William & Kate: due cori, un’orchestra, una fanfara militare ma niente regali

William & Kate: due cori, un’orchestra, una fanfara militare ma niente regali

Un’orchestra, una fanfara militare e due cori per William e Kate. Ma non doveva essere un royal wedding semplice, per non dire low cost? Si doveva essere, ma tutte le buonissime intenzioni alla fine si sono scontrate con la necessità di mantenere alto il tono, perché la più antica monarchia parlamentare del mondo è prima di tutto spettacolo, grande spettacolo. Il potere della regina è molto limitato, ma il prestigio della sovrana e della famiglia reale resta immenso. Per cui mica si possono deludere due miliardi di persone che il 29 aprile si piazzeranno davanti alla tv. Il sito ufficiale del royal wedding  la Casa Reale ha fatto sapere che a Westminster si produrranno, in occasione delle nozze, il coro della stessa abbazia (diretto da James O’Donnel), il Chapel Royal Choir, una corale di bambini ed adolescenti e la London Chamber Orchestra diretta Christopher Warren-Green. L’orchestra, da camera ma sempre orchestra, formata da 39 elementi verrà collocata accanto all’organo. La cerimonia sarà rallegrata anche sette musicisti della fanfara della Central Band of the Royal Air Force diretti dal comandante Duncan Stubbs. Il principe William e miss Middleton, chiarisce la nota, hanno scelto personalmente la musica e i brani  per la funzione religiosa, ma Hola nei giorni scorsi aveva raccontato che i due erano stati consigliati dal principe di Galles notoriamente appassionato di musica classica. Claire Jones (l’arpista ufficiale del principe di Galles) suonerà sia nell’abbazia che al ricevimento offerto dalla regina. Trent’anni fa, al matrimonio del principe di Galles e lady Diana, era stata chiamata a cantare Kiri Te Kanawa, celebre soprano di origine neozelandese. Mentre (chissà se qualcuno se lo ricorda?) il commentatore televisivo inglese era stato un certo Richard Burton. 

Sempre attraverso il sito ufficiale i due fidanzati più celebri del mondo hanno fatto sapere che il dono più gradito sarà un’offerta al The Prince William & Catherine Middleton Charitable Gift Fund creato appositamente in occasione delle nozze. I due futuri sposi hanno scelto cinque settori di intervento (sostegno al personale in servizio nell’esercito, alle loro famiglie ed ai reduci; sostegno e patrocinio alle arti ed allo sport; conservazione della natura; aiuto ai bambini ed alle persone anziane) ed al loro interno selezionato le “cause” che stanno loro particolarmente a cuore. E visto che queste sono nozze moderne chi lo vorrà potrà fare un’offerta anche via sms. Un gesto solidale che da solo fa crescere a dismisura le quotazioni già altissime della coppia.

 Sistemata la questione “ultime news” ecco qualche informazione sugli effetti collaterali del matrimonio reale. A Londra ormai per l’ultimo week end di aprile è tutto esaurito, gli hotel (che hanno triplicato i prezzi) sono al completo, idem i voli e i treni (in particolare il TGV da Parigi) e il marchandising va alla grande. Come potete vedere qui sotto. E questo è uno degli oggetti più sobri.  

296446-sachets-the-noir-representent-visage

Nessuna novità per quanto concerne la lista dei regali ospiti che presumibilmente resterà segretissima fino all’ultimo minuto, ma il giornale popolare Mail on Sunday ha fatto sapere che il droghiere, il macellaio, il postino e il proprietario del pub du Bucklebury, la cittadina a sud est di Londra dove vivono i Middleton, sarebbero stati invitati alle nozze. Immediatamente intervistati hanno tutti confermato e anzi il droghiere, un signore di origine indiana, avrebbe anche precisato che la sua signora indoserà un sari. “Abbiamo chiesto a M. Middtleton se la cosa avrebbe creato dei problemi – riferisce Chan Shingadia – e lui ci ha detto che è un abito perfetto per l’occasione”.

E per un tour dell’abbazia di Westminster guardate questa mini intervista al Decano che parla della storia e delle tradizioni reali legate all”edificio.

E intanto il settimanale spagnolo Hola dedica la copertina alla futura principessa che potrebbe diventare, secondo gli spagnoli, una vera icona dello stile.

portada-hola--a

 ps giuro che il prossimo post sarà interamente dedicato agli sposi di Monaco, sto studiando la materia…

 

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

8 Commenti

  1. Alessandra ha detto:

    Indubbiamente sono molto scenografici i due sposini… soprattutto lei! E, come in ogni matrimonio che si rispetti, era immaginabile che alla fine si facesse tutto in pompa magna! altro che low cost… e del resto loro se lo possono permettere! 🙂

  2. Laura ha detto:

    Sono appena rientrata da Londra e li’ tutti i giornani impazziscono non per il royal wedding ma per the Duke che sarebbe Andrea duca di York. Le sue cattive frequentazioni (anche con un uomo di affari condannato per pedofilia) lo hanno fatto apparire su tutte le prime pagine ed e’ stato anche rimproverato dalla Regina. Devo dire che rispetto a quello di cui e’ accusato in Italia Berlusconi i peccati rimproverati al Duke mi hanno fatto sorridere perche’ appaiono assolutamente veniali. Fatto sta che adesso Andrea appare quello che potrebbe rovinare la festa agli sposini !

  3. sisige ha detto:

    Vogliamo parlare della TORTA NUZIALE ???
    DAL ”THE TELEGRAPH”
    ”Sarà questo il pasticcere che farà la torta nuziale reale?”
    Per ora la posizione privilegiata di pasticcere che si occuperà della torta nuziale per il principe William e Kate Middleton viene tenuta da Dawn Blunden che, per diversi anni, ha creato vari dolci per la Famiglia Reale in svariate occasioni.
    Dawn Blunden, proprietaria dell’elegante negozio a Woodhall Spa, Lincs, dispone di un impeccabile passato come creatrice di dolci reali dopo aver vinto l’appalto per la creazione della torta del matrimonio del principe di Galles con la duchessa di Cornovaglia nel 2005.
    L’enorme torta alla frutta che misurava 2,3 metri x 30 cent., dal peso di 108 kg era decorata con lo stemma del Principe, rose di zucchero, fiori di porro, giunchiglie e cardi.
    Fu creata usando 20 bottiglie di brandy e decorata da un centinaio di kg di marzapane; intorno alla sua basec’erano le lettere ‘’C’’ di Carlo e Camilla.
    Mrs Blunden ha fatto anche le 2500 fette della torta date agli ospiti come ricordo delle nozze.
    Il principe Carlo era così soddisfatto per il dolce che ha inviato una lettera di ringraziamento citando la ‘’sua magnifica torta di nozze’’. Scrisse: ‘’Desidero ringraziarla con calore per gli incessanti sforzi fatti per questa magnifica torta di nozze…non posso dirle quanto a me e mia moglie sia piaciuto mangiarne anche durante il te del pomeriggio.E’ stata davvero deliziosa’’ (‘deliziosa’ sottolineato)
    Anche la Regina fu impressionata dal dolce e nel 2006 a mrs Blunden fu chiesto di creare i fiori di zucchero sulla torta per l’80° compleanno della Regina, che decorò con rose bianche di zucchero, boccioli ed eucalipti
    Nel 2007 fece anche I dolci per il 60° compleanno della duchessa di Cornovaglia – una serie di 11 torte disegnate come ‘’scatole da regalo’’ e decorate con nastri di glassa di zucchero e rose ‘duchessa di Cornovaglia’, oltre ad aver creato le torte per il battesimo delle due nipoti della duchessa, Eliza e Lola.
    Nel 2008 mrs Blunden ha fatto anche il dolce elaborato per il 60° compleanno del principe Carlo – una replica del Giardino di Highgrove – oggetto di premi – nella sua tenuta del Gloucestershire.
    Usò oltre due chili di pasta di zucchero per ricreare gli alberi, le siepi, la vegetazione e la fontana di Highgrove, dove ha fornito i dolci anche per il negozio locale.
    Se mrs Blunden fosse scelta per la torta del principe William e Miss Middleton, un soggetto idoneo per personalizzare la torta potrebbe essere l’Università di St Andrew in Scozia, dove la coppia si è incontrata da matricole e dove la coppia ha fatto recentemente una visita ricevendo il primo dei regali ufficiali per il matrimonio, una borsa di studio di 70 000 sterline a loro nome dedicata a studenti bisognosi.
    Il sito internet The Sophisticake , che vanta di essere il ‘pasticcere reale’, promette ai clienti un ‘’servizio interamente personalizzato’’ per ‘’la torta di nozze dei vostri sogni’’. Mrs Blunden dichiara che tutti I dolci sono tutti ‘’cotti con amore’’.
    Mrs Blunden, che probabilmente farà il dolce che festeggerà l’85° compleanno della regina il prossimo mese, dice: ‘’ Ho paura di non poter dire se farò il dolce per le nozze reali. Si deve essere molto discreti quando si lavora per la Famiglia reale’’
    Mrs Blunden ha iniziato a fare dolci per la Famiglia Reale dopo che suo figlio, Darren, che gestisce un servizio catering, ha svolto questa attività per alcuni eventi privati del principe Carlo
    Il principe William, 28 anni, ha consultato il padre per diversi aspetti del suo matrimonio il 29 aprile; il principe Carlo terrà una cena per I famigliari e gli amici più cari della coppia a Backingham palace dopo un pranzo che terrà la Regina per 600 ospiti
    La scorsa settimana è emerso che il principe William e Miss Middleton hanno chiesto alla London Chamber Orchestra di suonare alla cerimonia in Westminster Abbey. L’ orchestra è diretta da Christopher Warren-Green, un caro amico del principe Carlo che ha arrangiato e diretto la musica al matrimonio del principe con la duchessa di Cornovaglia.
    Per il primo matrimonio del principe con Diana, principessa di Galles, nel 1981 David Avery della Marina Reale fece un dolce di 5 piani alto più di 1 metro e 70, ed il secondo piano della torta fu usato successivamente come torta di battesimo del principe William. (??!)
    Mr Avery ha preparato anche altre 22 torte distribuite agli ospiti del matrimonio e allo staff reale. Una fetta di una di queste torte con lo stemma dei Windsor è stata battuta recentemente ad un asta per 1000 sterline.

  4. sisige ha detto:

    A Londra fervono i preparativi reali ( da Reuters) –
    Lo staff di Buckingham Palace ha iniziato i preparativi per il matrimonio del principe William del mese prossimo con l’obiettivo di centrare le aspettative dei vari ospiti e far si che il lavoro necessario renderà l’evento eccezionale un vero successo.
    Dai cuochi e gli addetti all’ospitalità ai guardarobieri, i dipendenti della residenza londinese della Regina Elisabetta stanno preparando e pianificando tutto quanto necessario per il ricevimento che seguirà il matrimonio del principe William con Kate Middleton nell’abbazia di Westminster del 29 aprile
    ‘’Per molte persone sarà l’unica opportunità nel corso di una vita’’ sostiene Mark Flanagan, il capo chef della Regina. Flanagan, che ha lavorato con alcuni dei top chef del mondo come Raymond Blanc, ed il suo eccellente team composto da 21 persone, sarà responsabile della preparazione dei piatti per I 600 ospiti invitati al ricevimento.
    Nel rifiutarsi di dettagliare antipasti e piatti che saranno serviti, il 43enne Flanagan assicura che sarà offerto il meglio della ‘’Produzione Britannica’’
    Lo staff delle cucine normalmente prepara una media di 550 pasti al giorno per lo staff ‘junior’ della Regina direttamente con prodotti dei territori della Corona.
    Edward Griffiths, Il capo della Rappresentanza della Casa Reale, responsabile dell’ospitalità, del catering e dell’organizzazione di palazzo informa di aver lavorato sulla pianificazione dell’evento fin dal momento in cui la coppia ha annunciato il fidanzamento a Novembre.
    ‘’E’ una occasione piena di gioia e la preparazione procede molto bene’’sostiene.
    Il palazzo gestisce ricevimenti, pranzi, cene e feste per oltre 50.000 persone all’anno e Griffith informa che le 60 persone chiamate a lavorare il giorno 29 aprile sono molto pratiche in tutti gli aspetti della gestione di questo genere di eventi.
    ‘’Come in tutti i ricevimenti, agli ospiti sarà offerto un drink e servito del cibo (su vassoi) dal momento in cui arriveranno ed alla festa serviremo champagne, vino ed analcolici’’.
    Mentre gli ospiti – reali, famigliari e dignitari – si butteranno sul cibo e sulle bevande, potranno godersi gli ambienti di uno dei più opulenti palazzi del mondo, dice Jennifer Scott, assistente curatore dei dipinti della Collezione Reale. “Le 19 sale di Stato che sono utilizzate durante i ricevimenti ufficiali grondano di opulenza. Hanno veramente la possibilità di far dire alle persone ‘’wow! Che palazzo incredibile!’’
    Il cuore del ricevimento sarà nella galleria dei ritratti dove – si crede – che la torta nuziale verrà mostrata circondata da dipinti di Canaletto, Rembrandt and Rubens che la monarchia Britannica ha collezionato nel corso dei secoli.
    BACIONI A TUTTI

  5. jacopoamedeo moretti ha detto:

    ma partiamo???

    j

  6. Dora ha detto:

    io voglio la tortaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Dora ha detto:

    allora, questa è la mia agenda reale:
    – 14 Aprile: battesimo dei due gemelli danesi
    – 29 Aprile: si sposano william e kate
    – 2 Luglio: a Monaco per Alberto e Charlene
    – 30 Luglio: di nuovo in Inghilterra per Zara Phillips

    ho saltato qualcosa? spero di non stressarmi troppo con tutti questi eventi!!! 😉

  8. sisige ha detto:

    Posso unirmi a Dora???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *