Auguri e top ten degli orrori reali

Elizabeth

Siamo alla fine dell’anno e fra tutto posso dire che sono stati dodici mesi abbastanza impegnativi e anche densi di eventi reali. Il giubileo di diamante di Elisabetta II che ci ha accompagnato fra feste, celebrazioni, viaggi reali in tutto il mondo, qualche matrimonio celebrato (l’ultimo quello Lussemburgo) ed altri annunciati, nascite (l’ultima quella della piccola Isabella di Savoia-Aosta terzogenita di Aimone duca delle Puglie e Olga di Grecia, ma nel maggio scorso era arrivata anche un’altra bimba Luisa Irene figlia dei duchi di Parma e Piacenza e febbraio era stata la volta di Estelle di Svezia) e qualche scandalo specie in terra iberica. Qua su Altezza Reale il traffico è sempre intenso e colgo l’occasione degli auguri per salutare e ringraziare tutti i lettori che mi aiutano rendere questo spazio sempre vivace e aggiornatissimo e sono anche emigrati su Ricette Reali uno spin off nato per caso. E’ stato anche l’anno del secondo libro, dedicato alla mia regione, le Marche e l’anno del “debutto” televisivo, prima a La7 con Benedetta Parodi e poi a Canale 5. Per parlare del 2013, dei progetti, delle idee e delle novità c’è tempo, intanto come già ho accennato vi confermo che presto – spero – il blog avrà un’altra veste grafica e spero saranno migliorate tutte le sue funzionalità. Vi saluto con una Queen natalizia (è la foto del discorso di Natale del 2011) e vi auguro buone feste, ma prima leggete e commentate la “top ten degli orrori”.

Auguri e top ten degli orrori reali

Quando, cogliendo al volo una proposta del gruppo di Facebook, ho iniziato a raccogliere materiale per una top ten degli orrori reali sono a mia volta inorridita. La nostra – poco – amata Letizia principessa delle Asturie domina la classifica provvisoria e la selezione delle immagini. Non c’è niente da fare la palma degli outift improponibili, delle gaffe di abbigliamento, dei golfini non opportuni, le spetta di diritto e il suo punteggio è così elevato che ormai credo sia irraggiungibile. Inoltre mentre per tutte le altre royal ladies tendiamo ad avere un occhio di riguardo e una certa comprensione se per una volta lo stile non è proprio quello più azzeccato, per la Leti no. La mannaia su di lei cade sempre inesorabile. Sarà che una donna dallo sguardo così deciso ci pare sempre e comunque insopportabile, sarà che la principessa che vorrebbe il week end libero e le ferie in totale privacy ci fa prima sorridere e poi venire i nervi. Sarà che le avremmo augurato un rovinoso scivolone e invece a parte le inopportune scelte di abbigliamento (e qualche viaggetto un po’ troppo privato, pare se altri ritocchini) al momento sembra essere solo lei l’unica senza macchia dentro ad una famiglia reale devastata da scandali di ogni genere. Persino quando indossa abiti deliziosi che le stanno a pennello non riesce a togliersi dal viso dell’aria di sufficienza e superiorità che ormai sono un tutt’uno con lei.

Se non ve le ricordate eccole qua, la foto del making off con Leti esattamente nella norma

Letizia2

e il prodotto finale con la Leti formato gigante Golia… per la gioia dei forum spagnoli.

Letizia

Questa operazione, come altre molto discusse – ad esempio il non diffondere foto delle figlie quando compiono gli anni e l’esporle invece all’assalto della stampa, il fastidio con cui accoglie i fotografi quando la scoprono in momenti “privati” – potrebbero far pensare che la futura regina di Spagna facesse, nella sua precedente vita, la maestra d’asilo o l’impiegata in una banca, invece no. La signora qui sopra è stata fino ad un secondo prima dell’annuncio ufficiale del suo “compromiso” una apprezzata e stimata professionista dell’informazione. Ma sembra aver dimenticato tutto del suo mondo e dei suoi studi. Mai visto personaggio pubblico gestire peggio la sua immagine, eh si che volendo le basterebbe fare un salto a Londra e chiedere qualche consiglio a William, Kate, Charles e anche alla ottantaseienne regina Elisabetta che loro si ci hanno saputo fare alla grande. Dopo aver archiviato un lungo periodo difficile negli ultimi due anni hanno messo in scena il meglio del meglio della monarchia inglese. Con il gentile contributo di James Bond e sir Paul MacCarthney. Ah pare che sia stato lo stesso Primo ministro Cameron a chiedere alla regina – su incarico del Cio – di partecipare allo sketch con Daniel Craig e lei sembra abbia accettato subito senza

Insomma anche volendo per Letizia nessuna pietà, ma diciamo che i commenti acidi ce li toglie dalle mani. Perché l’idea della foto con un gruppo coetanee quarantenni era fantastica, ma è finita subito nella sezione “facciamoci ridere dietro” quando è apparsa la versione ritoccata con la principessa stranamente sproporzionata rispetto alle altre. Della serie che la Casa real è meglio se Photoshop non lo usa.

Ad ogni modo, tutti pronti? Ecco la top ten, ora sta a voi dare la palma della peggio vestita del 2012.

Leti-Parl

1 – In visita al Parlamento portoghese Letizia si è presentata in pantaloni bianchi aderenti e twin set di cotone, questo qua sopra, molto carino per una passeggiata con le amiche sulle Ramblas, meno adatto ad un evento ufficiale. Ma lei sorride e gli spagnoli – e i royal watchers – si chiedono: ma non c’è nessuno che possa consigliarla? Forse c’è anche, ma lei è una ragazza sicura e se ne frega.

LetiziaB

2 – l’altro frequente scivolone di Letizia sono i suoi pantaloni aderentissimi che mettono in evidenza il lato B – e lasciatemi dire che una donna così secca non dovrebbe lasciar vedere tutte queste ossa – e impietosi si infilano laddove non dovrebbero.

Letizia4

3 – sulle maniche risvoltate, i ghiacchini corti, i pantaloni alla “zompafosso” abbiamo già detto, ridetto e stradetto, ma lei tenace persevera. Qui è all’Escurial, palazzo reale, monastero, pantheon dei sovrani.

Lux

4 – è stata pura cattiveria infilare la giovane e dolce Stéphanie de Lannoy, futura moglie del granduca ereditario del Lussemburgo, in questo sacco dal colore incerto. E siccome i due non  sono stati sorpresi dai fotografi mentre erano in giro a fare la spesa, ma si sono preparati e messi in posa per le foto ufficiali, il fatto è ancora più grave. All’epoca – qualche settimana prima delle nozze – ci eravamo augurati che fosse un semplice sbaglio, confortati poi dal bellissimo wrap dress di Diane von Furstemberg indossato nei giorni seguenti, e il turbine di Elie Saab esibito per le cerimonie ci aveva in qualche modo fatto sperare. Invece no, Stéphanie che ha il fisico e le risorse economiche per osare continua a spalmarsi addosso vestiti color fango e cappottini cammello capaci di mortificare chiunque, specie una bionda languida come lei. E no comment sugli accessori. Si che le basterebbe rubare le Roger Vivier della suocera.

Monaco

5 – passiamo ad altro, cioè all’ineffabile coppia monegasca che qua – molto filologicamente – per inaugurare la festa della birra a Montecarlo si è vestita alla bavarese.

Monaco2

6 – sempre principato di Monaco, questa volta per la serie “quest’anno per la festa nazionale mi maschero da principessa Grace”. Travestimento riuscitissimo e noi continuiamo a non capire cosa ci sta facendo accanto ad Alberto II questa bionda ex nuotatrice sudafricana, vistosamente a disagio ed altrettanto vistosamente rifatta. L’abito nel complesso è splendido, lei ha un fisico statuario, ma è l’insieme appunto principessa Grace a lasciare un po’ storditi. Charlene non è ora che ti trovi uno stile tutto tuo?

Mathilde

7 – Mathilde del Belgio, dovrebbe evitare i cuissard perché non sono la mise più adatta ad una futura regina e perché lei ha le gambe vistosamente storte. Punto.

mette-marit

8 – generalmente molto elegante – grazie Miuccia – alle nozze in Lussemburgo Mette Marit di Norvegia si è presentata con cappottino di pizzo Prada firmato da Valentino, ma niente cappello come richiesto dal dress code. Al suo posto una strana acconciatura con codina e cerchietto. Poteva fare meglio.

Margaretha

9 – che dire del cappello con il pirolo in cima della regina Margarethe? Che la fa assomigliare a un Teletubbies?

70280777

 

10 – mi dispiace sparare sulla Croce Rossa, ma come si fa a non mettere nella top ten degli orrori questo terrificante abito indossato da Beatrice di York per andare alle corse di Ascot?

E voi che ne dite?

ps qualche post del 2012

 Della Germania

La tragedia del principe Friso

Lady D. 15 anni

Lady D. in Italia

Magdalena di Svezia si sposa

Gioielli reali

Lo zaffiro della regina di Romania

I diademi della regina dei Belgi

La Durbar tiara

I “chips” della nonna

I diademi del Lussemburgo

I diamanti della regina I

I diamanti della regina II

Nascite reali

Estelle di Svezia

Luisa Irene di Borbone Parma

Il giubileo di diamante di Elisabetta II

6 febbraio 1952

Una regina mitica

La festa a Windsor

The Queen e sir Paul

The Queen e mister Bond

e anche le ricette reali in onore del Giubileo

il coronation chicken

il giubileo della regina Vittoria

Koulibiac di salmone alla moda dei Windsor

Splendide quarantenni e settantenni

 Mary di Danimarca

Letizia principessa delle Asturie

Paola regina dei Belgi

I diademi delle nozze lussemburghesi

Le nozze del Lusemburgo

I preparativi

Un po’ di storia

Oggi sposi

Juan Carlos e le donne

Il catalogo

Juanito don Giovanni e cacciatore

Nozze d’oro

I royal di ieri

Anna di Clèves

Claudia di Francia

Gabriella di Estrèes ed Enrico IV

La Maria delle “Marie”

 E già che ci siete non dimenticate di votarmi per il concorso IT.blog di Grazia.it basta andare qua e cliccare sul cuore

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

368 Commenti

  1. http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

    ok va bene, la top ten degli orrori riscuote sempre un sacco di successo. qua siamo a quasi 350 commenti e continuate a linkare foto. quindi lancio un appello. mandate le foto che trovate in giro e faccio un’altra top ten attualizzata alle nuove principesse e ai nuovi scivoloni. non abbiate pietà. siamo qui per questo.
    per la TOP TEN 2015/2016 usate questa mail altezzareale.blog@gmail.com
    usatela solo per mandarmi le foto degli orrori. aspetto con anZia i vostri contributi.

  2. laura ha detto:

    Sicuramente molte giovani appartenenti a illustri casate o addirittura a famiglie reali o ex reali o comunque in entourage reale ci tengono ad apparire sui settimanali perché alla fine si tratta di avere contratti, di avere una specie di lavoro e di guadagnare bene e subito. Come dare loro torto ? Nel passato questo era molto difficile se non impossibile e il passaggio da “modella” a componente di famiglia titolata o reale era solo in un senso certo non nell’altro. Una signora appartenente a certi ambiti poteva apparire sui giornali solo in due casi : alla nascita e alla morte (e magari al matrimonio …) ma certamente non per pubblicizzare un profumo o un atelier.
    Adesso le cose sono completamente diverse e ci si aspetta che tutti si trovino un lavoro (anche le principesse Beatrice ed Eugenia di York sono state invitate a farlo) Il mondo pubblicitario appare come un modo facile e diretto per ottenere una qualche indipendenza economica. Naturalmente anche in quel campo è certamente presente una feroce concorrenza e una spietata selezione e quindi solo poche saranno le elette anche se molte sono quelle che provano.

  3. laura ha detto:

    A proposito di tempi che cambiano. Sono appena rientrata dagli Usa dove ho avuto modo di vedere 4 puntate della serie 6 di Downton Abbey. Non conoscevo molto di questo programma perché non lo avevo mai visto : ho quindi preso in prestito dalla Biblioteca pubblica alcune delle serie precedenti e con mio marito abbiamo fatto una full immersion : abbiamo visto la serie 1 e 3 in due giorni !
    Mi pare davvero un bel programma fatto molto bene però ho molte perplessità per la verosimiglianza della ricostruzione storica. Che ai primi del Novecento un conte si meravigli del fatto che un suo lontano parente fosse un medico mi pare davvero una esagerazione. Nella seconda metà dell’Ottocento uno dei figli del duca in Baviera nonché fratello della imperatrice Sissi faceva il medico oculista e credo che non abbia scandalizzato molte persone. Ai primi del Novecento moltissime cose era già profondamente mutate e così la mentalità di molte persone. Anche il modo in cui si presenta la famiglia e la servitù : in pratica tutti si occupano sempre e solo di affari di cuore ma non si illustra bene cosa fosse una tenuta. Una proprietà di quel genere era una vera e propria impresa agro-industriale : mai che si veda un fattore che porta in cucina un cappone e della frutta o altro : il cibo appare miracolosamente sul tavolo della cuoca. Le signore stanno sempre o a tavola o sedute davanti allo specchio : mai una che si occupi del giardino che era l’hobby n.1 della brave nobildonne inglesi che peraltro si spostavano parecchio andando spesso a Londra per la stagione mentre le signore di D.A. sono sempre incollate lì. Insomma a me pare che con quello che è stato speso potevano realizzare qualcosa di più soffermandosi non solo degli ambienti e sugli abiti ma anche delle attività del tempo. E’ vero che io ho visto solo alcune delle serie e non tutte.

  4. Dora ha detto:

    niente, in giappone il tempo sembra essersi fermato agli anni ’80…
    http://www.newmyroyals.com/2016/03/family-of-crown-prince-of-japan-went-to.html

  5. sisige ha detto:

    I reali giapponesi sono sempre davvero vestiti male: mai un guizzo, mai un qualcosa di fantasioso, di charmant…tristi all’inverosimile! Guanti anche ai picknick. Non parliamo della bambina ormai cresciuta alla quale hanno messo su un abitino che poteva andarle bene a 4 / 5 anni…Masako sorride…e questo è già moltissimo.

    • http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

      si ok tristi nel complesso ma le due ragazze Mako e Kako qualche guizzo ce l’hanno, loro no. mai. speriamo che crescendo si renda autonoma. a me comunque fa impressione che la figlia femmina degli imperatori, Nori, sposata extra casa reale sia stata proprio cancellata.

  6. sisige ha detto:

    …verissimo! e questo fa capire che mondo extra chiuso sia la casa imperiale giapponese. Raramente mi ”mischiano” anche con gli altri reali, figurarsi con i comuni mortali!

    • luka ha detto:

      Non e’ esattamente vero, sia l’imperatrice che le nuore (Masako e Kiko) sono borghesissime. Per quanto riguarda Nori ci sono due possibili risposte alla sua “scomparsa” : o ha volutamente sposato un borghese pur di scappare dalla famiglia imperiale oppure essendo donna non e’ autorizzata a sposare un qualsiasi giapponese (a differenza del padre e dei fratelli)!
      Credo che la seconda opzioni sia più plausibile, in fondo anche Aiko non potrà essere imperatrice semplicemente perché femmina.
      Il Giappone e’ moderno e tecnologico ma fondamentalmente ipocrita, sessista e razzista…..non me ne vogliano i giapponesi, e’ una semplice sensazione ! 🙂

      • http://www.altezzareale.com/wp-content/uploads/2017/09/avatar_utenti.png marina ha detto:

        credo che la seconda teoria sia quella giusta. è stata esclusa quando ha sposato un borghese, che cosa tristissima. è proprio sparita, come se si fosse dileguata nel nulla. spero che sia solo una questione ufficiale e che nel privato sia tutto come nel passato.

      • Dora ha detto:

        ci sono principesse giapponesi che avendo sposato un nobile sono rimaste membri della famiglia imperiale.
        ma anche le liste delle candidate per i membri maschili sono piuttosto ristrette, anche se possono aggiungersi le “borghesi”

      • laura ha detto:

        Credo che la vita fuori dalla corte imperiale sia più felice e che la sparizione significhi anche liberazione. Ho letto anni fa quello che ha dovuto subire Masako alle nozze : il suo passaporto distrutto, la sua stessa identità cancellata all’anagrafe, non esiste più come individuo, non può nemmeno telefonare ai propri genitori senza essere prima autorizzata, né tanto meno uscire o fare nulla. Persino sulla scelta di vestiti e i gioielli per le cerimonie le scelte sono inesistenti. Davvero una vita da prigione : il matrimonio borghese per le figlie della famiglia imperiale deve essere una vera liberazione.

  7. elettra/cristina palliola ha detto:

    Si dovranno arrendere, a breve, perchè le nuove generazioni vanno a studiare all’estero UK e USA, tra l’altro in incognito,condividendo con i coetanei la vita studentesca, per cui poi, non hanno la minima voglia di chiudersi nuovamente in una gabbia dorata…saranno loro a sfondare i muri, e a far cambiare le regole millenarie, se non vorranno rimanere 4 gatti…certo almeno finchè sarà vivo questo imperatore, tutto resterà come è!

    • laura ha detto:

      Ma Masako aveva studi ad Harvard e frequentazioni internazionali ad altissimo livello nonché una avviatissima carriera e nonostante ciò stata imprigionata in un ruolo che non le permette di esprimere nulla. Enorme differenza con Maxima che ha avuto la possibilità di utilizzare anche nel nuovo ruolo le competenza che aveva acquisito prima di entrare nella famiglia reale. A me pare difficile che la nuova generazione riesca a liberarsi facilmente anche perché nei paesi europei non c’è la potentissima agenzia imperiale nipponica che decide in tutto e per tutto ciò che deve pensare fare e dire ogni componente della famiglia imperiale.

  8. sisige ha detto:

    Sono d’accordo con Laura. Nel tempo poche cose inerenti la famiglia imperiale giapponese sono cambiate. Forse c’è poca volontà al suo interno, forse sono manovrati dai cortigiani come accadva in passato anche in Inghilterra, forse è un qualcosa insito nella mentalità dei giapponesi continuare a vedere i reali come creature ‘simil-dei’. No, non credo cambi qualcosa a breve e mi dispiace perchè sono prigionieri a casa loro ed è l’unica famiglia reale (imperiale!) nella quale NON entrerei…ahahah!!!

  9. maria paola ha detto:

    ma come si è vestita Charlotte???? :O

    http://www.newmyroyals.com/2016/05/princess-caroline-charlotte-princess.html

    soprattutto le scarpe sono tutto un programma

    • Michele ha detto:

      Purtroppo Charlotte ha firmato un contratto con Gucci e di conseguenza si deve metere anche degli Orrori..in queste foto non ce paragone tra mamma e figlia! Sembra una vecchiettina! Molto carina invece alexandra sta migliorando molto 🙂

  10. Antonella.A ha detto:

    Noto che la principessa Carolina,negli ultimi tempi,sta mettendo delle scarpe inguardabili.Ricordate le scarpe con le dita laccate ?e gli abiti…meglio che taccio.Eppure aveva molto buon gusto agli inizi.

  11. Sisige ha detto:

    Vittoria alterna giorni in cui è super con giorni definito giustamente ”da perpetua”!! Io eviterei le gonnellone a ruota ma a lei ci sembra che le piacciono da quante ne mette. Purtroppo è invece persa la partita delle ”chiome sciolte” dal momento che è in eterna coda di cavallo o con capelli raccolti. Nessuno è riuscito a farle notare come sta meglio pettinata diversamente. Però, diciamo la verità, spesso è vestita di un bel sorriso e dunque bellissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *