          @roberta, sono spesso sul lago e avevo sentito commenti simili da varie persone, ai tempi. In effetti non godono di stima in generale , proprio per questi loro atteggiamenti. Io non avevo voluto parlarne perché erano forse chiacchiere in libertà quelle udite da persone delle quali conosco poco ,ma se tu , che pure vivi li ,ribadisci il tutto , allora è proprio tutto vero.

      • tody ha detto:

        Tecnicamente neanche elisabetta, moglie di amedeo d’austria este sarebbe arciduchessa, se si applicano le leggi austriache vigenti alla caduta della monarchia il suo non sarebbe matrimonio tra pari, gli asburgo avevano una lista di famiglie cosidette mediatizzate, parificate alle famiglie reali, ergo secondo dette leggi non è arciduchessa per mancanza di idoneo rango proprio.
        Ma siamo nel 2015 e per il diritto civile italiano e austriaco se il padre riconosce un figlio naturale, oggi è parificato agli altri, il titolo nobiliare poi in quanto parte del cognome del padre si trasmette al discedndente per quanto naturale, ergo la borromeo è contessa nel 2015, perchè il titolo fa parte del cognome del padre che si trasmette all figlia.

        • laura ha detto:

          Se non erro la dicitura corretta dovrebbe essere Beatrice dei conti di Borromeo. Nemmeno il padre di Beatrice e’ conte (credo) il conte e’ il fratello maggiore

        • Dora ha detto:

          mah!
          un conto è il cognome, un altro il titolo.
          anche se il titolo è “cognomizzato”, cioè inserito nel cognome, nella pratica non fa della persona esattamente un titolato. poi boh

  3. Donna Bianca ha detto:

    Nozze a parte, io sarei curiosa di sapere di cosa si occupano i giovani Casiraghi: ok sono ricchi e non hanno doveri imposti dal titolo, visto che non ne hanno ( a parte ovviamente Alexandra, di cui però non si ricorda mai nessuno), ma in qualche modo faranno pure venire sera immagino…

    • tody ha detto:

      E oltretutto Alexandra è pure altezza reale essendo il padre pretendente al trono di Hannover, quindi di rango superiore………………………………

  4. elettra/cristina palliola ha detto:

    @Roberta…ho seguito i tuoi interventi e le risposte/commenti degli altri…premetto che non voglio entrare in polemica, ma vorrei solo chiarirmi certi punti
    Perchè non si dovrebbe pagare per visitare le isole borromee , giardino e palazzo? se sono proprietà privata è giusto che lo facciano, perchè con gli introiti, possono mantenerle e manutenzionarle, pagare il personale, e guide che illustrano. A Roma ci sono tanti palazzi privati e ancora abitati dalle famiglie, dove, per entrare e visitare, si paga , eccome!…palazzi antichi e giardini hanno bisogno di cure costanti…
    se non sono i proprietari, ma è lo Stato o qualche altro Ente, perchè non si dovrebbe pagare? per andare ovunque si paga, addirittura si paga , in alcuni casi per visitare delle chiese, che dovrebbero essere aperte a tutti!
    Capisco che sia stata cosa estremamente antipatica chiudere la circolazione lacustre e turistica, durante il matrimonio di Lavinia con John Elkann, ma credo che , in quel caso ci fossero anche dei problemi di sicurezza, gli stessi , se non di più, che ci saranno per le nozze di Beatrice, ma in fondo, il matrimonio di una figlia dura un giorno e non ci sono matrimoni tutti i giorni!
    Sapessi qui a roma che caos c’è tutte le volte che arriva un capo di stato o si muove il Papa…circolazione deviata traffico in tilt e credimi questo succede spessissimo!
    Posso anche pensare che gli abitanti della zona sappiano molte più cose di quelle che sappiamo noi sulla famiglia…io non so se sono simpatici o antipatici,però se non ci fossero loro, gran parte del turismo che porta soldi un po’ a tutti non ci sarebbe…io per esempio, sono venuta fin lì proprio come turista e non ho pagato solo per palazzo e giardino , ma ho pranzato, ho preso il trasporto lacustre da Stresa…insomma un po’ di soldi li ho lasciati anche ad altri, che vivono di questo!
    Ripeto, non c’è polemica…..solo voglia di capire!

    • nicole ha detto:

      Appunto .. Capi di stato , Elettra, in visita ufficiale, non signori nessuno ! Non si può impiegare carabinieri e polizia per un evento privato, bloccare la navigazione che sarà pure gestita da privati ma è un pubblico servizio .
      Io credo che in ogni caso la differenza sarebbe data da un annuncio si giornale locale o affissi nei paesi penalizzati con due righe di spiegazioni e ringraziamenti.
      Ripeto, sarebbe tutto più tollerato .. Mugugno ci sarebbero , ovvio, ma vuoi mettere la signorilità ? Signori si nasce e qui non é proprio il caso di signori.

      • elettra/cristina palliola ha detto:

        @Nicole…ripeto, non voglio fare polemiche, e lo scrivo senza alcuna acrimonia, ma proprio l’anno scorso, qui a Roma, di questi tempi ci sono state le nozze del figlio di Astrid del Belgio, e di Lorenz figlio a sua volta di un ramo cadetto degli Asburgo, che non sono capi di stato, non sono italiani e ai più, degli illustri sconosciuti, eppure il traffico è stato deviato per una forma di cortesia, penso, visto che non portavano nè turismo, nè soldi . In tutte le foto si vedono gli invitati arrivare a piedi e, in questo momento, giuro, non mi ricordo per quale altro avvenimento, ma sono sicura che c’è stato e ugualmente, è successa la stessa cosa…..in passato il traffico è stato deviato da alcune zone anche per processi molto importanti…insomma per avvenimenti importanti e non necessariamente per capi di stato…..allora due sono le cose: o a Roma siamo tutti più accoglienti, pazienti e forse anche un po’ cretini e ci facciamo calpestare da tutti, oppure altrove ci sono persone meno disponibili. Credo che per alcune occasioni ci sia anche la possibilità di richiedere l’intervento dei carabinieri e della polizia municipale e per qualche ora avere la possibilità di agire con comodo….probabilmente , per i comuni del lago Maggiore, dove sicuramente i Borromeo, sono un’attrazione e portano lavoro e ricchezza, un piccolo favore, di 4 giorni in 15 anni, circa, si possa fare, previa richiesta scritta …tante sono le sorelle Borromeo e questa sarebbe l’ultima a sposarsi e quindi l’ultima a creare il problema….non so se i comportamenti generali della famiglia Borromeo, siano così invisi alla popolazione del luogo,tanto da detestarli, e dai vostri discorsi, così sembrerebbe, ma credo che un giorno di disagio, non porti grandi problemi…molti vivono grazie alla loro presenza per tutto il resto dell’anno, compreso il giorno delle nozze, in cui l’isola sarà invasa da giornalisti e fotografi, che dovranno pur dormire, mangiare e bere da qualche parte!
        scusate, ma non condivido la vostra acrimonia, ne per quanto riguarda l’argomento nozze, ne per quanto riguarda il pagamento del biglietto per visitare le proprietà…anche la regina Elisabetta si fa pagare per visitare le sue residenze…quando non c’è!..mentre invece condivido in pieno, che dopo le nozze, la famiglia, scriva da qualche parte delle scuse per il disagio e dei ringraziamenti per la pazienza…questo sarebbe giusto e carino e assolutamente gratis…questa è una regola di buona educazione che viene applicata spesso un po’ ovunque, succede anche nei condomini, per dire una sciocchezza, quando qualcuno ha avuto dei problemi che hanno creato disagio a tutti gli altri

        • elettra/cristina palliola ha detto:

          ..e scusate, ma rileggendo ho anche pensato che forse è più importante tenere il lago sgombro e le vie di accesso, per la sicurezza…vi immaginate se dovesse succedere qualcosa di spiacevole a qualcuno, quali e quante chiacchiere…lo sapevano che c’era Tizio e CAio…bisogna va prevenire, si poteva immaginare e bla bla…….probabilmente sono gli stessi sindaci del lago che preferiscono creare un po’ di disagi, ma non trascurare la sicurezza di invitati che simpatici o antipatici, sono sempre dei personaggi illustri…in questo caso è anche coinvolta una famiglia principesca sovrana!

          • nicole ha detto:

            Elettra, sul fatto che le proprieta private abbiano un biglietto di ngresso concordo con te, per mantenimento si spendono cifre notevoli. Ognuno poi è libero di andarci o meno.
            Da parte mia nessuna acrimonia, solo riferivo commenti molto usuali e solo ora mi son decisa a parlarne, vedendo che non li conosco solo io.Conosco solo professionisti e non persone che vivono di commercio, quindi le idee possono essere differenti.
            Io adoro isola dei Pescatori e alcune ricorrenze di casa le abbiamo fatte li
            (senza bloccare navigazione 🙂 , of course)

      • Laura C ha detto:

        Al matrimonio di John Elkann e Lavinia Borromeo era presente il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con le ovvie misure di sicurezza necessarie conseguenti. Al matrimonio di Beatrice ci sarà la Famiglia regnante di un altro Paese. Ovvio che ci saranno disagi per i residenti. Ma si tratta di poche ore, al massimo un weekend, con le immagini del lago che finiranno su tutte le riviste del mondo e conseguente pubblicità, del tutto gratuita 🙂
        .

        • http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

          sono sempre situazioni difficili, ci vorrebbe molto tatto e ai residenti bisogna in qualche modo addolcire la pillola. cioè se mi blocchi in casa per tre giorni, se non posso entrare, uscire, parcheggiare e magari ho anche una serie di cavoli miei da sbrigare devi in qualche modo sdebitarti che a me delle foto sui giornali di tutto il mondo non me ne viene nulla nell’immediato. io credo che se ai residenti crei disabi li devi ripagare magari coinvolgendoli e invitandoli a una o più feste. la sensazione è che invece ci sia un atteggiamento un po’ da signore medievale.

  5. Chloe ha detto:

    Buongiorno a tutti! Questo è per me un periodo in cui sono un po’ presa …
    … ma non posso non dedicare un po’ di tempo a queste nozze che sono ormai alle porte e che si legano alla Casata per cui, come sapete, ho una vera passione.
    Ho atteso molto queste nozze, sia perché a me la coppia Beatrice-Pierre è sempre piaciuta in tutti questi anni, per cui è bello vedere come il loro legame (nato nella mia Milano) si sia consolidato. E poi anche perché, come dire, Beatrice è l’ultima delle “Borromeo sisters” a compiere il grande passo, ahimè sono finite 😉 ed è una nuova occasione perché tutti gli occhi siano puntati sull’eleganza e la bellezza delle proprietà sul lago Maggiore.
    Le sorelle maggiori hanno scelto tutte l’affascinante location lacustre per le loro nozze: cerimonia religiosa alle Isole Borromee per tutte e tre (cappella barocca dell’Isola Madre e Isola Bella), seguita da ricevimento all’Isola Bella per Lavinia e Matilde, mentre la scelta di Isabella era stata la Rocca di Angera, come sarà ora per Beatrice … un 2 a 2 😉 Da quel che si dice, questa volta le nozze invece saranno celebrate sull’Isolino di San Giovanni, anch’esso di proprietà dei Borromeo.
    Abito? Quel che si dice ovunque è che dovremmo avere un Valentino per le nozze nel Principato e un Armani il 1 agosto. Vedremo. Quel che è certo è che tutte e tre le sorelle indossavano un abito della maison Valentino nel giorno delle loro nozze, in particolare Lavinia un abito splendido, bozzetto a firma di Garavani.
    Tiara? Sono curiosissima di vedere quale sarà la scelta di Beatrice. Se tiara sarà, come speriamo, a me piacerebbe rivedere dopo qualche anno quella di famiglia, indossata sia da Lavinia che da Isabella nel giorno delle loro nozze. Purtroppo in rete non ci sono immagini molto chiare e grandi del diadema.
    http://i4.photobucket.com/albums/y138/loejil/Lavinia%20Borromeo%20Wedding/JohnElkannLaviniaBorromeoandweddingguests2004.jpg
    http://i58.tinypic.com/iwusjt.jpg
    Matilde invece aveva indossato un diadema della famiglia del consorte.
    https://gildaandtheroyals.files.wordpress.com/2014/02/matildeborromeo.jpg

  6. Chloe ha detto:

    @laura – Per la tua domanda sul padre di Beatrice, Carlo Ferdinando, il suo titolo è quello di conte. Fino a qualche mese fa il capo della Casata era il fratello maggiore di Carlo Ferdinando, Giberto, che è mancato nel febbraio scorso, e attualmente è il figlio Vitaliano. Ogni tanto riepilogo i legami di parentela per fare un po’ di chiarezza 😉 Questa era la situazione fino a febbraio: la famiglia si compone di due linee (B. Arese e B. d’Adda) e per i B. Arese un ramo primogenito e un ramo secondogenito. Dal 1916 il ramo primogenito della prima linea porta anche il titolo di Principe, col predicato di Angera. Pertanto lo scomparso Giberto B. Arese, che il 25 ottobre 1958 sposò Bona Enrica Orlando, da cui ha avuto 2 figli maschi, Vitaliano (1960) e Federico (1963) portava il titolo di principe (e dunque attualmente è il figlio Vitaliano ad essere 4° principe di Angera), mentre Carlo Ferdinando, fratello minore di Giberto, quindi ramo secondogenito, ha titolo comitale.

  7. Chloe ha detto:

    Visto che si sono toccati alcuni temi legati ai Borromeo, mi spiace andare un po’ OT, ma vorrei aggiungere alcune mie considerazioni. Devo dire che le ultime generazioni (per non dire nei secoli, se ripercorriamo la storia della Casata, per cui direi da sempre) hanno una grande vocazione per la tutela, la conservazione e la promozione del patrimonio storico e artistico che ereditano di generazione in generazione. E si ricorda che nell’ambito della nobiltà italiana i Borromeo sono stati gli unici a mantenere fissa nei secoli la regola che l’intero patrimonio immobiliare venisse ereditato in blocco dal primogenito, e in questo modo non sono andati dispersi gli importanti tesori di famiglia.
    Ripropongo anche qui l’intervista al principe Vitaliano che risale a qualche mese fa relativa proprio al rilancio del lago Maggiore.
    http://www.lastampa.it/2015/03/15/edizioni/verbania/cronaca/la-ricetta-di-vitaliano-borromeo-per-il-rilancio-del-lago-maggiore-cultura-turismo-e-moda-di-qualit-rKAMbOeCrVn2EpBRUcC9kI/pagina.html

    Grandissimo è stato il lavoro e la dedizione del principe Vitaliano, il padre di Giberto e Carlo Ferdinando, per tutte le proprietà di famiglia, mentre ulteriori grandi e decisivi passi sono stati compiuti dalla principessa Bona Orlando, moglie dello scomparso Giberto, che fin dal suo ingresso in famiglia ha contribuito all’apertura delle prospettive, verso la fruibilità. Solo qualche esempio: la valorizzazione e l’apertura al pubblico dell’Isola Madre, il restauro del complesso dell’Isola Bella, la fondazione nel 1988 del Museo della bambola e del giocattolo con i pezzi della collezione privata, ospitato nella rocca di Angera, la circolazione delle opere custodite nella collezione Borromeo …
    E in proposito vorrei inserire qui un link a un’intervista realizzata da Repubblica alla principessa Bona Borromeo: è datata 2006, ma dà un assaggio dell’impegno, della serietà e della passione con cui è affrontata la gestione del patrimonio in loro possesso:
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2006/01/21/le-confessioni-di-bona-borromeo-ma-non.html

  8. Ale ha detto:

    @chloe grazie per gli approfondimenti… Sui Borromeo non potevi mancare 😉
    Interessante l’intervista alla principessa e trovo anche intelligente il fatto che non abbiano diviso il patrimonio immobiliare di famiglia. In più da studente di economia aziendale credo che la gestione e l’amministrazione delle isole, che credo siano loro proprietà private, sarebbero un aspetto molto interessante da approfondire. La bbc due anni fa ha fatto un documentario su questo argomento, analizzando la gestione delle tenute di quattro grandi casati.
    @elettra concordo con te. Senza il patrimonio culturale dei Borromeo difficilmente qualche anno fa avrei passato un weekend a Stresa visitando la zona e le isole.

  9. F ha detto:

    @Chloe hai ragione sulla straordinaria cura che riservano i Borromeo al loro patrimonio artistico-culturale, qualche anno fa sono stata una settimana in trasferta nel verbano e ho ancora nel cuore le Isole e il Museo da te citato, sono ricordi meravigliosi. Raramente in giro per l’Italia ho visto esposizioni e strutture così ben curate.

  10. EmanuelaCarolina ha detto:

    io saro’ curiosa di vedere in tv ma soprattutto alla rivista che avra’ la fortuna dell’esclusiva fotografica nuziale! e non invidio gli abitanti della zona delle Isole Borromee che faranno fatica ha muoversi! intanto buon proseguimento di giornata!

  11. sisige ha detto:

    Il figlio di Andrea Casiraghi ha lo stesso broncio triste della mamma e del papà

  12. Elena Danemark ha detto:

    Io queste quattro sorelle le trovo eleganti e di classe ma simpatiche come la sabbia nel costume….ho riletto l’ intervista fatta a Lavinia e inorridito ancora adesso….ripropongo una domanda fatta in un post precedente…..di che campano i giovani Casiraghi? Che fanno nella vita? Mahhhh

    • simo ha detto:

      Wikipedia dice questo:

      “Nel giugno 2009 Pierre Casiraghi è divenuto uno dei principali promotori della compagnia di costruzioni con base a Monaco avviata da suo padre nel 1984, pur lasciando suo zio Marco Casiraghi alla guida della compagnia con l’incarico di presidente “

  13. simo ha detto:

    tutto sommato un gesto di cortesia c’è stato ….
    ultime news su bea-pierre & co.

    http://www.varesenews.it/2015/07/angera-si-fa-bella-per-le-nozze-di-beatrice-e-pierre/391112/

  14. elettra/cristina palliola ha detto:

    WOW…anche la nostra principessa M.Gabriella…l’unica VERA nobile, di nome e di fatto!…di Altezze Reali, ce ne dovrebbero essere qualcuna in più…forse suo nipote Sergio di Jugoslavia, Alexandra di Hannover, Carolina (per matrimonio)…ma lei, M.Gabriella è irraggiungibile!…io la adoro!

  15. fiordistella ha detto:

    Norvegia, Lussemburgo, Belgio…sarà vero?

  16. Lavinia ha detto:

    Ho visto che tra gli invitati alla cena di ieri sera c’erano anche il Principe Ereditario Haakon con la Principessa Ereditaria Mette-Marit e suo figlio Marius… Come mai? Sono amici della coppia? Poi mi è venuto in mente, anche se non c’entra nulla con Pierre e Beatrice, che erano tra gli invitatati anche al matrimonio di Carlo e Camilla

  17. http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

    scusate ma perché commenate qua che c’è un altro post più fresco?!?!?

  18. elettra/cristina palliola ha detto:

    Sarò pettegola e anche altro, ma mi sembra di aver notato, da qualche tempo a questa parte, la totale assenza di Carolina & figli, ad avvenimenti importanti, dove in passato, l’ha/hanno fatta da padroni…io non guardo il circo, ma per caso, la settimana scorsa, facendo un po’ di zapping sono capitata su RAI3 che trasmetteva da Montecarlo, e proprio in quel momento inquadrava la famiglia principesca..c’erano i due sovrani (con Charlene molto annoiata) e Stephanie (piuttosto immusonita) con Pauline…e basta! …poi non mi ricordo in quale altra occasione, i principi erano soli e anche ieri sera, alla serata intitolata alla principessa Grace, credo sponsorizzata da Chanel, Alberto e moglie erano soli…..ma Carolina, non era pappa e ciccia con Chanel?…praticamente da prima delle nozze Casiraghi/Borromeo, non si sono più visti insieme…..e Beatrice ha ricominciato a lavorare, come modella non ricordo per chi…..ma che?, per caso, pignucolando, piagnucolando, Charlene ha dato l’aut aut?

    • luka ha detto:

      Charlene, Stefania, Carolina, Beatrice, lo spirito onnipresente di Grace….non e’ che forse proprio Alberto si e’ voluto smarcare da qualche “primadonna”??..
      🙂

      • milady ha detto:

        e avrebbe fatto benissimo! come dicevano i savoia, si regna uno alla volta e la povera Charlene deve vedersela col ricordo ingombrante della defunta suocera e con Carolina e prole onnipresente ed invadente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *