Il diadema della regina Maria Josè

Reali

Il diadema della regina, Margherita in primis e Maria Josè poi, doveva essere la star della mostra in corso a Venaria Reale, ma in realtà non c’è. Nel senso che la bella tiara, utilizzata come logo e filo conduttore per l’esposizione al castello torinese, in effetti non è mai stata arrivata nella bacheca appositamente preparata per lei. Vittorio Emanuele di Savoia, attuale proprietario del gioiello, ha preferito fare dietro front e nonostante un prestito concordato da lungo tempo (così almeno fanno sapere i curatori della mostra) all’ultimo minuto pare abbia deciso di dire no. Un vero peccato, perché si tratta di un diadema storico, portato in diverse versioni e dimensioni, da tutte le regine d’Italia. Ecco a dimostrarlo una serie di foto (che mi ha gentilmente inviato Filippo e che sono state messe in fila da Sissi) con (partendo da sinistra in alto) una giovane principessa Maria Josè con il diadema indossato come un bandeau alla moda dei primi anni ’30. Sembrano due pezzi diversi, ma in effetti se li guardate bene e osservate le foto successive, quella a colori che ritrare Marina, moglie di Vittorio Emanuele e quindi nuora di Maria Josè e poi l’anziana regina Margherita, si tratta dello stesso gioiello che se smontato raddoppia. Nell’ultima foto a sinistra ancora Maria Josè nel giorno delle nozze, con la stessa tiara portata in versione completa e allargata. Nell’immagine più grande in testa al post ancora la tiara indossata da Maria Josè, già ex regina d’Italia, insieme al marito Umberto II, il Re di Maggio, la sera del ballo organizzato per festeggiare le nozze della figlia Maria Pia con il principe Alessandro di Jugoslavia.

diademi2

“Il diadema – mi ha spiegato Filippo – è stato realizzato dal gioielliere Musy e può essere portato in diversi modi, almeno cinque o sei. Nelle ultime versioni è più piccolo perché manca la base, caratteristica comune a molti diademi delle diverse case reali”. Il nostro amico storico mi ricorda che qualche mese fa la principessa Maria Gabriella di Savoia (la sorella di Vittorio Emanuele, ma i due sono da anni in freddo) ha messo all’asta a Londra alcuni gioielli ereditati dalla madre e tra questi due splendidi diademi.

A proposito di diademi che possono essere modificati ed utilizzati in varie maniere date un’occhiata qui

Infine una notizia di servizio, da qualche giorno ho aderito a GiornaleBlog, un sito che raccoglie una serie di blog italiani, proponendo però solo un estratto dei post e poi il link al blog di provenienza. Mi è sembrata una bellissima idea anche perché in questo modo i piccoli blog come il mio possono crescere e farsi conoscere. In più la redazione ha subito creato una sezione storia nella quale sono stata inserita. Grazie!

Condividi su:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on StumbleUpon0Email this to someone

31 Commenti

  1. Marina ha detto:

    Nicole è vero mi piace molto scovare diademi e gioielli che si pensava spariti. Non è così facile perché un tempo se li ricompravano l'uno l'altro, ad esempio quelli della regina di Romania sono finiti in Grecia (Federica la madre di Sofia era una grande appassionata), mentre ora spesso vengono acquistati da magnati russi o arabi che li tengono nelle loro blindatissime collezioni private. Inoltre diciamo che ora ci sono meno occasioni per sfoggiarli, mentre fino a qualche anno fa feste e balli erano un tripudio di diademi. Adesso in pratica si vedono solo in testa alle spose reali o simil reali, ai matrimoni reali in Danimarca (che si svolgono di pomeriggio e prevedono abito da sera e diadema) e in Inghilterra per cerimonie molto protocollari, tipo l'apertura del Parlamento.

  2. conte amato ha detto:

    le perle della regina margherita non sono nel caveau della banca d'italia ma sono state regalate alle figlie e al figlio umberto. In banca sono depositati i cosidetti gioielli della corona che però sembra essere costituito con pezzi smontati di gioielli personali dei reali.

  3. Marina ha detto:

    @ conte amato grazie per l'informazione, da una parte meglio così, almeno le perle possono "vivere", dall'altra speriamo che non siano state vendute.

  4. Anonymous ha detto:

    E DAVVERO BELLO CINQUE REGINE CON LO STESSO NOME

  5. Anonymous ha detto:

    LE PERLE SONO MERAVIGLIOSE MA SOPRATUTTO I DIAMANTI E RUBINI……anche io mi chiamo MARIAJOSE' E' SONO UNA REGINA(PER I MIEI GENITORI)..ho dieci anni e' sono felice di essere stata chiamata con questo nome…..

  6. Marina ha detto:

    Benvenuta Maria Josè (anche se dieci anni sono davvero pochini per girare sul web) spero che troverai cose interessanti da leggere.
    ps attenzione soltanto "è" terza voce singolare del verbo essere va accentata. Altrimenti cambi il significato della frase.

  7. elettra ha detto:

    Tanto per parlare un po’ di gioielli, il diadema che per eccellenza definirei Savoia, quello della regina Margherita, pare sia stato ordinato a Musy, per la nascita del nipote Umberto II
    Questo versatile gioielliere aveva un negozio-laboratorio nell’elegante via Po a Torino, nel palazzo dei marchesi dal Pozzo e per la nascita del principe di Piemonte si adoperò al massimo ideando un diadema che si poteva assemblare e dividere in almeno altri sei….sei diademi da uno molto semplice e quasi spoglio ad uno veramente superbo, e forse anche un po’ troppo importante
    Margherita, alla sua morte, lascia il diadema all’amatissimo nipote Umberto, che il giorno del suo matrimonio, lo impone , in tutta la sua grandezza, a M.Josè…quest’ultima , lo indossa molte volte in tutte le fogge possibili, durante il periodo in cui è principessa di Piemonte, e quando parte per l’esilio, lo impacchetta e lo porta con sè…nelle occasioni importanti, lo userà ancora molte volte e anch’ella, ne fa dono alla nuora Marina Ricolfi Doria. Marina lo porta sul capo, in modo strano, quasi come un enorme cerchietto o fascia per capelli…certamente non è un oggetto facile da indossare e sembra anche abbastanza pesante,però questo ultimo modo non rende giustizia a un oggetto tanto prezioso

  8. Dora ha detto:

    nel catalogo, le pagine dalla 282 alla 299 sono TUTTE dedicate all’anello col rubino di MJ. chissà perchè!!! XD
    http://www.sothebys.com/pdf/2015/GE1505/index.html

    ps- mi ripeto: se per natale non sapete cosa regalarmi, scegliete pure da qui!!! XD

  9. tody ha detto:

    Ahaahahahaha mi sa che ti ci vuole un emiro o donald trump et similia per un regalo del genere magari il rubino verrà comprato dal casiraghi per la borromeo. Secondo me gli starebbe bene su un collier il rosso sta bene sulle bionde!

  10. Dora ha detto:

    un pò OT ma mi ha lasciata senza parole!!!!!!!!!!!!!!!!
    nell’asta dell’anello di MJ è stato battuto anche il diamante blue moon: l’acquirente lo regalerà alla figlia di 7 anni. ma una semplice barbie no?
    http://video.repubblica.it/mondo/compra-un-diamante-da-40-milioni-di-euro-e-lo-regala-alla-figlia/218147/217343?ref=fbpr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *