Incontri reali: gli auguri di Natale del duca d’Aosta

Incontri reali: gli auguri di Natale del duca d’Aosta

DSCF4199

L’ho incontrato due volte in una settimana, ma ancora non sono riuscita ad intervistarlo. Parlo del principe Amedeo di Savoia, duca d’Aosta che dopo avere finalmente conosciuto a Pescara per la presentazione del libro di Pablo Dell’Osa, ho rivisto ieri a Castiglion Fibocchi in occasione del pranzo di Natale organizzato dall’associazione “Rinnovamento nella tradizione”. Ecco quindi un micro reportage fotografico (realizzato da Stefano Ranucci) in attesa di una vera e propria intervista.

DSCF4193

Per il momento vi posso dire che le mie sensazioni derivanti dalle foto e dai suoi passaggi televisivi sono state confermate. Il duca d’Aosta è una persona molto cordiale e gentile, ti si presenta con un sorriso ed è davvero disponibile con tutti. A Pescara ci siamo salutati e lui si è ricordato di avermi telefonato anni fa (all’epoca avevo scritto una cosa sul re di Spagna e gliel’avevo spedita per avere una sua impressione) per congratularsi e dirmi che su un certo particolare ci avevo preso in pieno e anzi si era molto divertito nel leggere quel capitolo.

Al pranzo ha partecipato, come ospite d’onore, Pablo Dell’Osa autore della biografia sul duca degli Abruzzi.

DSCF4186

DSCF4197

DSCF4181

Il coordinatore dell’evento è stato Fabrizio Nucera che ringrazio per l’invito e per la gentilezza. Altre notizie sull’incontro le potete trovare qua

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

11 Commenti

  1. Angie ha detto:

    Brava Marina!

  2. sisige ha detto:

    Devo dire che a me è sempre stato simpatico e mi attira molto questa figura per così dire ”storica”; purtroppo di recente, ha fatto un grave passo falso facendo una figlia con una tristissima ragazza forse in cerca di ”gloria”, una pseudo nobile che forse voleva accalappiarlo.
    Amedeo non ci ha fatto proprio una bella figura; la moglie se lo è ripreso e ha perdonato. Non riesco ad immaginare come possa essere possibile…

  3. marina ha detto:

    @ Angie 🙂
    @ sisige, posso solo dirti una cosa: Silvia Paternò di Spedalotto, duchessa di Aosta è quello che si può definire una vera signora, elegante, piena di charme e di gentilezza e anche una donna molto affascinante.

  4. sisige ha detto:

    Marina…lo supponevo. Non poteva essere diversamente

  5. Mart ha detto:

    Che ne è stato della piccola Ginevra Maria Gabriella e di sua madre Kyara? Mi dispiace, poverette!
    Una storia molto molto triste! Povero anche il duca!
    Per sua fortuna Silvia è stata mooolto comprensiva.

  6. paola ha detto:

    anch’io la penso come Mart, comunque siano andate le cose la storia di Kyara e della bambina (che credo sia disabile) è molto triste!

    So da persone che l’hanno conosciuto tanti anni fa che il Duca d’Aosta da ragazzo era irruento e impulsivo, sicuramente con l’età avrà acquistato in pacatezza, a vederlo in foto ha un viso molto simpatico e cordiale

    M.Paola

  7. jacopo amedeo moretti ha detto:

    si direi che la storia di kiara è stata una vera “pecca” nella vita di amedeo…. che cancella di colpo anche le sue incapacità finanziarie e fallimenti economici ripetuti…..

    incomprensibile direi…..

    mah:-?!?!

    buon natale

    j

  8. marina ha detto:

    la questione che avete sollevato è abbastanza difficile da commentare principalmente (secondo me) per due motivi:
    – era una faccenda privata e ho trovato di molto pessimo gusto vedere la signora sciorinare i panni sporchi in noti salotti televisivi, nell’eventualità non è certo così che si recupera una storia;
    – la faccenda adesso coinvolge anche un minore, per di più disabile, il che obbliga moralmente ad una grande discrezione.

  9. Sergio ha detto:

    Ho avuto il privilegio di essere anch’io a Castiglion Fibocchi e non posso che condividere il giudizio sulle Loro Altezze Reali, la cui “semplice Regalità” costituisce il tratto distintivo delle Loro persone. Capaci di farmi sentire a casa, pur a 1000 Km. dalla Sicilia, i Duchi hanno saputo rendere unica e indimenticabile questa occasione di incontro.

  10. Ale ha detto:

    e anche quest’anno puntuali arrivano gli auguri del principe Amedeo come capo di casa savoia
    http://www.crocerealedisavoia.org/messaggio-di-s-a-r-il-principe-amedeo-di-savoia-del-25-dicembre-2016/
    messaggio conciso ma che tocca molti punti critici della nostra bella italia, con diverse frecciate alla classe politica. ho molto apprezzato il passaggio finale, a difesa dello stato nel suo insieme e nei suoi valori, e mi piace come è stata chiusa la frase …siamo e saremo sempre a disposizione per riprendere insieme il cammino verso l’avvenire.

    non so se riuscirò ancora a commentare, nel caso auguri a tutti i lettori di AR e a @marina sperando in un 2017 molto royal 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *